Cilento: Campania zona rossa: malumori dei cittadini e commercianti

Attualità Campania zona rossa: malumori dei cittadini e commercianti
  Condividi:  
566 14/11/2020

Dopo una lunga serie di polemiche di carattere nazionale, è arrivata nella giornata di ieri, da parte del governo centrale, la decisione di rendere la regione Campania zona rossa. Il  lockdown inizierà a partire dalle da domani 15 Novembre.

In un primo momento, era nell’aria la possibilità per la Campania di restare in zona gialla per via dei contagi presenti in grande numero in zone definite e più metropolitane come Napoli e Caserta, che poi sarebbero diventate zona rossa con un’ordinanza del Governatore De Luca. Ma il Governo ha anticipato l’ente regionale con questo nuovo scenario, che nelle aree meno colpite dal Covid ha suscitato la rabbia di tanti.

Anche nel Cilento, questo nuovo lockdown potrebbe creare ancora ulteriori danni ad un’economia già a pezzi. Il malumore per la zona rossa è generale, e condiviso da tanti. I cittadini hanno reagito negativamente, e chiedono ad alta voce una mobilitazione dei Sindaci cilentani per risolvere una situazione che il nostro comprensorio non può sopportare, ipoteticamente conferendo con il Governo per farlo rientrare in zona gialla, vista il numero di positivi al Coronavirus molto inferiore a quelli presenti nel resto della regione.

Non ci sono le condizioni per un nuovo lockdown, il Cilento è stato già martoriato e non merita nuovamente di sopperire e affondare per via di scelte sbagliate di chi ci amministra.