Ads VIlla Franca Liungo

Campania: 4 Maggio: una data che fa da speranza per il futuro, ma non per tutti

Attualità 4 Maggio: una data che fa da speranza per il futuro, ma non per tutti
  Condividi:  
324 04/05/2020

Tra incertezze e preoccupazioni, si è arrivati al famoso 4 Maggio. Dopo circa 2 mesi passati a seguire restrizioni per il bene della salute pubblica e propria, i cittadini possono tornare a riassaporare un piccolo assaggio di libertà, grazie alla linea scelta dal Governatore De Luca, che per una volta, ha puntato sulla fiducia nei cittadini e non sul pugno duro. Le limitazioni sono ancora presenti, non è un via libera, i dispositivi di sicurezza sono obbligatori così come l’autocertificazione, e fra paure di un nuovo esodo dal Nord e dubbi sul futuro economico del paese, i cittadini dovranno usare il buon senso.

Da oggi, i runner dalle 6 alle 8 e 30 hanno potuto correre, le passeggiate non saranno più limitate a sotto casa e con fasce orarie, e si potrà tornare a vedere persone con cui abbiamo legami affettivi, da cui il virus ci ha separato per mesi. Oggi, 4 Maggio, riparte anche una fetta dell’economia del Bel Paese, nonostante i mille dubbi. Bar, ristoranti e simili stanno già operando nuovamente grazie alla consegna a domicilio e soprattutto, all’asporto, per cui si è tanto protestato e che è stato deliberato all’ultimo momento. A riaprire i battenti sono anche l’edilizia, la manifattura e l’ingrosso legato a esse.

Ma questa ripartenza purtroppo, non vale per tutti. Il virus, ha fatto tante vittime fisicamente, ma economicamente non è stato da meno. Tanti non hanno scelto di riaprire, tanti non apriranno mai più, svariate attività hanno deposto le armi, e chi ci ha rimesso tutto attende un intervento deciso dal Governo. Il nostro paese è stato colpito con un fendente preciso e affilato, ma gli italiani hanno sempre saputo rialzarsi, e oggi, una nuova luce di speranza potrà tornare a illuminare il nostro futuro, restando sempre vigili, perché il nemico non è ancora sconfitto.