A POLLICA TORNA “VICULI E VICULIEDDI”


Viculi e Viculieddi 

Nel fitto cartellone natalizio 2018 trova di nuovo spazio l’atteso “Viculi e Viculieddi”, l’evento organizzato dal Comune di Pollica, in collaborazione con la Pro Loco e l’Associazione Viculi e Viculieddi, per celebrare i giorni del solstizio come simbolo di rinascita dell’uomo e della natura.

L’edizione invernale prende il via il 28 Dicembre: i giorni del 28, 29 e 30 Dicembre saranno, infatti, l’occasione per riscoprire la serena bellezza di Pollica in una magia di luci, colori e sapori della tradizione. Attraverso tre “quadri” pensati per l’evento – “l’Inverno” nella piazza centrale, “Il Solstizio” e “La vita che rinasce” in due dei vicoli più suggestivi del borgo – si potranno riscoprire i sapori di un tempo, le arti e i saperi della quotidianità pollichese passata e presente.

Con l’idea di rendere omaggio alla notte più lunga dell’anno, suggestivamente simbolo dell’inizio di una nuova vita, i visitatori potranno dedicarsi alla degustazione di squisiti “piatti d’inverno”, pietanze tipiche della cucina contadina alla base della Dieta Mediterranea patrimonio Unesco, godendo dei momenti teatrali a cura della compagnia Mansarda Teatro dell’Orco diretta da Roberta Sandias.

Il solstizio come inizio di nuove fioriture, come evento naturale avvolto da miti e leggende” – dichiara il sindaco di Pollica Stefano Pisani – è, per la settima edizione consecutiva, l’occasione per festeggiare il presente restando legati alle proprie radici, l’ appuntamento giusto per dedicarsi alla convivialità tipicamente cilentana anche durante le feste di NataleImperdibile.”.

C.S.

Annunci

Novi Velia, Tutto pronto per l’evento “Nascette a Novi”: Dal 14 Dicembre 2018 al 06 Gennaio 2019

MANIFESTO NASCETTE A NOVI.jpg

Per la prima volta in assoluto si terrà nel Cilento l’iniziativa del presepe vivente itinerante organizzato dall’Associazione “Nascette a Novi” costituita da un gruppo di persone che risiedono nell’antico borgo cilentano di Novi Velia, nel cuore del PNCVDA . Lo scopo di questa iniziativa è quello di ricreare le abitudini e le tradizioni che un tempo si svolgevano a Novi Velia e nel resto del Cilento e che con il passare degli anni sono state dimenticate. Un presepe vivente così non era mai stato realizzato, per questo i membri della suddetta associazione, hanno preso la palla al balzo per creare qualcosa di nuovo che, possa con gli anni, diventare un punto di riferimento in tutto il territorio cilentano. Lo scorso anno l’evento si è tenuto nel Comune di Rutino, a causa di problemi burocratici che hanno impedito la realizzazione nel comune di Novi Velia. Quest’anno l’evento vede protagonisti tre borghi: Novi Velia, culla della manifestazione, Rutino e Bosco di San Giovanni a Piro, grazie al patrocinio delle rispettive amministrazioni ed anche al patrocinio della Provincia di Salerno. Lo scopo è quello di coinvolgere ogni anno nuove località del comprensorio cilentano. La nuova edizione si aprirà il 14 dicembre a Novi Velia. Alle 17.30 è prevista la cerimonia di apertura con ufficiale taglio del nastro ed intervento del sindaco Adriano De Vita, presso la Porta Greca. Il presepe coinvolge tutto il centro storico medievale del borgo novese e può contare sulla partecipazione della maggior parte dei paesani. Gli oltre 100 figuranti animano i molti spazi allestiti con botteghe artigiane, cantine e osterie e con la rappresentazione degli antichi mestieri tra cui l’arrotino, il calzolaio, il fabbro, il casaro, la bottega dell’uncinetto, il macellaio, lo scudiero e altro ancora. Il tutto per dare vita ad un presepe tra i più suggestivi in Campania. Gli altri appuntamenti che si terranno a Novi Velia sono: il 15 – 29 – 30 Dicembre 2018 ed il 6 gennaio con la chiusura prevista in Piazza Longobardi con serata musicale ed estrazione della lotteria “Nascette a Novi”. Le date, oltre alla tradizionale rappresentazione del presepe vivente, prevedono spazi artistici e culturali ed inoltre spettacoli musicali: il 15 dicembre con i Kiepò in “Ricordo re Natale” nell’ex chiesa San Giorgio ed il 30 dicembre concerto con i maestri Ciullo e Gaudio ed i loro allievi. Le date degli altri due borghi cilentani sono: il 22 Dicembre a Rutino (Sa) ed il 05 Gennaio 2019 a Bosco Fraz. Di San Giovanni a Piro (Sa). A Novi Velia, la passione con cui avvengono i preparativi è tangibile ad ogni singolo passo. Chiunque visiterà questo fantastico borgo durante lo svolgimento di questo evento, tornerà ai giorni nostri, con qualcosa di indimenticabile del passato che questo presepe vivente lascerà nel cuore e nella mente: l’umiltà e la semplicità delle persone nel loro vivere quotidiano, la natura e gli animali che riporteranno tutti indietro con il tempo dando la possibilità di riflettere e di capire che è importante ricominciare da tutto ciò che si ammirerà, per riscoprire i valori, il calore e la meraviglia delle tradizioni cilentane.

Daniele Romualdi

CAPACCIO PAESTUM ALLA XX EDIZIONE DEL NAPOLI FILM FESTIVAL

Due opere, due festival, una regione. La FG PICTURES diventa il vanto della Campania. Dopo la 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, l’opera filmica “Mò Vi Mento – Lira di Achille” per la regia di Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi e il documentario “Mediterranean diet example to the world” diretto da Francesco Gagliardi, parteciperanno ad un altro festival di respiro internazionale.

Questa volta la regione ospitante è proprio quella di casa, la Campania e l’evento in questione è la XX edizione del Napoli Film Festival. L’evento avrà inizio il giorno 24 Settembre 2018 e nella serata di martedì 25 saranno proiettate entrambe le opere al cinema Hart di Napoli, in via Francesco Crispi 33, CAP 80121 Napoli (NA). Alle ore 20:30 avrà inizio l’evento in sala. In apertura sarà proiettato il documentario prodotto da Stefania Capobianco della FG Pictures in collaborazione con RAI CINEMA, dal titolo “Mediterranean diet example to the world”, per la regia di Francesco Gagliardi, con Franco Nero attore protagonista e le musiche originali del Maestro Stelvio Cipriani.

Il docu-film racconta un viaggio poetico di un vecchio saggio nella suggestiva bellezza paesaggistica del Cilento, patria della dieta mediterranea, stile di vita proclamato dall’Unesco, il 10 Novembre 2010 a Nairobi, “Patrimonio culturale e immateriale dell’umanità”. Capaccio Paestum, insieme ai Comuni di Agropoli, Giungano, Camerota e Pertosa, è stata una delle location principali del docu-film. A Capaccio Paestum, in particolare, sono state fatte delle riprese tra i templi di Paestum e all’interno del museo archeologico.

Il documentario, dopo essere stato proiettato presso la sede centrale dell’UNESCO a Parigi ed essere stato inserito all’interno della Digital Video Library della 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, aprirà la serata del 25 Settembre 2018. A seguire ci sarà la proiezione del film “Mò Vi Mento – Lira di Achille”, una commedia ricca di intrecci incorniciati dalle musiche originali del Maestro Pericle Odierna e dal brano inedito della band “The Occasionals”. In sala saranno presenti i due registi e produttori, Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi, il produttore Giuseppe Picone e il cast artistico: Enrica Guidi, Giovanni Scifoni, Daniele Monterosi, Benedetta Valanzano, Tony Sperandeo, Andrea Roncato, Adolfo Margiotta, Antonella Stefanucci, Rocco Ciarmoli, Alvaro Vitali, Stefano Tricarico e Barbara Bacci. Ospiti della serata saranno anche alcuni Sindaci e Assessori della Regione Campania.

C.S.

CAPACCIO PAESTUM,  UN ALTRO EVENTO PODISTICO NELLA CITTA’ DEI TEMPLI

 6146803634_3ed6111c0e_b

La Città dei Templi si prepara ad ospitare un altro evento podistico di livello nazionale. Si tratta del 39esimo Meeting ANCA.M di podismo in programma sabato 22 settembre, con inizio alle ore 9.00, a Capaccio Paestum.

La gara podistica, che si snoda lungo un percorso di 10 km con partenza e arrivo dinanzi l’Hotel Ariston, è organizzata dall’Associazione Nazionale Circoli Autoferrotranvieri – Mobilità e patrocinata dall’Amministrazione comunale di Capaccio Paestum.

In occasione della gara podistica, saranno chiuse al traffico, dalle 8.30 al termine della corsa, le strade interessate dal passaggio dei runners: via Laura, via Tavernelle, via Magna Grecia (area archeologica), via Nettuno, via Porta Aurea, via Porta Marina.

C.S.

Castellabate, 22 Settembre “Pedalata di Speenning nel Porto” presso l’area portuale in San Marco

 

the-view
E’ in programma per il giorno 22 Settembre 2018 presso la rotonda area portuale in San Marco di Castellabate l’evento sportivo “Pedalata di Speenning nel Porto”. L’iniziativa sportiva, organizzata dal sig. Restuccia Raffaele in qualità di coordinatore dell’evento sportivo, riveste particolare risonanza turistica e promozionale per il territorio. In particolare la manifestazione consiste in una pedalata con Bike stazionarie alla presenza di Istruttori federali ed è particolarmente innovativa nel territorio comunale di Castellabate, considerato che favorisce l’offerta turistica e la destagionalizzazione. Per tali ragioni il comune di Castellabate, acquisito il parere favorevole del Responsabile Servizio Demanio e sentiti il consigliere delegato allo Sport e il consigliere delegato al porto, ha ritenuto opportuno concedere il patrocinio alla suddetta manifestazione, con utilizzo del logo del Comune di Castellabate per la comunicazione pubblicitaria e l’utilizzo, altresì, a titolo gratuito dello spazio richiesto.

REDAZIONE

TORCHIARA, STORYRIDERS, GRANDE SUCCESSO PER L’EDIZIONE 2018

 

Il taglio della torta, opera del talentuoso pasticcere Giuseppe “Pino” Palumbo, ha concluso la quarta edizione della rassegna Storyriders, organizzata dall’associazione culturale Ergo South insieme con il Comune di Torchiara e Sicme Energy ed i patrocini della Regione Campania, della Provincia di Salerno, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni e dell’Unione Comuni Alto Cilento.

Tre giorni che hanno trasformato il fascinoso borgo di Torchiara nella capitale dei “cunti e dei racconti”, ricchi di incontri letterari, laboratori di scrittura ri-creativa tenuti da Raffaele Aragona, la mostra dell’artista Elio Rumma che ha dialogato con Marcello Napoli ed Angela Riccio, proiezioni cinematografiche, degustazioni di prodotti tipici non solo cilentani, ma anche espressione di altri territori come l’Osteria La Pignata di Bracigliano e la pasticceria di Pino Palumbo in quel di Roccapiemonte.

Fil rouge delle intense giornate declinate tra il Palazzo Baronale e Borgo Riccio – dimora storica italiana – è stato, a cinquant’anni anni dal suo dirompente inizio, il ’68 raccontato da diverse angolazioni da Marcello Veneziani e da Don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità di Milano. Uno spaccato storico ancora di pregnante attualità ribadito anche bel dialogo intessuto da Livia Aymonino e Cinzia Dato che hanno affrontato il Sessantotto attraverso gli occhi delle donne, dalle pari opportunità ai pari opportunismi mentre Licia Giaquinto e Gianguido Palumbo, con i loro romanzi, hanno offerto originali spaccati della realtà meridionale sospeso tra ragione e magismo.

Focus, come detto, sulle eccellenze locali con la presentazione delle undici aziende premiate le cui storie confluiranno in un libro curato da Alfonso Sarno e promosso dalla Banca di Buccino e dei Comuni Cilentani: Santomiele, Le Delizie dell’Acquavona, Cilento Alleva, Casebianche, Cantine Barone, De Conciliis, La Giara, Tenuta Chirico, Siniscalchi, Casearia Calabritto, Stella del Sud.

Storyriders, occasione sì per interagire con scrittori,  opinionisti, artisti ed il meglio dell’enogastronomia, ma anche palestra per nuovi autori. La rassegna si è conclusa con la presentazione del volume che racchiude gli scritti dei partecipanti dello scorso anno e degli altri scrittori invitati e l’assegnazione dei riconoscimenti ai concorrenti del concorso letterario Common People 2018, questo il suo nome, consegnati da Gennaro Guida, assessore Cultura e Turismo del Comune di Torchiara e dalla presidente di giuria Milena Esposito. A condurre la serata è stata Nunzia Schiavone.

Ecco i vincitori e i segnalati della nuova edizione del Concorso Nazionale “Common People – StoryRIDERS”.
Gran Premio della Giuria:
Marcello Napoli

– Sezione “Common People Racconti”:
1° classificato: Andrea Cosentino
2° classificato: Rachele Siniscalchi Montereale
3° classificato: Laura Vargiu

– Sezione: “Common People Energia”:
1° classificato: Therry Ferrari
2° classificato: Carlo Crescitelli
3° classificato: Fulvio Fapanni

Segnalazioni:
– Luigi Di Mieri
– Giuseppina Giudice
– Rossella Renzi

Segnalazione fuori concorso:
– Patrizia Del Verme

C.S.

CASTELLABATE, LA VOCE CALDA DI STEVIE BIONDI PROTAGONISTA DE “IL LUOGO DELL’INCANTO”: MARTEDì 28 AGOSTO 

Imperdibile appuntamento con il sound di Stevie Biondi che insieme alla sua band calcherà il palcoscenico allestito all’interno della corte del Castello dell’Abate martedì 28 agosto. La voce profonda di Stevie, molto affine a quella di fama internazionale del fratello Mario Biondi, farà tappa a Castellabate per la rassegna “Il luogo dell’incanto” portando con sé un repertorio d’eccellenza che spazia dal jazz al disco-funk e all’r&b, passando per il pop e il rock degli anni ’60, ’70 e ’80. L’artista siciliano si è esibito insieme al fratello e ad artisti di fama internazionali in giro per il mondo, conquistando sempre il pubblico grazie alla sua passione per la musica e al talento coltivato in una famiglia d’artisti. Stevie Biondi canterà accompagnato dalla sua band, composta da grandi musicisti come i Maestri Stefano Giuliano al sax, Nicola Coppola alla tromba, Alessio Busanca al piano, Federico Luongo alla chitarra, Domenico Andria al basso e Giampiero Virtuoso alla batteria. Tutti gli spettacoli della rassegna “Castellabate il luogo dell’incanto” sono ad ingresso gratuito e rientrano nella programmazione estiva curata direttamente dall’Assessorato al turismo e alla cultura del Comune di Castellabate. «Uno spettacolo che arricchirà la nostra rassegna grazie al carisma di una voce penetrante ed emozionante  – dichiara l’Assessore al turismo e alla cultura Luisa Maiuri – un genere musicale elegante, ballabile e ritmato che saprà ben sposarsi con la suggestiva atmosfera del luogo dell’incanto». La rassegna si conclude con “Neapolis Brass Ensemble”, un concerto di ottoni e percussioni in scena al Castello dell’Abate mercoledì 29 agosto alle ore 22.

C.S.

CASTELLABATE, ALFREDO DI MARTINO E LA CULTURA DEL TANGO STASERA AL LUOGO DELL’INCANTO

 

 
“Mas que tango”, il tango argentino è protagonista dello spettacolo in programma il prossimo 27 agosto nella splendida cornice del Castello dell’Abate per la rassegna culturale “Castellabate il luogo dell’incanto”. “Alfredo Di Martino accordion project” propone un repertorio ideale per gli appassionati di musica classica, jazz e sud americana, un racconto dal grande impatto emotivo coinvolgente e suggestivo che trasferisce allo spettatore emozioni, passionalità ed istinto, caratteristiche proprie della cultura del tango. Insieme al M° Alfredo Di Martino alla fisarmonica, si esibiranno il M° Catello Cannavale al pianoforte, il M° Gianpiero De Honestis al basso, il M° Marco de Marco alla batteria, il tutto impreziosito dall’elegante voce di Simona De Rosa. Lo spettacolo organizzato dall’Assessorato al turismo e alla cultura del Comune di Castellabate per la rassegna “Castellabate il luogo dell’Incanto” avrà inizio alle ore 22, ingresso libero. «Faremo un viaggio musicale che parte da Castellabate per raggiungere l’Argentina, la Francia, Napoli sulle melodie di Astor Piazzolla, Edit Piaf, Richard Galliano e tanti altri – commenta così la serata l’Assessore al turismo e alla cultura Luisa Maiuri – spettacoli di ottimo livello che suscitano sempre molto entusiasmo nel pubblico presente che accorre nella suggestiva corte medievale del Castello dell’Abate». I prossimi appuntamenti con la rassegna: martedì 28 agosto “Stevie Biondi band”, mercoledì 29 “Neapolis Brass Ensemble”.

C.S.