Palinuro, segnalato il primo nido di Caretta Caretta: prevista per Agosto la schiusa delle uova


Le spiagge del Cilento si confermano ancora una volta uno dei luoghi privilegiati per la riproduzione delle Caretta Caretta grazie alla qualità delle loro acque. Infatti è stato segnalato il primo nido di quest’anno lungo la spiaggia di Palinuro nel comune di Centola: a fare la scoperta un bagnante che alla vista delle uova ha subito provveduto a delimitare l’area con delle canne, in attesa dell’arrivo sul posto degli esperti. I volontari delle associazioni locali, l’enpa e i biologi del centro Anton Dohrn attraverso alcuni controlli hanno potuto confermare che in effetti sotto la sabbia una Caretta Caretta aveva deposto le uova. Ora il nido sarà costantemente monitorato fino alla loro schiusa prevista per la seconda metà del mese di Agosto. L’individuazione del nido è stata possibile grazie alla campagna di sensibilizzazione e monitoraggio delle spiagge alla ricerca dei nidi di Caretta caretta avviata già lo scorso anno. Infatti non è la prima volta che questa splendida tartaruga marina scelga i litorali della costiera cilentana per nidificare. Nel corso di più estati si sono verificati eventi simili. Addirittura nel 2016 c’è stato un piccolo record di nidificazioni: sei i nidi di tartarughe marine stimati sui lidi delle località premiate con le cinque vele di Legambiente tra Acciaroli e Marina di Camerota. La nidificazione della tartaruga marina sulle spiagge cilentane e in generale sulle tante spiagge italiane rappresenta un evento di grande valore scientifico e conservazionistico. Per questo è importante puntare su progetti di salvaguardia e di tutela di questa specie, a rischio estinzione.

REDAZIONE

Centola, la settimana della Cultura: appuntamenti fino al 3 Giugno

Mostre, degustazioni e laboratori culturali sono previste nel comune di Centola a Palinuro e nelle frazioni di Foria, San Nicola e San Severino. Ieri infatti ha preso il via a Palinuro nell’Ex Casa Canadese il Festival della Cultura con il convengo ‘La cultura: strumento di sviluppo sociale ed economico del territorio’ e la conferenza plenaria del professore universitario Pier Paolo Forte. Previsti appuntamenti anche nei prossimi giorni con eventi dedicati all’arte, al teatro e alla musica che saranno aperti a grandi e piccoli fino al prossimo 3 Giugno.

REDAZIONE

Cilento, fermata del Frecciarossa nel comune di Centola, dichiarazioni dell’Ass. Angela Ciccarini

IMG-20180521-WA0003.jpg

IMG-20180521-WA0002.jpg

A intervenire in merito alla fermata del Frecciarossa nel Cilento e in particolare nel comune di Centola è anche l’assessore al Turismo, Trasporti e Attività Produttive Angela Ciccarini:”Sono soddisfatta e contenta per l’importante risultato conseguito dalla nostra destinazione turistica per la fermata della Frecciarossa a Palinuro – dichiara l’assessore al turismo ed ai trasporti del Comune di Centola Angela Ciccarini.
Abbiamo come Amministrazione Comunale di Centola sostenuto fortemente la fermata della Frecciarossa per Centola-Palinuro-MaribadiCamerota e grazie alla sinergia con la Regione Campania oltre che al grande impegno dell’Assessore al Turismo Corrado Matera un altro importante risultato è stato raggiunto.
Ciò rappresenta un ulteriore opportunità di rilancio per la nostra destinazione turistica oltre che la dimostrazione di come stiamo, grazie all’attenzione della Regione nei confronti del Cilento, finalmente uscendo fuori dall’ isolamento che ha caratterizzato negativamente il turismo del nostro territorio negli ultimi anni.
Sono certa che la nostra offerta turistica avrà notevoli benefici dall’arrivo della Frecciarossa che insieme alle Vie del Mare – METRODELMARE- va a completare in maniera definitiva i collegamenti da e per la nostra destinazione”.
L’assessore Angela Ciccarini intende pubblicamente ringraziare Trenitalia e la Regione Campania in particolare l’Assessore al turismo Corrado Matera ed il Presidente Vincenzo De Luca.
C.S.

Centola-Palinuro, Corsa del Mito, Tuttinsieme dedica la nona edizione a Francesco Parise: il carabiniere scomparso a 46 anni

 

Francesco Parise

La nona edizione della Corsa del Mito sarà dedicata a Francesco Parise, il carabiniere in servizio presso la stazione di Centola-Palinuro improvvisamente scomparso la notte del 21 dicembre scorso mentre era in casa insieme alla sua famiglia. La decisione, avanzata dall’ex presidente di Tuttinsieme Mario Salvatore Scarpitta, è stata accolta all’unanimità dai soci dell’associazione, organizzatrice dell’evento dal 2010.

Il presidente onorario di Tuttinsieme, nonché Sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, ha incontrato, nel corso di un’assemblea pubblica, l’attuale presidente dell’associazione, Giovanna Attanasio, il comandante dei carabinieri della stazione di Centola-Palinuro, Giuseppe Sanzone, e il direttivo di Tuttinsieme. L’idea è stata presa subito a cuore da tutti.

Francesco Parise era un marito esemplare, papà di due splendidi bambini. Un infarto lo ha strappato dalle braccia della sua famiglia all’età di 46 anni. E’ andato via improvvisamente. Un episodio inaspettato che ha lasciato senza parole un’intera comunità. Il suocero di Francesco, Domingo, è uno dei soci fondatori di Tuttinsieme. «Abbiamo deciso di dedicare questa nona edizione della Corsa del Mito a Francesco, ma non lo abbiamo fatto solo per Domingo, che è una persona straordinaria ed è un po’ il papà di questo evento insieme a tutti noi, ma lo abbiamo fatto perchè abbiamo avvertito la spinta di un popolo» sottolinea Giovanna Attanasio.

Il primo classificato della gara podistica di 15 chilometri che prende il via sabato 12 maggio alle ore 17.30 dal porto di Palinuro per poi giungere sul porto di Marina di Camerota, riceverà il trofeo ‘Francesco Parise’. «E’ un omaggio ad un ragazzo straordinario che ha lasciato un vuoto incolmabile qui a Camerota – aggiunge il Sindaco Mario Salvatore Scarpitta -. Francesco era uno di quei militari fedeli alla divisa e sempre pronto a tendere la mano. Svolgeva il suo lavoro in modo impeccabile e amava infinitamente la sua famiglia. Mi congratulo con l’associazione Tuttinsieme per aver accolto la mia proposta senza esitare un secondo. E’ importante tramandare la figura di Francesco anche attraverso queste cose, ricche di significati e insegnamenti».

C.S.

Centola, finanziamenti per la messa in sicurezza delle scuole e per il recupero del Castello Medievale di San Severino 

1200px-centola

Cinque i progetti finanziati dai Ministeri dell’Interno e dell’Economia e delle Finanze al Comune di Centola. Infatti sono stati messi a disposizione quattro milioni e 500mila euro per la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico degli edifici scolastici di Centola, Foria e Palinuro. E’ previsto anche il recupero del Castello medievale di San Severino per un importo pari a 797mila euro. Si tratta di un risultato importante di cui si dichiara soddisfatto il sindaco Carmelo Stanziola – La sicurezza nelle scuole, la creazione di strutture adeguate per i ragazzi sono stati da sempre una priorità per tutti noi-ha dichiarato il primo cittadino- finalmente con questi finanziamenti potremo restituire alla comunità ed in particolar modo agli studenti, edifici scolastici sicuri e accoglienti”. Per quanto riguarda invece il recupero del castello medievale di San Severino ha così commentato:”Sul borgo medievale di San Severino daremo nuovamente vita allo straordinario castello che sovrasta le gole del Mingardo- ha sottolineato Stanziola- diventerà un luogo da visitare e da valorizzare, tappa obbligatoria per i turisti diretti lungo la costa. Il Comune di Centola nel giro di pochi mesi acquisterà ancora maggiore prestigio sui canali turistici nazionali ed internazionali”.

REDAZIONE

CENTOLA, GIORNATA DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE: UN MINUTO DI RACCOGLIMENTO AL CONSIGLIO COMUNALE

AMATO AMALIA
Con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha designato la giornata del 25 novembre come giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Sono 116 le vittime nei primi 10 mesi dell’anno, in un caso su tre è il partner a uccidere. Ad oggi le donne vittime di omicidio volontario in Italia sono state 3.000, il 37,1% di tutte le persone uccise. Nel mondo sono milioni le donne che subiscono violenze comprese le mutilazioni genitali. Numerose le iniziative in Italia e nel mondo intero per ricordare le vittime di una vera e propria mattanza e per sensibilizzare le autorità competenti ad assumere provvedimenti atti ad eliminare un fenomeno che anno dopo anno subisce una crescita vertiginosa.Il Consiglio Comunale di Centola nella seduta del 24 novembre u.s., su richiesta del Presidente Amalia Amato, del locale Comitato Pari Opportunità art. 51, ha chiesto di ricordare con un minuto di silenzio le donne vittime di femminicidio ed ogni altra forma di violenza.La violenza si può prevenire, sostiene Amalia Amato : “Spesso le donne sono le prime a non voler denunciare per il bene e la pace della famiglia, ma io dico loro che quella pace non esiste più se c’è violenza, quindi non sottovalutate le prime avvisaglie di violenza, anche di quella psicologica, fatevi forza e denunciate alle autorità locali ed ai centri antiviolenza: Telefono rosa 06 37518282, D.i.Re donne in rete contro la violenza telefono +39 3927200580, Casa delle donne telefono 051333173”. Si ricorda che Amalia Amato è stata l’autrice” con il Comitato pari opportunità” del ricorso al TAR contro il Sindaco del Comune di Centola affinché venisse rispettata la legge Del Rio sull’osservanza delle quote rosa nella composizione della Giunta Comunale.

C.S.

Centola,”Incontri in biblioteca”: appuntamento Sabato 18 Novembre 

 

CENTOLA INCONTRI IN BIBLIOTECA
“Incontri in biblioteca” è così denominato l’evento organizzato dalla biblioteca comunale del piccolo borgo di Centola. La manifestazione è in programma Sabato 18 Novembre presso la biblioteca comunale situata nel Centro di Formazione e Aggregazione Sociale (ex edificio scolastico) in via tasso a Centola. Si parte alle ore 18.30 con una valigia di storie che prevede Racconti animati. A seguire alle ore 19.30 è prevista la presentazione del libro “Legami invisibili” – Scrivere, giocare, credere.. chiacchierando con Angelo Coscia. La Biblioteca Comunale annovera tra le sue attività culturali la realizzazione di eventi volti a diffondere la conoscenza del territorio e delle sue peculiari caratteristiche Sociali, Storiche, e Naturalistiche.

C.S.

CENTOLA, IL SINDACO STANZIOLA “NON RISPETTA LA LEGGE DEL RIO SULLE QUOTE ROSA”

1200px-Centola

Dopo mesi di contrapposizioni, tra diffide e ricorsi, dei Consiglieri del gruppo di minoranza “Movimento Civico Cambio”: Francesco Ciccarino, Maria Rosaria Lo Schiavo, Gerardo Fedullo e Marco Sansiviero, in merito al mancato rispetto da parte del Sindaco di Centola Carmelo Stanziola, della normativa sulla parità di genere nella composizione della Giunta Comunale, la dibattuta vicenda approda al T.A.R.

All’indomani dell’esito delle consultazioni elettorali svoltesi lo scorso 11 giugno nel Comune di Centola, avente popolazione pari a 5.073 abitanti, il Sindaco ha provveduto alla designazione di 4 componenti della Giunta Comunale, attinti della maggioranza, costituita da 5 uomini e 4 donne, ma nominandone uno solo di genere femminile. Mentre la legge prevede che “nelle giunte dei Comuni con popolazione superiore a 3.000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40 per cento, con arrotondamento aritmetico”. Nel caso specifico la presenza femminile in Giunta doveva essere di due unità, anziché di una.

Già nel dibattito apertosi in seno al Consiglio Comunale il 19 giugno 2017, i Consiglieri di opposizione, Marco Sansiviero e Gerardo Fedullo, avevano contestato al Sindaco di aver costituito la Giunta Comunale con una sola presenza femminile, invece di due, denunciando la palese violazione delle disposizioni sulla parità di genere nell’accesso alle cariche pubbliche e, in particolare, della disciplina di cui all’art. 1, comma 137, L. 7.4.2014, n. 56 (c.d. “Legge Del Rio”). Successivamente, il 17 luglio 2017, i Consiglieri di minoranza con una nota, inviata per conoscenza al Prefetto di Salerno, al Difensore civico e al Presidente della commissione pari opportunità della Regione Campania, diffidavano il Sindaco di Centola invitandolo a revocare ad horas, il decreto di nomina della Giunta comunale, con sequenzialmente nomina di una nuova Giunta nel pieno rispetto delle previsioni normative in materia di parità di genere.

A dare manforte al gruppo di opposizione è stato il “Comitato pari opportunità art. 51”, rappresentato dal Presidente Amalia Amato, che ha ulteriormente invitato e diffidato il Sindaco di Centola, con una nota dell’11 agosto 2017, a rimeditare la scelta operata nell’articolazione della Giunta, attenendosi alle vigenti prescrizioni normative in tema di parità di genere nella composizione della Giunta Comunale”.

Sta di fatto, però, che il “Primo Cittadino”, mediante risposta sia ai Consiglieri di opposizione sia al Presidente del Comitato pari opportunità art. 51, ha completamente disatteso la richiesta, asserendo la correttezza formale e sostanziale dei provvedimenti di nomina della Giunta Comunale e, nel contempo, respingendo gli anzidetti atti di inviti e diffide.

Visto ciò, il Presidente Amalia Amato, del “Comitato pari opportunità art. 51”, insieme ai componenti del direttivo, hanno dato mandato all’Avvocato Pasquale D’Angiolillo, dello studio legale “Antonio Brancaccio” di Salerno, per ricorrere contro i provvedimenti di nomina della Giunta, emessi dal Sindaco di Centola. Ora si è in attesa del responso del T.A.R.

Nel frattempo, Il Consigliere comunale Maria Rosaria Lo Schiavo, ha comunicato al Sindaco Stanziola, la sua autosospensione, per protesta, dalla “Commissione consiliare pari opportunità”, per la mancata osservanza di predetta normativa sulla parità di genere.

C.S.