CASTELLABATE,MAURANO:”STRADA COMUNALE S.LEO DETERIORATA E PIENA DI BUCHE”

1497733_10202097358028764_1281364706_n-e1530031216356

Riceviamo e pubblichiamo quanto segue dal consigliere di minoranza del comune di Castellabate Luigi Maurano:”Con la richiesta di oggi si parte con una nuova modalità di esercizio della funzione di controllo e di proposta attribuitaci dalla legge.
La segnalazione di più criticità che interessano una determinata zona del Comune di Castellabate, con i naturali suggerimenti di risoluzione dei problemi e addirittura con l’indicazione delle risorse finanziare da utilizzare per farlo.
Insomma chiarezza e concretezza.
Si inizia con la strada comunale S.LEO, percorsa quotidianamente da molti cittadini.
L’asfalto è ormai deteriorato e le buche crescono di giorno in giorno con buona pace degli ammortizzatori e con le “benedizioni” degli automobilisti.
In alcune parti, poi, il bordo strada è privo di parapetti nonostante il dislivello con il terreno sottostante sia superiore ai 3 metri.
L’unica staccionata che c’è è in completo stato di abbandono.
Lo specchio parabolico all’incrocio, meglio conosciuto come “croci”, è stato posizionato in maniera sbagliata causando già diversi disagi ai cittadini.
La vegetazione a fianco della strada non viene controllata cosicché i mezzi più alti trovano, in alcuni punti, difficoltà oggettive a transitare in maniera agevole.
Il restringimento della carreggiata in alcuni punti.
Per questo con la richiesta di oggi si chiede per la strada comunale S.Leo di rifare l’asfalto, installare i parapetti, sistemare la staccionata malandata, riposizionare lo specchio all’incrocio, controllare la vegetazione a lato della carreggiata e allargare la strada ove possibile.
Per fare questo basterebbe destinare parte dei proventi delle multe per “manutenzione e sistemazione delle strade”. Oppure utilizzare parte dei proventi derivanti dai permessi a costruire, che nel 2018 sono stati più di 150.000 euro. Insomma per essere chiari: le risorse ci sono bisogna solo gestirle meglio di come è stato fatto in questi anni.
L’Amministrazione, infatti, ogni anno per questa voce destina ZERO euro”.

C.S.

Annunci

CASTELLABATE, “IL LUOGO DELL’INCANTO” PRESENTA L’ORCHESTRA DI FIATI GIOVANILE DEL CILENTO: IL 15 FEBBRAIO NELLA BASILICA PONTIFICIA

Orchestra giovanile fiati Cilento_concerto Castellabate

Continua il programma di eventi della rassegna “Castellabate il luogo dell’incanto”, organizzata dall’assessorato al turismo e alla cultura, con il concerto del 15 Febbraio alle ore 18 nella Basilica Pontificia di Castellabate dell’Orchestra di Fiati Giovanile del Cilento, diretta dai Maestri Alessandro Schiavo e Leo Capezzuto. Il repertorio affronterà diversi generi e stili, dalla musica religiosa a quella originale per banda e si concluderà con l’Inno a San Costabile, patrono di Castellabate, in occasione delle celebrazioni della festa votiva in suo onore. Inoltre ci sarà la partecipazione del Soprano Samantha Sapienza, giovane e talentuosa cantante cilentana che interpreterà, accompagnata dall’orchestra, alcune celebri arie d’opera e canzoni classiche napoletane. Centrale, inoltre, sarà il ricordo del compositore Ruggiero Leoncavallo, a 100 anni dalla sua scomparsa, cresciuto a Castellabate nei suoi primi anni di vita. In scaletta il celebre intermezzo tratto dalla sua opera più conosciuta “Pagliacci”, e in anteprima il brano “Viva l’America! (Marcia Yankee)” scritto nel 1906 per pianoforte solo, suonato per la prima volta negli USA e dedicato al presidente degli Stati Uniti in carica Theodore Roosevelt che si disse onorato di un così grande regalo. L’Orchestra di Fiati Giovanile del Cilento nasce nel 2016 ed è attualmente composta da circa 60 giovani musicisti, dai 10 ai 25 anni, provenienti da Accademie, Scuole, Associazioni musicali della provincia di Salerno, in particolare del Territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.
«Il programma di eventi del luogo dell’incanto si arricchisce di un’eccellenza del territorio che va valorizzata – afferma l’assessore al turismo e alla cultura, Luisa Maiuri – una realtà che in pochi anni di attività è già riconosciuta a livello nazionale, avendo organizzato svariati campus musicali e partecipato, con ottimi risultati, ad importanti concorsi musicali nazionali ed internazionali».

C.S.

CASTELLABATE, AL VIA LE ATTIVITA’ DI EDUCAZIONE AMBIENTALE NELLE SCUOLE

foto_edificio_comune-castellabate
Il Comune di Castellabate, in collaborazione con l’Azienda responsabile del servizio di igiene urbana Sarim, nell’ambito delle attività di sensibilizzazione e comunicazione ambientale rivolte alla cittadinanza per la promozione del nuovo servizio di raccolta differenziata “porta a porta”, ha previsto un’iniziativa di educazione ambientale per gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado cittadine. Da lunedì 11 febbraio, infatti, partiranno azioni mirate di educazione ambientale, al fine di coinvolgere anche le future generazioni ai temi “raccolta differenziata” e “responsabilità sociale”. L’obiettivo è coinvolgere in maniera divertente i più piccoli sul tema della salvaguardia dell’Ambiente, con l’auspicio di far percepire l’importanza di fare la raccolta differenziata all’interno del proprio contesto familiare, favorendo dunque il successo dell’iniziativa in atto. Oltre alla visita di “Capitan Eco” – eroe buono della raccolta differenziata che effettuerà una serie di incontri di animazione ed educazione ambientale ed intratterrà gli alunni con un intervento che coniuga didattica e divertimento, spiegando loro l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo dei rifiuti – gli alunni avranno a disposizione del materiale didattico che gli consentirà, insieme alle loro insegnanti, di approfondire, anche in classe, queste importanti tematiche. L’assessore all’ambiente Domenico Di Luccia sull’attività informativa in atto: «Prosegue la nostra campagna di sensibilizzazione che, oltre agli incontri con la cittadinanza, estende il suo raggio d’azione coinvolgendo le scuole con tre incontri nelle primarie e nelle secondarie, un’attività che si concluderà con un ulteriore incontro dedicato a tutte le attività alberghiere per dare ufficialmente inizio, il 24 febbraio, a questo innovativo sistema di gestione ambientale». L’assessore alla pubblica istruzione, Elisabetta Martuscelli, commenta così l’iniziativa: «È fondamentale sensibilizzare quelli che saranno i nostri cittadini del domani per preservare una risorsa che va protetta e custodita e farlo a scuola, attraverso attività ludiche e didattiche, rende l’iniziativa ancora più efficace». Dello stesso avviso anche la dirigente scolastica dell’I.C. Castellabate, Gina Amoriello, che dichiara in merito agli incontri: «Il nostro istituto è molto sensibile alla tematica ambientale, un argomento ricorrente nelle nostre attività curricolari ed extra-curricolari vista l’importanza di trasmettere ai ragazzi il rispetto dell’ambiente che li circonda, partendo dalle aule scolastiche ed allargando il concetto alla tutela più ampia del nostro territorio».

C.S.

CASTELLABATE, RICCO PROGRAMMA DI APPUNTAMENTI PER CELEBRARE S. COSTABILE GENTILCORE

51402291_958584387681140_1870936849908760576_n

Al via i festeggiamenti in onore di S.Costabile Gentilcore nel comune di Castellabate. Domani Sabato 9 Febbraio alle ore 16.30 è prevista la Novena e il S.Rosario. Domenica 10 Febbraio in occasione della Giornata Mondiale del Malato alle 10 e alle 17 si terrà la S.Messa. Lunedì 11 Febbraio invece il S.Rosario e la Novena alle 16.30. Il giorno successivo Martedì 12 Febbraio sempre alle 16.30 sono previsti il S.Rosario, la Novena e la S.Messa con le confraternite. Mercoledì 13 invece alle 16.30 il S.Rosario e la Novena, mentre alle ore 16.00 del giorno 14 Febbraio si terranno il S.Rosario, la Novena e la S.Messa. A seguire un convegno su “La figura di San Costabile Gentilcore Abate e la cultura benedettina nella terra di Castellabate e del Cilento. Venerdì 15 alle 16.30 è in programma il S.Rosario e la Novena. Ore 18.00 invece il Concerto dell’orchestra di Fiati Giovanile del Cilento. Sabato 16 giorno della vigilia della festa è previsto alle 9.30 un incontro con le scuole. Ore 15.30 confessioni e momento di preghiera con i ragazzi del catechismo. Alle ore 16.30 invece il S.Rosario , la Novena e la S.Messa. In programma anche il concerto per San Costabile. Domenica 17 Febbraio invece giorno della festa è prevista la S.Messa alle 11.00 presieduta da Mons. Ciro Miniero. Ore 17.00 S.Rosario e alle 17.30 la S.Messa e la processione per le vie del paese con le statue di S.Costabile e S.Irene. Il giorno successivo invece Lunedì 18 ore 17.00 è in programma La Reliquia di San Costabile a Ceraso.. condividiamo la Santità.Infine Domenica 24 Febbraio è prevista la S.Messa alle ore 16 al cimitero con il Busto di San Costabile.

REDAZIONE

CASTELLABATE, RIMOZIONE DEI CAVI VOLANTI E A PARETE DI TUTTI I FABBRICATI SU CORSO MATARAZZO: LA RICHIESTA DELLA CONSIGLIERA DI BIASI 

 

CASTELLABATE CORSO MATARAZZO
Da pochi giorni sono iniziati i lavori su Corso Matarazzo a Santa Maria di Castellabate per la posa dei tubi del gas e della fibra ottica. A tal proposito la consigliera del comune di Castellabate Caterina Di Biasi ha inviato una lettera al sindaco Costabile Spinelli e al dirigente dell’area lavori pubblici chiedendo la rimozione dei cavi volanti e a parete di tutti i fabbricati su corso Matarazzo di modo da consentire il minor disagio possibile ai cittadini e alle attività presenti. “Nel sollecitare il massimo impegno per ottenere in tempi brevi l’ultimazione dei lavori-ha spiegato la consigliera Di Biasi-così da consentire alle attività presenti come ai cittadini il minor disagio possibile, suggerisco all’Amministrazione Comunale di contattare l’Enel e la Telecom e chiedere la rimozione e la constestuale posa interrata dei cavi volanti e a parete di tutti i fabbricati presenti nel Corso-e aggiunge-così da creare una rete di sottoservizi unica e funzionale”. La rete a banda ultra larga di Open Fiber, consentirà di portare la fibra ottica direttamente nelle case dei cittadini, nelle aziende e nelle sedi della Pubblica Amministrazione. Il piano di cablaggio prevede la copertura di circa 8200 unità immobiliari con un investimento di oltre 1 milione di euro. Verranno così stesi 77 chilometri di fibra ottica e realizzato un punto di accesso alla rete dedicato in maniera esclusiva a Castellabate. Il progetto si è reso possibile grazie alla convenzione firmata tra il Ministero per lo Sviluppo Economico, la Regione Campania, i Comuni interessati e Infratel Italia, società “in house” del MISE.

REDAZIONE

CASTELLABATE, 170° ANNIVERSARIO DEI MOTI DEL 1848: DAL 9 AL 16 FEBBRAIO UNA MOSTRA DOCUMENTARIA ANIMATA 

i moti del 48

In occasione del 170° anniversario dei moti del 1848 nel Cilento, dal 9 al 16 Febbraio nelle sale espositive del Castello dell’Abate nel comune di Castellabate, verrà allestita una mostra documentaria animata dal titolo “Tratti di Risorgimento 1848-1868”. Il giorno dell’inaugurazione è prevista per il giorno 9 Febbraio alle ore 17.30 presso il salone d’onore del Castello dell’Abate nel corso della quale tema portante dell’incontro sarà il movimento insurrezionale iniziato nel Cilento il 17 gennaio 1848 sotto la guida di Costabile Carducci. I saluti istituzionali saranno tenuti dal sindaco di Castellabate Costabile Spinelli e dall’assessore alla cultura del comune di Vibonati Genny Gerbase. Inoltre nel corso dell’evento è prevista la presenza di diversi relatori: il prof. Genny Malzoni che tratterà della Rivolta del 1848 a Castellabate, il prof. Vincenzo Caputo che discuterà più nel dettaglio delle cause prossime e remote dell’emigrazione nel periodo post unitario e il prof. Vincenzo Abramo che parlerà delle masse e dei liberali nei moti del 1848. L’evento è organizzato dal comune di Castellabate, dall’Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania, dall’Assessorato alla Cultura del comune di Vibonati e dalla Società Campana Beni Culturali.

REDAZIONE

Castellabate, raro esemplare di “Pesce foglia” a Santa Maria di Castellabate

Monocirrhus_polyacanthus

Nella zona C dell’Area Marina Protetta Santa Maria di Castellabate alcuni giorni fa è stato pescato un rarissimo esemplare di Lobotes surinamensis detto “pesce foglia” (in inglese Triple tail, cioè Tripla coda, a causa dell’ampiezza, della forma e della posizione delle pinne dorsali e anale, che fanno sembrare trilobata la parte caudale).

L’esemplare, lungo 40 cm e del peso di tre Kg, è stato catturato nello specchio d’acqua antistante Punta dell’Inferno, ad una profondità di circa 15 metri, con una lenza a tre ami (bolentino).

La straordinaria cattura è stata segnalata ad Assunta Niglio, Consigliere delegato all’Area Marina Protetta del Comune di Castellabate che, attraverso l’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, gestore dell’AMP, ha tempestivamente contattato il prof. Giovanni Fulvio Russo, biologo marino dell’Università Parthenope e consulente scientifico dell’Ente Parco, il quale ha confermato che trattasi effettivamente di Lobotes surinamensis. Grande collaborazione anche dall’Ufficio Locale Marittimo di Castellabate che si è subito attivato e fornito informazioni importanti sulle precedenti catture.

Pur essendo una specie cosmopolita dei mari tropicali e subtropicali, le catture nel Mar Mediterraneo sono rarissime. La prima segnalazione per il Mediterraneo risale al 1875 quando fu catturato un esemplare nelle acque di Palermo. Da allora sono seguite solo pochissime altre catture: nel 1967 a Pizzo Calabro, nel 1996 nelle acque dell’Argentario, nel 2014 a Sciacca, nel 2015 ad Ancona, l’ultima nel 2017 a Sant’Agata di Militello. L’incremento delle catture in questi ultimi anni potrebbe essere una conferma fenomeno di tropicalizzazione che sta interessando le acque del Mediterraneo.

La specie Lobotes surinamensis è ampiamente diffusa in tutti i mari tropicali e subtropicali, dove è presente prevalentemente in acque basse, penetrando spesso anche nelle foci dei fiumi. Si tratta di una specie carnivora che si nutre di piccoli crostacei e pesci. Nonostante non sia una specie molto attiva, stazionando spesso all’ombra di oggetti galleggianti, può effettuare salti sorprendenti fuor d’acqua per sfuggire alle reti. Può raggiungere fino ad un metro di lunghezza e le sue carni sono considerate abbastanza pregiate.

Non possiamo parlare di colonizzazione di specie aliene – dichiara il Presidente del Parco Tommaso Pellegrino – perchè il pesce foglia è stato avvistato nel Mediterraneo sin dalla fine dell’800 ma è la sua estrema rarità che rende ogni segnalazione davvero unica e piuttosto singolare”.

Si ringrazia il dott. Costabile Grande di Castellabate per la tempestiva segnalazione.

C.S.

CASTELLABATE, 15 FEBBRAIO CONCERTO DELL’ORCHESTRA DI FIATI GIOVANILE DEL CILENTO PRESSO LA BASILICA PONTIFICIA 

51319435_579001625859229_55044378174947328_n

E’ prevista per Venerdì 15 Febbraio alle ore 18.00 presso la Basilica Pontificia che sorge ai piedi del castello di Castellabate, una serata all’insegna di tanta musica. Ad esibirsi l’Orchestra di Fiati Giovanile del Cilento composta da ben 70 giovani musicisti, tra i 10 e i 25 anni, tutti provenienti dalla provincia di Salerno e soprattutto dal Cilento. Grazie ad un repertorio molto vario, fatto di brani originali per banda e strumentazioni di musica leggera, pop, musica cinematografica e napoletana, sulle note de La vita è bella, Tammurriata nera, What a wonderful world, Amarcord e tante altre, riusciranno ad accontentare tutti i gusti del pubblico e ad incantare ad ogni nota gli spettatori. L’Orchestra di fiati giovanile del Cilento è nata dall’impulso dei Maestri Alessandro Schiavo e Leo Capezzuto che hanno deciso dal 2016 di coinvolgere musicisti di alto livello e creare, in pochi anni di attività, una realtà riconosciuta a livello nazionale e già vincitrice di importanti concorsi musicali sia nazionali che internazionali. Il concerto, ad ingresso libero, è organizzato dall’Assessorato al turismo e alla cultura. Per maggiori informazioni è possibile chiamare al numero0974962328 oppure mandare un’e-mail a turismo-cultura@tiscali.it

REDAZIONE