Agropoli: A breve al via gli interventi di adeguamento del Pala “Di Concilio”

Attualità A breve al via gli interventi di adeguamento del Pala “Di Concilio”
  Condividi:  
255 04/08/2020

Completato l’iter per procedere ai lavori di adeguamento dell’impianto sportivo “A. Di Concilio” in via Taverne. Si attende solo di affidare la gara d’appalto. Gli interventi previsti mirano a risolvere alcune problematiche a carico della struttura sportiva, che ospita nel corso dell’anno una serie di eventi sportivi, tra i quali il campionato di basket di serie C gold, al fine di renderla più confortevole e funzionale.

In particolare sono previsti:

  • Rifacimento facciate con interventi di coibentazione e di tipo cromatico;
  • Adeguamento impianto trattamento aria/condizionamento;
  • Rifacimento linee pluviali con convogliamento acque piovane;
  • Pulitura e lucidatura parquet/area di gioco;
  • Rimontaggio tribune parte posteriore canestri con ampliamento posti a sedere;
  • Sistemazione esterna.

    I lavori prevedono una spesa di 320.000 euro, finanziati con mutuo contratto presso Cassa Depositi e Prestiti. La tempistica è pari a 150 giorni.

    «A breve – spiega il sindaco Adamo Coppola – inizieremo gli interventi di adeguamento del Palazzetto “Di Concilio”, per risolvere alcune criticità. Tra queste, le fastidiose infiltrazioni. Si agirà sul condizionamento e la coibentazione, portando così maggiore comfort di permanenza nella struttura, a seconda della stagione. E poi verrà operato un trattamento specifico per il parquet e l’aggiunta delle tribune, già presenti in passato. Insomma un bel restyling, per dare maggiore dignità ad una tra le strutture  fiore all’occhiello della nostra città».

     

    «Grazie ai suoi impianti – afferma il consigliere con delega allo Sport, Giuseppe Cammarota – Agropoli può dare molto spazio agli eventi sportivi che in epoca non segnata dal Covid-19, iniziavano in primavera per terminare talvolta in autunno, richiamando in città migliaia di persone. E per fare questo c’è bisogno che le strutture siano manutenute in modo da essere sempre efficienti. Al termine dei lavori, il nostro palazzetto sarà ancora più funzionale».