Agropoli, un’iniziativa per il sociale organizzata dal Meetup Cittadini 5 Stelle Agropoli: presente anche il consigliere regionale Luigi Cirillo 

LEGGE 5 STELLE
Ieri domenica 28 Ottobre, nel Borgo di Agropoli, il Meetup Cittadini 5 Stelle Agropoli insieme al portavoce comunale 5 Stelle Consolato Natalino Caccamo, ha organizzato un’iniziativa per il sociale, coinvolgendo importanti realtà associative che nel sociale operano, con la finalità di far conoscere le problematiche dei sordomuti e di agevolare l’inclusione sociale delle persone sorde, sordo-cieche e con disabilità uditiva in generale, per quanto riguarda il mondo del lavoro, dei trasporti, dell’istruzione e soprattutto la fruizione del patrimonio artistico culturale. Tra i relatori e promotori anche ViviCilento, società tra l’altro con fini turistici di promozione del territorio e di ospitalità, che in tale logica ha affrontato il tema dal punto di vista delle forme di turismo accessibile e dell’inclusione ad Agropoli. Dopo una breve e simbolica visita del bellissimo Castello di Agropoli, si è tenuta presso la Sala dei Francesi del Castello la tappa del Tour #Riconoscilalis del consigliere regionale 5 Stelle Luigi Cirillo. Domenica è stata solo parte della conclusione di quanto stabilito in prima battuta in Commissione Politiche Sociali e poi in Regione Campania lo scorso luglio, dove venne riconosciuta e quindi approvata la Lingua dei Segni Italiana. Con questa Legge la Regione Campania ha colmato un vuoto normativo e offerto risposte concrete ai circa 10 mila cittadini diversamente abili in Campania e ha aperto anche un’importante occasione di promozione turistica verso il turismo accessibile. Il Consigliere regionale 5 Stelle Luigi Cirillo, facente parte della Commissione Politiche Sociali e quindi tra i primi firmatari del provvedimento, ha deciso di fare tappa anche ad Agropoli collaborando con il Meetup Cittadini Cinque Stelle di Agropoli per lavorare alla diffusione di questo importante passo in avanti nel riconoscimento della Lingua dei Segni anche nell’ambito turistico.Tra i relatori anche membri delle associazioni Cilento4All, Tripmetoo, Open Source.

REDAZIONE

Annunci

Sassano, Meetup 5 Stelle: avviato un progetto di “Cittadinanza Attiva”

 

sassano
“Fiduciosi per il risultato elettorale conseguito alle recenti elezioni politiche del 4 marzo 2018, a Sassano è stato avviato un nuovo progetto di “Cittadinanza Attiva” al quale hanno aderito numerosi cittadini-inizia così la nota stampa degli Attivisti del Gruppo MoVimento Cinque Stelle Vallo di Diano / Sassano- gli attivisti che condividono il percorso politico del Movimento 5 Stelle hanno deciso di riunirsi in un unico Gruppo aderente al Meetup “Amici di Beppe Grillo Vallo di Diano” per portare avanti in maniera coesa, tutte le iniziative volte alla tutela della legalità, beni comuni, e contribuire al rilancio economico, turistico e culturale del Territorio-fanno sapere- Legalità, trasparenza, beni comuni, lavoro e futuro sono i temi cardine dell’attività che verrà posta in essere dagli attivisti di Sassano. Il nostro Gruppo – afferma Daniele Brando – “si propone come canale attraverso il quale, Cittadini consapevoli mettono a disposizione della collettività, le proprie idee, energie, esperienze e, soprattutto, senso civico, così come sino ad ora abbiamo avuto odo di fare anche attraverso iniziative di coinvolgimento associativo di cui siamo stati promotori. Vogliamo sperare e contribuire alla costruzione di un futuro migliore di quello che l’azione di amministratori e burocrati irresponsabili lascia immaginare per il nostro territorio e i nostri figli. Un futuro in cui la cosa pubblica sia cosa di tutti e non solo “cosa loro”.Gli attivisti di Sassano, insieme con il Meetup Vallo di Diano si faranno promotori di iniziative di sensibilizzazione e coinvolgimento della comunità locale alle quali è assicurata la presenza e impegno concreto dei propri rappresentati portavoce nazionali eletti in Parlamento.

REDAZIONE

Agropoli, meetup 5 stelle: incontro pubblico con la cittadinanza Venerdì 24 Novembre

AGROPOLI INCONTRO 5 STELLE

Il Meetup 5 Stelle della città di Agropoli ha organizzato un incontro pubblico con la cittadinanza in programma Venerdì 24 Novembre alle ore 18.00 presso l’aula consiliare del comune. Nel corso della riunione Consolato Natalino Caccamo rappresentante del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Agropoli nonchè consigliere di opposizione discuterà dell’attività svolta nei primi mesi in Consiglio Comunale. All’incontro prenderà parte anche Andrea Cioffi Portavoce al Senato del Movimento 5 Stelle che tratterà invece della nuova Legge Elettorale per le Politiche 2018. Sarà l’occasione per ascoltare e proporre idee, progetti, per confrontarsi e la cittadinanza tutta è invitata a partecipare. Il senso di ogni nostra azione è la condivisione di esse e periodicamente cercheremo di organizzare eventi similari per coinvolgere chi è interessato alle nostre iniziative per il territorio.Nel corso dell’incontro è previsto un significativo momento di solidarietà a cui il gruppo tiene particolarmente. Dopo un’attenta e scrupolosa riflessione, gli ex candidati alle scorse elezioni amministrative, hanno deciso di destinare le somme raccolte e non utilizzate in campagna elettorale per aiutare chi ne ha più bisogno così ottemperando al duplice impegno della trasparenza e del sostegno alle realtà più deboli purtroppo presenti anche ad Agropoli.
La somma di euro 400,00 sarà destinata all’acquisto di pannolini e omogeneizzati che il “Centro aiuto alla vita” distribuirà alle mamme che ne faranno richiesta per i loro piccoli. La serata si concluderà con una cena di autofinanziamento aperta a chiunque voglia partecipare ad un momento di convivialità stellato finalizzato a finanziare le future iniziative del Movimento

REDAZIONE

Capaccio Paestum, il M5S attacca il sindaco: prendere un caffè con Palumbo costerà ai cittadini 12.000 euro 

CAPACCIO PAESTUM 5 STELLE SU COSTI COMUNICAZIONE PALUMBO
“Palumbo ti offre il caffè, ma il caffè lo pagano i cittadini” è il nuovo slogan degli attivisti del M5S di Capaccio Paestum che ironizzano sugli elevati costi inerenti la comunicazione dell’ amministrazione Palumbo, emersi da una determina del 9 Novembre 2017. “Per poco meno di 2 mesi la comunicazione dell’amministrazione Palumbo ci costerà 24.000 euro, 12.000 euro al mese, per divulgare le mirabolanti azioni del Sindaco Palumbo, si perché in questa comunicazione si tratterà esclusivamente del Sindaco e non del territorio-hanno ironizzato sulla loro pagina Facebook i pentastellati- Si è dovuto addirittura fare una variazione di bilancio per reperire i fondi necessari. Una curiosità, la gara l’ha vinta la società di comunicazione che si è occupata della campagna elettorale del Sindaco Palumbo, naturalmente è solo coincidenza-sottolineano- quindi la comunicazione dell’amministrazione, applicando il sistema di calcolo che utilizza il sindaco, ci costerà 144.000,00 euro lordissimi all’anno. Tanto per risparmiare 38.000 euro dati a Caramante. Come si potevano investire questi 144.000 euro? Ad esempio dotare le scuole delle pensiline anti pioggia, oppure asfaltare la Capaccio-Paestum, risolvere definitivamente il problema dell’acqua al Capoluogo, insomma ci sono urgenze di natura pratica che messe in atto avrebbe avuto un ritorno di immagine centuplicato e a costo zero” concludono così i cittadini 5 stelle di Capaccio Paestum.

REDAZIONE

Agropoli, parte ufficialmente la nuova organizzazione interna del Movimento 5 Stelle Agropoli

 

COLLABORA_M5S.png

Parte ufficialmente la nuova organizzazione interna del Movimento 5 Stelle Agropoli che, grazie all’elezione del Portavoce Consolato Natalino Caccamo, dallo scorso mese di giugno sta portando avanti le linee programmatiche delineate col percorso “Partecipa, il primo cittadino sei tu” ed ora concretizzabili in via istituzionale.
La condivisione ed il confronto continuano ad essere il leitmotiv delle azioni del Movimento 5 Stelle Agropoli ed ora, grazie al nuovo Form appena pubblicato sul sito http://www.agropoli5stelle.it , tutti potranno realmente partecipare al governo della città di Agropoli. – “I modelli partecipativi a cui facciamo riferimento sono indirizzati alla cittadinanza agropolese tutta” -, afferma il consigliere Caccamo che continua: – “Mi piace l’idea di lavorare con una squadra composta potenzialmente da tutti gli agropolesi e immaginare di riuscire a coinvolgerli in un progetto di crescita, efficientamento, riorganizzazione, ottimizzazione, dell’amministrazione pubblica. Il tutto relazionandomi con il Meetup operativo sul territorio che continuerà a stimolare e organizzare le iniziative di cittadinanza attiva come da anni è stato fatto, allineandosi al contempo alle nuove logiche nazionali delle “Call to Action”, ovvero chiamate all’azione” -.
Questo significa che tutti potranno collaborare alle attività istituzionali iscrivendosi alla rete di cittadinanza attiva del Gruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle Agropoli “Agropoli Collabora”, dopo aver fornito le proprie credenziali (nome, cognome, data di nascita, indirizzo email, contatto cellulare), aver accettato l’informativa sulla privacy e autorizzato la ricezione per email di atti e documenti inerenti l’attività amministrativa della città di Agropoli. Si potrà altresì scegliere e barrare uno o più ambiti tematici di interesse quali: Porto e Demanio, Cultura, Beni Culturali e Pubblica Istruzione, Bilancio, Tributi, Patrimonio e Contenzioso, Commercio e Insediamenti Produttivi, Regolamenti – Statuti e Trasparenza, Sanità, Politiche Sociali, Innovazione Tecnologica, Turismo Sport e Spettacolo, Politiche Giovanili, Associazionismo e Protezione Civile, Urbanistica- PUC- Condono- Lavori Pubblici, Manutenzione- Igiene Cittadina.
Ognuno sarà libero di collaborare ad alcuni o tutti gli ambiti tematici saltuariamente o in via continuativa.
Si allarga quindi il metodo partecipativo, improntato ora ad una logica istituzionale e finalizzato a soddisfare concretamente le esigenze della cittadinanza in tutti i settori che interessano l’attività politica e amministrativa di una città.
Oltre alla iniziativa Agropoli Collabora, l’M5S di Agropoli ha attivato l’iniziativa parallela “Agropoli Segnala” dedicato alle segnalazioni dirette di problematiche, malfunzionamenti o disservizi, che, ricevute sulla email istituzionale c.n.caccamo@pec.comune.agropoli.sa.it saranno smistate, tramite lo staff di supporto, ai vari uffici comunali e seguite step by step anche attraverso sollecitazioni alla risposta ed all’intervento.
E’ possibile effettuare l’iscrizione al Form anche in Comune dalla postazione informatica nella stanza del Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle con il sostegno dello staff, previo appuntamento o negli orari di ricevimento prefissati del martedì e del giovedì pomeriggio.

C.S.

Agropoli, il neo consigliere di opposizione Caccamo subito all’opera: protocollate le prime 5 istanze

2caccamo.jpg
A soli pochi giorni dalle elezioni amministrative che hanno interessato la città di Agropoli, non si fa attendere l’operato del portavoce del M5S Consolato N. Caccamo in veste di neo consigliere di opposizione. Infatti il rappresentante del Meetup 5 Stelle si è subito messo al lavoro protocollando già le prime 5 istanze su aspetti legati all’assegnazione del personale Agropoli Cilento Servizi, sui procedimenti penali e contabili verso amministratori e funzionari comunali, sull’assegnazione di risorse attribuite per il funzionamento del Consiglio Comunale. Inoltre ha fatto anche richiesta dell’elenco di tutte le procedure di appalto e incarico a cooperative sociali degli ultimi 5 anni nonchè dell’accesso agli atti relativi all’assegnazione del personale ai servizi socio-assistenziali. “Come promesso siamo già all’opera – ha fatto sapere il neo consigliere di minoranza Consolato Caccamo sulla pagina Facebook del Meetup – ho protocollato le prime 5 istanze, con cui chiediamo conto agli uffici preposti dei maggiori aspetti critici degli ultimi anni di amministrazione: quanti e quali procedimenti penali e contabili hanno in capo funzionari e amministratori; l’inquadramento del personale dell’Agropoli Servizi; l’inquadramento del personale dei Servizi Sociali; appalti e affidamenti alle cooperative; risorse e dotazioni strutturali ai gruppi di opposizione – e ha conluso- attendiamo risposta e chiaramente vi terremo informati”.

REDAZIONE

Agropoli, progetto Sprar: il Meetup 5 Stelle chiede chiarimenti al sindaco attraverso una lettera

foto lettera.jpgattiviste  5 stelle parlano della questione immigrati con un video.jpg

Protocollata al comune di Agropoli una lettera con richieste di chiarimenti su uno dei temi più scottanti del momento ovvero “l’adesione al progetto SPRAR sull’accoglienza degli immigrati”.
Il Meetup Agropoli 5 Stelle, particolarmente sensibile al tema, a seguito della notizia diffusa a mezzo stampa dall’amministrazione agropolese, inerente l’arrivo e la permanenza di richiedenti asilo, comunicazione confermata in più occasioni dallo stesso vice sindaco Adamo Coppola, e viste le diverse richieste di delucidazioni sul punto ricevute dai cittadini, dal momento che il nostro Comune aderirà al progetto Sprar, si è sentito in dovere di affrontare come gruppo, il tema dell’integrazione territoriale, politica, sociale, economica, culturale dei richiedenti asilo e degli immigrati già presenti da tempo nella nostra cittadina e di scrivere una missiva indirizzata al Sindaco, al Vice Sindaco, all’assessore alle Politiche Sociali, alla Giunta e al Consiglio comunale di Agropoli, per avere risposte più precise e dettagliate sulla delicata quanto spinosa questione.
Dopo aver attentamente studiato la materia e preso nota di quelle che erano le istanze della popolazione, rappresentate direttamente e personalmente al gruppo oppure messe in circolo sui social networks, sono stati individuati alcuni quesiti chiave le cui risposte sono fondamentali per capire le reali intenzioni rispetto all’argomento su cui ad oggi ancora circolano solo notizie sparse e vaghe.
Il Meetup in particolare chiede che si specifichi se esiste un quadro aggiornato delle presenze di richiedenti asilo sul territorio agropolese e di indicare il numero dei già presenti e di coloro in arrivo dall’inizio dell’operazione Mare Nostrum/Triton, precisando quali siano i principali assetti del sistema di accoglienza per l’intera durata e da chi esso dovrebbe essere amministrato e puntualizzando se il Piano Sociale di Zona Salerno 7 è o sarà coinvolto nello SPRAR ed eventualmente con quali e quante risorse (personale, contributi economici, progetti).
Il gruppo tiene a precisare che è fondamentale capire quali siano le dinamiche d’ ingresso ed uscita dal sistema di accoglienza, come vengano gestiti i migranti nel corso della permanenza finalizzata alla valutazione della domanda di protezione internazionale, quante e quali spese saranno a carico del Comune (somme esatte) e dove l’ente attingerà il denaro necessario per sostenere tutti i costi per la gestione dello SPRAR per l’intera durata del programma.
Altra questione nodale e connessa è quella relativa alla dislocazione degli immigrati sul territorio e a tal uopo è necessario che si comunichi quante e quali strutture ricettive ed abitative siano state selezionate e/o saranno selezionate per l’accoglienza e la permanenza dei richiedenti asilo e con quale procedura sono state o saranno selezionate tali strutture. Inoltre visto che poi sarà doveroso implementare attività di integrazione delle persone ospitate, sarebbe opportuno comunicare ai cittadini chi provvederà all’assistenza legale e alla mediazione culturale e linguistica e come saranno selezionati gli enti, le cooperative, associazioni, società e il personale che svolgeranno tali compiti.
L’istanza cercherà di fornire alla società ospitante ovvero Agropoli quelle informazioni utili per poter partecipare attivamente, attraverso la conoscenza e il dialogo, ai vari momenti del progetto, dalla nascita fino alla sua realizzazione.
La comunicazione scritta predisposta dal Meetup si conclude con la preghiera di rendere note in breve tempo se già disposte o di predisporle se inesistenti, le delibere di Consiglio comunale e/o di Giunta comunale relative alla questione de quo e, se si, a quali numeri corrispondono e quale è l’oggetto per ciascuna delibera.
Nel pomeriggio alcune attiviste del Meetup hanno anche realizzato un video per esplicare agli interessati le motivazioni del loro intervento sulla materia.
Un’altra significativa azione di cittadinanza attiva che ci auguriamo porti agli auspicati chiarimenti.

C.S.

 

Agropoli, giornata della giustizia sociale: grande partecipazione al gazebo informativo del Meetup 5 Stelle

 

photostudio_1487631385772.jpgphotostudio_1487631000287.jpgphotostudio_1487631608061.jpgphotostudio_1487630189790.jpg
Domenica 19 febbraio, il Meetup “Cittadini Cinque Stelle Agropoli” è sceso in piazza con un gazebo informativo per celebrare la Giornata Mondiale della Giustizia Sociale 2017 al fine di sostenere l’uguaglianza tra tutti i cittadini, le pari opportunità e la tutela dei diritti fondamentali per tutti.
È stato un momento di partecipazione collettiva dei cittadini alla vita comune e di dialogo libero e trasparente. Tante persone si sono fermate presso il gazebo per chiedere informazioni, esprimere opinioni e dialogare con gli attivisti su argomenti particolarmente sentiti.
Tra le vie del Corso, gli attivisti hanno distribuito volantini informativi soffermandosi ad ascoltare i cittadini.
Agropoli si è dimostrata sensibile e partecipe ai temi trattati, tra cui la giustizia sociale, il diritto alla cura, l’occupazione ed il reddito di cittadinanza.
Per realizzare un presente ed un futuro dignitoso per tutti è indispensabile il contributo di tutti.

C.S.