Paestum: Nomina direttore Parco Archeologico Paestum e Velia: C’è il bando internazionale

Attualità Nomina direttore Parco Archeologico Paestum e Velia: C’è il bando internazionale
  Condividi:  
347 13/05/2021

 

Il Ministero della cultura ha indetto una selezione pubblica internazionale per il conferimento dell’incarico di direttore sia per il Museo delle Civiltà (Roma), sia per il Parco archeologico di Paestum e Velia (Capaccio Paestum, Salerno).

“Al via il bando internazionale per i direttori di due siti straordinari: il Museo delle Civiltà all’EUR, dove sono conservati reperti eccezionali provenienti da culture di tutto il mondo e testimonianze preziose della preistoria del nostro Paese, e il Parco Archeologico di Paestum e Velia, che con i suoi templi greci da secoli affascina i viaggiatori e oggi ha conosciuto un deciso rilancio e anche la ripresa di nuove, importanti campagne di scavo”. Così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha commentato l’avvio della procedura di selezione; il bando è online sul sito del MiC e gli interessati a partecipare alla selezione potranno presentare la propria candidatura fino al prossimo 20 giugno, seguendo le istruzioni al link cultura.gov.it/selection. Le candidature verranno esaminate da una commissione di valutazione, composta da cinque membri di esperti di chiara fama nominati dal ministro, da cui sarà selezionata una terna di nominativi da sottoporre al Direttore Generale Musei per la scelta finale.
Del Parco archeologico di Paestum e Velia fanno parte l’area archeologica di Paestum, l’area archeologica e il museo narrante di Foce Sele, il Museo archeologico nazionale di Paestum e il Parco archeologico di Elia Velia. Il comunicato stampa mette in evidenza che fino all’inizio della pandemia, il Parco Archeologico di Paestum e Velia, ha conosciuto una crescita costante del numero dei visitatori, ben al di sopra della media nazionale, fino ad arrivare al primato di 450.000 ingressi nel 2019. Tutto il Cilento attende con ansia di conoscere il successore di Gabriel Zuchtriegel, il quale avrà un incarico a tempo determinato di quattro anni rinnovabile per un ulteriore quadriennio e dirigerà dei siti archeologici che sono patrimonio mondiale UNESCO.
Paestum è l’antica città greca di Poseidonia, fondata alla fine del VII secolo a.C. e dedicata a Poseidone, dio del mare, conserva ancora oggi alcuni eccezionali templi dorici. La città, che ebbe un grande sviluppo commerciale, fu fondata dai coloni di Sibari, provenienti dalla città sulla costa ionica della Calabria.
Velia, in greco Elea, nacque nel 540 a.C., quando una spedizione di coloni focesi, esuli dalla città di Focea (in Turchia), giunse sulla costa tirrenica della Lucania e sviluppò una città su un promontorio affacciato sul mare. Nell’area dell’acropoli sono visibili i resti di un Tempio ionico, del teatro risalente al III secolo a.C. e delle Terme Adrianee (II secolo d.C.). Elea vide il fiorire di una scuola filosofica presocratica: la scuola eleatica. Parmenide ne fu il fondatore e Zenone fu il suo illustre discepolo. Entrambi nativi di Elea, sono considerati tra i maggiori filosofi greci, padri delle radici della razionalità occidentale.