Capaccio Paestum, 18 Agosto HERA CILENTO –  Ethno Music Festival presso il LIN-ORA village

_________________
Il festival musicale inserito nel cartellone principale del “Programma eventi estate 2018 “ di Capaccio – Paestum , rivolto alle comunità locali e ai turisti (nazionali ed internazionali) a riscoprire la propria identità culturale al fine di promuovere un’offerta turistica unica e fortemente legata al territorio.  A dimostrazione dell’impegno che il Comune di Capaccio – Paestum, forte dell’attrattiva del turismo storico-archeologico internazionale con gli scavi e il museo di Paestum mostra per un turismo più consapevole e votato al consumo dei luoghi. In altre parole, attraverso la programmazione di questi eventi e di altre iniziative si vuole favorire una transizione dal classico modello di turismo balneare stagionale e standardizzato, composto dal binomio sole-mare, ad un turismo di tipo esperenziale caratterizzato dalla relazione diretta tra l’ospite e la comunità locale. In quest’ottica i visitatori non sono solo invitati a vivere il territorio comunale già di per se ricco di storia e archeologia ma anche il Cilento e a sperimentarlo nella sua essenza più profonda, ma sono anche coinvolti dal punto di vista emotivo, sviluppando così sentimenti di rispetto e appartenenza nei confronti dei luoghi e delle comunità visitate. Tra gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale di Capaccio-Paestum vi è quello della valorizzazione del territorio attraverso eventi che si caratterizzino per il recupero della tradizione popolare e della storia millenaria del Cilento: l’obiettivo è quello di coinvolgere nuovi flussi turistici motivati dalla ricerca di contesti autentici in cui vivere le emozioni del passato e l’esperienza delle tradizioni ancora fortemente radicate nell’intera area. Per il raggiungimento di tali obiettivi il comune vuole promuovere eventi finalizzati alla promozione turistica del territorio attraverso molteplici ambiti tematici, veri e propri percorsi integrati tra loro: musica, storia millenaria e archeologia, dieta mediterranea ,eno-gastronomia, prodotti riconosciuti a livello mondiale (mozzarella di bufala) . Incentivare il  turismo, attraverso la valorizzazione delle tipicità locali ,la dieta mediterranea, le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, le risorse archeologiche e storiche, l’artigianato e i prodotti tipici locali dal mare alle alture ,la musica locale con l’ opportunità di invertire il trend negativo del declino sociale ed economico e lo spopolamento soprattutto delle zone rurali del Cilento. Il festival, patrocinato dal Comune di Capaccio con l’organizzazione a cura delle associazioni “Artisti Cilentani Associati” e “Statale Diciotto”,  nasce dall’idea del direttore artistico Lillo De Marco e dal direttore musicale m° Mauro Navarra  di  avere sullo stesso palco i maggiori rappresentanti della musica cilentana. Un incontro di artisti professionisti ,di stili, provenienza formazione  e percorsi musicali diversi; questa variegata offerta di cultura musicale locale, diventa l’elemento identitario della nostra comunità territoriale. Artisti di spessore che uniscono le proprie competenze ,la loro professionalità  per dare forza al “movimento musicale cilentano”,quale rassegna delle eccellenze, senza competizione ma con spirito di unione e collaborazione.  La straordinaria offerta artistica del festival è la moltitudine di generi e mondi musicali appartenenti ai singoli ma che in una serata si fondono in un unico spettacolo il cui filo conduttore è la musica etnica .                           Il Cilento ha prodotto varie forme musicali con espressioni diverse (e spesso contrastanti) quali “i canti a distesa”(o canto alla cilentana ) “i canti processionali e delle congregazioni – Confraternite dell’area del Montestella ,la tarantella (proveniente da altre regioni, rielaborata con l’accompagnamento musicale della chitarra battente e dall’organetto) ,oltre a componimenti pastorali legati alla natività ( con l’accompagnamento “aulico” della zampogna ,delle ciaramelle e friscaruli ) con l’utilizzo di strumenti della tradizione fino ad arrivare alla forma del cantautorato.  E’ attorno alla forma cantautorale che ( grazie anche al lavoro avviato negli anni 80 dal compianto Aniello De Vita) oggi il Cilento vanta ed offre una variegata produzione di canzoni che parlano di sociale, narrano delle tematiche di vita, dei disagi, canzoni d’amore e di sdegno. Tutte le componenti storico-musicali sopradescritte sono parte integrante e fondamenta culturali del festival per un viaggio musicale sulle tipicità sonore e stilistiche territoriali dalla tradizione all’innovazione musicale. Una selezione di bravissimi artisti cilentani  si susseguono sul palco in un concerto – evento dalla durata di 2 ore e mezza annunciati dalla presentatrice, Alina Di Polito e introdotti da “jingle” musicale eseguiti dell’orchestra. Ognuno di loro esegue uno o due brani scelti dal proprio repertorio: Alina, Michele Pecora & Peppe Cirillo , Giovanna Germanò, Santino Scarpa , Angelo Loia, Pina Speranza, Paola Salurso, Fortunata Monzo, Daniele Botticchio , la Compagnia di musica popolare D’Altrocanto, Amleto Livia , Il contastorie Domenico Monaco. Ad accompagnare l’esibizione del singolo artista, eseguendo rigorosamente l’arrangiamento originale del brano l’orchestra Etno-pop e dal carattere mediterraneo formata da eccellenti musicisti ognuno con esperienze e competenze in diversi generi musicali: Luca De Marco (Batteria), Pasquale Mastrogiovanni (Basso), Lello Cardone (Chitarra acustica e buzuki), Giustina Gambardella (Percussioni), Hamlet Livia (Violino), Angelo Loia (Chitarra classica), Umberto Elia (Piano) , Mariano Castiello (Tastiere ), Lillo De Marco (Chitarra elettrica e Buzuki), Mauro Navarra (Flauto),  ,Fortunata Monzo (cori) Guest : Antonio Giordano (Chitarra battente e Zampogna), Martino Brucale (Ciaramelle e Friscaruli ) . Dunque un grande evento culturale che da forza al movimento musicale cilentano con i suoi interpreti .  Finalizzato alla valorizzazione di valori e culture del territorio legate alla musica etnica  quale salvaguardia, valorizzazione nonchè  promozione dei valori demo – etno — antropologici, storici e culturali della nostra terra per un viaggio musicale unico e accattivante dalla tradizione all’innovazione musicale. La BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani e la BCC di Capaccio hanno aderito al progetto che si propone attraverso la proposta musicale di pubblicizzare al meglio l’offerta turistica del nostro territorio.  Due Banche al servizio del territorio per assicurare assistenza e consulenza ai giovani che vogliono intraprendere una start up nei servizi,  nella filiera dell’agroalimentare, così fortemente articolato e di qualità.
C.S.
Annunci

Resto al Sud, la nuova iniziativa per i giovani della BCC Comuni Cilentani

Stampa

Resto al sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno. La BCC Comuni Cilentani si pone come partner finanziario.
Il regime di aiuto è gestito da Invitalia, per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e copre i costi di un’iniziativa imprenditoriale per importo massimo di € 50.000,00. Si articola in: a) Un contributo a fondo perduto pari al 35% delle spese ammissibili b) Un contributo a totale copertura degli interessi su finanziamento bancario di ammontare pari alla rimanente quota del 65% delle spese ammissibili. Le risorse stanziate per la misura sono pari a 1 miliardo e 250 milioni di euro, a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020 ripartite negli anni 2017-2025.  Per Giovani imprenditori di età compresa tra i 18 e i 35 anni.   Spese ammissibili • Opere edili relative a interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria nel limite massimo del 30% del programma di spesa; • Macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica; • Programmi informatici e servizi per le ICT connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa: • Spese relative al capitale circolante inerente l’attività di impresa nel limite massimo del 20% del programma di spesa; sono ammissibili le spese per materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti.
Scopri di più sul sito www.bcccomunicilentani.it
e consulta il sito www.invitalia.it

AGROPOLI, NUOVO FORMAT DELLA BCC DEI COMUNI CILENTANI: SI PARTE DA AGROPOLI

 

logo_bcc_verticale.jpg

La BCC dei Comuni Cilentani presenta le sue sedi con la nuova rubrica “Filiale del Mese”, che intende far conoscere, attraverso la voce e l’esperienza dei responsabili, gli uffici disseminati sul territorio nel quale opera la Banca e il loro legame con il territorio, veri e propri custodi esaminatori dell’economia locale. Si parte dalla città di Agropoli.”La sede di Agropoli è la più grande della Comuni Cilentani, con più di 700 soci e 5000 clienti, ha una storia di 30 anni, è stata aperta nel 1987, e una squadra che si compone di sette unità-spiega Loredana Garofalo direttrice della filiale di Agropoli- Nel Cilento operano piccole e medie attività, perlopiù commerciali, artigianali e strutture ricettive a carattere stagionale, per cui la nostra attenzione è rivolta a questo tipo di imprese-continua-da alcuni anni la BCC ha lanciato una serie di prodotti, rivolti sia alle aziende che ai privati, destinati a soddisfare particolari esigenze economiche per lo sviluppo economico del territorio” e conlude “Auspico che sia un giudizio positivo, rivolto soprattutto alla squadra di professionisti che lavorano in sede. Ritengo che questa filiale senza le nostre risorse umane non riuscirebbe ad ottenere risultati così positivi”.

C.S.

“M’illumino di meno”: la BCC Comuni Cilentani a sostegno dell’iniziativa

 

GIORNATA RISPARMIO.jpgGIORNATA RISPARMIO 2.jpg

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con “M’illumino di meno”, l’iniziativa della trasmissione radiofonica “Caterpillar” di Rai Radio2, che promuove ogni anno una giornata dedicata al Risparmio energetico e agli Stili di vita sostenibili. Come ormai tradizione, la BCC Comuni Cilentani insieme a Federcasse – nell’ambito del progetto “Ecoday-Giornate della tutela dell’ambiente” – aderisce alla nuova Giornata del risparmio energetico, per il nono anno consecutivo e prevista per il prossimo venerdì 24 febbraio 2017. Quest’anno, in particolare, Mi illumino di meno avrà come tema principale quello del ‘CondiVivere’ – per la visibilità sui social la trasmissione ha coniato l’hashtag #condiVivo – ovvero la condivisione come possibile veicolo di risparmio energetico.L’invito che si rivolge a tutti è quello di partecipare all’iniziativa compiendo un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. È dimostrato, infatti, come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti gli ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. In ogni condivisione c’è invece un risparmio di energia. Ogni condivisione genera energia. A questo riguardo, Federcasse ha coniato uno slogan, #condiVivere accende l’energia! Aderisci subito anche tu! Partecipa all’iniziativa ideata dalla BCC Comuni Cilentani per raccogliere e diffondere il messaggio della giornata – CondiVivi e vinci una “Solar Jar” – (scarica il Regolamento). La Solar Jar è un contenitore di vetro dotato di un pannello fotovoltaico che, durante il giorno, immagazzina l’energia solare e di sera la rilascia, illuminando delle luci a led poste all’interno. La lanterna riporterà un decalogo delle buone pratiche delle BCC per l’ambiente.

Come partecipare? E’ semplicissimo. Condividi un’azione prendendo spunto da quelle di seguito riportate nel decalogo energetico, scatta una foto della tua ‘condivisione’ e pubblicala sulla pagina Facebook della BCC Comuni Cilentani dedicata all’evento. ll premio una Solar jar BCC Comuni Cilentani (lanterna solare), sarà assegnato ai primi 10 utenti che riceveranno il più alto numero di mi piace sotto le fotografie pubblicate entro il 24/2/17.

L’invito rivolto a tutti è in primo luogo quello di spegnere luci e dispositivi elettrici non indispensabili nella giornata di venerdì 24 febbraio, ma soprattutto CondiVivere.

Spegniamo le luci e accendiamo l’energia della condivisione.
Si può condividere l’auto per andare al lavoro.
Si può condividere la bicicletta e partire tutti insieme.
Si può iniziare ad usare il bike sharing o il car sharing.
Si può condividere il cibo: cucinare e mangiare insieme, a casa o in piazza.
Si può condividere il trapano, la polentiera, l’aspirapolvere, il tosaerba e la lavatrice.
Si può condividere la casa: con l’ospitalità, lo scambio, il divano o un posto per il sacco a pelo.
Si può condividere la banda: aprire il proprio wireless, sherare.
Si può condividere un saper fare: t’appendo quel quadro, t’insegno lo spagnolo, ti riparo la gomma della bicicletta.
Si può condividere un sapere: lasciare un libro o un giornale.
Si può condividere lo sport: correre insieme, pedalare, nuotare e sudare.
Si può condividere un telescopio e guardare le stelle che con le luci spente son più belle. E il cielo è di tutti, già condiviso.
Si possono condividere i vestiti e i giocattoli usati dei nostri figli organizzando un baratto a scuola Si possono condividere le incombenze, facciamo che oggi te lo porto fuori il cane.
Si possono condividere i genitori e i bambini facendo i compiti insieme.
Si può condividere qualsiasi cosa.
Si può condividere un po’ di tempo. In silenzio. Si può anche parlare e ascoltarsi.

In ogni condivisione c’è un risparmio di energia. Ogni condivisione genera energia.
Condividere fa bene.

C.S.

Agropoli, Satispay, paga in un’App: l’happy hour organizzato dalla BCC dei COMUNI CILENTANI

LOCANDINA BCC.jpg
I Giovani Soci BCC Comuni Cilentani ti invitano all’Happy Hour del 4 gennaio 2017 alle ore 19:30 al Serenella Bar & Restaurant in via San Marco, 140 ad Agropoli per incontrare tutti i giovani del territorio, fare festa insieme e creare un’occasione per conoscere le opportunità e le iniziative messe a disposizione dalla banca, BCC dei Comuni Cilentani, verso il mondo dei giovani. Tra queste il 4 gennaio 2017 i Giovani Soci presenteranno Satispay, la nuova app per i pagamenti mobile, con cui scambiare denaro con i propri contatti e pagare gli acquisti. Un’app gratuita, sicura e semplice. Iscriviti dal tuo Relaxbanking oppure vai sul sito http://www.bccccomunicilentani.it e segui le indicazioni. Fallo prima dell’evento (almeno 5 giorni prima) riceverai 5 euro di bonus da iniziare ad utilizzare già durante la serata! Se inviterai i tuoi amici ad effettuare il download con il tuo codice promo ottenuto da Satispay dopo l’iscrizione ricevi altri 10 euro! Che aspetti? Do it Smart! Vieni a incontrare i Giovani Soci della BCC dei Comuni Cilentani puoi entrare nel gruppo anche tu! Ti aspettiamo, ci sarà anche tanta musica con il deejay set di Alex Catino! Seguici sui social e sul sito giovanisoci.bcccomunicilentani.it

C.S.

Torchiara, evento artistico di fine anno organizzato dalla Bcc dei Comuni Cilentani

evento torchiara.jpg
E’ in programma il prossimo 27 Dicembre alle ore 18:00 presso il Palazzo Baronale De Conciliis a Torchiara, l’evento artistico di fine anno organizzato dalla Bcc dei Comuni Cilentani, presieduta da Lucio Alfieri. Ad aprire l’evento saranno i saluti del presidente Alfieri, seguiti dall’esibizione di un gruppo musicale e la premiazione delle borse di studio 2016. Il tutto si chiuderà alle ore 20.30 con un buffet.

C.S.