Ascea: Non ce l’ha fatta la piccola Sharon, la bimba nata prematura a 24 settimane da mamma positiva al covid e non vaccinata 

Attualità Non ce l’ha fatta la piccola Sharon, la bimba nata prematura a 24 settimane da mamma positiva al covid e non vaccinata 
  Condividi:  
2120 08/09/2021

 

Non ce l’ha fatta la piccola Sharon, la bimba nata a seguito della positività al Covid della mamma non vaccinata che lo scorso mese di agosto arrivò in condizioni critiche presso l’ospedale San Luca di Vallo della Lucania e poi trasferita presso il Policlinico di Napoli. Le  condizioni di salute della giovane mamma apparvero subito gravi tanto da richiedere il trasferimento in un ospedale del napoletano per far nascera la piccola. La donna, 25nne originaria di Montano Antilia, ma residente ad Ascea, giunse  intubata e in condizioni gravi e i medici la operarono subito  per far nascere la bimba, molto prematura, di 24 settimane.  “La giovane – come spiegò Giuseppe Bifulco, direttore del dipartimento ad attività integrata materno infantile dell’Azienda Ospedaliera Federico II di Napoli – arrivò in condizioni molto gravi. La piccola, nonostante il parto prematuro, versava già allora in  condizioni critiche”. 

Anche l’amministrazione comunale di Ascea e i dipendenti tutti sono vicini al dolore che ha colpito la famiglia Palmigiano per la perdita della piccola Sharon. Le nostre preghiere – fanno sapere- vanno  alla madre affinché guarisca al più presto e alla famiglia tutta. 

Dal Policlinico di Napoli invece ancora una volta ripetono l’appello a tutte le donne incinte: “Non bisogna avere paura della vaccinazione, non bisogna aspettare e farla subito, sappiamo che non succede nulla a loro e al feto”.