Palinuro: Opere abusive: scatta il sequestro dei carabinieri

Attualità Opere abusive: scatta il sequestro dei carabinieri
  Condividi:  
221 22/03/2022

 

I Carabinieri della Stazione di Centola Palinuro hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal giudice per le indagini preliminari su richiesta della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania nei confronti di un soggetto del luogo ritenuto responsabile di aver costruito, in violazione delle leggi sull’edilizia e sulla tutela ambientale, delle unità immobiliari a scopo abitativo all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Cilento, zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed ambientale.
Le opere sequestrate sono composte da quattro unità abitative, un garage, due tettoie con funzioni di deposito, nonché varie opere esterne quali una piscina, pavimentazioni esterne, recinzioni e cancelli.
Nel provvedimento di sequestro si legge che l’uomo “in assenza del permesso di costruire … e disattendendo l’ordinanza di sospensione lavori emessa dall’UTC di Centola, realizzava con una serie di opere abusive, proseguite fino all’attualità, una lottizzazione abusiva, con alterazione rilevante e permanente dello stato dei luoghi”.
L’attenta e costante opera di monitoraggio effettuata dalla Stazione Carabinieri di Centola Palinuro, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, ha permesso l’emissione del provvedimento di sequestro.