CAPACCIO SCALO: ARRESTATO DAI CARABINIERI PER FURTO IN ABITAZIONE

 

carabinieri1

 

Importante risultato al contrasto al fenomeno dei reati predatori messo in atto dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, che nella notte del 23 luglio 2016, a Capaccio Scalo, hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato I.G , 29enne, del luogo.
I militari della Stazione di Capaccio Scalo, nel corso di un servizio di controllo del territorio e per repressione dei delitti contro il patrimonio, nel transitare in via Licinella presso lo stabile di proprietà dell’Istituto Diocesano Sostentamento Clero di Vallo della Lucania, già adibito a centro di accoglienza “Caritas”, sorprendevano il predetto all’interno dell’immobile mentre era intento ad allontanarsi con un condizionatore d’aria asportato poco prima dalla struttura.
Nel corso dei successivi accertamenti, ed a seguito di perquisizione domiciliare, gli operanti hanno rinvenuto un ulteriore condizionatore d’aria asportato sempre nelle ore notturne dalla medesima struttura.
L’uomo un incensurato del posto aveva approfittato dell’orario notturno per accedere nel citato immobile e smontare con tutta calma la refurtiva che, una volta recuperata, è stata restituita agli aventi diritto.
L’arrestato, dopo le operazioni di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno è stato condotto presso le aule del Tribunale cittadino, ove nella stessa mattinata è stata celebrata l’udienza con il rito direttissimo, conclusasi con la convalida dell’arresto e la sottoposizione dell’indagato alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.
Continuano intanto i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di Agropoli per contrastare i reati predatori lungo la fascia costiera.

C.S.

Agropoli, accoglienza viaggiatori Cilento Blu Club

 

13820707_10210091053983250_311256942_n.jpg13816941_10210091055863297_1477315344_n.jpg13820362_10210091056103303_358844467_n.jpg

 

I viaggiatori di “Cilento Blu Club” in arrivo ad Agropoli con ItaloBus accolti dalla Pro Loco SviluppAgropoli.

Cilento Blu Club, il tuo trasporto nel cuore del Mediterraneo”, promosso e finanziato dalla Regione Campania con risorse regionali e fondi del Mibact, è realizzato attraverso l’Ept Salerno. Nello specifico, fino al 12 settembre 2016, con l’acquisto del biglietto unico, i passeggeri possono partire con Italo dalle principali città d’Italia (Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma e Napoli) e proseguire il viaggio da Salerno con ItaloBus verso Agropoli con arrivo alla stazione degli autobus di via Salvo D’Acquisto.

Su richiesta dell’Assessorato al Turismo, dell’Ept Salerno e dell’Unpli (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia), la Pro Loco SviluppAgropoli, con la collaborazione del Comune di Agropoli, ha provveduto ad allestire un punto di accoglienza presso il terminal bus di Via Salvo D’Acquisto, dove i viaggiatori troveranno personale che fornirà tutte le informazioni utili per il soggiorno nella città di Agropoli.

«Il nostro intento – afferma il sindaco Franco Alfieri – è porre in essere un’efficiente organizzazione di accoglienza, frutto della sinergia tra Regione, Ept Salerno, operatori di trasporto ed il Comune con il prezioso supporto della Pro Loco SviluppAgropoli».

«Scopo dell’iniziativa – afferma Aldo Olivieri, presidente della Pro Loco – è quello di completare adeguatamente il servizio offerto della Regione Campania, facendo in modo che i turisti-viaggiatori, una volta raggiunta la loro meta, possano iniziare a muoversi agevolmente, oltre a ricevere una serie di informazioni turistiche che vanno dalla comunicazione degli eventi in programma nel periodo di soggiorno alla promozione delle attività che è possibile svolgere ad Agropoli e dintorni».

C.S.

AGROPOLI, ARRESTATI DAI CARABINIERI DUE PREGIUDICATI PER FURTO SU AUTOVETTURA

FOTO MAROTTA.pngFOTO MAROTTA 2.png

Incessante l’attività di controllo del territorio e di contrasto ai reati predatori messa in atto, durante l’estate, dalla Compagnia Carabinieri di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna. Nella mattinata di oggi, 21 luglio 2016, ad Agropoli, i militari della Compagnia cilentana hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Vallo della Lucania, su richiesta della Procura cittadina, traendo in arresto i germani agropolesi, entrambi pregiudicati: Marotta Rinaldo di 29 anni e Marotta Sergio di 27 anni, responsabili in concorso tra loro di tentato furto aggravato in danno di un autovettura in sosta nel comune di Montecorice.

I fatti contestati ai Marotta risalgono al 7 luglio u.s., quando una signora di Montecorice si era recata al mare, unitamente alla figlia, nei pressi della spiaggia sottostante il parco “punta capitello”, e notava uno dei citati pregiudicati che frantumava con un oggetto contundente il vetro della propria autovettura, una Toyota Yaris, parcheggiata nelle vicinanze, mentre il complice osservava in maniera agitata i bagnanti sulla spiaggia, fungendo da “palo”. I due alle urla della donna si davano a precipitosa fuga a bordo del veicolo utilizzato, una Fiat Punto di colore bianco, nel tentativo di sottrarsi alla cattura. La vittima subito constatava che i predetti avevano anche danneggiato la serratura del lato guida del veicolo con un oggetto da scasso che l’aveva resa inutilizzabile. Le immediate indagini svolte dai militari della Stazione di Santa Maria di Castellabate, agli ordini del Maresciallo Musto, e coordinate dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, consentivano di risalire in tempi rapidi all’autovettura utilizzata dai malfattori e all’identificazione dei pregiudicati, le cui foto segnaletiche venivano mostrate alla persona offesa che li riconosceva inconfutabilmente negli autori del tentato furto. Gli elementi raccolti ed i gravi indizi di colpevolezza a carico di entrambi i pregiudicati, uno dei quali con precedenti specifici, hanno consentito di ottenere l’emissione del provvedimento restrittivo che è stato eseguito nelle prime ore della mattinata. Il Marotta Rinaldo è stato associato presso la casa circondariale di Vallo della Lucania, mentre Sergio è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Rinaldo era stato già arrestato, il 18 maggio u.s., dai militari del NOR per resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, in occasione dell’accompagnamento di un congiunto presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari.

C.S.

 Agropoli, sequestrata un’area di ristoro abusiva

immagine sequestro.jpg

Costante l’impegno dei militari dell’Ufficio circondariale marittimo – Guardia Costiera di Agropoli diretto dal Tenente di Vascello (CP) Gianluca SCUCCIMARRI nell’assolvimento delle attività d’istituto finalizzate a scongiurare illeciti in violazione delle norme a tutela del demanio marittimo e dell’ambiente marino e costiero.

Al termine di una lunga indagine finalizzata alla prevenzione e repressione di illeciti perpetrati in danno del demanio marittimo, i militari della Guardia Costiera di Agropoli hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria una persona per essersi resa responsabile di aver abusivamente occupato spazio demaniale marittimo con un veicolo destinato alla vendita e somministrazione di alimenti che sostava, da oltre un mese, in prossimità del porto del Comune di Agropoli (SA) unitamente ad arredi per la consumazione degli alimenti preparati.

Nella giornata odierna, pertanto, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, i militari della Guardia Costiera, unitamente ai militari del Comando Stazione Carabinieri di Agropoli (SA) coordinati dal Capitano Francesco MANNA eseguivano il provvedimento di sequestro del veicolo e degli arredi rinvenuti che, di fatto, apparivano rivestire le caratteristiche proprie di “un’area di ristoro” sprovvista di titolo autorizzativo.

Il personale della Guardia Costiera di Agropoli, dispiegato su tutto il territorio di giurisdizione che si estende per 70 chilometri circa dalla foce del fiume Sele del Comune di Capaccio (SA) sino alla località “torre del telegrafo” del Comune di Ascea (SA), continuerà l’attività di controllo ed eventuale repressione di fenomeni contra legem.

C.S.

Agropoli, nasce la nuova sede della pizzeria DaZero che sarà inaugurata Sabato 23

 

la squadra di DAZERO.jpg

Volevano creare una pizza che parlasse cilentano e ci sono riusciti. Ecco perchè la pizzeria DaZero è ormai sinonimo di qualità, attenzione al territorio, cura dei dettagli. Lo confermano i buongustai che ogni giorno la scelgono, disposti anche a fare molti chilometri pur di raggiungerli a Vallo della Lucania.
Ma le sfide sono belle se si rinnovano e se vanno incontro alle richieste, così nasce la nuova sede di DaZero in versione mare, forte di una rete fitta formatasi con tanti produttori cilentani.
Sabato prossimo, alle ore 21, sarà inaugurata la nuova sede di Agropoli, in Località Mattine presso la Cittadella del Gran Sole.
“Abbiamo sempre voluto portare tutto il Cilento possibile nelle nostre pizze ed ecco che seppure raddoppiamo la nostra sfida restiamo nel nostro territorio, in quella che è – a tutti gli effetti – una porta di ingresso ufficiale. Continueremo a seguire le linee tracciate fino ad ora: alta qualità, materia prima locale e proveniente da agricoltori ed artigiani cilentani, oltre che attenzione per le farine e le lievitazioni”. Concordano su tutto i tre volti che compongono DaZero: Giuseppe Boccia, Paolo De Simone e Carmine Mainenti, che – con la loro squadra – sono pronti a portare avanti quella che è una stagione del tutto nuovo per la pizza: d’autore e di territorio.

 

C.S.

Agropoli, Venerdì 22 Luglio “Reality and Fashion Show for designer In Tour” presso il Lido Atlantide

IMG-20160718-WA0000.jpg
Il programma più In e alla moda del momento ideato da Emanuele Sicignano e con la Direzione Artistica di Lucio Jack Di Filippo arriva ad Agropoli. Sarà il Lido Atlantide ad ospitare questa importante kermesse con una passerella d’eccezione che arriverà fino in acqua. Tanti saranno gli stilisti che ne prenderanno parte, Anna Capillari, Marzia Minicucci e Gianni Cirillo. Immancabile performance  dell’accademia di moda e design di Maria Mauro, partnership ufficiale, e ancora Marina Di Mario del Brand Matilda Costumi e il brand A Te 17.
Ospiti speciali Maria Nanette e Claudio Lucarelli del brand Sensual Light famosi per aver vestito star del cinema. Hair stylist Althea.Make up artist Accademia NuovaElite. Coreografa ufficiale Maria Carmen Staffmm. Durante la serata si susseguiranno tanti ospiti del mondo della Moda e dello spettacolo e la scuola di ballo Havana Dance di Valentina Montone. L’evento, presentato da Sergio Vessicchio e Alessandra D’Orsi, sarà trasmesso in diretta su Cilento Channel canale 636 del digitale terrestre.
A fine serata spettacolo pirotecnico.
Dj set Tony Corrente.

Agropoli, il 25 Luglio presentazione del libro “Dire, Fare.. Ringraziare”ag

IMMAGINE.jpg

In questi giorni su Facebook gira una foto di un fiore con sopra questa frase: “non sono le persone felici ad essere grate, ma quelle grate a essere felici”.

Se ovviamente nulla è casuale, utilizziamo queste parole per comunicarvi che ad Agropoli, sul Lungomare San Marco, il 25 luglio alle ore 20:00 incontreremo Assunta Corbo e presenteremo il suo social book, Dire, Fare… Ringraziare, edito da Do it human.

Un libro sulla gratitudine con la prefazione di Richard Romagnoli è quello che stavolta con grande piacere andiamo a inserire nella rassegna Storie di Sera al Serenella.

Il consiglio è di non perdervi assolutamente questo incontro organizzato da L’ArgoLibro. Segnatelo sulla vostra agenda, sullo smartphone. Ricordatevelo, è importante. È un incontro con la gioia.

Indossate abiti comodi e informali, perché dopo potrete seguire Assunta in spiaggia e partecipare a una piccola meditazione che vi metterà in contatto con la gratitudine.

Attraverso la gratitudine si vive nella gioia: questo è il forte messaggio per ognuno di noi.

Questo è il tema trattato da Assunta Corbo, giornalista, blogger, autrice e speaker, che vive e lavora a Milano.

Prima di incontrarla lunedì al Serenella, le abbiamo rivolto la breve intervista che segue.

Che cosa rende “Dire, Fare… Ringraziare” un libro migliore degli altri?

Credo fortemente che ogni libro abbia una propria essenza. Ogni pagina scritta accompagna il lettore in un viaggio. “Dire, Fare…Ringraziare” è un viaggio nella gratitudine. È un libro nato dal cuore e dalla mia esperienza, era tutto dentro di me. Pagina dopo pagina racconto come io ho scoperto la gratitudine e il potere straordinario che ha di trasformarci e farci vivere meglio. C’è la mia storia che può essere quella di chiunque altro. È facile identificarsi.

Perché si dovrebbe leggere?

Perché è un libro che fa compagnia. È un amico sincero. È un diario su cui prendere nota, un volume da consultare per poter ritornare a uno stato di gratitudine quando si perde la strada. Oltre alla mia storia e ad alcuni dati scientifici sul potere della gratitudine, sono indicati esercizi pratici da portare subito nella propria quotidianità.

Che argomenti tratta?

La gratitudine è il filo conduttore di tutto il libro. Ho scoperto la forza di questo sentimento a fine 2012 dopo un periodo di buio di quelli che capitano a tutti nella propria vita. Da allora ho continuato a studiarne ogni aspetto fino a scoprire che c’è un’ampia letteratura – soprattutto americana – sul tema. Ho intervistato psicologi e ricercatori stranieri e ho testato su di me e sulle persone che amo alcune delle pratiche che vi sono raccontate. Parla di gratitudine, quindi. Ma anche di felicità e di come riuscire a trovare l’atteggiamento giusto anche nei momenti di difficoltà. Ho dedicato un capitolo anche ai bambini perché da loro è importante cominciare. Sono il nostro futuro.

Perché è così innovativo?

La parte più innovativa è certamente il suo essere un social book. Al suo interno, infatti, ci sono alcune citazioni con una grafica gradevole. L’invito al lettore è di scattare una foto e condividerla sui social media. Perché la gratitudine va condivisa. È un sentimento importante che illumina la vita di tutti noi.

Che cosa offre al lettore?

Sicuramente un nuovo punto di vista. Un cambio di prospettiva rispetto alla quotidianità. Quando siamo grati – che per me non è il semplice “grazie” di cortesia ma molto di più – allora ci sentiamo ricchi, indipendentemente da ciò che possediamo. Svegliarsi al mattino, avere dell’acqua da bere, avere un tetto sopra la testa e, nel caso di chi vive ad Agropoli, nel meraviglioso Cilento, vedere il mare… sono ottimi motivi per esser grati e sentirsi ricchi davvero.

Cosa faremo con te il 25 luglio dalle ore 20:00 al Bar Serenella di Agropoli?

Percepiremo lo stato di gratitudine autentico. Quello di cui parlo nel libro e che porto in giro nei miei workshop che tengo in tutta Italia. La gratitudine è un sentimento che spesso sottovalutiamo. Durante la serata racconterò perché ci fa stare cosi bene, cosa dicono i medici e i ricercatori su questo tema e guiderò a vedere le cose da un altro punto di vista. Spiegherò il potere del diario della gratitudine – una delle tecniche più potenti e uniche – e come farlo. Faremo anche una piccola meditazione in spiaggia che farà “sentire” la gratitudine. E poi, un piccolo dono. Una sorpresa da portare a casa e tenere con sé.

Per seguire Assunta Corbo e rimanere in contatto con lei potete visitare il sito www.assuntacorbo.com

M. Elena Esposito

AGROPOLI E MATINELLA: DUE ARRESTI DEI CARABINIERI

carabinieri1

Il 13 e 14 luglio scorsi, ad Agropoli e Matinella, i Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, hanno tratto in arresto L.E., 32enne, pregiudicato di Agropoli e M.R., pregiudicato marocchino domiciliato ad Albanella, entrambi responsabili del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

In particolare, nel primo caso, i Carabinieri della Stazione di Agropoli sono intervenuti presso un bar del centro cittadino per bloccare e trarre in arresto un giovane italiano, noto alle forze dell’ordine, che, dopo una lite scaturita per futili motivi, aveva aggredito un avventore opponendo altresì resistenza ad un appartenente alla locale Polizia Municipale, intervenuto nel tentativo di calmare gli animi.

Il magrebino, invece, nella notte del 13 luglio, dopo aver minacciato il gestore di un bar di Matinella, in evidente astato di ebbrezza, aggrediva a calci e pugni i Carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo, immediatamente intervenuti sul posto in soccorso alla vittima.

A seguito delle convalide degli arresti, al termine della celebrazione del rito direttissimo, eseguite presso le aule dei Tribunali di Vallo della Lucania e Salerno, a L.E. è stato imposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, mentre allo straniero non è stata applicata nessuna misura cautelare.

C.S.