AGROPOLI, SINDACO COPPOLA SU ISOLA ECOLOGICA: “PROTESTE MA A DUE PASSI CI SARA’ IMPIANTO BIOMETANO”

COPPOLA00000000
Le polemiche sull’isola ecologica che sorgerà ad Agropoli in località Malagenia non si placano, anzi, si aggiungono altri particolari alla questione. Dopo le parole del consigliere d’opposizione Agostino Abate, a parlare ai nostri microfoni questa volta è il Sindaco Adamo Coppola in risposta alle critiche arrivate nei confronti dell’Amministrazione.

Il Sindaco ha prima risposto alle critiche sul prezzo per l’acquisizione del terreno su cui verrà costruita l’isola ecologica, chiarendo che si trattano di 100mila euro per 8000 mq, per un terreno pianeggiante fronte-strada su cui è possibile intervenire semplicemente, e lo ha definito come “un affare per il Comune”.
In seguito ha parlato dell’utilità dell’isola ecologica, spiegando che i tempi di attesa per il ritiro dei rifiuti sarà praticamente nullo e che i rifiuti non rimarranno in quell’area, ma verranno trasferiti immediatamente. Secondo Coppola “l’opposizione si oppone alle cose buone per la città, ma non alle cose cattive”.

Il Sindaco di Agropoli, proseguendo, parla anche della questione del ricorso al Tar di Salerno effettuato dal Comune di Ogliastro Cilento riguardo l’isola ecologica, e tuona contro il Sindaco Michele Apolito: “In prossimità della nostra isola ecologica, lato Ogliastro della zona industriale, ci sarà la costruzione di un impianto di biometano, dove arriveranno reflui zootecnici e fognari (…) Mi viene da pensare che il problema è cercare di far fare brutta figura al Sindaco di Agropoli. L’isola ecologica non va bene, ma l’impianto di biometano va bene?”

Adamo Coppola conclude rivolgendosi ad Agostino Abate e al Sindaco di Ogliastro Cilento chiedendo di “rimanere seri, perché l’isola ecologica non sarà niente di negativo per la città”.

P.D.