Cilento: UNIONE COMUNI, FISSATO L’UNICO CONSIGLIO UNIONALE DEL 2022

Attualità UNIONE COMUNI, FISSATO L’UNICO CONSIGLIO UNIONALE DEL 2022
  Condividi:  
225 23/12/2022

“Finalmente fissato il primo ed unico consiglio dell’unione comuni Paestum Alto Cilento!”. E’ quanto dichiarato dal consigliere comunale agropolese Raffaele Pesce che ne è rappresentante (ancora senza convalida) e che più volte ha attenzionato stampa ed opinione pubblica sulle inadempienze dell’Unione: “Nessun altro consiglio è stato convocato nell’anno, benché l’articolo 26 comma 5 dello statuto unionale disponga che Il consiglio si riunisce in seduta ordinaria almeno due volte l’anno per l’approvazione del bilancio di previsione e per l’approvazione del rendiconto” scrive Pesce. Il consiglio si terrà il 27 dicembre alle ore 17.00 presso il palazzo baronale De Concilis a Torchiara per discutere dell’ingresso unionale di altri 3 comuni: Albanella, Castelnuovo Cilento ed Omignano. Da 11 comuni facenti parte dell’unione dunque si passerà a 14. A seguire la convalida dei rappresentanti del comune di Agropoli, Rutino, Prignano Cilento e Cicerale. Secondo l’ordine del giorno si passerà all’elezione del nuovo presidente del Consiglio unionale e si proseguirà con: l’approvazione del bilancio armonizzato 2022/2024 e DUP 2022/2024; approvazione del rendiconto dell’esercizio finanziario 2021; ripiano disavanzo amministrazione dl. sentenza n.80/2021 (FAL) della corte costituzionale; ricognizione periodica delle partecipazioni pubbliche; presa d’atto richiesta comune di Agropoli relativa alla funzione di igiene urbana. Provvedimenti. Il consigliere Raffaele Pesce ancora una volta critica l’operato amministrativo dell’Ente e chiarisce che “Il rendiconto della gestione è deliberato entro il 30 aprile dell’anno successivo dall’organo consiliare, tenuto motivatamente conto della relazione dell’organo di revisione. La proposta è messa a disposizione dei componenti dell’organo consiliare prima dell’inizio della sessione consiliare in cui viene esaminato il rendiconto entro un termine, non inferiore a venti giorni, stabilito dal regolamento di contabilità. La norma si applica agli Enti locali, tranne, devo desumere da atti e comportamenti, all’unione dei comuni Paestum Alto Cilento – continua il consigliere – soltanto in data 7 dicembre ho ricevuto due pec di deposito della documentazione relativa al Rendiconto ed al Bilancio di previsione, sprovvista, ad oggi, dei pareri del comitato dei revisori che ho formalmente che ho formalmente richiesto. Ieri, via pec, ho ricevuto il parere sulla proposta del bilancio di previsione 2022/2024 ampiamente fuori termine”.