Castellabate, laboratori gratuiti di Wee Station Cilento: Sabato 22 Settembre Open Day

41991538_2103389296644803_3984639639527882752_n
Si chiama WEE STATION CILENTO ed è il contenitore di attività polivalenti per i giovani che il comune di Castellabate ha attivato e per il quale ha aperto le selezioni dei partecipanti ai tanti laboratori. Finanziato dalla Regione Campania nell’ambito dell’avviso pubblico “Benessere Giovani”, con WEE STATION CILENTO è possibile fare attività gratuite di: Videogiornalismo e Linguaggio Cinematografico, Scuola Youtuber, Allestimento Studio Tv, App Production, Riprese Subacquee, Realizzazione Web Tv, Realizzazione Cortometraggi con le scuole. A tal proposito Sabato 22 Settembre 2018 a partire dalle ore 9.00 in Piazza Lucia a Santa Maria di Castellabate è in programma l’Open Day dei laboratori di Wee Station Cilento. L’intento di questi laboratori è quello di insegnare il video giornalismo e il linguaggio dei nuovi media per dare opportunità professionali a coloro che seguiranno i corsi. Le attività saranno realizzate presso il centro di aggregazione “Don Felice Fierro” sito a San Marco di Castellabate, dove i ragazzi imparano il linguaggio dei nuovi media guidati da tutor esperti. Possono partecipare ai laboratori giovani di età compresa dai 16 ai 35 anni. La domanda è disponibile sul sito del comune di Castellabate ed il termine per presentarla è fissato per il 28 settembre 2018.

REDAZIONE

Annunci

Castellabate, 22 Settembre “Pedalata di Speenning nel Porto” presso l’area portuale in San Marco

 

the-view
E’ in programma per il giorno 22 Settembre 2018 presso la rotonda area portuale in San Marco di Castellabate l’evento sportivo “Pedalata di Speenning nel Porto”. L’iniziativa sportiva, organizzata dal sig. Restuccia Raffaele in qualità di coordinatore dell’evento sportivo, riveste particolare risonanza turistica e promozionale per il territorio. In particolare la manifestazione consiste in una pedalata con Bike stazionarie alla presenza di Istruttori federali ed è particolarmente innovativa nel territorio comunale di Castellabate, considerato che favorisce l’offerta turistica e la destagionalizzazione. Per tali ragioni il comune di Castellabate, acquisito il parere favorevole del Responsabile Servizio Demanio e sentiti il consigliere delegato allo Sport e il consigliere delegato al porto, ha ritenuto opportuno concedere il patrocinio alla suddetta manifestazione, con utilizzo del logo del Comune di Castellabate per la comunicazione pubblicitaria e l’utilizzo, altresì, a titolo gratuito dello spazio richiesto.

REDAZIONE

CASTELLABATE, IL COMUNE ISTITUISCE IL REGISTRO DEL TESTAMENTO BIOLOGICO

Castellabate, vista del centro

L’amministrazione di Castellabate, guidata dal sindaco Costabile Spinelli, viste le disposizioni di Legge sul Testamento Biologico ha istituito il registro comunale delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT). La giunta comunale ha quindi approvato il regolamento delle modalità operative di ricevimento e registrazione delle disposizioni anticipate dei cittadini. La legge sul Testamento Biologico, entrata in vigore il 31 gennaio 2018, “tutela il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all’autodeterminazione della persona” e attraverso un “biotestamento” sarà possibile formulare indicazioni sui trattamenti sanitari che l’individuo potrà ricevere nel caso in cui non fosse nelle condizioni di comunicarle. Il testamento può essere redatto da tutte le persone maggiorenni capaci di intendere e di volere, quindi in grado di esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, ed è rinnovabile, modificabile e revocabile in qualsiasi momento. L’istanza può essere redatta e consegnata presso l’ufficio dello Stato Civile che provvederà all’annotazione nell’apposito registro.
Il modello è disponibile sul sito istituzionale del Comune.

C.S.

Castellabate, gemellaggio Blieskastel – Castellabate: il programma di accoglienza per la delegazione tedesca

0
Gemellate dal 2008, le due cittadine di Castellabate e Blieskastel “si incontrano” ancora una volta per uno scambio culturale. Infatti a partire dal 29 Settembre fino al 3 Ottobre 2018 una delegazione tedesca della cittadina di Blieskastel composta da 8 persone sarà in visita nel borgo di Benvenuti al Sud. Per l’occasione è stato organizzato un programma di accoglienza e di inizative culturali tra le quali la cerimonia ufficiale di gemellaggio con la cittadina di Blieskastel per la ricorrenza del 10° anniversario. Si parte Sabato 29 Settembre quando la delegazione tedesca sarà accolta con un aperitivo e una cena sul mare nel centro storico di Santa Maria. Domenica 30 Settembre invece è prevista un’escursione in barca con visita guidata nell’area marina protetta di Punta Licosa e una visita alle Mostre nel Castello dell’Abate, con tramonto sul Belvedere e una cena nella Piazzetta di Benvenuti al Sud. Il giorno seguente Lunedì 3 Ottobre si parte per il Santuario del Sacro Monte, il quarto più alto nel Cilento, meta di migliaia di fedeli. Dopodichè si terrà una visita guidata nel Centro storico di Novi Velia e a seguire presso l’area archeologica degli scavi di Velia. Martedì 2 Ottobre invece si terrà la cerimonia per il 10° anniversario del Patto di Gemellaggio con brindisi e scambio doni. Infine il giorno seguente Mercoledì 3 Ottobre è previsto il rientro degli otto componenti della delegazione tedesca nella loro cittadina di origine. L’incontro sarà, ancora una volta, un’opportunità per definire nuovi scenari di gemellaggio dal punto di vista turistico, culturale, enogastronomico e sportivo.

REDAZIONE

CASTELLABATE, MAURANO:”CHE IL SINDACO TIRI FUORI I CERTIFICATI DI AGIBILITA’ DEGLI EDIFICI SCOLASTICI”

1497733_10202097358028764_1281364706_n-e1530031216356
DOVE SONO I CERTIFICATI DI AGIBILITA’ STATICO/SISMICA E DI VULNERABILITA’? Le risposte del Sindaco alle nostre interrogazioni, richieste e proposte sono sempre così fumose, volutamente fuorvianti e artatamente false- inizia così in una nota stampa il consigliere di minoranza del comune di Castellabate Luigi Maurano replicando a quanto sostenuto dall’Amministrazione comunale sui lavori già effettuati e su quelli in programma nell’ambito dell’edilizia scolastica. “Non potendo smentire le nostre dichiarazioni si cerca di indirizzarle in un contesto non reale ma costruito al momento solo per arginare, nel breve tempo, le critiche e i malumori dei tanti cittadini che sono stanchi della politica dell’annuncio e dell’immagine senza sostanza- spiega il consigliere- se per esempio prendete la cifra citata per la manutenzione ordinaria e per l’arredo scolastico fatta negli ultimi tre anni e la dividete per i vari edifici scolastici vi accorgerete che, in media, non si arriva nemmeno a 9.000 euro l’anno ad edificio-continua- il Comune di Castellabate ha scuole che cadono letteralmente a pezzi, palestre dove ci piove dentro, piani senza via di fuga, aule senza tende e arredi primari e il Sindaco ha anche il coraggio di rispondere? Tenta, disperatamente, di non assimilare le altre spese a quelle inerenti l’edilizia scolastica. Ma anche in questo caso fa volutamente confusione per disorientare i cittadini. Infatti le spese delle aiuole della costruende e orrenda Casa Comunale, le spese pazze per il carburante e le spese per la numerazione civica sono tutte finanziate con soldi dei cittadini di Castellabate. Quindi la constatazione elementare, semplice e chiara è che i soldi per queste voci si trovano sempre mentre quelli per la scuola e la sicurezza NO!- e conclude- il Sindaco vuole rispondere alla Minoranza in maniera seria, credibile e utile alla collettività? Bene, inizi a tirar fuori i certificati di agibilità statico/sismica e di vulnerabilità degli edifici scolastici del Comune di Castellabate, in quanto sono tre anni che questi certificati non ci sono”.

REDAZIONE

Castellabate, ok ad un laboratorio di biologia marina presso Villa Matarazzo

corsobiologiamarinaok
Un laboratorio di biologia marina presso il Centro di Promozione e Riserve Marine in Villa Matarazzo a Santa Maria di Castellabate: è quanto intende realizzare l’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni con l’intento di promuovere la conservazione di specie animali o vegetali, di comunità biologiche, biotipi, valori scenici e panoramici, di equilibri idraulici e idrogeologici, nonchè la promozione di attività di educazione, di formazione e di ricerca scientifica. A tal proposito il CSEM, l’Associazione Centro Studi Ecosistemici Mediterranei con sede in Pollica ha chiesto l’assegnazione di un locale presso Villa Mtarazzo per la realizzazione appunto di un Laboratorio di Biologia Marina e l’affidamento della strumentazione di proprietà dell’Ente presente presso l’ex CRAS di Sessa Cilento. Il CSEM è un’associazione che non si prefigge scopi di lucro. La stessa svolge le proprie attività di volontariato con valenza scientifica impiegando diversi soci volontari. Nel corso degli anni ha sempre dato un notevole contributo alla ricerca sui cetacei in Campania e allo studio e conservazione dell’ambiente marino attraverso la ricerca, formazione e turismo ambientale. Considerato che l’immobile di Villa Matarazzo ubicato in Santa Maria di Castellabate è di proprietà dell’Ente Parco, la realizzazione del laboratorio in questione contribuirebbe al raggiungimento degli obiettivi dell’Ente in quanto implementa le attività di carattere scientifico naturalistico per la valorizzazione e tutela della biodiversità marina. Così le parti si impegneranno ad attuare una sinergia stabile e coordinata ispirata al principio di leale collaborazione.

REDAZIONE

Castellabate, manutenzione delle scuole, Maurano:”per questa amministrazione i ragazzi non sono la priorità”

1497733_10202097358028764_1281364706_n-e1530031216356

“Inizia il nuovo anno scolastico. E proprio per questo due settimane fa abbiamo presentato un’interrogazione per sapere se gli edifici scolastici fossero sicuri, agibili, confortevoli e per avere copia dei certificati di attestazione di tali caratteristiche-inizia così in una nota stampa il consigliere di minoranza del comune di Castellabate Luigi Maurano- Come ormai da due anni, nessuna risposta è arrivata da parte dell’Amministrazione-continua il consigliere- era stato segnalato anche un singolare problema di via di fuga all’edificio scolastico di Castellabate, in quanto la scala antincendio non comprende il piano della scuola materna.
Corre voce di un repentino cambio di collocazione degli alunni: in pratica i bambini dell’asilo saliranno al piano superiore e quelli delle medie scenderanno al piano senza via di fuga. Ma se il piano non è agibile per i bambini dell’asilo come può esserlo per i ragazzi delle medie?-spiega Maurano- inoltre, si dice che la motivazione data dal Sindaco per giustificare il mancato adeguamento alle norme di sicurezza e la mancata manutenzione delle scuole è sempre la stessa: << non ci sono soldi>>. Ma come, per i palchi, per le aiuole della Casa Comunale, per gli affidamenti agli amici degli amici i soldi ci sono e per la sicurezza dei bambini e dei ragazzi no? Quindi qui non è un problema di soldi ma di priorità. Per questa Amministrazione la manutenzione delle scuole, la sicurezza, i ragazzi non sono la priorità. Qui, ripeto, non è un problema di fondi o di risorse ma solo un problema di gestione, organizzazione, priorità e interesse. Tutto il resto so pezze a colore di vecchi mercanti!” ha concluso così il consigliere di minoranza Luigi Maurano.

REDAZIONE

Castellabate, pannelli informativi per il porto di San Marco alla scoperta dell’Area Marina Protetta

 


Grazie alla campagna di comunicazione sulle Aree Marine Protette promossa dal Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, solo pochi giorni fa il porto di San Marco di Castellabate è stato arricchito con pannelli informativi che accompagnano il visitatore alla scoperta dell’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate. Quest’ultima comprende una zona incontaminata in corrispondenza del promontorio del Tresino e quello di Licosa ed è situata nelle zone di tutela del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Le acque di queste aree rappresentano una risorsa naturalistica di grandissimo valore, fonte di biodiversità. Tra l’altro l’intero litorale è ricco di reperti archeologici: infatti sotto la superificie è presente una vera e propria città sottomarina con resti di un antico molo romano. Tutto questo viene illustrato attraverso delle immagini e alcune informazioni su appositi pannelli informativi grazie ai quali i turisti hanno la possibilità di conoscere le particolarità dell’area come la flora e la fauna del posto, acquisire informazioni sulla Madonna degli Abissi e l’isola di Licosa, conoscere la storia dell’antico porto greco-romano. Un mix di natura, storia e tradizioni che dà modo al turista, una volta giunto sul posto, di acquisire le principali informazioni sulla località tutta da scoprire. Tra l’altro solo poco tempo fa il progetto di riqualificazione del porto di San Marco è stato candidato all’avviso pubblico della Regione Campania che prevede appunto lo stanziamento di fondi per la messa in sicurezza e il potenziamento dei porti campani.

ANNA LAURITO