FISCIANO, ACCORDO QUADRO TRA LA BCC DI AQUARA E L’UNIVERSITA’ DI FISCIANO PER FAVORIRE L’IMMISSIONE DEI GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO

universitc3a0-di-salerno
Oggi Lunedì 23 luglio, alle ore 10.30, presso la Sala del Senato Accademico del Campus Universitario di Fisciano, la BCC di Aquara sottoscriverà una convenzione quadro con il succitato Polo Universitario, al fine di sviluppare lo svolgimento di tirocini curriculari per gli studenti dell’Ateneo presso le proprie filiali. Il Magnifico Rettore, Aurelio Tommasetti, incontrerà il Direttore Generale della BCC di Aquara, Antonio Marino – ed altre tredici realtà aziendali locali e nazionali – al fine di avviare questa nuova interessante formula di cooperazione. Con la stipula di questi accordi verranno sviluppate importanti sinergie tra il tessuto aziendale del territorio e gli studenti del Campus, dando loro una preziosa opportunità di ampliare la propria esperienza culturale e professionale, attraverso una concreta formazione sul campo. Prosegue, dunque, l’impegno del Credito Cooperativo Aquarese nel dare sostegno ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro. Dopo aver aperto una selezione per possibili nuovi assunzioni solo qualche mese fa, aver aderito alla misura presentata da Invitalia “Resto al Sud” come banca partner del progetto, essere costantemente apportatrice di modelli di finanziamento agevolato destinato alle start-up e alle tante imprese giovanili, ancora una volta la BCC di Aquara si mostra protesa verso il sostegno ai giovani del nostro territorio, dando fiducia a coloro che saranno i dirigenti del domani. Un altro tassello, questo, atto ad inquadrare la propulsione del Credito Cooperativo Aquarese verso la futura classe manageriale, “verso i ‘nostri giovani’ al fine di valorizzarne le competenze, dando loro il giusto incentivo per restare ed investire sui nostri territori anziché amplificare la già massiccia propensione dei ‘cervelli in fuga’, nota dolente del nostro amato Mezzogiorno” afferma il DG Antonio Marino.

C.S.

Annunci

Cicerale, un accordo con il comune di Ogliastro C.to per il potenziamento del sistema di videosorveglianza

cicerale
Interventi di potenziamento del sistema di videosorveglianza presso l’area industriale del comune di Cicerale: è quanto intende attuare l’amministrazione comunale del comune cilentano retta dal sindaco Francesco Carpinelli. Ma considerato che il comune di Cicerale gestisce in condivisione con il comune di Ogliastro Cilento una vasta area attraversata da opere di urbanizzazione a servizio dell’area industriale, è maturata un’intesa con quest’ultimo per la realizzazione dei suddetti interventi. Ciò attraverso la collocazione di nuovi impianti destinati ad incrementare i livelli di controllo dell’ordine pubblico e della sicurezza della zona da gestire successivamente con il comune di Ogliastro Cilento mediante apposito accordo convenzionale. A tal proposito il comune di Ogliastro Cilento si è dichiarato disponibile a predisporre e realizzare come soggetto attuatore il predetto intervento. Ciò utilizzando le risorse strumentali e finanziarie di bilancio a sostegno operativo del predetto servizio. Così l’amministrazione comunale di Cicerale ha ritenuto convenevole aderire alla predetta intesa, accantonando in bilancio la provvista necessaria a compartecipare alla spesa occorrente. Da una stima preventiva l’onere da finanziare ammonta a 5.350,00 euro e la spesa trova adeguata copertura nel bilancio di previsione 2018.

REDAZIONE

Cilento, progetto su Paolo De Matteis: accordo di partenariato tra la Fondazione Giambattista Vico e il comune di Orria

 


Accordo di partenariato tra la Fondazione Giambattista Vico Onlus con sede in Perdifumo fraz. di Vatolla, nella persona del legale rappresentante Prof. Vincenzo Pepe e in qualità di “Capofila” del Partenariato e il comune di Orria nella persona del Sindaco Mauro Inverso in qualità di “Partner” del medesimo Partenariato. La Fondazione Giambattista Vico Onlus, Istituto di Alta Cultura, ha inaugurato l’8 Giugno 2017 il Museo Acropolis, con sede in Agropoli e custode, tra le altre, di alcune opere importanti dell’artista cilentano Paolo De Matteis, noto maestro e pittore nato a Piano Vetrale attivo in particolare nel Regno di Napoli tra la fine del seicento e l’inizio del settecento. Considerato che il comune di Orria ha promosso e intende ancor di più promuovere la figura dell’artista De Matteis, attraverso iniziative culturali di elevato spessore, è prevista tra le Parti una proficua collaborazione ed interscambio culturale attraverso il Progetto “Paolo De Matteis – l’Artista del Cilento”. Con il presente accordi di Partenariato le Parti intendono regolamentare i rapporti e le modalità di interazione per la presentazione e l’attuazione del suddetto Progetto, disciplinando i singoli ruoli e compiti nonché gli impegni reciproci. Inoltre le stesse si impegnano reciprocamente a diffondere la figura di Paolo De Matteis attraverso le sue opere e le sue attività in ogni luogo e sede che riterranno più idonee. Il presente Accordo decorre dalla data della sua sottoscrizione e ha durata fino alla conclusione del Progetto ovvero fino al 31 dicembre 2027.

REDAZIONE

Trentino e Cilento: Accordo strategico per l’Innovazione

foto 01 convegno 26-05.jpgfoto 02 convegno 26-05.jpgestratto_accordo_Trentino_Cilento.jpg
É stata sottoscritta una convezione quadro tra Sistema Cilento ed il Consorzio dei Comuni
Trentini che nasce dall’avvio di una collaborazione e cooperazione tra le due strutture avviata da
qualche mese che ha per oggetto l’”Innovazione”. Si tratta di una importante opportunità per i
comuni del Cilento. L’intesa è stata sottoscritta da Nello Onorati, presidente di Sistema Cilento e
Paride Gianmoena, presidente del Consorzio Comuni Trentini. Il Consorzio dei Comuni Trentini è
una realtà leader a livello nazionale e comprende tutti i 177 comuni del Trentino a cui fornisce un
serie di servizi innovativi e di supporto. Tra le due realtà territoriali del Cilento e del Trentino si è
avviata una intensa collaborazione che guarda allo sviluppo di nuove e concrete progettualità. Lo
scorso 26 maggio si è tenuto a Trento, presso la sala Alcide De Gasperi del Consorzio, un convegno
nazionale su “Open Government in Trentino le nuove frontiere” che ha visto presenti tutti
gli attori della filiera istituzionale dal governo ai comuni con un panel di qualità e competenza. Al
convegno è intervenuto anche Nello Onorati per raccontare le esperienze della realtà cilentana e
per rilanciare e consolidare l’accordo sottoscritto. Dal convegno è emerso una prima azione progettuale
comune tra i territori del Trentino, del Friuli, del Veneto, della Lombardia, della Toscana,
dell’Abruzzo, della Calabria e del Cilento. Si tratta di un’azione progettuale legata alle opportunità
legate all’ultimo bando del PON Governance.
Sono state messe in programma altre iniziative ed azioni attraverso un network nazionale in pieno
raccordo con la Presidenza del Consiglio. Nello Onorati ha dichiarato: “Si sta facendo un
lavoro concreto attraverso la collaborazione con il Consorzio dei Comuni Trentini che consentirà di
trasferire buone pratiche nel Cilento e realizzare un network nazionale con territori di diverse regioni
italiane che porterà alla realizzazione di significati progetti strategici legati alla innovazione”.
Per il Consorzio dei Comuni Trentini il responsabile dell’area innovazione Walter Merler ha voluto
sottolineare che “l’accordo sottoscritto con il Cilento per noi è assolutamente strategico in quanto
da queste prime fasi di collaborazione abbiamo già ricevuto importanti contributi ed idee. Un primo
step della collaborazione prevede la implementazione di ComunWeb nel Cilento. Ma stiamo già
lavorando a nuovi progetti con il Cilento ed altri territori italiani con i quali stiamo consolidando un
network di innovatori”
Sistema Cilento S.C.p.A.
Ritornando nello specifico all’accordo stipulato si sono individuate quali azioni strategiche, in particolare,
quelle riguardanti i settori dell’Innovazione tecnologica, i Sistemi Informativi Territoriali,
i Servizi on-line per la pubblica amministrazione e per i cittadini, il Riuso di applicazioni e
buone pratiche. L’accordo è partito subito con azioni ed attività concrete che si auspica abbiano
presto una loro ricaduta nel Cilento a partire dai Comuni. Una delle azioni riguarda il trasferimento
al territorio della piattaforma ComunWeb. Si tratta di una piattaforma multicanale che consente
alle amministrazioni pubbliche di gestire la comunicazione e l’erogazione dei servizi su web utilizzando
le opportunità offerte dalle più recenti tecnologie digitali, in conformità con le normative vigenti
e le più recenti linee guida per i siti della PA. La stessa nasce per rispondere alle sfide e alle
scadenze fissate dall’Agenda Digitale. I comuni troveranno una soluzione per poter rispondere
in tempi rapidi alle richieste di maggiore trasparenza, efficienza e partecipazione, attraverso
l’implementazione di miglioramenti strutturali in tema di innovazione e digitalizzazione delle
procedure. Tale piattaforma è ritenuta una delle migliori attualmente disponibili in Itala così come
confermato dal Protocollo d’Intesa con la Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento
Affari Regionali) per la diffusione nel sistema pubblico nazionale, e, grazie all’accordo siglato dalla
Sistema Cilento, sarà possibile implementarla nei comuni del Cilento. I Comuni sono stati invitati
a manifestare interesse per tale implementazione. Tale piattaforma è in grado di favorire il dialogo
tra Enti e cittadini, in particolare attraverso lo sviluppo delle potenzialità connesse ai media
civici, nel rispetto degli obblighi normativi in merito a trasparenza, partecipazione e coinvolgimento
del cittadino, in piena compliance con la normativa vigente ed in linea con i principi dell’OpenGovernment.

C.S.

Vallo della Lucania, adesione alla proposta di accordo di cooperazione con il comune di Castelnuovo Cilento

 

134441-800x362.jpg

L’amministrazione comunale di Vallo della Lucania è da sempre molto attenta alla promozione di iniziative aventi ampia rilevanza sociale, culturale, turistica e sportiva e ha tra i suoi compiti quello di incoraggiare e sostenere Enti, società e assicurazioni locali che se ne facciano promotori. A tal proposito la giunta comunale ha intenzione di aderire alla proposta di accordo di cooperazione trasmessa dal comune di Castelnuovo Cilento. Ciò al fine di realizzare azioni diversificate tese alla partecipazione a programmi comunitari di finanziamento di iniziative culturali, formative, solidaristici e cooperativistici. Inoltre l’obiettivo è anche quello di assicurare alla collettività il pieno godimento dei benefici che possano derivare dall’impiego degli strumenti messi a disposizione dall’Unione Europea, dal Governo Nazionale e dalla Regione Campania, nonchè pianificare un organico rapporto tra la scuola, l’università e il mondo del lavoro.

REDAZIONE

CAPACCIO PAESTUM – L’AMMINISTRAZIONE INCONTRA GLI ANIMATORI DELLA MOVIDA: DISPONIBILITA’ A TROVARE SOLUZIONI

Immagine 707

Questa mattina, presso la sede del Comune a Capaccio Capoluogo, il sindaco Italo Voza, l’assessore al Turismo Vincenzo Di Lucia, il presidente della commissione consiliare Statuto e Regolamento Luciano Farro, il consigliere delegato alle Politiche giovanili Luca Sabatella e i consiglieri Franco Sica e Pasquale Mazza, hanno incontrato una folta delegazione di giovani del nostro territorio che animano la movida di Capaccio Paestum per ascoltare le loro istanze. L’incontro è stato molto proficuo e l’amministrazione ha assicurato che entro pochi giorni sarà redatto un regolamento ad hoc che sarà sottoposto anche alla loro attenzione per una condivisione. Resta inteso, come hanno precisato i rappresentanti dell’amministrazione, che il regolamento prevederà precise prescrizioni per evitare che suoni e musica possano ledere il diritto al riposo di residenti e villeggianti. La delegazione dei giovani ha dato ampia disponibilità a trovare le soluzioni tecniche per limitare la diffusione dei suoni oltre l’ambito dei locali e l’amministrazione si è detta soddisfatta e terrà in debito conto quanto emerso. Peraltro il sindaco e gli amministratori auspicano che quest’incontro sia foriero di altri che dovranno avere anche contenuti ludico-culturali di diversa natura. Il presidente della commissione Regolamento e statuto Luciano Farro, già mercoledì 3 settembre, proporrà alla commissione una bozza di regolamento sulla quale si aprirà la discussione che entro breve termine dovrà portare alla sua approvazione prima che venga sottoposto all’adozione da parte del Consiglio comunale.

C.S.

PISCIOTTA: NON C’E’ ACCORDO TRA PROVINCIA E COMUNE SU RIZZICO

rizzico_6

Dopo la richiesta, da parte della Provincia, al Comune di Pisciotta di dare valutazione in merito al percorso alternativo alla frana di Rizzico, percorso che la Provincia sarebbe disposta a sistemare con fondi regionali, il Comune, la settimana scorsa ha continuato a richiedere la riapertura dell’ex ss447 in località Rizzico ormi chiusa al traffico dal settembre 2013. Richiesta che non è andata giù all’assessore provinciale ai Lavori pubblici Attilio Pierro: «Devo evidenziare che il Comune di Pisciotta, dopo i tanti anni di errori nella gestione del problema e nel completamento della realizzazione del tracciato alternativo iniziato dall’Anas, continua, dopo anni ed anni, a non voler prendere atto di una realtà semplice ed evidente: il tratto di Rizzico non è più una strada praticabile e non può più esserlo in sicurezza. I tanti anni passati senza aver provveduto alla fine si pagano sulla pelle dei cittadini».

Michela Maffongelli