ROCCADASPIDE, BANCONOTE FALSE, DENUNCIATA UNA PERSONA

banconote

I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, al termine di accurati accertamenti, hanno denunciato a piede liberto una persona, poiché responsabile del reato di detenzione di banconote falsificate.

I Carabinieri delle Stazioni di Roccadaspide e Castel San Lorenzo, nel corso della giornata del 18 giugno 2018, hanno intercettato in quel centro un 45enne pregiudicato del luogo, che a seguito di accurata perquisizione estesa anche all’abitazione è stato trovato in possesso di una banconota da 100 euro, palesemente contraffatta, e per questo è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Salerno per il reato di introduzione nello Stato senza concerto di monete falsificate.

Proseguono i mirati servizi di controllo del territorio tesi a fronteggiare il fenomeno, nonché accurati controlli al fine di stabilire la provenienza del danaro che è stato sottoposto a sequestro da parte dei militari.

C.S.

CAPACCIO, SPENDONO BANCONOTE FALSE. DENUNCIATE DUE PERSONE

 

carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, al termine di accurati accertamenti, hanno denunciato a piede liberto due persone, entrambi provenienti dal territorio lucano, poiché responsabili in concorso tra loro del reato di spendita di monete falsificate. I due, nel corso della giornata del 24 gennaio, presso un esercizio commerciale di Capaccio Scalo, hanno speso una banconota da 100 euro, palesemente contraffatta. Le indagini poste in essere nell’immediatezza dai Carabinieri, grazie alla visione delle immagini estrapolate dal sistema di video sorveglianza, hanno permesso di identificare i malfattori che sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria per lo specifico reato. Il danaro è stato sottoposto a sequestro. Proseguono i mirati servizi di controllo del territorio tesi a fronteggiare il particolare periodo lungo tutta la fascia costiera cilentana.

C.S.

MONTECORICE: ARRESTATO PUSCHER CON UN INGENTE QUANTITATIVO DI STUPEFACENTE E BANCONOTE FALSE.

NT

IMG-20160303-WA0000 (2)

Prosegue incessante l’attività di contrasto al fenomeno del traffico e dello spaccio delle sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Tenente Francesco Manna, che nella tarda serata del 1° marzo 2016, a Montecorice, hanno arrestato S.F. 21enne, del luogo, sorpreso con un ingente quantitativo di “marijuana” ed “hashish”.

I Militari della Stazione di Santa Maria di Castellabate, nel corso di un servizio per la repressione del citato fenomeno, hanno sorpreso, a bordo della propria autovettura, il pusher, ed a seguito di perquisizione personale e veicolare rinvenivano un involucro contenente “marijuana”, dal peso complessivo di circa 50 gr. abilmente occultato nel veicolo ed un bilancino di precisione.

La successiva perquisizione eseguita presso l’abitazione dell’arrestato, permetteva di rinvenire un ulteriore quantitativo di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, dal peso complessivo di circa 100 gr, la somma contante di € 1000.00, sicuro provento dell’attività di spaccio, nonché cinque banconote da venti Euro palesemente contraffate.

Lo stupefacente sottoposto a sequestro è stato inviato al L.A.S.S. del Comando Provinciale dei Carabinieri di Salerno per le analisi quantitative e qualitative al fine di riscontrare quante dosi sarebbero state ricavate dalla sostanza.

L’arrestato su disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania veniva condotto presso la propria dimora, in regime di arresti domiciliari, e nel pomeriggio del 2 marzo 2016, presso le aule del Tribunale Cilentano si celebrava l’udienza di convalida dell’arresto al termine della quale veniva disposta la sottoposizione del predetto all’obbligo di presentazione alla P.G.

Continuano intanto gli accertamenti al fine di riscontare se lo spacciatore si avvalesse di eventuali complici per esercitare l’attività criminosa.

C.S.

Vallo di Diano – Allarme banconote false

traffico-illecito-banconote

Torna l’allarme sulla circolazione di banconote false, nel Vallo di Diano. Si tratta dei tagli da 20 e 50 euro, usate nel pagamento in diverse attività commerciali. Immediati i controlli dei carabinieri di Sala Consilina che hanno già fermato, in flagranza di reato, un giovane che tentava di spacciare una banconota da 20 euro falsa, in un supermercato di San Pietro al Tanagro.Secondo le prime indagini le banconote fasulle provengano dall’hinterland napoletano. Continuano gli accertamenti da parte delle forze dell’ordine, ma intanto l’invito, ai cittadini, è quello di controllare le banconote di cui entrano in possesso, e di avvisare immediatamente le forze dell’ordine nel caso si riscontrino delle anomalie.

 

Angela Russo