Agropoli, corsa alla solidarietà per la manutenzione della parrocchia di Padre Giacomo Selvi

newsimg30820110923223630.jpg

E’ partita ad Agropoli un raccolta fondi per la manutenzione esterna della parrocchia Sacro Cuore di Agropoli la stessa che fu realizzata per volere di Padre Giacomo Selvi insieme all’oratorio. Tant’è che fu lo stesso padre francescano a posare la prima pietra grazie anche alle offerte dei tanti cittadini agropolesi che all’epoca sposarono questa nobile iniziativa. Da allora iniziò la costruzione della struttura che sarebbe poi diventata centro di diverse attività. Così in vista del trentennale dalla morte di Padre Giacomo che ricorre il prossimo 27 Settembre un giovane del posto Marco Funicello ha pensato di dedicare volontariamente il proprio tempo alla manutenzione della Chiesa dedicandosi a diversi lavori come pitturazione di mura, ringhiere, panchine, rifacimento intonaco dove rovinato. Inoltre con il consenso di don Nicola Griffo ha lanciato un appello invitando tutti coloro che desiderano ad offrire il proprio contributo in memoria di Padre Giacomo che era amato e stimato da tutti. Ancora oggi il suo ricordo vive nel cuore di tantissimi agropolesi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo o di incontrarlo. Il frate era noto a tutti per la sua grande umiltà e volontà di diffondere la parola di Dio nella città a piedi o persino in bicicletta. Tutti sono invitati a partecipare a questa nobile corsa alla solidarietà. Chi vuole può offrire le proprie donazioni recandosi presso la sede della parrocchia a Don Nicola Griffo oppure è anche libero di dare una mano e aiutare Marco con i lavori manuali. Aiutiamo tutti insieme a ridonare lo splendore alla chiesa di Padre Giacomo per poterla apprezzare proprio come all’epoca la ammirava il padre francescano. Se allora fu possibile anche grazie ai tanti cittadini agropolesi costruire la parrocchia, oggi possiamo unirci ancora una volta.

REDAZIONE

Annunci

Agropoli, manutenzione esterna della Chiesa di Padre Giacomo: giovane lancia un appello

MARCO IMMAGINE.jpgCHIESA 4.jpgCHIESA 5.jpgCHIESA 2.jpgCHIESA 1.jpg
E’ partita ad Agropoli una raccolta fondi da poter destinare alla manutenzione esterna della parrocchia Sacro Cuore di Agropoli. L’idea è partita da un giovane del posto Marco Funicello che su permesso del parroco Don Nicola Griffo ha pensato bene di mettere insieme un pò di denaro con l’obiettivo di riqualificare la Chiesa di Padre Giacomo soprattutto in vista del trentennale dalla sua morte che ricorre il prossimo 27 Settembre. Marco sta dedicando volontariamente parte del suo tempo a diversi lavori come pitturazione di mura, ringhiere, panchine, rifacimento intonaco dove rovinato e ha lanciato un appello sulla propria pagina Facebook invitando chiunque volesse a dare il proprio contributo: “Col permesso del parroco Don Nicola Griffo sto effettuando una raccolta fondi x la manutenzione esterna della parrocchia Sacro Cuore (Chiesa padre Giacomo) di Agropoli- si legge sul suo post- Pitturazione mura, panchine, vasi, ringhiere, rifacimento intonaco dove rovinato, piantine, fiori. Pertanto c’é bisogno se possibile dell’aiuto e supporto un pó di tutti-continua- Io tutti i giorni sto effettuando questi lavori gratuitamente mettendoci il mio lavoro ed il mio tempo- e conclude nel post- Se ti fa piacere donare un contributo di 10€ a favore di questa causa ben accetto”. La chiesa insieme all’oratorio fu voluta dallo stesso padre Giacomo tant’è che fu proprio il padre francescano a posare la prima pietra. Da allora iniziò la costruzione della struttura che sarebbe poi diventata centro di diverse attività. Padre Giacomo era amato e stimato da tutti. Ancora oggi il suo ricordo vive nel cuore di tantissimi agropolesi che hanno avuto la fortuna di conoscerlo o di incontrarlo. Il frate era noto a tutti per la sua grande umiltà e volontà di diffondere la parola di Dio nelle della città a piedi o persino in bicicletta.

REDAZIONE

Torchiara, Domenica 18 Giugno Festa del Corpus Domini e la sua Infiorata

Ufficiale.jpg

In occasione della Festa del Corpus Domini, domenica 18 giugno l’intera comunità di Torchiara si riunirà nella Chiesa del SS. Salvatore alle ore 18:00 per la Santa Messa. Seguirà processione per le vie del paese con termine presso la Casa del Divino Amore in Copersito.
Anche quest’anno in questa occasione verrà allestita l’infiorata a partire dalla Chiesa del SS. Salvatore fino in Piazza Torre.

Le vie del borgo si riempiranno di tappeti raffiguranti i tradizionali simboli del Corpus Domini realizzati esclusivamente con fiori, sabbie, legni ed elementi naturali. Un’unione tra arte, cultura e religione: domenica 18 giugno il centro storico si trasformerà in un vero e proprio museo a cielo aperto.

L’impegno e la passione di adulti, ragazzi e bambini della Parrocchia spiccheranno in un’esplosione di colori che vogliono esaltare con la massima espressione della fede la giornata del Corpus Domini.

C.S.

Agropoli, domani i funerali di Marco Borrelli

per_marco.jpg

Saranno celebrati domani pomeriggio presso la Chiesa Santa Maria delle Grazie di Agropoli i funerali di Marco Borrelli. Le esequie si terranno alle ore 16.00. Mentre questa sera in località Moio si terrà alle ore 20.00 una fiaccolata per ricordare Marco. Il corteo partirà dalla statua di Padre Pio in via Estate con un minuto di silenzio davanti la casa del defunto in via G. Serra per poi concludersi in un momento di preghiera dinanzi la Chiesa di Sant’Antonio a Moio. L’appuntamento è nei pressi dell’agenzia delle entrate alle ore 19.45 per poi iniziare intorno alle ore 20.00. Tutti i cittadini sono liberi di partecipare all’evento di commemorazione per Marco.

REDAZIONE

Padula, un convegno “Per una Chiesa Capace di Speranza”

scuolavangelo17.jpg

La Diocesi di Teggiano-Policastro ha iniziato lo scorso gennaio un triennio di formazione sul tema “Educare alla Speranza”. Il percorso, pensato per operatori pastorali, catechisti, ministri straordinari della Comunione, cantori, animatori liturgici e insegnanti di religione, e tenutosi con inconti nelle Foranie, si concluderà il prossimo 26 marzo a Padula, a partire dalle ore 16:00, presso la Sala Convegni della Certosa di San Lorenzo, con il convegno conclusivo presieduto dal nostro vescovo, S. E. Mons. De Luca, “Per una Chiesa Capace di Speranza”.

Aiutati dall’intervento del Ch.mo Prof. Dario Vitali della Pontificia Università Gregoriana di Roma, si rifletterà sulla virtù teologale della Speranza alla luce dell’Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium di Papa Francesco.

Il convegno, programmato per il 7 gennaio all’inzio del percorso formativo, fu rimandato a causa delle forti nevicate imperversate sul territorio diocesano. Lo slittamento della data, che coincide con la conclusione degli incontri formativi, è stato a dir poco provvidenziale perché darà la possibilità di sviluppare il tema alla luce delle provocazioni e delle proposte elaborate dalle 7 foranie a percorso svolto.

C.S.

Vibonati, rubati oggetti preziosi dalla Chiesa di Sant’Antonio Abate

 

17440268_10212939875392518_699942383_n.jpg

Non si arrestano i furti sacrileghi sul territorio cilentano. Questa volta il fatto è accaduto nel comune di Vibonati dove ignoti hanno rubato oggetti in oro, nello specifico bracciali preziosi che adornano i drappi in velluto della statua di Sant’Antonio Abate. A dare l’allarme è stato il parroco della Chiesa Don Martino che ha notato la mancanza di alcuni oggetti della statua. Controllando insieme ai rappresentanti della Confraternita alcune foto scattate in diverse manifestazioni è stato provato la mancanza degli oggetti dalla statua. Don Martino ha messo in allarme i carabinieri e la notizia dell’accaduto è stata comunicata anche al Vescovo Monsignor De Luca.

REDAZIONE

Capaccio Scalo, Ufficio diocesano di Pastorale Sociale: 5 marzo convegno sul lavoro

Lavoro.jpg

L’Ufficio diocesano di Pastorale Sociale e del Lavoro, diretto da Don Angelo Tambasco, ha programmato per domenica 5 marzo, a partire dalle ore 15 presso l’Oratorio “San Vito” in Piazza Santini di Capaccio Scalo, un incontro di formazione attiva rivolto a tutti ed in particolare ai giovani che siano interessati ad acquisire conoscenze culturali e tecniche sulle tematiche del lavoro. Partendo dalla Dottrina Sociale della Chiesa verranno presentati strumenti per inserimento occupazionale e l’auto-imprenditorialità.L’ Incontro in collaborazione con le ACLI, la COLDIRETTI, il MOVIMENTO LAVORATORI AZIONE CATTOLICA, il PROGETTO POLICORO ed SOS IMPRESA dal titolo CONOSCERE PER CRESCERE vedrà la partecipazione dei tecnici progettisti dell’Equipe Diocesana dell’ufficio Lavoro di Pastorale Sociale che saranno a disposizione dei presenti.

C.S.

Felitto, crolla parte dell’intonaco della Chiesa Madre: Don Domenico risponde ai fedeli

A causa di probabili infiltrazioni d’acqua piovana un paio di giorni fa si è verificato un crollo all’interno della Chiesa Madre di Felitto dove è ceduto parte dell’intonaco del soffitto. Dopodichè la struttura è stata immediatamente chiusa. I cittadini e i tanti fedeli hanno segnalato il disagio attraverso la pagina Facebook “Sei di Felitto se”e il parroco della chiesa Don Domenico Sorrenti ha così risposto” Ho già avvertito il vescovo e il sindaco” – si legge sulla pagina Facebook – “in settimana ritornerà l’architetto della diocesi e informeremo anche la soprintendenza” – continua – “come dice il prof Suriano dobbiamo rimboccarci tutti le maniche. La settimana scorsa ho fatto un appello in chiesa alle ditte locali ma fino ad ora nessuna risposta. La chiesa è chiusa, tutte le funzioni si svolgeranno nella chiesa del rosario e come prevedo, purtroppo, penso che ce ne staremo per un po” conclude così Don Domenico. Intanto la comunità di Felitto ha costituito un comitato senza scopo di lucro che avvierà una raccolta fondi volta a coprire i costi per gli interventi di ripristino della parte danneggiata della struttura.

REDAZIONE