Capaccio Paestum, 18 Agosto HERA CILENTO –  Ethno Music Festival presso il LIN-ORA village

_________________
Il festival musicale inserito nel cartellone principale del “Programma eventi estate 2018 “ di Capaccio – Paestum , rivolto alle comunità locali e ai turisti (nazionali ed internazionali) a riscoprire la propria identità culturale al fine di promuovere un’offerta turistica unica e fortemente legata al territorio.  A dimostrazione dell’impegno che il Comune di Capaccio – Paestum, forte dell’attrattiva del turismo storico-archeologico internazionale con gli scavi e il museo di Paestum mostra per un turismo più consapevole e votato al consumo dei luoghi. In altre parole, attraverso la programmazione di questi eventi e di altre iniziative si vuole favorire una transizione dal classico modello di turismo balneare stagionale e standardizzato, composto dal binomio sole-mare, ad un turismo di tipo esperenziale caratterizzato dalla relazione diretta tra l’ospite e la comunità locale. In quest’ottica i visitatori non sono solo invitati a vivere il territorio comunale già di per se ricco di storia e archeologia ma anche il Cilento e a sperimentarlo nella sua essenza più profonda, ma sono anche coinvolti dal punto di vista emotivo, sviluppando così sentimenti di rispetto e appartenenza nei confronti dei luoghi e delle comunità visitate. Tra gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale di Capaccio-Paestum vi è quello della valorizzazione del territorio attraverso eventi che si caratterizzino per il recupero della tradizione popolare e della storia millenaria del Cilento: l’obiettivo è quello di coinvolgere nuovi flussi turistici motivati dalla ricerca di contesti autentici in cui vivere le emozioni del passato e l’esperienza delle tradizioni ancora fortemente radicate nell’intera area. Per il raggiungimento di tali obiettivi il comune vuole promuovere eventi finalizzati alla promozione turistica del territorio attraverso molteplici ambiti tematici, veri e propri percorsi integrati tra loro: musica, storia millenaria e archeologia, dieta mediterranea ,eno-gastronomia, prodotti riconosciuti a livello mondiale (mozzarella di bufala) . Incentivare il  turismo, attraverso la valorizzazione delle tipicità locali ,la dieta mediterranea, le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, le risorse archeologiche e storiche, l’artigianato e i prodotti tipici locali dal mare alle alture ,la musica locale con l’ opportunità di invertire il trend negativo del declino sociale ed economico e lo spopolamento soprattutto delle zone rurali del Cilento. Il festival, patrocinato dal Comune di Capaccio con l’organizzazione a cura delle associazioni “Artisti Cilentani Associati” e “Statale Diciotto”,  nasce dall’idea del direttore artistico Lillo De Marco e dal direttore musicale m° Mauro Navarra  di  avere sullo stesso palco i maggiori rappresentanti della musica cilentana. Un incontro di artisti professionisti ,di stili, provenienza formazione  e percorsi musicali diversi; questa variegata offerta di cultura musicale locale, diventa l’elemento identitario della nostra comunità territoriale. Artisti di spessore che uniscono le proprie competenze ,la loro professionalità  per dare forza al “movimento musicale cilentano”,quale rassegna delle eccellenze, senza competizione ma con spirito di unione e collaborazione.  La straordinaria offerta artistica del festival è la moltitudine di generi e mondi musicali appartenenti ai singoli ma che in una serata si fondono in un unico spettacolo il cui filo conduttore è la musica etnica .                           Il Cilento ha prodotto varie forme musicali con espressioni diverse (e spesso contrastanti) quali “i canti a distesa”(o canto alla cilentana ) “i canti processionali e delle congregazioni – Confraternite dell’area del Montestella ,la tarantella (proveniente da altre regioni, rielaborata con l’accompagnamento musicale della chitarra battente e dall’organetto) ,oltre a componimenti pastorali legati alla natività ( con l’accompagnamento “aulico” della zampogna ,delle ciaramelle e friscaruli ) con l’utilizzo di strumenti della tradizione fino ad arrivare alla forma del cantautorato.  E’ attorno alla forma cantautorale che ( grazie anche al lavoro avviato negli anni 80 dal compianto Aniello De Vita) oggi il Cilento vanta ed offre una variegata produzione di canzoni che parlano di sociale, narrano delle tematiche di vita, dei disagi, canzoni d’amore e di sdegno. Tutte le componenti storico-musicali sopradescritte sono parte integrante e fondamenta culturali del festival per un viaggio musicale sulle tipicità sonore e stilistiche territoriali dalla tradizione all’innovazione musicale. Una selezione di bravissimi artisti cilentani  si susseguono sul palco in un concerto – evento dalla durata di 2 ore e mezza annunciati dalla presentatrice, Alina Di Polito e introdotti da “jingle” musicale eseguiti dell’orchestra. Ognuno di loro esegue uno o due brani scelti dal proprio repertorio: Alina, Michele Pecora & Peppe Cirillo , Giovanna Germanò, Santino Scarpa , Angelo Loia, Pina Speranza, Paola Salurso, Fortunata Monzo, Daniele Botticchio , la Compagnia di musica popolare D’Altrocanto, Amleto Livia , Il contastorie Domenico Monaco. Ad accompagnare l’esibizione del singolo artista, eseguendo rigorosamente l’arrangiamento originale del brano l’orchestra Etno-pop e dal carattere mediterraneo formata da eccellenti musicisti ognuno con esperienze e competenze in diversi generi musicali: Luca De Marco (Batteria), Pasquale Mastrogiovanni (Basso), Lello Cardone (Chitarra acustica e buzuki), Giustina Gambardella (Percussioni), Hamlet Livia (Violino), Angelo Loia (Chitarra classica), Umberto Elia (Piano) , Mariano Castiello (Tastiere ), Lillo De Marco (Chitarra elettrica e Buzuki), Mauro Navarra (Flauto),  ,Fortunata Monzo (cori) Guest : Antonio Giordano (Chitarra battente e Zampogna), Martino Brucale (Ciaramelle e Friscaruli ) . Dunque un grande evento culturale che da forza al movimento musicale cilentano con i suoi interpreti .  Finalizzato alla valorizzazione di valori e culture del territorio legate alla musica etnica  quale salvaguardia, valorizzazione nonchè  promozione dei valori demo – etno — antropologici, storici e culturali della nostra terra per un viaggio musicale unico e accattivante dalla tradizione all’innovazione musicale. La BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani e la BCC di Capaccio hanno aderito al progetto che si propone attraverso la proposta musicale di pubblicizzare al meglio l’offerta turistica del nostro territorio.  Due Banche al servizio del territorio per assicurare assistenza e consulenza ai giovani che vogliono intraprendere una start up nei servizi,  nella filiera dell’agroalimentare, così fortemente articolato e di qualità.
C.S.

Perdifumo, 10 Agosto appuntamento con “Sotto le stelle di Camella tra poeti e pittori”

38693257_1304555493013836_3985824947422363648_n
“Sotto le stelle di Camella tra poeti e pittori – m’pere a strettula” si chiama così l’evento in programma Venerdì 10 Agosto 2018 nella Frazione Camella del comune di Perdifumo per una serata sotto il cielo stellato con la collaborazione dell’Associazione Amici di Camella e Perdifumo. A presentare la serata, con inizio alle ore 20.00, sarà l’Avv. Stefania De Simone. Maria Rosaria Verrone è l’organizzatrice dei Pittori Alfredo Razzino, Carmine Pinto, Silvana Masucci, Enzo Marotta, Luciano Cirillo e Teresa Cauceglia. Anna Maria Cappuccio è invece l’organizzatrice dei Poeti quali Maria Luisa Limongelli, Cosimo Clemente, Lucia Gaeta, Nicola Branchi, Silvana Masucci, Bruno Gaeta, Carmine Pinto, Francesco Bruno, Stefano Contente e Nando Di Muro. Previsti i saluti istituzionali di Rosaria Malandrino e Angela Sevo. Il tutto sarà allietato dalle note della musica cilentana. Ci sarà anche un buffet offerto dai compaesani sotto il coordinamento di Amelia Delli Iaconi. Aiuto scenografia a cura di Daniela Delli Iaconi e Bruno Gaeta sarà invece il fotografo della manifestazione.

REDAZIONE

CASTELLABATE, L’ORCHESTRA DI FIATI GIOVANILE DEL CILENTO IN CONCERTO A SAN MARCO: APPUNTAMENTO LUNEDI’ 6 AGOSTO

Orchestra di fiati giovanile del Cilento
La piazza Comunale di San Marco di Castellabate si trasformerà in un vero e proprio teatro a cielo aperto, lunedì 6 agosto alle ore 21:30, con l’Orchestra di fiati giovanile del Cilento, composta da ben 70 giovani musicisti, tra i 10 e i 25 anni, tutti provenienti dalla provincia di Salerno e soprattutto dal Cilento. Grazie ad un repertorio molto vario, fatto di brani originali per banda e strumentazioni di musica leggera, pop, musica cinematografica e napoletana, sulle note de La vita è bella, Tammurriata nera, What a wonderful world, Amarcord e tante altre, riusciranno ad accontentare tutti i gusti del pubblico. L’Orchestra di fiati giovanile del Cilento è nata dall’impulso dei Maestri Alessandro Schiavo e Leo Capezzuto che hanno deciso dal 2016 di coinvolgere musicisti di alto livello e creare, in pochi anni di attività, una realtà riconosciuta a livello nazionale e già vincitrice di importanti concorsi musicali sia nazionali che internazionali. Il concerto, ad ingresso libero, è organizzato dall’Assessorato al turismo e alla cultura e rientra nel calendario della programmazione di eventi estivi del Comune di Castellabate. L’Assessore al Turismo e alla Cultura Luisa Maiuri commenta così lo spettacolo: «Un concerto all’aperto davvero emozionante che ci permetterà di apprezzare il talento, tutto nostrano, dei giovani musicisti e dei loro Maestri che, con passione, preparazione e concentrazione riusciranno certamente ad incantare ad ogni nota gli spettatori».

C.S.

TEGGIANO, L’11, 12 E 13 AGOSTO NOZZE D’ARGENTO CON LA PRINCIPESSA COSTANZA

 

Teggiano si appresta a festeggiare le sue Nozze d’Argento con “Alla Tavola della Principessa Costanza”, la kermesse organizzata dalla Pro Loco Teggiano che ogni anno, l’11, 12 e 13 agosto attira nella Città d’Arte del Vallo di Diano decine di migliaia di visitatori. Nel 1480 Antonello Sanseverino, Principe di Salerno e Signore di Diano, sposò Costanza, figlia di Federico da Montefeltro, il grande Duca di Urbino. Dopo le nozze, i Principi si recarono in visita a Diano (l’odierna Teggiano), dove per l’occasione l’intero feudo organizzò grandiosi festeggiamenti in loro onore.
“Alla Tavola della Principessa Costanza” è una spettacolare macchina del tempo che coinvolge tutta la comunità di Teggiano, capace di riportare indietro di oltre 500 anni le lancette degli orologi. Percorrendo le antiche stradine si resta rapiti ed ammirati dalle fedeli ricostruzioni di ambientazioni e vecchi mestieri che fanno da contorno al centro storico cittadino, uno scrigno d’arte che per tre giorni offre a migliaia di visitatori tutti i suoi preziosi gioielli. Una atmosfera davvero unica quella che si respira dall’11 al 13 agosto a Teggiano tra Chiese, Antichi Palazzi, Musei e Opere d’Arte. E poi il Corteo Storico con oltre 500 figuranti, Sbandieratori e Trombonieri, musiche antiche di Menestrelli e Musici, Saltimbanchi e Giocolieri. E ancora il Banco di Cambio con gli antichi Coronati, Ducati, Tarì e Tornesi, e le Taverne con le gustosissime pietanze medievali. Tutti ingredienti che hanno reso “Alla Tavola della Principessa Costanza” la kermesse regina dell’estate.
“Siamo arrivati alla 25^ edizione di questa manifestazione –sottolinea Biagio Matera, presidente della Pro Loco Teggiano- che ha raggiunto un successo senza confini: è diventata una delle manifestazioni più importanti non soltanto a livello regionale ma con un risalto addirittura nazionale”. Quest’anno, per celebrare degnamente le Nozze d’Argento tra Teggiano e la sua Principessa Costanza, la Pro Loco ha appositamente studiato una serie di novità: “Le sveleremo man mano –conferma il Presidente Matera- per sorprendere le decine di migliaia di visitatori che in questi tre giorni invaderanno Teggiano e il Vallo di Diano per partecipare alla nostra kermesse. Anche perché le ore che precedono la manifestazione sono quelle più importanti per determinare tutti gli assetti scenografici, gli spettacoli ed i dettagli organizzativi. Quello che è certo è che siamo sicuri di fare bene anche quest’anno, anzi cercheremo di fare «meglio»”.
La caratteristica di “Alla Tavola della Principessa Costanza” è che coinvolge l’intera comunità, e non solo di Teggiano. Il lavoro degli ultimi mesi è molto impegnativo, oltre ad essere complesso: basti pensare che subito dopo la fine di una edizione si pensa già all’edizione successiva. “La ragione del successo e la bellezza del nostro evento –evidenzia Matera- stanno proprio nel fatto che coinvolge tutti: non solo i Soci della Pro Loco ma l’intera collettività. Chiunque ha modo di partecipare alla nostra manifestazione, anche se non
originario di Teggiano, si appassiona all’idea e vuole esserne protagonista, perché la sente propria”.
Il Presidente della Pro Loco Teggiano, per soddisfare almeno in piccola parte l’enorme curiosità che aleggia attorno alla 25^ edizione de “Alla Tavola della Principessa Costanza”, anticipa una delle novità studiate appositamente per rendere uniche e indimenticabili queste Nozze d’Argento. “Una delle chicche più simpatiche e significative –annuncia- sarà l’eccezionale presenza, nelle tre giornate della manifestazione, delle tre Principesse che si sono succedute nel corso della sua storia. Concetta Maria Cantelmi, Serena D’Elia e Cinzia Innelli in questi 25 anni, ed in periodi ovviamente diversi, sono state il volto della Principessa Costanza. Ecco perché abbiamo pensato che sarebbe stato estremamente evocativo coinvolgerle tutte in questa storica edizione. E così Maria Concetta Cantelmi, la prima ad interpretare cronologicamente Costanza, tornerà a vestire i panni della Principessa l’11 agosto, nella prima giornata della kermesse. Poi, sempre in ordine cronologico, toccherà a Serena D’Elia essere Costanza il 12 agosto, e concludere il 13 agosto sarà la volta di Cinzia Innelli, che negli anni più recenti ha incarnato l’amatissima Principessa. Per noi si tratta di una scelta molto significativa dal punto di vista simbolico: Costanza è la figura più importante di questa manifestazione, e la presenza di tutte e tre le interpreti ci è sembrato il modo migliore per rappresentare questi 25 anni di storia”.
La Pro Loco Teggiano ha in serbo molte altre novità, sulle quali la bocca del Presidente Biagio Matera resta per ora saldamente cucita: “È chiaro che la 25^ edizione rappresenta un appuntamento importante, e tutti si aspettano qualcosa in più. Noi stiamo cercando di rendere questa edizione 2018 particolare –conclude il Presidente Biagio Matera- e speriamo che alla fine si dimostri la più bella di tutte”.

C.S.

SALA CONSILINA, DAL 3 AL 5 AGOSTO SPETTACOLO E DIVERTIMENTO CON ARTI, MESTIERI E USANZE

 

Al via a Sala Consilina la 25esima edizione di Arte, Mestieri ed Usanze, in programma da venerdì 3 a domenica 5 agosto. Ancora una volta l’associazione culturale “Arte e Mestieri”, con il sostegno del Comune di Sala Consilina, si appresta a rievocare attraverso una tre giorni spettacolare ed unica il passaggio di Carlo V d’Asburgo, imperatore del Sacro Romano Impero, avvenuto a Sala Consilina nel 1535. Tutto il centro storico cittadino, per tre serate ricche di storia e spettacolo, farà rivivere la suggestiva atmosfera cinquecentesca. Si potranno ammirare portali in pietra, visitare antichi palazzi gentilizi appositamente aperti al pubblico per l’occasione, come pure la Grancia di San Lorenzo, storica dipendenza annonaria della Certosa di Padula, e numerose Chiese che mantengono inalterato il fascino di un tempo. Spettacolare sarà come sempre il Corteo Storico con centinaia di figuranti, con la partecipazione di gruppi storici provenienti da tutta Italia e di tantissimi ragazzi del posto, che da anni partecipano alla rassegna. A disposizione dei visitatori ci sarà la genuinità dei migliori piatti della tradizione gastronomica salese.
“La nostra caratteristica –evidenzia Antonio Romano, presidente dell’Associazione Arte e Mestieri- è la qualità dei numerosi spettacoli, insieme al curatissimo allestito di mercati rinascimentali ed orientali, accampamenti militari e taverne. Anche quest’anno avremo centinaia di figuranti impegnati lungo il percorso come giostrai de la terra de la sala e come figuranti di antichi mestieri. Non mancheranno falconieri, archibugieri, musici, artisti di strada, giullari, fachiri, il Torneo dei Quattro Cavalieri de la Terra de la Sala e la Giostra degli Anelli. Per questa 25^ edizione –conclude Romano- abbiamo organizzato tre giorni davvero speciali, con una serie di novità che invitiamo tutti a scoprire a Sala Consilina il 3, 4 e 5 agosto”.
Arti, Mestieri e Usanze rappresenta ormai un appuntamento fisso per migliaia di persone: “È una manifestazione molto importante ed attesa a Sala Consilina –conferma il sindaco Francesco Cavallone- perché fa rivivere in questi tre giorni una parte nevralgica del nostro paese, con l’afflusso di tante persone che arrivano anche da fuori territorio. Gli spettacoli e gli artisti che si esibiscono all’interno della rievocazione storica sono il punto di forza di un evento, come pure la curiosità di vedere chi, nella giornata di domenica, impersonerà Carlo V. Senza dimenticare l’ottima enogastronomia locale: insomma tanti ottimi motivi per venire a Sala Consilina il 3, 4 e 5 agosto”.
Sabato 4 agosto, come da tradizione, ad impersonare Carlo V sarà Michele Santoriello. Domenica 5 agosto a vestire i panni dell’Imperatore Carlo V sarà invece l’Attore Napoletano FABIO FULCO, protagonista di numerose fiction di successo e di film al cinema. “Arti Mestieri e Usanze –evidenzia l’Assessore alla Cultura Gelsomina Lombardi- consolida l’unione di cittadini di Sala Consilina per uno scopo comune. L’Amministrazione Comunale ha sempre sostenuto questa iniziativa per la sua completezza, che mette insieme conoscenza, scoperta e soprattutto la coesione di tutta la comunità. Permette di conoscere e valorizzare il nostro centro storico e le nostre tradizioni, in uno scenario unico che, come una macchina del tempo, ci riporta al ‘500. Quest’anno poi c’è il coinvolgimento di tante associazioni e attività presenti sul territorio, insieme a numerose altre nuove iniziative messe in campo dall’Associazione Arte e Mestieri, che ringraziamo per l’impegno profuso”.

C.S.

Noemi è pronta ad incantare migliaia di turisti sul porto di Marina di Camerota

noemi_camerota

I capelli rossi e quella voce «blues» sono tra le cose che i turisti, ospiti in questo periodo a Marina di Camerota, aspettano di incrociare sul porto turistico di una delle località balneari più frequentate dello Stivale. La cantautrice, ormai anche personaggio televisivo, sbarcherà nel Cilento il 3 agosto, in occasione dei festeggiamenti di San Domenico, Patrono di Marina di Camerota. Il concerto si terrà nella splendida arena sul mare, a ridosso di lungomare Trieste, teatro di manifestazioni come il ‘Meeting del Mare’. La cantante di «Non smettere mai di cercarmi» è in tour da maggio, prima nei teatri e poi nelle location outdoor. Il concerto a Marina di Camerota, con inizio alle 22.30, sarà gratuito.

La carriera
Dopo diverse esperienze musicali, è divenuta nota nel 2009 in seguito alla partecipazione alla seconda edizione di X Factor, nella quale, pur non vincendo, risultò la cantante di maggior successo, firmando successivamente un contratto con l’etichetta discografica Sony Music.

Ha partecipato a cinque Festival di Sanremo, rispettivamente nel 2010 con Per tutta la vita, vincitore di un Sanremo Hit Award, nel 2012 con Sono solo parole, classificatosi al terzo posto, nel 2014 con Un uomo è un albero e Bagnati dal sole che le hanno fruttato un Telegatto di Sanremo Social, nel 2016 ottenendo una Targa PMI per aver presentato il brano La borsa di una donna ed arrivando finalista nella gara delle cover con Dedicato e nel 2018 con il brano Non smettere mai di cercarmi. Nel 2012 è stata scelta dalla Walt Disney per comporre la colonna sonora italiana del film d’animazione Ribelle – The Brave con i brani Il cielo toccherò e Tra vento ed aria. La sua particolare timbrica vocale è stata anche oggetto di lusinghiere considerazioni da parte di alcuni psicologi di università inglesi e canadesi.

I premi
Nel corso della sua carriera ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, inclusi cinque Wind Music Awards ed un Premio TV – Premio regia televisiva oltre a varie nomination ai World Music Awards, ai TRL Awards, all’OGAE e una al Nastro d’argento. Il 21 giugno 2017, nel giorno della Festa della musica, Noemi è entrata nei Guinness dei primati per il maggior numero di concerti eseguiti in 12 ore.

C.S.

STIO CILENTO, TORNA A GRANDE RICHIESTA L’EVENTO PIU’ FRESCO DELL’ESTATE “AQUASPEED – SCIVOLANDO SULL’ACQUA” 


Torna Aquaspeed anche per l’estate 2018, l’appuntamento con gli scivoli ad acqua più amati d’Europa: 11 e 12 agosto sarà a Stio Cilento (SA).
Con tale evento si porta nei centri cittadini uno scivolo ad acqua lungo 50 metri e largo 3,5 metri, per combattere il caldo in modo divertente e godersi l’estate in un modo decisamente fuori dal comune
Aquaspeed è l’appuntamento della vostra estate. Non perdete l’occasione di dievrtirvi in compagnia dei vostri amici in una discesa che è una scarica di adrenalina. Divertirsi con Aquaspeed è facile, basta averne voglia, mettersi in fila e lanciarsi senza paura nella discesa. Il divertimento è assicurato. E’ un’attrazione aperta a tutti; non c’è limite di età per salire sullo scivolo più divertente d’Italia. In contemporanea si svolgerà il I°Torneo di calcio saponato.Il calcio saponato o calcetto su sapone è una variante del gioco del calcetto che si gioca su un materasso gonfiabile di gomma dalle dimensioni minime di 9 metri per 6. L’intera area di gioco è cosparsa di acqua e sapone, particolare che rende instabile la posizione dei giocatori. La difficoltà e la bellezza del gioco consistono proprio nel correre e mantenere l’equilibrio sul fondo scivoloso. Per info contattare la Pro Loco di Stio tramite le pagina Facebook.
Daniele Romualdi

CASTELLABATE, “RICORDANDO LEONCAVALLO”: APPUNTAMENTO CON LA MUSICA IL PROSSIMO 31 LUGLIO

 

L’antico borgo di Castellabate (SA) ospiterà per il quinto anno consecutivo “Ricordando Leoncavallo”, una manifestazione diventata ormai un appuntamento consolidato e molto atteso con la musica di qualità. L’Associazione FIDAPA di Castellabate, presieduta da Brasilina Guariglia, rinnova l’appuntamento il prossimo 31 luglio alle ore 21, nella suggestiva corte antica del Castello dell’Abate che è la location ideale per i concerti estivi. L’evento culturale, patrocinato dal Comune di Castellabate, è stato organizzato in collaborazione con l’Orchestra di Fiati giovanile del Cilento e il Concerto bandistico S.Cecilia di Castellabate. L’idea di celebrare il noto compositore è nata cinque anni fa dagli studi biografici condotti da una delle socie fondatrici, Vincenzina Guida e dal desiderio di ricordare il Maestro Ruggero Leoncavallo che nel borgo cilentano di Castellabate trascorse qualche anno della sua infanzia, un’esperienza che ha certamente influenzato il suo estro musicale. Dopo i saluti affidati al Sindaco Costabile Spinelli e al Presidente della FIDAPA di Castellabate Brasilina Guariglia, interverranno il Maestro Leo Capezzuto e il Presidente Distrettuale della FIDAPA Giusy Porchia. Sarà possibile assistere, con ingresso libero, all’esibizione di grandi talenti quali il M° Giovanni Punzi al clarinetto, il M° Pierluigi Capezzuto al clarinetto, il M° Silvio Rossomondo al saxofono e l’orchestra di Fiati del Cilento diretta dai Maestri Leo Capezzuto e Alessandro Schiavo. <<Una serata omaggio al grande artista Ruggero Leoncavallo che vedrà l’alternarsi di giovani musicisti che hanno già dimostrato il loro talento conquistando importanti riconoscimenti, anche internazionali, per le loro capacità – dichiara il Presidente della FIDAPA di Castellabate Brasilina Guariglia – ringraziamo quanti hanno sostenuto negli anni la manifestazione e i tanti sponsor che ci permettono di portarla avanti e di farla crescere grazie all’impegno e alla passione delle nostre socie>>. 

C.S.

CASTELLABATE, “METTI UNA SERA CON… GIANCARLO MAGALLI”: VENERDI’ 27 LUGLIO NELLA PIAZZETTA CADUTI DEL MARE A SANTA MARIA

Metti una sera con Giancarlo Magalli_Castellabate_2018

Secondo imperdibile appuntamento con la rassegna “Metti una sera con…” organizzata dall’assessorato al turismo e alla cultura del comune di Castellabate che, ospita in un salotto a cielo aperto i volti noti del mondo dello spettacolo, del cinema e del giornalismo italiano e che ottiene sempre un grande riscontro di pubblico grazie alla presenza di nomi quali Veronica Pivetti, Antonio Caprarica, Riccardo Scamarcio, Roberto Giacobbo, intervenuti nelle scorse edizioni della manifestazione. Stavolta a Santa Maria di Castellabate arriva Giancarlo Magalli, storico conduttore della trasmissione “I Fatti Vostri”, ospite dell’appuntamento previsto per Venerdì 27 luglio alle ore 22 nell’accogliente e centrale piazzetta Caduti del Mare a Santa Maria. Il simpatico conduttore Rai, che è entrato nelle case degli italiani coinvolgendo generazioni di telespettatori con il suo personalissimo stile di fare TV e la battuta sempre pronta, verrà intervistato dal giornalista RAI Ettore De Lorenzo, che nel primo appuntamento della rassegna ha intrattenuto il pubblico con l’intervista al regista Neri Parenti, lo scorso 13 luglio. La serata conclusiva della Rassegna culturale “Metti una sera con…”, che rientra nel ricco calendario di eventi organizzati e promossi dal comune, sarà l’11 agosto con l’attore Giuseppe Zeno. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero. L’Assessore al Turismo e alla Cultura Luisa Maiuri dichiara in merito all’evento: «Si tratta di una rassegna interessante e di alto livello che riesce a regalare al pubblico presente una parentesi di intrattenimento con la conoscenza di personaggi noti e che hanno sempre molto da raccontare. Sono sicura che Giancarlo Magalli, volto amatissimo dai telespettatori, saprà coinvolgere i presenti con il garbo e la spontaneità che lo contraddistinguono».

C.S.

Al via stasera la prima edizione delle Master classes musicali a Torchiara

Con il concerto inaugurale del giorno 25 luglio , presso il Palazzo Baronale De Conciiliis di Torchiara, prende il via la Prima Edizione delle Master classes internazionali, organizzate dall’Associazione Musicale “ Giuseppe Martucci “ in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Torchiara e la Banca di Credito Cooperativo di Buccino e dei Comuni Cilentani.  L’inaugurazione vedrà protagonisti il soprano Tiziana Guaglianone, la violinista Liliana Bernardi e la pianista Paola Volpe che presenteranno un programma tematico dedicato a musiche cameristiche e da salotto. L’appuntamento è per le ore 21.15.  Seguiranno altri appuntamenti previsti per il giorni 27 luglio, alle ore 20.30 , con l’esibizione di una parte degli studenti dei corsi ed il giorno 30 luglio , alle ore 20.00, con la presentazione del volume “ La canzone napoletana per chitarra “ di Bruno Benvenuto. Ultimo appuntamento è per il giorno 2 agosto con il concerto finale.  Tutte le manifestazioni saranno ad ingresso libero.
C.S.