Agropoli, precisazioni sul nuovo calendario di raccolta rifiuti urbani

 

portodiagropoli
Relativamente alle notizie riportate da alcuni organi di stampa via web, sulla nuova modalità di raccolta differenziata, si precisa che quella alla quale si fa riferimento (prot. n. 38 del 22/01/2019) è una comunicazione interna all’Unione dei Comuni Alto Cilento, destinata a presidente del Consiglio unionale, consiglieri e sindaco di Agropoli. Il calendario di raccolta evidenziato nella stessa fa riferimento ad una bozza delle modifiche, che non sono da ritenersi perciò definitive. Le variazioni che subirà l’attuale calendario di conferimento, che resta quindi regolarmente in vigore fino a nuova comunicazione, verranno illustrate in una apposita conferenza stampa, fissata per il 20 febbraio 2019, alle ore 11.00, presso l’Aula Consiliare del Comune di Agropoli.

C.S.

Annunci

Agropoli, domani presentazione ufficiale del Calendario 2019 a cura dell’ass. Spirito Francescano

LETTA AGROPOLI CALENDARIO

Domani Mercoledì 19 Dicembre alle ore 11.00 presso la Sala Giunta del comune di Agropoli si terrà la presentazione ufficiale del Calendario 2019 a cura dell’ass. Spirito Francescano.Mentre il prossimo 5 Gennaio 2019 alle 17.30 sempre presso l’aula consiliare del comune di Agropoli Padre Enzo Fortunato, Responsabile della Comunicazione del Sacro Convento di Assisi, presenterà il suo libro dal titolo “Francesco il Ribelle”.

REDAZIONE

MONTESANO SM, IL CALENDARIO 2019 DEL CENTRO STUDI E RICERCHE “RADICI” TORNA A RACCONTARE IL MITO CON “I MUNACIEDDY”

 

Puntuale come sempre a dicembre torna il tradizionale appuntamento con il Calendario di Montesano sulla Marcellana, prodotto dal Centro Studi e Ricerche “Radici”. La presentazione dell’Edizione 2019 del Calendario è in programma mercoledì 19 dicembre alle ore 11:00 presso il Comune di Montesano, alla presenza tra gli altri del Sindaco Giuseppe Rinaldi e del Presidente del Centro Studi di Montesano Angelo Sica.
Attraverso l’ormai familiare ed inconfondibile stile grafico, e grazie alle consuete approfondite ricerche svolte dal Centro Studi e Ricerche Radici, il Calendario 2019 approfondisce un tema molto particolare. Dopo aver ricordato, negli ultimi quattro anni, il centenario della Grande Guerra, la Guerra di Liberazione, i 70 anni della Repubblica e quelli della Costituzione, il Calendario 2019 del Centro Studi “Radici” torna a raccontare il mito, proponendo all’attenzione dei lettori La leggenda dei “munacieddy” (monacelli o monachelli). Questi folletti spiritosi, graziosi e piacevoli, vestiti da frati con un cappuccio rosso in testa, si manifestano a volte con mille dispetti e si divertono a fracassare piatti, a visitare cantine e stalle.
Nei primi mesi (febbraio, marzo e aprile) vengono proposti i racconti orali raccolti da Carlo Levi in “Cristo si è fermato ad Eboli”, e precisamente “Carmelo e i monacelli”, “Il tesoro dei contadini” e “Carmelo e il cane”. Maggio racconta il meglio della ricerca di Enrico De Martino sui monacelli e spiega come, a volte, il monacello possa trasformarsi in un pericoloso spirito malefico. Nei mesi di giugno, luglio ed agosto sono proposti tre racconti: “Zia Beatrice”, “Il fidanzato” e “La nonna e la sua stalla”, che fanno parte del patrimonio orale di Montesano sulla Marcellana. Settembre racconta di come uno spiritello può gravare sullo stomaco delle persone che dormono e provocare incubi notturni. Con ottobre si torna ai racconti di Carlo Levi con “I tre spiriti” che si pongono a guardia della famiglia durante la notte. Novembre racconta della somiglianza tra monaci, frati e monacelli, mentre dicembre descrive i luoghi dove più spesso risiedono e appaiono i munacieddy.
In definitiva questi ed altri pregiudizi, come osserva Riviello “sono indizi luminosi che seguono il cammino dei tempi e della storia, né il volgo crea e conserva a capriccio linguaggio, simbolo e costernanza su cui certi moderni savioni vorrebbero ridere”.
Il Calendario 2018 è stato realizzato grazie al contributo del Comune di Montesano SM e della BCC di Buonabitacolo. Oltre a quello del Comune di Montesano gode dell’Alto Patronato dell’Unicef (Comitato Regionale Campano) e del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni. Come sempre sarà distribuito gratuitamente alle Scuole e alle Famiglie di Montesano, alle Istituzioni locali e provinciali, alle Associazioni del territorio e a tutti coloro che ne faranno richiesta.
Nelle prossime settimane sarà presentato il volume che raccoglie tutte le edizioni del Calendario realizzate dal Centro Studi e Ricerche Radici. 25 anni di miti, leggende, storie, costumi, tradizioni, dialetto e tanto altro: un patrimonio culturale unico e inimitabile, che a breve sarà messo a disposizione di tutti, in un unico testo.

C.S.

La BCC dei Comuni Cilentani e la BCC Buccino​ hanno relizzato il Calendario 2018

 

Stampa
Per quest’anno la BCC dei Comuni Cilentani e la BCC Buccino​ che hanno recentemente avviato un percorso di unione e, sempre unite, hanno condiviso di realizzare il Calendario 2018: “Nella nostra terra, Capitale Naturale” Lo scopo è valorizzare le straordinarie qualità del nostro territorio, riconosciute anche a livello internazionale, con un percorso di 12 scatti fotografici professionali per 12 mesi con 12 temi: longevità, natura incontaminata, archeologia, biodiversità, ruralità che sorprende, patrimonio dell’umanità, magia e tradizione, mare più blu, aree naturali, dieta mediterranea, benessere termale, sviluppo sostenibile. Riteniamo che questi ultimi rappresentino asset fondamentali per lo sviluppo del nostro territorio. Qui di seguito il leitmotiv che guida il percorso visivo realizzato: “la nostra prosperità economica e il nostro benessere dipendono dal buono stato del capitale naturale, compresi gli ecosistemi che forniscono beni e servizi essenziali: terreni fertili, mari produttivi, acque potabili, aria pura, impollinazione, prevenzione delle alluvioni, regolazione del clima e molto altro. È facile dimenticarlo, ma dipendiamo dalla natura per la nostra stessa esistenza. La natura ci offre gli elementi fondanti della nostra società: il suolo da cui ricaviamo il cibo, le materie prime che ci servono per costruire le nostre abitazioni e realizzare gli abiti che indossiamo, l’acqua potabile che beviamo e l’aria pulita che respiriamo. Un insieme di elementi che messi insieme formano il “capitale naturale”. La perdita di biodiversità può indebolire un ecosistema intero”. Nella Nostra Terra diventa così, un percorso omaggio del nostro territorio, ma soprattutto un messaggio di preservazione della sua biodiversità, fonte di ricchezza e benessere. Lo sviluppo sostenibile resta il paradigma in cui inscrivere le nostre azioni e scelte per difendere e valorizzare il nostro Capitale Naturale. Il Calendario 2018 verrà distribuito nelle filiali e in occasione del consueto evento artistico di fine anno che si terrà venerdì 29 dicembre presso l’Auditorium di Altavilla Silentina dalle ore 17:45 con la partecipazione del comico napoletano, Francesco Arienzo, finalista 2° classificato nel programma Italia’s got talent. Come ogni anno durante l’evento si terrà l’assegnazione delle Borse di studio 2017 ai giovani soci e/o figli di soci meritevoli. (gli elenchi degli assegnatari saranno presto disponibili sul sito bccccomunicilentani.it)

C.S.

Sapri, il Calendario 2018 di ‘Grandangolo’ dedicato al mare ed a Dorotea Di Sia

247495_10201224096912445_1999509462_n

Il mare inteso sì nella sua definizione di complesso delle acque salate che circondano i continenti e le isole, ma soprattutto come simbolo di quantità incommensurabile e di eccezionale vastità come può essere l’insieme di emozioni che può suscitare “l’immersione” nel mondo della fotografia. Questo è il filo conduttore del Calendario 2018, intitolato “Mare” ed allestito dall’associazione culturale fotografica “Grandangolo” di Sapri e che verrà presentato mercoledì 13 dicembre 2017, alle ore 19:00, nella biblioteca comunale “Biagio Mercadante” di Sapri con il patrocinio del Comune.
Ma la seconda edizione di quest’iniziativa reca una dedica davvero particolare. «Quest’anno abbiamo voluto omaggiare Maria Dorotea Di Sia, una giovane del Golfo di Policastro scomparsa prematuramente nel 2014 e vittima di un incidente stradale – sottolinea il
presidente di “Grandangolo”, Orazio Cantio – Dorotea era una grande appassionata dell’arte e soprattutto della fotografia artistica. E da questo calendario contiamo come associazione di iniziare, assieme alla sua famiglia, una proficua collaborazione nel segno della bellezza e dell’arte in favore dei giovani di questo territorio».
Alla cerimonia di presentazione del calendario parteciperanno i genitori di Dorotea,
Donato Di Sia e Pietrina Paladino, oltre ad Amalia Bevilacqua, presidente dell’associazione A.U.S.S. che gestisce le attività della biblioteca “Mercadante” ed ai rappresentanti istituzionali del Comune di Sapri.
La volontà di Grandangolo, è quella di dare più spazio possibile a chi si avvicina al mondo della fotografia e accompagnarlo a scoprire prospettive e punti di vista sempre diversi. «Partendo da questi presupposti prosegue Cantio – alcuni soci dell’associazione hanno proposto la propria visione di “mare” ed i risultati sono visibili mese per mese sulle pagine del calendario».
Non solo il calendario, però. Per Grandangolo, composta soprattutto da giovani, c’è, infatti, ancora un modo esplorare nell’anno che verrà cercando di continuare a creare fervore e interesse con argomenti sempre nuovi e sempre più approfonditi. «Nel 2018 – prosegue il presidente Cantio – continueremo ad organizzare incontri fotografici, ad approfondire determinate tematiche, a cercare di formare nuovi amatori della fotografia perché, citando le parole di Michele Ghigo fondatore della rivista ‘Il Fotoamatore’, “amare la fotografia significa anche farla conoscere ed apprezzare dagli altri, significa adoperarsi in prima persona per la sua diffusione e per la sua affermazione, significa praticarla con impegno e serietà non per affermazione personale, ma perché di essa possono goderne tante altre persone, coinvolte ed affascinate da questo linguaggio visivo e da quanto esso può trasmettere”
».
Chiunque lo desideri può prenotare una copia del calendario scrivendo all’indirizzo biblioteca@comune.sapri.sa.it

C.S.

Castellabate, un calendario per la prevenzione sulla sicurezza stradale 


Castellabate di nuovo al centro dei riflettori. Questa volta il piccolo borgo di Benvenuti al Sud è stato scelto come location per la realizzazione di un calendario che tratterà la sicurezza stradale dal titolo “bellezza & Sicurezza 2018″ by Miss Motors e che vedrà bellezza femminile e motori insieme in questo nuovo progetto. Una troupe di 10 persone giungerà a Castellabate Venerdì 20 Ottobre, ma gli scatti verranno realizzati tra Sabato 21 e Domenica 22 Ottobre tra queste persone anche due cilentani, Renato Manete e Carmela Rago che si occuperanno degli scatti fotografici del calendario 2018 . Miss Motors , quest’anno alla 12esima Edizione , e’ un Concorso Nazionale legato alla bellezza femminile, al fascino dei motori e alla sensibilizzazione e prevenzione alla Sicurezza Stradale con veri e propri “ Corsi” interattivi tenuti dal Gruppo Indiveri che da anni si occupa con il suo Progetto Katedromos di questa “ Mission “ e che ogni anno vede l’elezione dell ‘“ Ambasciatrice della Sicurezza Stradale in Italia”. Soprattutto grazie a questa “ Mission “ il Calendario ha avuto sempre ampia visibilita’ sui media nazionali compreso i canali Mediaset, la 7 e Rai .Le passate Edizioni del Calendario hanno avuto come Location prestigiosi territori quali : Roma, Riccione, Bari ,Rovigo ,Lecce e Ischia . Le location scelte nel borgo di Castellabate per le riprese video e gli scatti fotografici sono il lungomare Perrotti e Guglielmini, il Porto San marco, località Pozzillo,Le Gatte, il belvedere di Castellabate, frazione lago di Castellabate e lungomare Pepi. Saranno presenti le tre modelle vincitrici degli ultimi eventi Miss Motors 2015, 2016 e 2017: si tratta rispettivamente di Sophie Elisabeth Victoria Fredland, Valentina Colecchia e Sofi Bara Novskaya. Gli scatti fotografici del calendario saranno realizzati da Renato Manente fotografo e cittadino di Castellabate. La segretaria di Produzione sarà Ludmilla Nava. Il backstage invece è affidato a Carmela Rago anche lei cittadina del bel borgo cilentano. Degli accessori moda se ne occuperanno  Sabina Sportelli e Aldo Pignatelli. Il backstage video sarà affidato a  Samuele Ceci e Angelo Candelli. Per la grafica Umberto Carcassi  . il Web invece è affidato ad Antonio Mastronuzzi. Drinks Stefano Conforti. Produzione Topazio Eventi, Direzione Artistica di Bruno Dalto. Il tutto in collaborazione con Leonardo Indiveri, Giuseppe Juri Adinolfi e Moto Club Old Fox.

REDAZIONE

Regione, approvato il calendario venatorio 2017-2018

cane-cacciatore.jpg
La Giunta regionale della Campania, su proposta del Presidente De Luca, ha approvato il calendario venatorio 2017-2018. “Anche quest’anno – dichiara Franco Alfieri, consigliere del Presidente per l’Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca – il calendario è stato approvato entro il 15 giugno, termine prescritto dalla normativa in materia, ma disatteso in passato. Questo calendario è improntato al principio della precauzione, così come richiesto dalla Commissione europea, al fine di assicurare una maggiore salvaguardia del patrimonio faunistico soggetto al prelievo venatorio. Abbiamo reso, dunque, più calzanti quei vincoli che, nei precedenti calendari, erano fissati in maniera generica”.

Il calendario fissa i periodi in cui è possibile, per ciascuna delle specie ammesse, lo svolgimento dell’attività venatoria. L’inizio è fissato per il 1° ottobre, anticipato al 2 settembre, nella modalità dell’appostamento temporaneo, per la tortora, la gazza, la ghiandaia e la cornacchia grigia. La stagione si concluderà il 31 gennaio 2018, termine prorogato al 10 febbraio per la gazza, la ghiandaia e la cornacchia grigia.

Tra le principali novità, la chiusura al 31 gennaio 2018 anche per i turdidi (tordo bottaccio, cesena e tordo sassello) nonché la limitazione del prelievo per gli anatridi.

Il calendario 2017-2018 – risultato della proficua condivisione tra gli uffici regionali e il mondo agricolo, venatorio ed ambientale e del prezioso contributo tecnico-scientifico del Comitato Tecnico Faunistico Venatorio Regionale (CTFVR) e dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) – rafforza le prescrizioni, introdotte dal precedente calendario, relative all’impegno ‘volontario’ del cacciatore nella gestione ambientale e faunistica. In pratica, il cacciatore si identifica ancora di più come ‘sentinella’ del paesaggio, essendo chiamato, ad esempio, a segnalare gli incendi boschivi, l’abbandono di rifiuti e i principi di frane.

L’attività faunistico-venatoria è praticata in Campania da circa 40mila persone e rappresenta, sempre più, una realtà di enorme rilievo per le aree rurali ed interne.

“Per rispondere meglio alle mutate esigenze del comparto e tenere conto del riassetto istituzionale intervenuto con l’attribuzione, in capo alle Regione, delle funzioni svolte in precedenza dalle province – dichiara Alfieri – siamo in procinto di apportare sostanziali modifiche, individuate di concerto con le associazioni venatorie, agricole ed ambientali, alla legge regionale attualmente in vigore. E’ previsto, tra l’altro, il rafforzamento del ruolo degli Ambiti Territoriale di Caccia (ATC), l’inglobamento dei piani faunistici venatori provinciali nel Piano Faunistico Venatorio regionale nonché l’adeguamento, alle linee guida nazionali, delle attività connesse ai danni arrecati dalla fauna selvatica”.

C.S.

Regione, approvato il calendario scolastico 2017/2018

calendario_scolastico.jpg

Oltre alle sospensioni previste per le festività nazionali, sono state stabilite le seguenti sospensioni delle attività didattiche:

  • dal 2 al 4 novembre 2017, commemorazione dei defunti;
  • il 9 dicembre, ponte dell’Immacolata;
  • il 12 e 13 febbraio 2018, lunedì e martedì Carnevale;
  • le vacanze natalizie si svolgono dal 23 al 31 dicembre 2017 e dal 2 al 5 gennaio 2018;
  • le vacanze pasquali si svolgono dal 29 marzo al 3 aprile 2018;
  • il 30 aprile 2018, ponte del 1°maggio.

Sono state poi confermate le celebrazioni nei giorni:

  • 27 gennaio, “giorno della memoria” in ricordo della Shoah;
  • 10 febbraio, “giorno del ricordo”, in commemorazione delle vittime dei massacri delle foibe;
  • 19 marzo, “festa della legalità” istituita dalla Regione Campania in ricordo dell’uccisione di don Peppino Diana.

Nel corso di tali giornate le istituzioni scolastiche sono invitate a programmare, nell’ambito della propria autonomia, iniziative specifiche, anche in sintonia con quanto la Regione prevede di realizzare;

“Le singole Istituzioni Scolastiche, per motivate esigenze e previo accordo con gli enti territoriali competenti ad assicurare i servizi per il diritto allo studio, possono deliberare di anticipare – per un massimo di 3 giorni – la data di inizio delle lezioni. Le giornate di lezione derivanti da tali anticipi possono essere recuperate nel corso dell’anno scolastico di riferimento”, precisa l’assessore Fortini.

C.S.