Agropoli: Mutalipassi è Sindaco, ma continuano i controlli sui voti di lista e sulle preferenze

Attualità Mutalipassi è Sindaco, ma continuano i controlli sui voti di lista e sulle preferenze
  Condividi:  
935 17/06/2022
Cilento Channel in Regione Campania sul canale 180 dal 1° luglio 2022

Dopo tre giorni di verifiche sui verbali che hanno portato alla scoperta di 276 schede votate in più di quelle vidimate distribuite tra diversi seggi, con la richiesta del presidente della Commissione elettorale di procedere al riconteggio delle schede nella sezione 21 per le gravi anomalie riscontrate nei verbali, tenuto conto del margine di voti acquisito da Mutalipassi nello scrutinio si è disposta comunque la proclamazione dell’elezione al primo turno del sindaco. Bisognerà invece attendere ancora qualche giorno per avere un quadro definitivo per l’assegnazione dei seggi in consiglio comunale. Nel suo ormai abituale post mattutino Raffaele Pesce ha dato indicazioni precise sullo stato della situazione: “i lavori della commissione oggi  procedono con la verifica dei verbali elettorali (non delle schede) per quanto concerne i voti  alle liste ed ai singoli candidati alla carica di consigliere. 

Appena acquisiremo i verbali della commissione li divulgheremo, dando modo a tutti i cittadini di prendere atto delle “incongruità” rilevate dallo stesso presidente e dalla commissione tutta, unitamente alle nostre osservazioni ed istanze  prodotte.

Al contempo, date le riscontrate incongruità, acquisiremo i verbali dei singoli seggi e verificheremo tutti gli estremi di irregolarità, di nullità, di annullabilità e di eventuale illiceità riscontrabili, nonché  le scelte da prendere a tutela del voto e della volontà democraticamente espressa”. 

Va ricordato infatti che la verifica è necessaria anche per definire l’assegnazione dell’ultimo seggio in Consiglio comunale attualmente conteso tra Gerardo Santosuosso (Lista La Porta) e Riccardo Milillo (Liberi e Forti).

Raffaele Pesce chiude il suo post ricordando che “il civismo parte dalla divulgazione della conoscenza. 

Iniziamo un cammino di trasparenza e rispetto della legalità  dal quale non ci allontaneremo mai”.