CASTELLABATE, PIANO DI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI: DEFINITI I CRITERI DI ASSEGNAZIONE DEI LOTTI

 

FOTO AEREA ZONA PIP CASTELLABATE

La Giunta del Comune di Castellabate ha definito, con delibera n. 23 del 9 febbraio 2018, i criteri di assegnazione dei lotti ricadenti nella zona PIP, cioè destinati alle attività produttive, in Località Annunziata a San Marco. Attraverso tale atto si intende definire le procedere che verranno indicate nell’apposito bando di assegnazione, che terrà conto delle indicazioni e dei criteri appena stabiliti. I lotti disponibili nella zona destinata alle imprese, verranno assegnati mediante cessione in proprietà ad un prezzo determinato in € 33.27, rivolto ai soggetti aventi specifici requisiti e al solo scopo di realizzare attività produttive. Il bando, che verrà emesso a breve, sarà un passo in avanti nella predisposizione delle condizioni utili a favorire le nascita di attività produttive e la loro delocalizzazione, soprattutto per accrescere i livelli occupazionali del Comune.
Il Sindaco Costabile Spinelli definisce così il piano: «Un atto atteso, segno della nostra volontà di dare risposte sia alle attività produttive, sia ai tanti imprenditori ed artigiani che attendono un segnale forte in un momento di stasi del mercato del lavoro», soddisfatto anche il Consigliere delegato al piano di insediamenti produttivi Marco Di Biasi, che dichiara in merito all’imminente pubblicazione del bando: «Abbiamo puntato con decisione e impegno su questo progetto perché auspichiamo la creazione di nuove imprese stabili sul nostro territorio».

C.S.

Castellabate, terminal bus e polo scolastico: le precisazioni del consigliere Maurano

header_terroir-970x570
Il consigliere di minoranza del comune di Castellabate Luigi Maurano fa delle precisazioni in merito agli interventi inerenti il terminal bus e il polo scolastico del comune. “In questi giorni abbiamo sentito tanti proclami, a volte esagerati e fuorvianti, per due interventi: il terminal bus e il polo scolastico- spiega Maurano-Riguardo il primo iniziamo con il dire che non è un terminal ma un’area di manovra. In poche parole i pullman arriveranno, gireranno e faranno scendere i passeggeri. In pratica-continua-li ritroveremo parcheggiati alla buona come sempre lungo la strada. Quindi per un piccolo spiazzo, che non risolve il problema ,il Comune spenderà 81.000 euro. Vi ricordate la promessa che fu fatta nel 2011? Una bus station al di fuori del centro abitato con un servizio navetta. Bene, non solo non è stata mantenuta ma addirittura sono state fatte scelte che vanno nel senso opposto, avallando l’arrivo dei pullman all’interno del centro storico. Riguardo il polo scolastico, il cui finanziamento è stato accolto come un grande traguardo, bisognerebbe specificare ai cittadini che l’accorpamento in un unico edificio di tutte le scuole vuol dire la chiusura degli attuali edifici di S.Marco, Castellabate, S.Maria, Alano, Lago e Ogliastro con ricadute sulla microeconomia territoriale e sulla quotidianità delle famiglie. In più c’è da sottolineare come l’area individuata a livello urbanistico non è ancora predisposta per accogliere un flusso veicolare senza precedenti per il nostro Comune. Queste considerazioni-conclude il consigliere-serviranno ai cittadini per avere un quadro preciso della situazione e non farsi abbindolare dal solito flauto magico”.

REDAZIONE

CASTELLABATE, VIA ADOLFO CILENTO: SI PROCEDE AI LAVORI PER IL RIPRISTINO DEL MURO DI CONTENIMENTO

 

VIA ADOLFO CILENTO

Il Comune di Castellabate ha affidato i lavori per il completare la messa in sicurezza lungo la SP 61 in via Adolfo Cilento, una delle arterie principali del capoluogo. Il cantiere, che è partito proprio in questi giorni, sta lavorando per ridurre le situazioni di pericolo e di congestione della viabilità in un tratto di strada che da molto tempo necessitava di una sistemazione. L’intervento si concentrerà soprattutto sul lato a valle dove i vecchi muri di contenimento in pietrame a secco non garantiscono più un’adeguata sicurezza per pedoni e gli automobilisti. Verranno inoltre colmate alcune criticità quali l’attuale assenza di parapetti, lo sfaldamento del manto stradale, l’interruzione del marciapiede e il restringimento della carreggiata in curva.
L’Assessore ai Lavori Pubblici Costabile Nicoletti sull’intervento: «Stiamo lavorando al miglioramento di Via Adolfo Cilento completando un intervento che era partito con il potenziamento della rete idrica e fognaria e che si sta concludendo con il miglioramento dell’arteria in termini funzionali e di sicurezza».

C.S.

Licosa, acquistato defibrillatore grazie al ricavato della partita del cuore in ricordo di Tiziana Lembo


Sabato 10 Febbraio nel piccolo borgo di Punta Licosa frazione di Castellabate si è tenuta la cerimonia di consegna del defibrillatore acquistato con i proventi ricavati dalla partita del cuore dello scorso 12 Novembre in occasione del primo memorial per Tizana Lembo. L’apparecchio è stato collocato nella piazza di Licosa come punto di prevenzione per eventuali emergenze legate a problemi cardiaci. Si tratta di un primo importante traguardo raggiunto dall’associazione dedicata alla giovane Tiziana come inizio di un cammino volto alla sensibilizzazione e prevenzione delle malattie cardiovascolari. Tiziana Lembo era una ragazza di soli 19 anni del posto strappata alla vita troppo presto a causa di un arresto cardiaco. Solare, bella e piena di vita la giovane, che viveva con i suoi genitori e suo fratello nel piccolo borgo di Licosa, era conosciuta e amata da tutti.

REDAZIONE

Castellabate, modifiche temporanee della circolazione stradale per lavori di metanizzazione

cartelli
Si rende noto che in occasione dei lavori di metanizzazione sul territorio comunale di Castellabate la circolazione stradale subirà delle modifiche temporanee. A tal proposito pertanto si comunica il divieto di transito assoluto nel periodo dal 30 Gennaio al 16 Febbraio 2018 dalle ore 8.30 alle ore 17.00 ad eccezione del Sabato e della Domenica sulle vie Vicenza/Rocchetta, Via Racioppi, Via Basile, Via Padova ed ultima traversa Corso Umberto I, alla Frazione San Marco. E’ prevista anche l’istituzione del senso unico alternato tramite impianto semaforico nel periodo che va dal 29 Gennaio 2018 al 9 Febbraio 2018 negli orari 8.30- 17.00 su via Sant’Andrea e Via A.Ianni, alla Frazione Santa Maria.

REDAZIONE

Castellabate, mancata risposta dal comune alle richieste di alcuni documenti: la denuncia dei consiglieri di minoranza

 

CASTELLABATE-640x480
“Dal mese di Maggio tutte le nostre richieste presentate per avere un quadro preciso della situazione economico – finanziaria del Comune di Castellabate sono rimaste inevase, cioè non hanno avuto risposta” inizia così la nota stampa dei consiglieri di opposizione del comune di Castellabate Alessandro Lo Schiavo, Marco Rizzo, Caterina Dí Biasi e Luigi Maurano che denunciano la mancata risposta da parte dell’ente comunale alle svariate richieste presentate dagli stessi in merito ad alcuni documenti. “Dal 1 Luglio è cambiato il Responsabile dell’Area Economico-Finanziaria. Abbiamo, perciò, aspettato un mese, due, tre con la speranza di ricevere qualche risposta, ma niente-hanno spiegato i consiglieri- molti sono stati anche i solleciti verbali al nuovo Responsabile, che da parte sua allungava l’attesa con la scusante di dover avere piena coscienza delle situazioni prima di rispondere. E noi pazientemente abbiamo aspettato, confidando nella sua dichiarata, effimera, buona volontà. Sono, però, passati sette mesi. Fra un po’ si discuterà il bilancio 2018 e nessuna risposta è ancora arrivata. Stiamo parlando di situazioni che ammontano a milioni di euro (pensiamo ai soldi che il Comune di Castellabate deve dare al Piano Sociale di Zona S8, ai tanti debiti verso Enel, Edison e altri) e che incidono sulla veridicità dei bilanci. “Per questo motivo oggi abbiamo mandato al Difensore Civico della Campania e al Prefetto di Salerno una nota per evidenziare tale situazione e per invitare a prendere gli adeguati provvedimenti in merito alla totale mancanza di trasparenza dei conti pubblici del Comune di Castellabate” hanno concluso così i consiglieri di minoranza.

REDAZIONE

CASTELLABATE, LOCALITA’ ALANO: AGGIUDICATI I LAVORI PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLE STRADE

CASTELLABATE-640x480
Il Comune di Castellabate ha disposto l’aggiudicazione dei lavori di manutenzione straordinaria della strada L. Nicoletti, per un importo complessivo di circa 74 mila euro, e di via S. Rosa e via A. Guariglia, per un costo di circa 80 mila euro. Le strade, oggetto dei due interventi, si trovano nella frazione Alano di Castellabate e verranno interessate da interventi di manutenzione straordinaria e di messa in sicurezza, che andranno ad integrarsi ai lavori già in corso per la metanizzazione dell’area. Nel dettaglio verrà allargata la sede stradale in via Nicoletti con la demolizione e la ricostruzione di alcuni muretti di recinzione, verrà sistemato il manto stradale ed integrata la segnaletica, migliorata la pubblica illuminazione, realizzati alcuni tratti di marciapiede e potenziati gli attraversamenti pedonali, inoltre, per migliorare la sicurezza all’incrocio con via degli Ulivi, verrà realizzata una piccola rotonda. In cantiere anche la messa in sicurezza delle strade adiacenti, a partire dal piazzale antistante la chiesa, in via Santa Rosa e in via Guariglia, infatti, a breve partiranno i lavori per migliorare le zone carrabili e pedonali anche con l’istallazione di nuovi guard rail.L’Assessore ai lavori pubblici Costabile Nicoletti in merito all’imminente inizio del cantiere: «La strategia dell’intervento mira prevalentemente a mettere in comunicazione la chiesa di Santa Rosa e la scuola materna, per rendere più tranquilla la pedonalizzazione dell’area, con un occhio di riguardo alla sicurezza di bambini, anziani e diversamente disabili».

C.S.

Agropoli, richiesto un percorso di alternanza scuola lavoro per l’IIS “A.Gatto”

 

liceo_gatto
Un progetto di alternanza scuola-lavoro per l’Istituto d’Istruzione Superiore “Alfonso Gatto” di Agropoli: si tratta della richiesta presentata da parte del dirigente del medesimo istituto Fortunato Ricco con l’intento di dare impulso allo sviluppo di competenze tecnico-professionali utilizzabili nei settori agricoltura e turismo. La medesima convenzione prevede, tra l’altro, la nomina di un tutor formativo individuato in questo caso nella persona di Enrico Nicoletta (istruttore amministrativo cat. D ) addetto all’Ufficio di Promozione Turistica e Cultura del comune di Castellabate. L’alternanza scuola-lavoro dà l’opportunità ai giovani studenti di acquisire, oltre alle conoscenze di base, specifiche competenze spendibili nel mercato del lavoro. Si tratta di un progetto applicato sia nell’ambito dei licei, per una durata complessiva di almeno 200 ore nel triennio che negli istituiti tecnici e professionali per una durata complessiva, nel secondo biennio e nell’ultimo anno del percorso di studi, di almeno 400 ore. Il tutto viene poi valutato sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni da stipulare anche con gli enti pubblici, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa. Pertanto l’alternanza scuola-lavoro permette di collegare sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica, di favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne gli interessi e le vocazioni personali nonchè di correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.
Anna Laurito

Castellabate, 3 Febbraio festeggiamenti in onore di San Costabile Gentilcore

 

27018084_10211508496730159_1414021280_o (1)
Anche quest’anno si rinnovano i festeggiamenti in onore di San Costabile Gentilcore fondatore e patrono del comune di Castellabate. Le celebrazioni sono previste per il giorno 3 Febbraio 2018. Si inizia alle ore 8.30 quando è prevista la partenza da Castellabate della statua di San Costabile accompagnata dal suono delle campane della Basilica. Gli autobus si ritroveranno al Bivio San Pietro per viaggiare insieme dietro il furgone che trasporterà il sacro Busto. Alle ore 10.30 invece ci sarà l’arrivo alla Badia di Cava. Gli autobus si fermeranno al parcheggio prima della Statua di Papa Urbano per formare il corteo e arrivare in processione verso la Cattedrale accolti da Padre Abate e dai Monaci Benedettini. In caso di avverse condizioni meteo la Statua arriverà direttamente in Cattedrale alla Badia di Cava e al ritorno a Castellabate direttamente nella Basilica. A seguire alle ore 11.00 si terrà la Messa Solenne officiata da Don Michele Petruzzelli Abate OSB. La visita guidata ai Tesori della Badia è prevista alle 12.00. Alle ore 13.00 invece pausa pranzo con sacco nelle Sale Refettorio. Dopodichè alle ore 14.30 ci sarà la Preghiera sulla Tomba di San Costabile e Partenza per Castellabate. Per finire alle ore 16.30 è previsto l’Arrivo al Bivio Terrate per poi arrivare in processione con il Santo della Basilica. Il tutto si concluderà con l’Intronizzazione del Santo.

REDAZIONE

Castellabate, Maurano: “supertassa per la segnaletica turistico-commerciale”

 

CASTELLABATE SUPERTASSA COMMERCIANTI MAURANO
“A Castellabate un proprietario di un’attività commerciale, un operatore turistico, un ristoratore locale oltre le tasse (già alte) deve pagare anche una sorta di “supertassa” per i cartelli d’indicazione-inizia così l’interrogazione scritta del consigliere di opposizione Luigi Maurano e rivolta all’amministrazione comunale retta dal sindaco Costabile Spinelli-
infatti l’Amministrazione Comunale ha affidato, senza passare per il Consiglio Comunale come prevede la normativa, il servizio pubblico d’installazione e manutenzione della segnaletica turistico-commerciale ad una ditta, a cui bisogna rivolgersi per essere inseriti in queste plance pubblicitarie. Il tutto pagando 100 euro o di più nel caso di servizi aggiuntivi di manutenzione o sostituzione per danni-ha sottolineato Maurano- La cosa ancor più bizzarra è che il Comando della Polizia Locale in questi giorni sta elevando multe a chi ancora non ha provveduto a togliere i propri segnali d’indicazione dalle strade e non ha chiamato il privato per essere inserito nelle plance. Gli operatori turistico-commerciali subiscono tre danni da questa strana decisione: il primo è l’esborso economico derivante dal pagamento al privato per l’inserimento nelle plance sul suolo pubblico; il secondo derivante dal pagamento delle multe per non aver rispettato un ordine solo verbale e non scritto; il terzo è il probabile mancato introito derivante dalla difficoltà dei turisti a trovare il luogo esatto di ubicazione della struttura. L’interrogazione presentata, quindi, mira a far luce sulle scelte dell’Amministrazione nell’affidare un servizio pubblico all’esterno anziché provvedere da sé all’espletamento, con possibili introiti per l’Ente e maggiore convenienza per gli operatori turistico-commerciali.

REDAZIONE