Capaccio Paestum: Le parole del Sindaco Franco Alfieri sull’emergenza in città e sul turismo

Attualità Le parole del Sindaco Franco Alfieri sull’emergenza in città e sul turismo
  Condividi:  
997 13/04/2020

Il Sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri, è intervenuto nella nostra diretta parlando di come sta gestendo la situazione emergenziale nella città dei Templi, ma anche su cosa ha in piano l’Amministrazione per la ripresa turistica.

Riferendosi alle festività pasquali, Alfieri dichiara che “è funzionato tutto bene, da giovedì sera c’è stato un servizio di controlli H24, ed è stato un weekend di Pasqua tranquillo. Tutto nella norma, grazie al buon senso delle persone e alle Forze dell’Ordine presenti su tutto il territorio. Le regole vengono rispettate, e ci auguriamo che la nostra città possa rimanere senza ulteriori casi. A volte è una questione di circostanze, ma anche di leggerezza.

Nulla accadrà se non programmiamo. Dobbiamo già pensare al da farsi, e che nella stagione turistica 2020 non ci sarà turismo straniero ma si dovrà puntare sul turismo nazionale e regionale, riorganizzandoci e facendo qualcosa di diverso. Nulla sarà come prima, sarà una sofferenza, e si metteranno in campo risorse economiche notevoli. Ci auguriamo che ci sia il superamento della crisi sanitaria e una ripresa della vita. Attendiamo con grande ansia come evolve la situazione. Il grosso delle attività turistiche puntano sul mare, sul Cilento e sulla nostra costa. Cercheremo di attrarre più turisti possibili e con norme che ce lo consentono.

Queste le riflessioni di Franco Alfieri sulla ripresa turistica di Capaccio Paestum ma non solo. Infatti, il Sindaco interviene anche sul protocollo d’intesa firmato qualche mese fa con Agropoli e Castellabate: “C’era la volontà di porre azioni comuni per il turismo e le riprenderemo con forza. Queste città non hanno nulla da invidiare ad altre parti del mondo. Credo che abbiamo la possibilità di essere competitivi con ogni altra località d’Italia. Se facciamo squadra non abbiamo bisogno di nessuno. Il protocollo d’intesa, che purtroppo non è stato presentato a causa della situazione, verrà presentato nei prossimi mesi e scriveremo una pagina importante per il nostro territorio.