Campania: In aumento i contagi da Covid-19. Preoccupa la Variante inglese. Lunedì scuole chiuse in tutta la regione

Attualità In aumento i contagi da Covid-19. Preoccupa la Variante inglese. Lunedì scuole chiuse in tutta la regione
  Condividi:  
519 27/02/2021

 

Sono 8 i nuovi casi di positività al Covid-19 nella città di Agropoli registrati in data odierna dall’Asl; 4 le guarigioni.

Il numero di positivi attuali sono 54 mentre i guariti, dall’inizio della seconda fase della pandemia, sono in totale 196.

Nel fine settimana raccomando ancora di più a tutti la massima responsabilità e serietà nel continuare a rispettare le prescrizioni anti-Covid19” fa sapere il sindaco Coppola.

Contagi che continuano a salire anche nel comune di Capaccio Paestum, questa sera si registrano 19 cittadini positivi al Covid che portano il numero a 132 persone contagiate nella città dei templi.

 

“Siamo, com’è del tutto evidente, di fronte a una forte ripresa del contagio- dichiara il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca-.

Sono circa 20mila i nuovi positivi in Italia ogni giorno.
In Campania, ormai da 4-5 giorni, abbiamo più di 2mila positivi al giorno: è il risultato anche dei rilassamenti che abbiamo avuto nelle scorse settimane.
Era prevedibile, era inevitabile, ma siamo un Paese nel quale a parlare un linguaggio di verità non si ha molta fortuna. Bisogna prima arrivare a sbattere la testa contro il problema. Ci siamo arrivati.
In Italia, com’è noto, abbiamo seguito la logica del “mezzo mezzo”: apri, poi chiudi, riapri, poi richiudi. Io penso che non sia la logica migliore. Io penso che sia preferibile avere una chiusura totale più lunga e avere un altro obiettivo: aprire tutto, ma aprire per sempre. Non aprire a metà e per un mese. E poi dover richiudere e poi riaprire.
Questa logica del “mezzo mezzo” sta mandando al manicomio l’Italia intera.
Oggi siamo obbligati a prendere misure drastiche.
Vi comunico che da lunedì chiudiamo tutte le scuole.
Abbiamo registrato in queste ore, in particolare negli istituti di Napoli, la presenza di casi della cosiddetta “variante inglese”. Non credo dobbiamo e possiamo aspettare che ci sia un’epidemia diffusa di Covid anche tra i ragazzi di 10-15-18 anni prima di intervenire.
Chiudiamo da lunedì, quindi, perché dobbiamo far fronte alle nuove varianti che sono emerse e perché dobbiamo completare in sicurezza la vaccinazione del personale scolastico.
Sono due motivazioni chiare, precise, che non hanno nulla di ideologico.
Voglio ringraziare con forza il personale scolastico per il lavoro straordinario che ha fatto in questi mesi, per la capacità che ha dimostrato nella gestione della didattica in presenza e in quella a distanza, per la capacità, la pazienza e la professionalità che dimostrato nella gestione di situazioni difficili. Dobbiamo esprimere gratitudine a tutti loro”.