Vallo della Lucania, arrestato un giovane per il reato di maltrattamenti, lesioni personali e violenza sessuale

carabinieri2

I carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania diretti dal Capitano Mennato MALGIERI , hanno tratto in arresto P.E. classe 1989 di Vallo della Lucania (SA), perché accusato di maltrattamenti, lesioni personali e violenza sessuale.
Nel pomeriggio di oggi i Carabinieri della Stazione di Vallo della Lucania, hanno dato esecuzione all’ ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Vallo della Lucania.
I fatti risalgono al luglio del 2018, allorquando iniziavano le violenze, le vessazioni fisiche e psicologiche, tra le quali ingiurie e minacce cagionandole sofferenze ed umiliazioni tale da rendere la convivenza insostenibile. Non solo le procurava lesioni personali ma la costringeva ad avere rapporti sessuali contro la sua volontà.
L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

C.S.

San Mauro C.to, arrestate tre persone per reato di violenza sessuale

sanmaurocilento

I carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania diretti dal Capitano Mennato MALGIERI , hanno tratto in arresto C.P. classe 1971, M.V. classe 1989 ed infine G.D. classe 1985 tutti residenti in San Mauro Cilento (SA), perché accusati di violenza sessuale.
In mattinata i Carabinieri della Stazione di Pollica, hanno dato esecuzione agli ordini di carcerazione emessi dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania. I fatti risalgono al 2010, allorquando in concorso tra loro con violenza, costringevano una ragazza del luogo a subire atti sessuali. Secondo quanto appurato nel corso delle indagini, i tre fecero salire una loro amica sul sedile posteriore di una macchina, con la scusa di andare a prendere qualcosa da bere ad Acciaroli. Ma durante il percorso svoltarono in una strada di campagna. Qui, senza che la ragazza avesse possibilità di divincolarsi e scendere dall’auto, si consumarono palpeggiamenti nelle parti intime nei confronti della giovane, che aveva tentato, senza esito, in tutti i modi di opporsi.
A pronunciare la sentenza, è stata la terza sezione penale della Corte di Cassazione, che ha confermato la sentenza di primo e secondo grado di condanna di quattro anni di reclusione.
Gli arrestati dopo le formalità di rito sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

C.S.

Vallo di Diano, Operazione Coffee Break: 8 arresti per stupefacenti tra il Vallo di Diano e la Piana del Sele

carabinieri-2
I Carabinieri di Sala Consilina stanno eseguendo, in tutta la Provincia di Salerno, unitamente a personale Nucleo Cinofili Carabinieri di Sarno e 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano, un’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di 8 persone facenti parte di un sodalizio criminale, attivo tra la Piana del Sele ed il Vallo di Diano, dedito al rifornimento ed allo spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti.Il provvedimento scaturisce da un’articolata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Lagonegro (PZ), che ha ricostruito gli assetti organizzativi ed i vari ruoli tenuti dai singoli indagati, documentando centinaia di episodi di spaccio di droga, sequestrando oltre 1,5 chilogrammi di droga, ricostruendone il modus operandi, i depositi ed i canali di smercio al dettaglio della droga. I particolari dell’operazione, convenzionalmente denominata Coffee Break, saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà, alle ore 12:00 odierne, presso la Procura della Repubblica di Lagonegro.

C.S.

GOLFO DI POLICASTRO,ARRESTI E CONTROLLI NEL WEEK END

 1496065561-carabinieri-giorno3

I militari della compagnia Carabinieri di Sapri nel corso del week end hanno condotto un servizio coordinato teso al contrasto dei reati di larga diffusione. Nel corso delle attività, con l’impiego di circa 30 uomini, i militari della stazione carabinieri di Torre Orsaia, comandati dal Lgt. Domenico NUCERA, hanno tratto in arresto P.L. classe 65, originario di Celle di Bulgheria, poiché colto in stato di evasione dal regime degli arresti domiciliari cui era sottoposto. L’uomo in stato di arresto è stato sottoposto al medesimo regime in attesa della determina dell’A.G. I controlli sono poi proseguiti presso le località costiere – Policastro – Scario – Palinuro – ove gli uomini del Nucleo Radiomobile hanno deferito nr. 2 persone fermate alla guida in stato di ebrezza; segnalando nr. 15 giovani trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish, marijuana e cocaina. I Carabinieri  della Stazione di Sapri,  guidati dal Mar.Magg. Pietro MARINO, hanno eseguito una serie di sequestri a carico di diversi extracomunitari controllati mentre svolgevano attività commerciale abusiva nei pressi di alcune spiagge. La merce sottoposta a sequestro è stata sottoposta a sequestro e sono state contestante sanzioni amministrative pari a circa 30.000 euro.

C.S.

SAPRI, ARRESTI E CONTROLLI NEL WEEK END

image002

I militari della compagnia Carabinieri di Sapri nel corso del week end hanno condotto un servizio coordinato teso al contrasto dei reati in materia di stupefacenti e di controllo al codice della strada. Sabato notte i militari della Stazione di Marina di Camerota, comandati dal Mar.Magg. CARELLI Francesco, al termine di attività info operativa, hanno tratto in arresto B.T. classe 66, di Licusati per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti. I militari della locale stazione, collaborati da quelli del nucleo cinofili di Sarno, hanno rinvenuto nelle disponibilità dell’uomo 3,5 Kilogrammi di Hashish, unitamente ad alcune dosi di cocaina e pasticche di ecstasy, oltre alla somma contante di 200 euro ritenuta provento illecito dell’attività di spaccio. Il reo al termine delle formalità di rito è stato così tradotto presso la casa circondariale di Vallo della Lucania messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I controlli sono proseguiti per tutto il week end ed hanno riguardato inoltre anche il golfo di Policastro: gli uomini della Stazione di Vibonati e di San Giovanni a Piro hanno infatti proceduto al ritiro di 5 patenti ad altrettanti guidatori risultati positivi all’alcool test, mentre sono stati segnalati all’organo prefettizio 9 giovani trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed hashish.

C.S.

SAPRI, DUE ARRESTI A SEGUITO DI CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO

carabinieri-650x366

 

I militari del Comando Compagnia di Sapri hanno eseguito una serie di controlli alla circolazione stradale atti a contrastare i reati di larga diffusione. Nel corso delle attività i Carabinieri della Stazione di Centola Palinuro, comandati dal Mar.magg. SANZONE Giuseppe, hanno tratto in arresto un cittadino rumeno risultato destinatario di mandato di arresto Europeo. Gli uomini dell’Arma lo hanno infatti fermato durante un posto di controllo, ed una volta riscontrato il mandato emesso nei confronti dello stesso, lo hanno tratto in arresto. P.I. classe 77, dovrà scontare una pena di un anno ed un mese di reclusione per il reato di minacce e violazione di domicilio commesso in Romania. Al termine delle formalità l’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania.  Nel corso dello stesso servizio coordinato i Carabinieri della Stazione di Sapri, guidati dal Mar.Magg. Pietro MARINO, hanno tratto in arresto un noto pregiudicato residente a Sapri. L’uomo, T.V. classe 85, è stato tratto in arresto perché evaso dal regime degli arresti domiciliari cui risultava sottoposto. Lo stesso dovrà attendere di comparire innanzi all’A.G. nel corso di apposito rito direttissimo. I controlli estesi sul tutto il golfo di Policastro hanno portato poi al deferimento per guida in stato di ebrezza di due persone oltre a rilevare sanzioni al cds per mancata copertura assicurativa verso 5 automobilisti.

C.S.

Polla, misura cautelare ad un 32enne pregiudicato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali

carabinieri-650x366

A Polla, i Carabinieri di Sala Consilina hanno notificato una misura cautelare ad un locale 32enne pregiudicato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.Nello specifico, i militari della Stazione Carabinieri di Petina (SA), interessati dalla Centrale Operativa della competente Compagnia Carabinieri, accorrevano a Polla a seguito di una segnalazione dei vicini.I militari, ivi accorsi, soccorrevano la madre e l’anziano nonno – ultraottantenne ed invalido – del giovane che lo stesso aveva poco prima percosso e minacciato. Da lì i Carabinieri avviavano le investigazioni ricostruendo reiterati episodi di crudeltà, sopraffazione ed intimidazione, perpetrati negli ultimi 10 anni dal giovane nei confronti dei familiari conviventi, allorquando questi gli negavano i soldi che lo stesso utilizzava per l’acquisto di stupefacenti.Dalle investigazioni dei militari nonchè dalle perizie psicologiche effettuate nei confronti delle vittime l’uomo, nel corso del tempo, aveva mostrato un’indole bestiale, violenta e vessatoria, appropriandosi di tutti i risparmi e degli oggetti preziosi della famiglia, picchiando la propria madre per futili motivi, come il non trovare il pranzo pronto al suo arrivo in casa, costringendo i familiari ad un regime di terrore ed allerta, inducendo gli stessi a dormire chiusi nelle rispettive stanze per evitare aggressioni notturne ed influenzando, costringendoli ad una soggezione psicologica e sofferenza psicofisica, le proprie abitudini, rendendo la loro vita intollerabile ed incompatibile con le normali condizioni dell’esistenza.

C.S.

SALA CONSILINA, ARRESTATA COPPIA DI FIDANZATI PER STUPEFACENTI

 

Nel corso dei controlli antidroga, finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nel comprensorio del Vallo di Diano, i Carabinieri di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto una coppia – lei 23enne e lui 31enne, conviventi– per detenzione di stupefacenti.
I militari del Nucleo Operativo, nel tardo pomeriggio di sabato, dopo aver notato che i due, a bordo di un’autovettura di medie dimensioni, avevano imboccato una strada secondaria di Sala Consilina, sottoponevano ad ordinario controllo della circolazione stradale i giovani, notando un atteggiamento scontroso da parte dei due, riluttante al controllo.
I militari, insospettiti da tale atteggiamento, sottoponevano ad accurata perquisizione la macchina rinvenendo, in un vano ricavato al di dietro del faro anteriore dell’autovettura, un panetto di hashish ed ulteriore stupefacente, due trincia-marijuana in metallo, un coltellino e materiale per il confezionamento della droga, venivano rinvenuti presso l’abitazione dei due: alcuni pezzi di hashish erano occultati tra la biancheria nella camera da letto. Oltre 100 grammi la droga sequestrata (foto allegata).
I due sono stati condotti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro (PZ).

C.S.