Il Parco Archeologico di Paestum avrà un bilancio sociale: progetto avviato grazie all’Università di Salerno

Un bilancio sociale del Parco Archeologico di Paestum. E’ questo l’obiettivo ambizioso del gruppo di lavoro istituitosi sotto gli auspici del Rettore Aurelio Tommasetti e del direttore del Parco Archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel nei giorni scorsi al campus di Fisciano. E’ stato lo stesso Rettore a dare l’avvio alla progettazione del documento, che si concentrerà sui temi dell’identità, della sostenibilità e delle relazioni sociali e che permetterà di sviluppare nuove strategie di ricerca, conservazione e valorizzazione sulla base di una conoscenza dettagliata dello status quo.Il progetto è partito da una lettera del direttore di Paestum e prende spunto dal bilancio sociale che l’Ateneo salernitano redige già da diversi anni.”Per noi è un’occasione di capire meglio dove stiamo e dove possiamo svilupparci ulteriormente – dichiara Zuchtriegel – ma penso anche che per docenti e studenti di tutti i dipartimenti sarà un’occasione per fare ricerca e formazione sul campo”.Il bilancio sociale è un documento consuntivo che fornisce informazioni sui diversi aspetti dell’attività svolta da un’organizzazione, non limitandosi alla dimensione economico-finanziaria, ma investendo anche la sfera sociale e ambientale. Il documento illustra la mission e i valori di fondo dell’ente, opportunamente declinati attraverso l’analisi delle relazioni sociali. Il bilancio sociale è rivolto non solo agli addetti ai lavori, ma anche ai destinatari dell’attività svolta, alla comunità locale e alla collettività in generale. In tal senso rappresenta uno strumento di comunicazione utile al processo decisionale degli organi di governo.Il gruppo di progettazione del primo bilancio sociale del Parco Archeologico è composto dai docenti Unisa: Marco Bisogno, Francesco Colace, Fausto Longo e Luigi Petti.

C.S.

Agropoli, positivo il bilancio del secondo anno del servizio Frecciarossa. Il sindaco Coppola traccia i progetti per il futuro

cilento-frecciarossa

«Si chiude con un bilancio certamente positivo – afferma il sindaco Adamo Coppola – il secondo anno di attivazione del Frecciarossa. Il servizio che collega il nord ed il centro della nostra penisola con Agropoli e il resto del Cilento ha fatto registrare numeri davvero importanti di utenza. Segno, qualora ce ne fosse ancora necessità, che bisogna proseguire su questo percorso, che i dati dimostrano essere quello giusto. Anzi, dobbiamo insistere affinché il servizio rapido di collegamento su ferro possa essere incrementato, includendo un maggior numero di giorni rispetto al solo weekend». Il primo cittadino fa quindi una proposta: «Anziché dal venerdì alla domenica si potrebbe pensare di includere anche il giovedì nei mesi di giugno, luglio e settembre, mentre durante il mese di agosto, il servizio dovrebbe essere attivo tutti i giorni. Dobbiamo fare in modo che venire in Cilento sia quanto più possibile alla portata di tutti». Ma non solo il treno. «L’Alta Velocità – sottolinea Coppola – può rappresentare una soluzione, ma bisogna lavorare anche su altri fronti, primo su tutti insistere sull’aeroporto di Pontecagnano, quindi sulla bretella per collegare Agropoli con l’autostrada. I turisti che si muovono con le proprie auto non possono essere costretti a fare ore di coda per percorrere l’attuale SS 18 direzione Battipaglia, per fare ritorno a casa. La nuova bretella – conclude – darebbe respiro e soluzione ad un problema atavico, che esiste praticamente da sempre».

C.S.

Agropoli, bilancio bimestre maggio-giugno 2018 dell’attività della Polizia Municipale: oltre 1.000 verbali e per due attività commerciali disposta la chiusura

polizia-municipale-vigile-multa
Oltre 1.000 verbali elevati per violazioni al Codice della Strada; disposte due chiusure di attività commerciali prive di autorizzazione. Il Comando della Polizia Municipale del Comune di Agropoli traccia un primo sommario bilancio delle attività di controllo effettuate sul territorio comunale nei mesi di maggio e giugno 2018. Oltre alle mille sanzioni amministrative operate, in materia di viabilità, nel corso di controlli quotidiani di routine, è stata disposta la chiusura di due attività commerciali, presenti in centro. In seguito ad un servizio mirato al contrasto all’abusivismo commerciale, i due titolari sono stati trovati senza alcuna autorizzazione abilitante l’esercizio di vendita al pubblico. Sono stati sanzionati anche oltre 20 soggetti, perché intenti alla vendita di alimenti ed altra merce, mentre occupavano abusivamente porzioni di suolo pubblico. Sia nel primo che nel secondo caso, in controlli vanno avanti al fine di ripristinare la legalità, in ogni angolo cittadino. «Tracciamo il bilancio dei mesi di maggio e giugno – afferma il Sindaco Adamo Coppola – preparatori rispetto ai mesi di luglio ed agosto, che come risaputo sono i più impegnativi sia per il Comando della Polizia Locale sia per noi come Amministrazione, visto il considerevole aumento della popolazione. Ci stiamo impegnando per contrastare ogni tipo di abuso, per quanto di nostra competenza, al fine di cercare di ristabilire ordine, in tema di viabilità e contrastare l’abusivismo di tipo commerciale. Mi preme ringraziare, per il lavoro svolto fino a questo momento, i vigili urbani. Inoltre, l’assessore Gerardo Santosuosso, con delega al Commercio, per l’impegno profuso e per l’opera di impulso e collaborazione fornita. Auspico maggiore impegno e una collaborazione ancora maggiore da parte di tutti, nel mese in corso e nel prossimo mese di agosto».

C.S.

AQUARA, NUMERI DA RECORD PER LA BCC DI AQUARA

Downloader.jpg

Quaranta anni di costante crescita per la Bcc di Aquara i cui soci hanno approvato, all’unanimità, il bilancio 2016 nel corso della partecipata assemblea svoltasi sabato 6 maggio presso il Savoy Hotel a Capaccio Paestum. I numeri, come certificato anche da un’indagine del settimanale L’Espresso, indicano la bontà dell’azione sul territorio a favore di famiglie ed imprese caratterizzata da crediti erogati che al 30 aprile hanno raggiunto il picco di 161 milioni con una percentuale di impiego delle somme raccolte pari al 62%. Banca solida e sicura per i risparmiatori la Bcc di Aquara di cui è presidente Luigi Scorziello, come certificato anche dalla società indipendente Deloitte che ha svolto la revisione contabile del bilancio di esercizio. “Il tutto in un momento storico caratterizzato da una crisi generale. Diciamo che è stato prodotto dell’ottimo vino anche con un vigneto mediocre. – ha spiegato Antonio Marino, direttore generale della Bcc di Aquara – Inoltre è giusto sottolineare come negli ultimi 10 anni sono stati dieci i milioni di utile frutto di una gestione attenta ed oculata come quella del buon padre per l’intera famiglia che nel nostro caso è rappresentata da soci e clienti oltre che dalle tante istituzioni che ci hanno dato fiducia, come la Camera di Commercio di Salerno, Comuni, Comunità Montana ed istituti scolastici, affidandoci il servizio di tesoreria”. Bcc di Aquara che serve 43 Comuni nel salernitano, con un bacino di utenza pari a circa 500mila abitanti. Senza dimenticare le origini e ampliando la presenza sul territorio. “La banca è nata ad Aquara per poi svilupparsi ampiamente, anche se la sede amministrativa si sposterà a breve a Capaccio il cuore resta dove ha avuto inizio questo progetto oramai quarantennale. – ha aggiunto Marino – E contiamo di attivare per luglio le nostre nuove sedi a San Gregorio Magno e a Sant’Antonio di Pontecagnano”. Nel corso dell’assemblea (presenti tra gli altri il vice presidente ed il direttore di Federcasse Campania, Valentino Grant e Franco Vildacci, il sindaco ed il vice sindaco di Roccadaspide, Gabriele Iuliano e Girolamo Auricchio, il vice presidente della Camera di Commercio di Salerno, Giuseppe Gallo, il presidente di Coldiretti, Vittorio Sangiorgio, il presidente della Comunità Montana Calore Salernitano, Angelo Rizzo) è stata approvata dai soci anche l’adesione della Bcc di Aquara al Gruppo bancario Cassa Centrale Banca come previsto dalla riforma legislativa delle banche di credito cooperativo. Poi, durante il pranzo sociale, spazio alla premiazione dei figli dei soci e dei soci laureatisi nell’anno 2016, ai soci che abbiano compiuto 25 anni di associazione nella banca ed alla consegna del bonus bebè per i neonati nel 2016 figli di soci e dipendenti. Con l’impegno comune a ritrovarsi già dal prossimo 19 giugno per festeggiare i 40 anni della Bcc di Aquara e continuare una storia virtuosa che inoltre nel 2016 l’ha vista, salvo errori o omissioni, al primo posto tra le Bcc della Campania per avere il tasso medio sugli impieghi più basso.

C.S.

Agropoli, bilancio del Carnevale 2017

20170301_151902.jpg20170228_184641.jpg

Numeri da capogiro in termini di presenze per la 46esima edizione del Carnevale di Agropoli. Nelle due sfilate, di domenica 26 febbraio e nel giorno di martedì grasso, migliaia sono state le persone che hanno affollato le strade cittadine per assistere alla manifestazione che ormai da quasi mezzo secolo incorona Agropoli quale capitale del Carnevale del Cilento. A vestire le strade cittadine di allegria contagiosa, il carro di Kajardin, quindi: Rione Moio 2, che ha vinto la kermesse con il carro denominato “Non fossilizziamoci”, Gruppo Giotto ’93 (Viva viva il Carnevale),  Rione Piano delle Pere (Il mostro di Fi…Renzi), Varco Cilentano (Non c’è Bud senza oscar), ‘Eredita Carnaval 1980 e Carta in Arte’ (Allegria the circus of life) Rione Moio (Goldrake) e la mascherata di San Marco Revolution. Carri preparati da mastri cartapestai che, dopo mesi di duro lavoro, mostrano orgogliosi al grande pubblico intervenuto, il frutto della loro creatività e passione. E ogni anno il risultato è sempre migliore. Che dire poi delle tante manifestazioni correlate come la Corrida che, giunta alla quarta edizione, il 27 febbraio scorso, ha riempito il PalAgropoli, richiamando anche in quel caso, gente da ogni parte del Cilento, per quella che si dimostra una festa di allegria coinvolgente, e porta anche a scoprire nuovi talenti.  «Un bilancio certamente positivo  – afferma il Sindaco Franco Alfieri – per la 46esima edizione del Carnevale agropolese che ha visto accorrere in città migliaia di persone per assistere alle manifestazioni programmate. Un evento dal grande richiamo turistico, che coinvolge tante persone, le quali mescolano l’amore per la propria cittadina alla passione per il Carnevale. Ancora una volta Agropoli è stata al centro dell’attenzione per il suo savoir faire e questo per noi è motivo di orgoglio e non può che spingerci a fare sempre di più e meglio». «Archiviamo il Carnevale – afferma il vicesindaco Adamo Coppola – con la consapevolezza di aver regalato, ancora una volta, ai nostri concittadini e a tutti coloro, tanti per la verità, che hanno scelto Agropoli per trascorrere il giorno di martedì grasso e non solo, un prodotto di grandissima qualità. Un grazie va a chi ha collaborato alla buona riuscita degli eventi in cartellone».

C.S.

Capaccio Paestum, Consiglio Comunale del 12 dicembre 2016: resoconto

 

16062014_capaccio-paestum_03.jpg

La seduta di Consiglio Comunale del 12 dicembre scorso ha sancito l’approvazione di importanti provvedimenti relativi al definitivo assestamento del Bilancio 2016. Tra gli aspetti di particolare rilevanza, oggetto delle delibere, vi sono la ricollocazione delle Sfere Geodetiche in via Nassirya a Capaccio Scalo, che daranno nuovo impulso al più grande centro urbano del territorio in termini di economia legata ad eventi e manifestazioni e la definizione delle spese già sostenute per l’avvenuta messa in sicurezza dell’area interessata da decenni dalla ex discarica in località Cannito. Convalidato ufficialmente l’ingresso del neo consigliere Lucio Conforti. Il Consiglio Comunale ha poi nominato, tramite votazione segreta, la nuova Commissione Locale per il Paesaggio.

C.S.

Replica dell’amministrazione alla nota della minoranza sul bilancio consuntivo

ITALO-VOZA

Ancora una volta siamo costretti  a rispondere a quattro consiglieri di minoranza in riferimento al loro comunicato stampa sul bilancio consuntivo del 2014 del Comune, approvato più di un mese orsono dal Consiglio comunale con 14 voti favorevoli e 2 contrari.

L’avanzo d’amministrazione dell’anno 2014 di € 1.592.772,13 scaturente dal Conto Consuntivo  approvato dal Consiglio Comunale è stato ridefinito a seguito del Riaccertamento straordinario dei residui  disposto dal nuovo ordinamento contabile  che prevede la reimputazione dei residui definiti negli anni in cui gli stessi si rendono esigibili con i seguenti risultati:

Risultato d’amministrazione  (avanzo) al 01-1-2015 dopo il riaccertamento straordinario : €     3.820.561,19

Fondo crediti dubbia esigibilità                                                                                                                              : €     3..463.890,76

————————

Totale avanzo disponibile                                                                                                                           :  €       356.670,43

Pertanto il risultato d’amministrazione è stato in gran parte prudenzialmente vincolato in attesa di verificare in corso dell’anno gli effettivi incassi delle somme riaccertate in competenza.

La Società di riscossione coattiva alla quale è stata affidata l’attività di recupero dei crediti dovuti dai cittadini e dalle imprese sta svolgendo le operazioni previste dalla legge per il recupero ( pignoramenti mobiliari, immobiliari e c/terzi, fermi amministrativi) i cui risultati, visibili nei prossimi mesi con la definizione delle procedure, incideranno positivamente sul fondo crediti di dubbia esigibilità, riducendolo.

Il Fondo pluriennale determinato in € 5.837.666,83, (che non rappresenta un disavanzo tecnico per i risultati innanzi prospettati), risultante dalla differenza tra i residui attivi e passivi reiscritti a competenza 2015,  riguarda  spese in conto capitale coperte da finanziamenti incassati negli anni precedenti e riportati nei conti vincolati.  Il pagamento degli stessi avverrà nel momento della ricostituzione della cassa dei fondi vincolati utilizzati con l’anticipazione di cassa.

L’attuale anticipazione di cassa non produce interessi passivi in quanto vengono  utilizzati i fondi vincolati dell’Ente.

A tal proposito il sindaco dichiara: «Ringraziamo e rinnoviamo la stima per il lavoro svolto con abnegazione, professionalità e serietà da tutti i funzionari dell’area finanziaria del Comune di Capaccio, a cominciare dal responsabile del settore Carmine Vertullo; ringraziamo inoltre i componenti del collegio sindacale e i revisori dei conti che, ricordiamo, rispetto agli anni passati, quando venivano nominati dall’amministrazione, sono stati sorteggiati in Prefettura e di fatto rappresentano un organo terzo e super partes. Quattro consiglieri di minoranza hanno di nuovo preso un abbaglio accecati dalla luce della demagogia e della pratica quotidiana di dire sempre “no” a prescindere. Ci chiediamo: ma domani ai lori nipoti cosa risponderanno se gli domanderanno quali proposte per la città hanno prodotto in cinque anni di Consiglio comunale?».

COMUNICATO STAMPA

AGROPOLI BILANCIO POSITIVO NOTTE BLU X IL FORUM GIOVANILE

Bilancio positivo per la terza edizione della Notte Blu, andata in scena ad Agropoli, venerdì 11 luglio. Le strade e le piazze del centro cittadino interessate dalla manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale agropolese sono state letteralmente invase da tante persone che hanno assistito agli spettacoli e ai momenti di intrattenimento nelle diverse postazioni. Il presidente del Forum Giovanile, Aldo Olivieri, commenta, ai nostri microfoni, il bilancio della serata