Ads-Elysium-lunga

Capaccio Paestum: Comuni ciclabili, istituite le zone 30

Attualità Comuni ciclabili, istituite le zone 30
  Condividi:  
149 31/03/2021

Continua l’iter verso il riconoscimento di Comune ciclabile. L’intento è promuovere un turismo sportivo e di salvaguardia dell’ambiente.

 

Continua l’iter per fare di Capaccio Paestum un Comune ciclabile. In seguito all’adesione all’iniziativa promossa dalla Fiab (Federazione italiana ambiente e bicicletta) denominata “Comuni ciclabili”, la giunta comunale, guidata dal sindaco Franco Alfieri, ha istituito la Zona 30 per Piana Paestana e per Capaccio centro storico, nonché le relative porte d’accesso. Un passo importante nella direzione di una mobilità sostenibile.

La Zona 30, infatti, rientra in una politica di mobilità per le strade locali che promuove gli spostamenti non solo in bicicletta ma anche a piedi e con i mezzi pubblici. La Zona 30 Piana Paestana comprende le frazioni di Capaccio Scalo, Cafasso, Borgo Nuovo, Paestum e Licinella, mentre la Zona 30 Capaccio centro storico comprende il centro storico della Città e l’adiacente espansione. Prossimo step è la condivisione della proposta da parte dell’amministrazione provinciale, quale ente gestore delle strade d’accesso ai centri abitati interessati.

«Ottenere il riconoscimento di Comune ciclabile – spiega il sindaco Alfieri – permetterà alla nostra Città di essere inserita nella rete nazionale delle città più adatte a essere vissute e visitate in bicicletta. In questo modo Capaccio Paestum potrà migliorare la qualità della vita dei cittadini e accrescere l’offerta turistica, promuovendo un turismo naturalistico e dello sport all’aria aperta, e aprirsi così a nuovi mercati. Tutto questo rientra in una doppia scelta politica: la promozione e la valorizzazione del territorio in tutte le sue peculiarità; l’incentivazione di un turismo rispettoso dell’ambiente».