CAMEROTA, DICHIARAZIONI DEL SINDACO SCARPITTA SUL CARNEVALE DEL CILENTO

 

Carnevale del cilento
La dichiarazione del Sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, al termine della quinta edizione del Carnevale del Cilento organizzato dalle associazioni ‘Eso Es Palinuro’ e ‘Marina 3000’ nelle giornate di 14 e 15 aprile 2018.

«Straordinario pomeriggio a Marina di Camerota. Ancora una volta protagoniste le associazioni del territorio. ‘Marina 3000’ ed Eso es Palinuro hanno svolto un lavoro eccezionale. Voglio complimentarmi anche con i carristi, le sarte e le truccatrici: i costumi e i carri in gara erano uno più bello dell’altro. Una festa di colori, fantasia e gioia. I nostri giovani sono davvero una risorsa preziosissima per il nostro Comune.

E’ stata una giornata fantastica per tutto il territorio. Una manifestazione che crea indotto e fa respirare un po’ tutti. Eventi così fanno bene a tutto il popolo di Camerota. Stasera ha vinto – a prescindere dalla classifica – la voglia di divertimento e il clima di festa che si respirava sul nostro bellissimo lungomare. I giudici hanno avuto un compito molto duro, perchè decretare un vincitore quando ci sono lavori che rasentano il professionismo, non è cosa semplice.

Oggi, inoltre, ho visto una bella fetta di Cilento che si è unita e insieme si è divertita e ha fatto divertire migliaia di persone. Ancora complimenti agli organizzatori e ai paesi che hanno partecipato. Ringrazio i popoli di Palinuro, San Severino di Centola, Scario, Sapri, Agropoli e Stio Cilento che si sono uniti ai nostri paesi e hanno dato vita ad uno spettacolo unico grazie al grande lavoro dei ragazzi di ‘Marina 3000’ ed ‘Eso Es Palinuro’».

C.S.

Annunci

Vallo di Diano, maxi sequestro di prodotti di Carnevale non sicuri

 

sequestro

I Finanzieri della Brigata di Marina di Casal Velino (SA) hanno svolto un controllo nei
confronti di un grande magazzino della cittadina dove sono stati rinvenuti migliaia di
prodotti sui quali non erano riportate le indicazioni “minime” previste dal Codice del
Consumo ed il cui commercio è vietato in quanto privi dei necessari requisiti di sicurezza.
Le Fiamme Gialle hanno così sequestrato 20.000 pezzi (tra cui vestiti e maschere per
bambini) offerti in vendita agli ignari consumatori.
Il responsabile della società sottoposta a controllo è stato segnalato alle competenti
autorità amministrative e rischia ora sanzioni fino a € 25.000,00.
L’operazione svolta conferma ancora una volta la presenza delle Fiamme Gialle sul
territorio, a contrasto di un fenomeno pericoloso per i consumatori e di dannoso per i
commercianti rispettosi delle regole del mercato.

C.S.

Nel Cilento il Carnevale più pazzo d’Italia: 23-24 Aprile a Camerota e Palinuro

17634614_796834723808037_5791561720801443919_n.jpg17498859_785932618231581_4543232828992997546_n.png
Parteciperanno Marina di Camerota, Palinuro, Licusati, Scario, Sala Consilina, Agropoli e Matera. L’anno scorso 6 mila presenze. Lo slogan: ««Essere diversi, per noi, significa essere speciali»
No, non è uno scherzo. Nel Cilento il Carnevale «lo festeggiamo così, quando fa caldo, quando è più bello». Lo slogan è più o meno quello delle altre edizioni: «Essere diversi, per noi, significa essere speciali». L’anno scorso, alla terza edizione, il Carnevale del Cilento ha fatto registrare migliaia di presenze, circa sei mila. Quest’anno, edizione numero quattro, si fanno le cose in grande. Il 23 aprile i carri aprono la sfilata a Marina di Camerota intorno alle 14. Più tardi, con l’arrivo delle maschere al porto turistico, ci sarà la presentazione dei temi e di tutti i carri in concorso. Finalissima il giorno successivo, 24 aprile, a Palinuro. La sfilata si ripete sempre intorno alle 14, poi in piazza Virgilio le coreografie e gli spettacoli di tutti i carri in concorso e la premiazione dei vincitori.
In gara, logicamente, Marina di Camerota, con il tema «Mille sfumature di blu marinaro», e Palinuro, con «#SeeEulater». Insieme a loro Licusati, con «Alice in wonderland», e Scario, con «I pirati dei Caraibi». Quattro dunque i paesi che si batteranno per conquistare gli ambiti premi, dalla miglior maschera alla scenografia più bella, passando per la coreografia più suggestiva al primo posto assoluto. A queste quattro splendide realtà del Cilento, si vanno ad aggiungere delle new entry fuori concorso, ma di tutto rispetto. Parliamo infatti dell’associazione culturale «Arte e Mestieri – Diego Gatta» di Sala Consilina con il Corteo Storico della rievocazione «1535 Carlo V ne la terra de la Sala» e con la recita dei mesi dell’anno interpretati da piccoli e adulti. Le sorprese non finiscono qui: il Carnevale del Cilento è gemellato ufficialmente con il Carnevale di Agropoli, uno dei più affascinanti del comprensorio. L’associazione «Il Carro», organizzatrice del Carnevale di Agropoli, parteciperà infatti alla sfilata del 23 aprile a Marina di Camerota come ospiti fuori gara con i carri allegorici «Goldrake» e «Non fossiliziamoci».
Quindi il Vallo di Diano con Sala Consilina, l’Alto Cilento con Agropoli e, gran colpo per gli organizzatori, ci sarà anche il «Corteo Storico» di Matera, Capitale Europea della Cultura 2019. Non manca nulla se aggiungiamo anche la «Junior Band» con art director Margherita Di Pierro.
Tutti questi ingredienti, «gettati» nel calderone del Carnevale e fatti «bollire» per bene, regaleranno emozioni a non finire alla splendida cornice di pubblico che si riverserà tra Marina di Camerota e Palinuro per il ponte del 25 aprile. Una data scelta con cura dalle associazioni organizzatrici dell’evento: «Eso Es Palinuro» e «Marina 3000». Il Carnevale è stato organizzato con il contributo del Comune di Camerota e del Comune di Centola, con il patrocinio della Pro Loco di Camerota. «Siamo soddisfatti di come stanno andando le cose – dichiara Francesco Cusati, presidente dell’associazione «Marina 3000» – non è facile organizzare un evento così grande in due località differenti, ma è proprio questa la nostra forza. Marina di Camerota e Palinuro possono fare grandi cose insieme» sottolinea Cusati, che poi spiega il perchè dello spostamento del Carnevale: «Fare Carnevale quando non è Carnevale era una scommessa ardua e rischiosa, ma l’abbiamo vinta e non solo a livello organizzativo, ma anche con i numeri. Le presenze della terza edizione sono state straordinarie, cose impensabili. Quest’anno spero che il ponte del 25 aprile ci aiuti ancora di più, vogliamo crescere anno per anno. Il Cilento ha bisogno di eventi così forti».

C.S.

Agropoli, bilancio del Carnevale 2017

20170301_151902.jpg20170228_184641.jpg

Numeri da capogiro in termini di presenze per la 46esima edizione del Carnevale di Agropoli. Nelle due sfilate, di domenica 26 febbraio e nel giorno di martedì grasso, migliaia sono state le persone che hanno affollato le strade cittadine per assistere alla manifestazione che ormai da quasi mezzo secolo incorona Agropoli quale capitale del Carnevale del Cilento. A vestire le strade cittadine di allegria contagiosa, il carro di Kajardin, quindi: Rione Moio 2, che ha vinto la kermesse con il carro denominato “Non fossilizziamoci”, Gruppo Giotto ’93 (Viva viva il Carnevale),  Rione Piano delle Pere (Il mostro di Fi…Renzi), Varco Cilentano (Non c’è Bud senza oscar), ‘Eredita Carnaval 1980 e Carta in Arte’ (Allegria the circus of life) Rione Moio (Goldrake) e la mascherata di San Marco Revolution. Carri preparati da mastri cartapestai che, dopo mesi di duro lavoro, mostrano orgogliosi al grande pubblico intervenuto, il frutto della loro creatività e passione. E ogni anno il risultato è sempre migliore. Che dire poi delle tante manifestazioni correlate come la Corrida che, giunta alla quarta edizione, il 27 febbraio scorso, ha riempito il PalAgropoli, richiamando anche in quel caso, gente da ogni parte del Cilento, per quella che si dimostra una festa di allegria coinvolgente, e porta anche a scoprire nuovi talenti.  «Un bilancio certamente positivo  – afferma il Sindaco Franco Alfieri – per la 46esima edizione del Carnevale agropolese che ha visto accorrere in città migliaia di persone per assistere alle manifestazioni programmate. Un evento dal grande richiamo turistico, che coinvolge tante persone, le quali mescolano l’amore per la propria cittadina alla passione per il Carnevale. Ancora una volta Agropoli è stata al centro dell’attenzione per il suo savoir faire e questo per noi è motivo di orgoglio e non può che spingerci a fare sempre di più e meglio». «Archiviamo il Carnevale – afferma il vicesindaco Adamo Coppola – con la consapevolezza di aver regalato, ancora una volta, ai nostri concittadini e a tutti coloro, tanti per la verità, che hanno scelto Agropoli per trascorrere il giorno di martedì grasso e non solo, un prodotto di grandissima qualità. Un grazie va a chi ha collaborato alla buona riuscita degli eventi in cartellone».

C.S.

Capaccio Paestum,grande successo per il Carnevale 2017 

carnevale_capaccio2017.jpgcarnevale2017 (1).jpgprem Carnevale 2017.jpg

Tra coriandoli, maschere e tanto divertimento, si è conclusa ieri la 44esima edizione del Carnevale di Capaccio Paestum. Una ‘Grande Festa’ organizzata dal Comitato “Amici del Carnevale di Capaccio Paestum” in sinergia con l’Amministrazione comunale retta dal Sindaco, Italo Voza. A vincere l’edizione 2017 è stata la contrada di Gromola, con il mastodontico carro allegorico “Il ritorno dei Maya”. Al secondo posto Vuccolo Maiorano con il carro “La razza umana”. Ad affollare le vie cittadine centinaia di persone, grandi e piccini, che si sono lasciati trasportare dallo spirito goliardico e scherzoso tipico del martedì grasso. Una manifestazione articolata su ben 5 giorni, con la novità della sfilata notturna, tra luci e colori, e quella nell’area archeologica, con la manifestazione che si è spostata anche nella palestra Olimpia con il tradizionale Memorial “Sica”, fino alla parata finale di carri ed allegorie per le vie del centro urbano.

“Questa del 2017 è stata una bellissima edizione del Carnevale di Capaccio Paestum – dichiara il Sindaco dottor Italo Voza. I complimenti vanno estesi a tutti quanti hanno collaborato alla riuscita dell’evento, agli organizzatori ed ai tanti gruppi ed associazioni. Come Amministrazione Comunale siamo stati vicini a questo importante evento con un significativo contributo economico oltre a servizi essenziali per lo svolgimento della manifestazione”.

Classifica finale del 44° Carnevale Città di Capaccio Paestum
Le categorie premiate sono: Carro, Balletto e Allegoria. La contrada vincitrice della categoria carro vince anche il premio assoluto del Carnevale 2017.
Categoria ALLEGORIA
1° contrada Vuccolo Maiorano “La Razza Umana” punteggio 29 su 30
Motivazione “Tema allegoricamente valido e ben espresso sia nel carro che nel balletto, che esprime un messaggio di speranza e non fa dimenticare il passato con il suo dolore”;
2° Contrada Gromola “Il Ritorno dei Maya” punteggio 25 su 30;
3° Ex aequo: Contrada Capo di Fiume “Attaca u´ ciuccio addo´ ric´ a padrona”, Licinella “Chapecoense”, Ponte Barizzo “Carnival Circus” punteggio 24 su 30.
Categoria: BALLETTO
1° Ex aequo: contrada Vucculo Maiorano, Gromola
Motivazione: “Ex aequo per il significato. Vuccolo Maiorano ha raccontato in maniera completa e teatrale; Gromola ha adoperato costumi e bravura/precisione nell’esecuzione. Punteggio 29 su 30;
2° contrada Ponte Barizzo, punteggio 26 su 30;
3° Capo di Fiume, punteggio 25 su 30.
Categoria: CARRO
1° Contrada: GROMOLA, punteggio 29 su 30
Motivazione: un carro completo e strutturato, completo di meccanismi, balletto ed effetti scenografici;
2° Contrada Vuccolo Maiorano, punteggio 28 su 30;
3° Contrada “Capo di Fiume”, punteggio 25 su 30.

C.S.

Agropoli, si conclude con successo la 46° edizione del Carnevale 2017

17021654_10208680563993941_5243706603645578766_n.jpg16997978_10208680564313949_7940082518481841742_n.jpg

Altra grande vittoria per il secondo appuntamento della manifestazione del Carnevale di Agropoli che ieri ha nuovamente visto le strade della cittadina animata da migliaia di persone. La sfilata dei carri allegorici è partita alle ore 15.00 dal Lungomare San Marco per giungere in Piazza Vittorio Veneto dove si sono svolte le premiazioni. Sul podio il carro allegorico “Non fossilizziamoci” del Rione Moio 2 che si è aggiudicato il primo posto. A vincere il secondo posto il carro dal titolo “The Circus of life” di Eredita e ad aggiudicarsi il terzo è stato invece il carro allegorico di Rione Moio intitolato “Goldrake”. A seguire “il mostro di Firenzi” del Rione Piano delle Pere che si è collocato al quarto posto, “Non c’è Bud senza Oscar” di Varco Cilentano si è aggiudicato il quinto posto e per ultimo il carro “Viva viva il Carnevale” di Rione Giotto. Nel corso della cerimonia di premiazione sono stati consegnati altri premi legati ad una particolare caratteristica dei carri. Varco Cilentano ha ricevuto per il carro “Non c’è Bud senza Oscar” il premio come miglior carro televisivo grazie alle votazioni effettuate da parte dei telespettatori di Cilento Channel e il premio per la miglior musica. Il Rione Moio ha vinto per i Movimenti e i Costumi del carro ed Eredita per i Colori. Con le premiazioni dei carri allegorici si è conclusa la due giorni della 46° edizione del Carnevale agropolese che ogni anno riscuote sempre maggior successo e ciò testimonia come la manifestazione sia molto sentita dalla città e da tutto il comprensorio salernitano. L’unica nota negativa agli organizzatori la mancanza di organizzazione e rinnovamento per una manifestazione che merita di piu’.

ANNA LAURITO

CAPACCIO PAESTUM, AL VIA LA 44° EDIZIONE DEL CARNEVALE

16712031_525278654309106_5655946619325124652_n.jpg16729170_525720927598212_3867626482063660508_n.jpg

Si è aperta il 19 Febbraio la 44esima edizione del Carnevale di Capaccio Paestum nella contrada Capodifiume, dove in un clima di festeggiamenti e allegria sono stati presentati i titoli e i temi dei carri allegorici partecipanti, di seguito tutti i titoli in ordine di partenza: 1. CAPODIFIUME – RETTIFILO “Attacca ‘u ciuccio addò ric’ a padrona” (lega l’asino dove vuole la padrona) 2. LICINELLA “Chapecoense” 3. PONTE BARIZZO: “Carnival Circus” 4. CAPACCIO SCALO – LAURA ” La ricchezza e la povertà” 5. SANTA VENERE : “The Space” 6. VUCCOLO MAIORANO “La razza umana” 7. GROMOLA “Il ritorno dei Maya” Novità di questa edizione sarà la sfilata notturna prevista per domani 25 Febbraio a partire dalle ore 18:00 , dove un’armonia di colori,luci e musica faranno da cornice ai carri allegorici e si potrà trascorrere una serata all’insegna del divertimento proprio nelle strade del centro cittadino di Capaccio Scalo. Domenica 26 febbraio, invece, si entra nel vivo della manifestazione con la seconda sfilata dei carri allegorici nella zona archeologica di Paestum. Si parte alle 14.30, per un pomeriggio intero all’insegna dell’allegria e del divertimento. Lunedì 27 febbraio sarà interamente dedicato ai bambini con Il Carnevale in maschera presso la Palestra Olimpia a partire dalle ore 16:00 , dove saranno tantissime le sorprese per i bambini e dove si svolgerà anche la premiazione per il memorial “Maria Sica” . Il Carnevale di Capaccio Paestum vedrà il gran finale martedì 28 febbraio a partire dalle ore 14:00 con la terza ed ultima sfilata dei carri allegorici che interesserà Piazza Santini, Via Italia ’61, Via Magna Graecia e Viale della Repubblica. L’arrivo dei carri e l’esibizione finale di tutte le coreografie è prevista per le ore 18:30 in Piazza Santini dove rimarranno esposti i carri fino alla conclusione della manifestazione. L’Associazione Amici del Carnevale di Capaccio, l’Amministrazione Comunale e il gruppo dei rappresentanti delle varie contrade invitano la popolazione a partecipare per mantenere vivo lo spirito del Carnevale che rappresenta un momento di allegria, gioia e felicità oltre che un’occasione sempre più importante per l’unione e l’aggregazione sociale, questo è quello che vuole esprimere il Carnevale di Capaccio Paestum.

C.S.

CASTELLABATE, IL CARNEVALE “A MODO NOSTRO”: ECCO GLI EVENTI IN PROGRAMMA PER L’EDIZIONE 2017

 

carnevale.jpg

Le tradizionali sfilate di carri allegorici, i giochi per bambini, i cortei in maschera, l’intrattenimento: dal 26 al 28 febbraio il Carnevale “A modo nostro” di Castellabate torna ad animare e colorare strade e piazze del Comune. Arrivata alla sua quarta edizione, la kermesse promette un ricco programma di eventi organizzati dal Comune di Castellabate in collaborazione con il Forum Giovanile. La festa avrà inizio domenica 26 febbraio a Santa Maria in piazza Lucia dove, a partire dalle 10, il Forum Giovanile di Castellabate organizzerà l’animazione, i giochi per bambini e un divertente spettacolo di bolle di sapone, che regalerà un’atmosfera magica alla mattinata. Il 28 febbraio, Martedì grasso, dopo una mattinata in allegria, alle 14.30 sarà la volta della grande sfilata, che partirà da piazza Punta dell’Inferno per proseguire lungo un percorso, seguito dai cortei mascherati, che arriverà e farà sosta in Piazza Lucia, animata da artisti di strada, giostre gonfiabili e giochi di carnevale per gli adulti. Un periodo di allegria che vedrà la partecipazione anche delle Associazioni del territorio che, con altre iniziative patrocinate dal Comune, arricchiranno il programma. L’Associazione Vivi San Marco, in Piazza Comunale, domenica 26 febbraio dalle ore 14:30, farà festa con animazione e dolciumi. Nel Centro storico di Castellabate, in Piazza 10 Ottobre 1123, la Pro Loco Castellabate intratterrà grandi e piccini con animazione e musica, martedì 28 febbraio a partire dalle 15. Sempre martedì, alle 18:30, spazio alla simpatica “Corrida di Carnevale”, allestita nel Piazzale S. Rosa di Alano dall’Associazione Cresciamo Insieme.
«I giovani del territorio si sono molto impegnati nell’organizzazione degli eventi, che anche quest’anno riusciranno a donare il giusto clima di allegria e spensieratezza», dichiara l’Assessore alle Politiche Giovanili Elisabetta Martuscelli: «Il Carnevale “A modo nostro” riesce a coinvolgere grandi e piccini producendo, ogni anno, gioia e divertimento per tutti».

C.S.

Cilento, quattro comuni uniti per festeggiare il prossimo Carnevale

16923914_10209804672268022_168384396_n.jpg

Manca davvero poco per i prossimi festeggiamenti del Carnevale di quest’anno. Intanto i comuni di Alfano, Laurito, Montano Antilia e Rofrano si sono uniti per celebrare la manifestazione in questione. Dal 25 al 28 febbraio, ogni giorno il Carnevale sarà festeggiato in uno dei quattro Comuni. Sabato 25 le sfilate si terranno a Rofrano, con partenza alle 15.30 dal Parcheggio Tressanti e arrivo in Piazza Cammarano, dove si svolgerà la Festa in Maschera. Domenica 26 febbraio appuntamento alle 15.30 all’ingresso del paese e sfilate fino al Ponte dei Monaci. Qui si terrà la Festa in Maschera. Lunedì 27 partenza alle 15.30 dal rione San Pietro, sfilata fino a Piazza cavalier Giovanni Greco e Festa in Maschera. Ultimo appuntamento martedì 28 a Laurito: partenza alle 15.30 da Sant’Antonio e arrivo in Piazza San Giovanni Battista dove si terrà l’ultima Festa in maschera e la premiazione dei vincitori.

REDAZIONE

Policastro Bussentino, tutto pronto per il Carnevale 2017

 

Il-Getto_Foto_di_Wilson_Santinelli-640x387.jpg

Tutto pronto a Policastro Bussentino per festeggiare tutti insieme il Carnevale 2017.

L’appuntamento è per martedì 28 febbraio alle ore 14, ritrovo presso le Scuole Elementari in via Giovanbattista Vico, dove avrà inizio la sfilata per le strade del paese. Si prosegue alle ore 15 con la festa presso l’ex Asilo in via Ferrovia, con animazione, karaoke, baby dance, giochi per bambini, tanto divertimento e premiazioni a sorpresa. A Partire dalle ore 20 il divertimento continua con i balli in maschera.

L’evento è organizzato dalla Pro-Loco “Buxentum” con il patrocinio del Comune di Santa Marina e la collaborazione del Nucleo della Protezione Civile Santa Marina-Policastro Bussentino.

C.S.