Ogliastro Cilento: Il piccolo borgo cilentano punta alla solidarietà con “La Scatola del Sorriso”

Attualità Il piccolo borgo cilentano punta alla solidarietà con “La Scatola del Sorriso”
  Condividi:  
562 14/12/2020

 

L’Oratorio Parrocchiale “Giuseppe De Stefano” in collaborazione con il Comune di Ogliastro Cilento ha dato il via ad un progetto di solidarietà: La Scatola del Sorriso. L’iniziativa è rivolta a chi in questo periodo difficile si troverà da solo durante le feste natalizie.

Come è nata questa iniziativa?

“È nata navigando su facebook ‒dichiara la vicepresidente dell’Oratorio ‒mi è comparso un post della città di Milano dove c’era questa iniziativa dal nome “La Scatola di Natale” con il regolamento e ho pensato di adattare questa nobile idea a Ogliastro e frazioni. Mi sono resa conto che molti Comuni hanno aderito a questa iniziativa o comunque a qualcosa di simile; io stessa l’ho condivisa con la Parrocchia di Cicerale. Insieme ai volontari dell’Oratorio abbiamo deciso di sposare l’iniziativa chiamandola “La Scatola del Sorriso” e abbiamo contattato il Comune per sapere se potevano fornirci una lista anonima di persone bisognose. Per iniziare abbiamo scelto di donare un sorriso attraverso un “pensiero gentile” alle persone che vivono sole durante le feste natalizie e in questo momento difficile di pandemia. Poi chissà mi auguro che da questa iniziativa ne seguiranno altre anche più grandi perché le adesioni sono già state tante e ciò mostra la solidarietà delle persone del nostro paese. Noi volontari portiamo i pacchi al Comune dove c’è l’addetto che di solito si occupa delle consegne. C’è stata una sinergia molto forte con il Comune di Ogliastro e questo dimostra che con la collaborazione di più parti si possono raggiungere veramente dei grandi obiettivi”.

Come funziona e come si può contribuire:

Basta prendere una scatola delle scarpe e metterci dentro 1 cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino, maglione, coperta ecc.), 1 cosa golosa, 1 passatempo (libro, rivista, sudoku, matite ecc.), 1 prodotto di bellezza (crema, bagno schiuma, profumo ecc.) e 1 biglietto perché le parole valgono anche più degli oggetti, infatti, è stato definito il “Biglietto Gentile” perchè probabilmente sarà la cosa che scalderà di più il cuore di chi aprirà la scatola. Quest’ultima va infine incartata.

Qualche precisazione:

La Cosa Calda e il Passatempo: possono essere “usati” ma in buono stato ovvero pari al nuovo; il Prodotto di Bellezza: deve essere nuovo;
la Cosa Golosa: deve essere confezionata e avere una data di scadenza.
Chi vuole, può preparare più scatole, sulle quali deve essere specificato UOMO O DONNA.

Dove portarla:

Si può consegnare la scatola ai volontari

Contattare il numero 3474563860

Termine ultimo per aderire al progetto è sabato 19 dicembre 2020.

L’iniziativa verrà svolta nel rispetto delle normative Covid vigenti.

“Il gesto costa pochissimo‒si legge dal profilo social dell’Oratorio‒ il tempo dedicato non è niente ma la resa e la felicità di chi riceverà in dono queste scatole sarà immensa.
Facciamo una cosa bella da ricordare in quest’anno 2020 catastrofico e aiutiamo chi ne ha più bisogno a festeggiare il periodo natalizio con il cuore un po’ più leggero”.

L’augurio è che questa iniziativa possa divulgarsi e coinvolgere anche altre realtà.