Turismo, battesimo ufficiale a livello internazionale per “Costa Paestum”

Cilento Region, Salerno, Campania - Capaccio Paestum, at the beach

Diventare una Destinazione Turistica presentando al turista l’offerta culturale e quella enogastronomica. E’ questo l’obiettivo del Comune di Capaccio Paestum, guidato dal Sindaco Franco Palumbo, che debutta a livello internazionale dal 5 al 7 novembre al World Travel Market di Londra, uno dei più importanti appuntamenti fieristici al mondo, con il brand “Costa Paestum”.

La bellezza indiscussa dei Templi, il mare Bandiera Blu della fascia costiera, il borgo di Capaccio Capoluogo e i luoghi della fede, la mozzarella di bufala Dop e il melograno, gli eventi estivi e natalizi del Linora Village e del Natale dei Talenti, la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, sono solamente alcuni dei punti di interesse di quello che si presenta al turista come un vero e proprio viaggio immersivo nella “bellezza”.

Londra, inoltre, sancirà anche il debutto di “Costa Paestum Flix News”, un canale tematico dedicato al turismo e alle notizie per il turismo e per i turisti.

“Dopo il successo riscontrato alla fiera del turismo di Rimini, – afferma il Sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo – approdiamo con il brand Costa Paestum a uno degli appuntamenti fieristici dedicati al settore turistico più importanti a livello internazionale per presentare al mondo intero la nostra proposta turistica, capace di offrire al turista la possibilità di fare esperienze uniche grazie alle straordinarie bellezze che possediamo e allo stesso tempo di avere dei servizi di qualità. Subito dopo Londra, avremo nella nostra Città un altro appuntamento di primissimo livello, come la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, e poi, ancora, Il Natale dei Talenti nel periodo natalizio. Contestualmente, continueremo a lavorare sulla programmazione turistica perché ai primi appuntamenti fieristici del 2019 dovremo presentarci con programmi già ben definiti e pacchetti turistici ad hoc”.

“L’appuntamento fieristico di Londra è per noi particolarmente atteso ed importante sia perché di fatto sigla  il battesimo internazionale del brand Costa Paestum sia perché il  World Travel Market London è considerato un must per il settore turistico e per la presentazione  di nuove destinazioni turistiche. – conclude Riccardo Ruocco, presidente dell’Istituzione Poseidonia – Per questo, ci andiamo con grande entusiasmo ed avvertiamo il dovere di ringraziare la Regione Campania che ci ha voluti all’interno del proprio stand e ai numerosi eventi istituzionali e promozionali programmati nella Capitale inglese. Da Londra presenteremo, inoltre, il Costa Paestum Flix News un canale informativo dedicato al turismo e alle notizie per il turismo e per i turisti che il Sindaco Palumbo e l’amministrazione comunale hanno fortemente voluto per arricchire il ventaglio dei servizi”.

C.S.

Annunci

CAPACCIO PAESTUM, ATTIVITA’ DI CONTRASTO ALLA PROSTITUZIONE

http_i.huffpost.comgen2094560imagesn-PROSTITUZIONE-628x314

Ancora un importante attività di contrasto alla prostituzione lungo la fascia pinetata di Capaccio Paestum da parte del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Polizia Locale, guidato dal comandante Antonio Rubini.

Gli agenti hanno sorpreso due uomini, entrambi della Provincia di Salerno e non residenti a Capaccio Paestum, mentre erano intenti a consumare atti sessuali all’interno della pineta, nei pressi di Foce Sele. È stata applicata nei confronti di entrambi una sanzione amministrativa.

Tale attività è stata fortemente voluta dal consigliere con delega alla Sicurezza Urbana, Pasquale Accarino, che commenta così: «È un fenomeno contro il quale ci stiamo battendo con controlli mirati, che avvengono quotidianamente, con l’obiettivo di debellarlo definitivamente così da consentire ai nostri cittadini e ai turisti di usufruire, nel caso specifico, dell’area pic-nic, nei pressi della quale sono stati sorpresi i due, o in ogni caso della fascia pinetata».

C.S.

Capaccio Paestum, al liceo Piranesi ospiti il prof.Francesco Sabatini e il prof. Franco Favilli: 17 Ottobre in programma un seminario

 

43680095_2157875051200641_5737981277009608704_n
“Strutture linguistiche e strutture matematiche” è il titolo del seminario previsto Mercoledì 17 Ottobre alle ore 15.00 presso la sede del Liceo Piranesi in via Sandro Pertini a Capaccio Paestum. Nel corso dell’evento interverranno il professor Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca che discuterà di “La struttura della frase secondo il modello valenziale” e il professor Franco Favilli, docente di Didattica della Matematica presso l’Università di Pisa che interverrà invece su “Le proposizioni e il linguaggio della matematica”. Ad introdurre l’evento sarà la dott.ssa Loredana Nicoletti, Dirigente Scolastico dell’IIS IPSAR Piranesi, invece a moderare ci sarà Giovan Battista Marrone, Coordinatore Nazionale Rete Sophia. Per l’occasione sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Il professor Francesco Sabatini è un linguista, filologo e lessicografo italiano.È membro onorario dell’Accademia della Crusca, di cui è stato Presidente dal 2000 al 2008 e professore emerito dell’Università degli Studi Roma Tre. Franco Favilli è invece docente di Matematiche Complementari presso l’Università degli studi di Pisa. È membro di comitati tecnici scientifici e di alcune commissioni Indire e Miur per i piani di formazione di docenti di matematica e CLIL.

REDAZIONE

CAPACCIO PAESTUM, AL VIA I LAVORI PER LA BANDA ULTRALARGA

Sono iniziati stamattina i lavori per la realizzazione della Banda Ultra Larga nelle cosiddette “zone bianche” del territorio comunale di Capaccio Paestum, ovvero quelle aree considerate “a fallimento di mercato” perché costruire un’infrastruttura è più complesso e non redditizio per le aziende dato che il numero di connessioni alla rete non basterebbe a coprire i costi.Tale intervento rientra nell’ambito dell’Accordo di Programma siglato dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e la Regione Campania per la realizzazione della rete in fibra ottica in tutte le aree cosiddette “bianche” della Regione Campania, tra le quali rientrano anche alcune aree del territorio di Capaccio Paestum. Successivamente, l’Ente ha approvato nei mesi scorsi la convenzione con la società Infratel Italia Spa, soggetto attuatore del Piano Nazionale Banda Larga.A posare materialmente la fibra ottica in modalità FTTH (cioè la fibra direttamente all’interno delle abitazioni) e FWA (Fixed Wireless Access) è la società Open Fiber Spa. Il piano di cablaggio prevede la copertura di circa 1400 unità immobiliari nelle aree “bianche” di Capaccio Scalo, Ponte Barizzo e Laura.«Sempre più servizi per la nostra comunità attraverso questo intervento che consentirà di raggiungere anche quelle aree del nostro territorio non raggiunte dalla rete veloce. – evidenzia il Sindaco, Franco Palumbo – Oggi più che mai, visto che tutto viaggia con le nuove tecnologie dell’informazione, è indispensabile lavorare in questa direzione. Siamo soddisfatti che ancora una volta, dunque, i fondi europei vengano spesi nell’interesse dei cittadini per offrire alle comunità locali importanti servizi».«Con questo intervento andremo a diminuire il digital divide – conclude Daniele Autieri, ingegnere di Open Fiber Spa – e l’assenza di connettività nelle aree meno popolate, garantendo così l’accesso alla banda ultralarga anche agli operatori minori».

C.S.

CAPACCIO PAESTUM ALLA XX EDIZIONE DEL NAPOLI FILM FESTIVAL

Due opere, due festival, una regione. La FG PICTURES diventa il vanto della Campania. Dopo la 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, l’opera filmica “Mò Vi Mento – Lira di Achille” per la regia di Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi e il documentario “Mediterranean diet example to the world” diretto da Francesco Gagliardi, parteciperanno ad un altro festival di respiro internazionale.

Questa volta la regione ospitante è proprio quella di casa, la Campania e l’evento in questione è la XX edizione del Napoli Film Festival. L’evento avrà inizio il giorno 24 Settembre 2018 e nella serata di martedì 25 saranno proiettate entrambe le opere al cinema Hart di Napoli, in via Francesco Crispi 33, CAP 80121 Napoli (NA). Alle ore 20:30 avrà inizio l’evento in sala. In apertura sarà proiettato il documentario prodotto da Stefania Capobianco della FG Pictures in collaborazione con RAI CINEMA, dal titolo “Mediterranean diet example to the world”, per la regia di Francesco Gagliardi, con Franco Nero attore protagonista e le musiche originali del Maestro Stelvio Cipriani.

Il docu-film racconta un viaggio poetico di un vecchio saggio nella suggestiva bellezza paesaggistica del Cilento, patria della dieta mediterranea, stile di vita proclamato dall’Unesco, il 10 Novembre 2010 a Nairobi, “Patrimonio culturale e immateriale dell’umanità”. Capaccio Paestum, insieme ai Comuni di Agropoli, Giungano, Camerota e Pertosa, è stata una delle location principali del docu-film. A Capaccio Paestum, in particolare, sono state fatte delle riprese tra i templi di Paestum e all’interno del museo archeologico.

Il documentario, dopo essere stato proiettato presso la sede centrale dell’UNESCO a Parigi ed essere stato inserito all’interno della Digital Video Library della 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, aprirà la serata del 25 Settembre 2018. A seguire ci sarà la proiezione del film “Mò Vi Mento – Lira di Achille”, una commedia ricca di intrecci incorniciati dalle musiche originali del Maestro Pericle Odierna e dal brano inedito della band “The Occasionals”. In sala saranno presenti i due registi e produttori, Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi, il produttore Giuseppe Picone e il cast artistico: Enrica Guidi, Giovanni Scifoni, Daniele Monterosi, Benedetta Valanzano, Tony Sperandeo, Andrea Roncato, Adolfo Margiotta, Antonella Stefanucci, Rocco Ciarmoli, Alvaro Vitali, Stefano Tricarico e Barbara Bacci. Ospiti della serata saranno anche alcuni Sindaci e Assessori della Regione Campania.

C.S.

CAPACCIO PAESTUM, AULA SCOLASTICA FONOASSORBENTE, STAMATTINA L’INAUGURAZIONE A CAPACCIO PAESTUM

L’Istituto Comprensivo Capaccio Paestum, ad indirizzo musicale, è stato coinvolto nel progetto sperimentale della Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo (BIMED) attraverso un intervento di correzione acustica consistente nell’installazione di pannelli fonoassorbenti all’interno di un’aula.

L’Istituto scolastico capaccese è il secondo della Provincia di Salerno, dopo quello di Pellezzano, ad essere dotato di uno spazio scolastico fonoassorbente, finalizzato alla riduzione delle disfunzioni vocali degli insegnanti e all’incremento dell’apprendimento degli alunni.

L’inaugurazione della nuova aula è avvenuta stamattina, presso l’Istituto Comprensivo sito a Capaccio Scalo, alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Capaccio Paestum, Franco Sica, del presidente della BIMED, Andrea Iovino, e della Dirigente scolastica, Enrica Paolino.

«Siamo lieti di far parte di questo progetto sperimentale – ha detto l’assessore alla Pubblica Istruzione, Franco Sica – che ci auguriamo possa portare in futuro al coinvolgimento anche di altri istituti del nostro territorio visto che i risultati delle prime sperimentazioni sono ottimi sia per gli alunni che per gli insegnanti. Un grazie particolare va alla BIMED che ha coinvolto nel progetto sperimentale anche una scuola del territorio di Capaccio Paestum, tra le poche in tutta la Campania».

«La qualificazione degli ambienti scolastici rappresenta uno strumento in più per migliorare anche la qualità della didattica, per cui i nostri alunni e i nostri dicenti sono particolarmente grati di poter svolgere le lezioni in un’aula così attrezzata e innovativa. – ha aggiunto la Dirigente scolastica, Enrica Paolino – Grazie alla BIMED per aver scelto questa scuola e le prime impressioni di questi giorni, dalla parole di insegnanti e alunni, già sono molto incoraggianti».

A spiegare più nel dettaglio tale progetto è stato Andrea Iovino, presidente della Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo, associazione di enti locali e scuole, che ha finanziato interamente tale intervento: «Siamo entrati nel secondo step sperimentale, sempre con il coinvolgimento dell’Università degli Studi di Salerno, che prevede la strutturazione di altre cinque aule fonoassorbenti con un obiettivo molto semplice, provare a capire se migliorando la qualità della relazione fonica all’interno di un’aula i ragazzi sono maggiormente stimolati verso l’apprendimento».

Gli interventi di correzione acustica delle aule scolastiche, grazie al supporto scientifico del Dipartimento di Ingegneria Industriale (DIIn) dell’Università degli Studi di Salerno che ha curato la progettazione, lo studio e il collaudo, sono finalizzati alla riduzione delle disfunzioni vocali degli insegnanti e all’incremento dell’apprendimento degli alunni.

Infatti, il rumore e il riverbero di un ambiente non riducono soltanto l’intelligibilità del parlato, ma possono talvolta anche provocare malesseri in coloro che lo frequentano quotidianamente (mal di testa, calo della concentrazione, irritabilità). Gli insegnanti, addirittura, per rendersi intelligibili, incorrono talvolta in un sovraccarico dell’apparato fonatorio, rischiando, dunque, patologie vocali anche gravi.

I benefici di questa sperimentazione sono stati già rilevati in una scuola pilota, l’Istituto Comprensivo di Pellezzano, dove, dopo un anno dall’intervento, si erano evidenziati effetti positivi sull’uso della voce per gli insegnanti e sulle capacità di attenzione e di concentrazione degli alunni.

C.S.

CAPACCIO PAESTUM, SALVO DEFINITIVAMENTE L’UFFICIO POSTALE DI PONTE BARIZZO

o-POSTE-ITALIANE-facebook-696x418

È stata archiviata completamente l’ipotesi di chiusura dell’ufficio postale di Ponte Barizzo. L’importante servizio per la comunità aveva rischiato fortemente la chiusura nelle settimane precedenti.

Stamane, infatti, Poste Italiane, attraverso l’Area Territoriale Sud Filiale Salerno, ha comunicato ufficialmente al Sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo, l’esito positivo della rinegoziazione contrattuale con i proprietari dei locali che ospitano gli uffici postali.

A tal fine è stato fondamentale l’intervento dell’Ente comunale che si è subito attivato, attraverso il Sindaco in prima persona, riuscendo così a scongiurare la chiusura dell’ufficio postale di Ponte Barizzo, che da sempre si caratterizza per gli importanti carichi di lavoro.
«Stamattina, ho accolto con grande soddisfazione la comunicazione di Poste Italiane, perché è stata confermata la prosecuzione di un pubblico servizio per la nostra comunità. – commenta il primo cittadino, Franco Palumbo – Ringrazio i dirigenti di Poste Italiane con i quali c’è stato un dialogo proficuo, tale da evitare la chiusura dell’ufficio di Ponte Barizzo che rappresenta un punto di riferimento per la sua posizione baricentrica sul territorio comunale, e i proprietari dei locali che hanno reso possibile una conclusione felice della vicenda».

C.S.

CAPACCIO PAESTUM, ATTI VANDALICI ALLA LAPIDE DI SALVATURE APADULA, IL COMMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE  

            76be3f71-eef8-4ff2-8fb2-7f99d8e743f9-e1531480415614                                                                                                          

In merito all’atto vandalico commesso ai danni della lapide raffigurante l’indimenticato Salvatore Apadula, a Gromola, nei pressi del campo sportivo, arriva la ferma condanna del gesto da parte dell’Amministrazione comunale.

«È un gesto vile che offende la memoria di un grande uomo, esempio di vita per i suoi valori morali e sportivi, che sicuramente non appartengono a chi ha sfregiato la lapide con un pennarello. – commentano l’assessore allo Sport, Franco Sica, e il consigliere comunale delegato ai Rapporti con le Contrade, Giovanni Piano – È assurdo solamente immaginare che qualcuno possa compiere gesti così brutti, per di più nei confronti di chi ha dato tanto per i giovani e per lo sport nella nostra comunità. Dal nostro canto, già ci siamo attivati insieme all’associazione che organizza il premio Salvatore Apadula, contattando una ditta specializzata che provvederà già nelle prossime ore a rimuovere tale scempio»

 C.S.