CAPACCIO PAESTUM ALLA XX EDIZIONE DEL NAPOLI FILM FESTIVAL

Due opere, due festival, una regione. La FG PICTURES diventa il vanto della Campania. Dopo la 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, l’opera filmica “Mò Vi Mento – Lira di Achille” per la regia di Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi e il documentario “Mediterranean diet example to the world” diretto da Francesco Gagliardi, parteciperanno ad un altro festival di respiro internazionale.

Questa volta la regione ospitante è proprio quella di casa, la Campania e l’evento in questione è la XX edizione del Napoli Film Festival. L’evento avrà inizio il giorno 24 Settembre 2018 e nella serata di martedì 25 saranno proiettate entrambe le opere al cinema Hart di Napoli, in via Francesco Crispi 33, CAP 80121 Napoli (NA). Alle ore 20:30 avrà inizio l’evento in sala. In apertura sarà proiettato il documentario prodotto da Stefania Capobianco della FG Pictures in collaborazione con RAI CINEMA, dal titolo “Mediterranean diet example to the world”, per la regia di Francesco Gagliardi, con Franco Nero attore protagonista e le musiche originali del Maestro Stelvio Cipriani.

Il docu-film racconta un viaggio poetico di un vecchio saggio nella suggestiva bellezza paesaggistica del Cilento, patria della dieta mediterranea, stile di vita proclamato dall’Unesco, il 10 Novembre 2010 a Nairobi, “Patrimonio culturale e immateriale dell’umanità”. Capaccio Paestum, insieme ai Comuni di Agropoli, Giungano, Camerota e Pertosa, è stata una delle location principali del docu-film. A Capaccio Paestum, in particolare, sono state fatte delle riprese tra i templi di Paestum e all’interno del museo archeologico.

Il documentario, dopo essere stato proiettato presso la sede centrale dell’UNESCO a Parigi ed essere stato inserito all’interno della Digital Video Library della 75ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, aprirà la serata del 25 Settembre 2018. A seguire ci sarà la proiezione del film “Mò Vi Mento – Lira di Achille”, una commedia ricca di intrecci incorniciati dalle musiche originali del Maestro Pericle Odierna e dal brano inedito della band “The Occasionals”. In sala saranno presenti i due registi e produttori, Stefania Capobianco e Francesco Gagliardi, il produttore Giuseppe Picone e il cast artistico: Enrica Guidi, Giovanni Scifoni, Daniele Monterosi, Benedetta Valanzano, Tony Sperandeo, Andrea Roncato, Adolfo Margiotta, Antonella Stefanucci, Rocco Ciarmoli, Alvaro Vitali, Stefano Tricarico e Barbara Bacci. Ospiti della serata saranno anche alcuni Sindaci e Assessori della Regione Campania.

C.S.

Annunci

CAPACCIO PAESTUM,  UN ALTRO EVENTO PODISTICO NELLA CITTA’ DEI TEMPLI

 6146803634_3ed6111c0e_b

La Città dei Templi si prepara ad ospitare un altro evento podistico di livello nazionale. Si tratta del 39esimo Meeting ANCA.M di podismo in programma sabato 22 settembre, con inizio alle ore 9.00, a Capaccio Paestum.

La gara podistica, che si snoda lungo un percorso di 10 km con partenza e arrivo dinanzi l’Hotel Ariston, è organizzata dall’Associazione Nazionale Circoli Autoferrotranvieri – Mobilità e patrocinata dall’Amministrazione comunale di Capaccio Paestum.

In occasione della gara podistica, saranno chiuse al traffico, dalle 8.30 al termine della corsa, le strade interessate dal passaggio dei runners: via Laura, via Tavernelle, via Magna Grecia (area archeologica), via Nettuno, via Porta Aurea, via Porta Marina.

C.S.

Castellabate, 22 Settembre “Pedalata di Speenning nel Porto” presso l’area portuale in San Marco

 

the-view
E’ in programma per il giorno 22 Settembre 2018 presso la rotonda area portuale in San Marco di Castellabate l’evento sportivo “Pedalata di Speenning nel Porto”. L’iniziativa sportiva, organizzata dal sig. Restuccia Raffaele in qualità di coordinatore dell’evento sportivo, riveste particolare risonanza turistica e promozionale per il territorio. In particolare la manifestazione consiste in una pedalata con Bike stazionarie alla presenza di Istruttori federali ed è particolarmente innovativa nel territorio comunale di Castellabate, considerato che favorisce l’offerta turistica e la destagionalizzazione. Per tali ragioni il comune di Castellabate, acquisito il parere favorevole del Responsabile Servizio Demanio e sentiti il consigliere delegato allo Sport e il consigliere delegato al porto, ha ritenuto opportuno concedere il patrocinio alla suddetta manifestazione, con utilizzo del logo del Comune di Castellabate per la comunicazione pubblicitaria e l’utilizzo, altresì, a titolo gratuito dello spazio richiesto.

REDAZIONE

TORCHIARA, STORYRIDERS, GRANDE SUCCESSO PER L’EDIZIONE 2018

 

Il taglio della torta, opera del talentuoso pasticcere Giuseppe “Pino” Palumbo, ha concluso la quarta edizione della rassegna Storyriders, organizzata dall’associazione culturale Ergo South insieme con il Comune di Torchiara e Sicme Energy ed i patrocini della Regione Campania, della Provincia di Salerno, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni e dell’Unione Comuni Alto Cilento.

Tre giorni che hanno trasformato il fascinoso borgo di Torchiara nella capitale dei “cunti e dei racconti”, ricchi di incontri letterari, laboratori di scrittura ri-creativa tenuti da Raffaele Aragona, la mostra dell’artista Elio Rumma che ha dialogato con Marcello Napoli ed Angela Riccio, proiezioni cinematografiche, degustazioni di prodotti tipici non solo cilentani, ma anche espressione di altri territori come l’Osteria La Pignata di Bracigliano e la pasticceria di Pino Palumbo in quel di Roccapiemonte.

Fil rouge delle intense giornate declinate tra il Palazzo Baronale e Borgo Riccio – dimora storica italiana – è stato, a cinquant’anni anni dal suo dirompente inizio, il ’68 raccontato da diverse angolazioni da Marcello Veneziani e da Don Virginio Colmegna, presidente della Fondazione Casa della Carità di Milano. Uno spaccato storico ancora di pregnante attualità ribadito anche bel dialogo intessuto da Livia Aymonino e Cinzia Dato che hanno affrontato il Sessantotto attraverso gli occhi delle donne, dalle pari opportunità ai pari opportunismi mentre Licia Giaquinto e Gianguido Palumbo, con i loro romanzi, hanno offerto originali spaccati della realtà meridionale sospeso tra ragione e magismo.

Focus, come detto, sulle eccellenze locali con la presentazione delle undici aziende premiate le cui storie confluiranno in un libro curato da Alfonso Sarno e promosso dalla Banca di Buccino e dei Comuni Cilentani: Santomiele, Le Delizie dell’Acquavona, Cilento Alleva, Casebianche, Cantine Barone, De Conciliis, La Giara, Tenuta Chirico, Siniscalchi, Casearia Calabritto, Stella del Sud.

Storyriders, occasione sì per interagire con scrittori,  opinionisti, artisti ed il meglio dell’enogastronomia, ma anche palestra per nuovi autori. La rassegna si è conclusa con la presentazione del volume che racchiude gli scritti dei partecipanti dello scorso anno e degli altri scrittori invitati e l’assegnazione dei riconoscimenti ai concorrenti del concorso letterario Common People 2018, questo il suo nome, consegnati da Gennaro Guida, assessore Cultura e Turismo del Comune di Torchiara e dalla presidente di giuria Milena Esposito. A condurre la serata è stata Nunzia Schiavone.

Ecco i vincitori e i segnalati della nuova edizione del Concorso Nazionale “Common People – StoryRIDERS”.
Gran Premio della Giuria:
Marcello Napoli

– Sezione “Common People Racconti”:
1° classificato: Andrea Cosentino
2° classificato: Rachele Siniscalchi Montereale
3° classificato: Laura Vargiu

– Sezione: “Common People Energia”:
1° classificato: Therry Ferrari
2° classificato: Carlo Crescitelli
3° classificato: Fulvio Fapanni

Segnalazioni:
– Luigi Di Mieri
– Giuseppina Giudice
– Rossella Renzi

Segnalazione fuori concorso:
– Patrizia Del Verme

C.S.

CASTELLABATE, LA VOCE CALDA DI STEVIE BIONDI PROTAGONISTA DE “IL LUOGO DELL’INCANTO”: MARTEDì 28 AGOSTO 

Imperdibile appuntamento con il sound di Stevie Biondi che insieme alla sua band calcherà il palcoscenico allestito all’interno della corte del Castello dell’Abate martedì 28 agosto. La voce profonda di Stevie, molto affine a quella di fama internazionale del fratello Mario Biondi, farà tappa a Castellabate per la rassegna “Il luogo dell’incanto” portando con sé un repertorio d’eccellenza che spazia dal jazz al disco-funk e all’r&b, passando per il pop e il rock degli anni ’60, ’70 e ’80. L’artista siciliano si è esibito insieme al fratello e ad artisti di fama internazionali in giro per il mondo, conquistando sempre il pubblico grazie alla sua passione per la musica e al talento coltivato in una famiglia d’artisti. Stevie Biondi canterà accompagnato dalla sua band, composta da grandi musicisti come i Maestri Stefano Giuliano al sax, Nicola Coppola alla tromba, Alessio Busanca al piano, Federico Luongo alla chitarra, Domenico Andria al basso e Giampiero Virtuoso alla batteria. Tutti gli spettacoli della rassegna “Castellabate il luogo dell’incanto” sono ad ingresso gratuito e rientrano nella programmazione estiva curata direttamente dall’Assessorato al turismo e alla cultura del Comune di Castellabate. «Uno spettacolo che arricchirà la nostra rassegna grazie al carisma di una voce penetrante ed emozionante  – dichiara l’Assessore al turismo e alla cultura Luisa Maiuri – un genere musicale elegante, ballabile e ritmato che saprà ben sposarsi con la suggestiva atmosfera del luogo dell’incanto». La rassegna si conclude con “Neapolis Brass Ensemble”, un concerto di ottoni e percussioni in scena al Castello dell’Abate mercoledì 29 agosto alle ore 22.

C.S.

CASTELLABATE, ALFREDO DI MARTINO E LA CULTURA DEL TANGO STASERA AL LUOGO DELL’INCANTO

 

 
“Mas que tango”, il tango argentino è protagonista dello spettacolo in programma il prossimo 27 agosto nella splendida cornice del Castello dell’Abate per la rassegna culturale “Castellabate il luogo dell’incanto”. “Alfredo Di Martino accordion project” propone un repertorio ideale per gli appassionati di musica classica, jazz e sud americana, un racconto dal grande impatto emotivo coinvolgente e suggestivo che trasferisce allo spettatore emozioni, passionalità ed istinto, caratteristiche proprie della cultura del tango. Insieme al M° Alfredo Di Martino alla fisarmonica, si esibiranno il M° Catello Cannavale al pianoforte, il M° Gianpiero De Honestis al basso, il M° Marco de Marco alla batteria, il tutto impreziosito dall’elegante voce di Simona De Rosa. Lo spettacolo organizzato dall’Assessorato al turismo e alla cultura del Comune di Castellabate per la rassegna “Castellabate il luogo dell’Incanto” avrà inizio alle ore 22, ingresso libero. «Faremo un viaggio musicale che parte da Castellabate per raggiungere l’Argentina, la Francia, Napoli sulle melodie di Astor Piazzolla, Edit Piaf, Richard Galliano e tanti altri – commenta così la serata l’Assessore al turismo e alla cultura Luisa Maiuri – spettacoli di ottimo livello che suscitano sempre molto entusiasmo nel pubblico presente che accorre nella suggestiva corte medievale del Castello dell’Abate». I prossimi appuntamenti con la rassegna: martedì 28 agosto “Stevie Biondi band”, mercoledì 29 “Neapolis Brass Ensemble”.

C.S.

Montecorice, tornano “I chiani in festa..ciao estate”: appuntamento Domenica 25 Agosto

40066416_222207808643198_2142207581324574720_n

Sabato 25 Agosto alle ore 20.30 in piazza Domenico Franciulli in località Giungatelle del comune di Montecorice tornano “I chiani in festa.. ciao estate”. Sarà possibile degustare affettato paesano, porchetta, pancetta arrostita, pizza fritta e patate fritte, dolce, anguria e pizza fritta dolce e vino. Il tutto sarà accompagnato da tanta buona musica. Il ricavato della serata sarà devoluto per opere di restauro.

REDAZIONE

Agropoli, 26 Agosto serata caraibica e di animazione al Sottovento

LOCANDINA SOTTOVENTO
Continuano le serate al Sottovento la nuova discoteca all’aperto di Elysium in via Alento ad Agropoli. A grande richiesta viene riproposta per Domenica 26 Agosto una Serata Caraibica & di Animazione Latina con Agnese Di Biasi, Nicola Di Fiore, Floriana Khammassi e Serena Barbaro all’insegna di tanta musica, cibo e divertimento. Per maggiori informazioni o prenotazioni è possibile chiamare al numero 3391369970.

REDAZIONE

Agropoli, 25 e 26 Agosto al Castello la VII edizione di “Un Ponte sul Mediterraneo”

castello-isola-pedonale1
E’ in programma il 25 e il 26 agosto 2018, presso il Castello Angioino Aragonese di Agropoli “Un Ponte sul Mediterraneo”. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Agropoli, giunta quest’anno alla VII edizione, unisce beneficenza e danza, in una due giorni tra spettacolo e solidarietà.
Sabato 25 agosto si terrà un concerto di beneficenza, con inizio alle ore 20.30, che vedrà esibirsi una serie di artisti, in maniera totalmente gratuita. Si tratta di: Umberto Anaclerico, Pierpaolo Iorio, Fabio Bacco, Claudia Soheir e Paolo Occhinegro, Anna Ascolese, Coro “Lume”, Coro “Overtones”, Coro “Stelle d’argento”, Le Kalù, Danilo Candela. Protagonisti saranno i bambini di tre associazioni: “Angeli Guerrieri della Terra dei fuochi”; Casa famiglia “Il Germoglio” di Agropoli; “Piccoli Ambasciatori di pace”. In concomitanza dell’iniziativa, si terrà una raccolta fondi che verrà destinata ai bambini delle associazioni partecipanti. La direzione artistica è di Paola Tozzi; la direzione organizzativa è a cura di Natalja Misina. La serata di domenica, a partire dalle ore 19.00, sarà all’insegna della danza orientale. Vedrà la partecipazione di ballerini e ballerine provenienti da diverse regioni di Italia. In un primo momento della giornata, si terrà un contest che vedrà quali giudici: Eddy Sham, Halima Giustina Caiazza, Maurice Mc Gee, Carmine di Biasi. Seguirà il Galà. La direzione artistica è affidata a Claudia Soheir, la direzione organizzativa a Natalja Misina, la co-organizzatrice è Ilaria Picarone. Sono stati invitati a presenziare agli eventi: il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa; il Sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo; i Senatori Francesco Castiello e Felicia Gaudiano; il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca; il capo staff della Giunta Regionale della Campania, Francesco Alfieri; il Sindaco di Agropoli, Adamo Coppola; l’Assessore allo Spettacolo del Comune di Agropoli, Gerardo Santosuosso.

C.S.

Capaccio Paestum, 18 Agosto HERA CILENTO –  Ethno Music Festival presso il LIN-ORA village

_________________
Il festival musicale inserito nel cartellone principale del “Programma eventi estate 2018 “ di Capaccio – Paestum , rivolto alle comunità locali e ai turisti (nazionali ed internazionali) a riscoprire la propria identità culturale al fine di promuovere un’offerta turistica unica e fortemente legata al territorio.  A dimostrazione dell’impegno che il Comune di Capaccio – Paestum, forte dell’attrattiva del turismo storico-archeologico internazionale con gli scavi e il museo di Paestum mostra per un turismo più consapevole e votato al consumo dei luoghi. In altre parole, attraverso la programmazione di questi eventi e di altre iniziative si vuole favorire una transizione dal classico modello di turismo balneare stagionale e standardizzato, composto dal binomio sole-mare, ad un turismo di tipo esperenziale caratterizzato dalla relazione diretta tra l’ospite e la comunità locale. In quest’ottica i visitatori non sono solo invitati a vivere il territorio comunale già di per se ricco di storia e archeologia ma anche il Cilento e a sperimentarlo nella sua essenza più profonda, ma sono anche coinvolti dal punto di vista emotivo, sviluppando così sentimenti di rispetto e appartenenza nei confronti dei luoghi e delle comunità visitate. Tra gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale di Capaccio-Paestum vi è quello della valorizzazione del territorio attraverso eventi che si caratterizzino per il recupero della tradizione popolare e della storia millenaria del Cilento: l’obiettivo è quello di coinvolgere nuovi flussi turistici motivati dalla ricerca di contesti autentici in cui vivere le emozioni del passato e l’esperienza delle tradizioni ancora fortemente radicate nell’intera area. Per il raggiungimento di tali obiettivi il comune vuole promuovere eventi finalizzati alla promozione turistica del territorio attraverso molteplici ambiti tematici, veri e propri percorsi integrati tra loro: musica, storia millenaria e archeologia, dieta mediterranea ,eno-gastronomia, prodotti riconosciuti a livello mondiale (mozzarella di bufala) . Incentivare il  turismo, attraverso la valorizzazione delle tipicità locali ,la dieta mediterranea, le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, le risorse archeologiche e storiche, l’artigianato e i prodotti tipici locali dal mare alle alture ,la musica locale con l’ opportunità di invertire il trend negativo del declino sociale ed economico e lo spopolamento soprattutto delle zone rurali del Cilento. Il festival, patrocinato dal Comune di Capaccio con l’organizzazione a cura delle associazioni “Artisti Cilentani Associati” e “Statale Diciotto”,  nasce dall’idea del direttore artistico Lillo De Marco e dal direttore musicale m° Mauro Navarra  di  avere sullo stesso palco i maggiori rappresentanti della musica cilentana. Un incontro di artisti professionisti ,di stili, provenienza formazione  e percorsi musicali diversi; questa variegata offerta di cultura musicale locale, diventa l’elemento identitario della nostra comunità territoriale. Artisti di spessore che uniscono le proprie competenze ,la loro professionalità  per dare forza al “movimento musicale cilentano”,quale rassegna delle eccellenze, senza competizione ma con spirito di unione e collaborazione.  La straordinaria offerta artistica del festival è la moltitudine di generi e mondi musicali appartenenti ai singoli ma che in una serata si fondono in un unico spettacolo il cui filo conduttore è la musica etnica .                           Il Cilento ha prodotto varie forme musicali con espressioni diverse (e spesso contrastanti) quali “i canti a distesa”(o canto alla cilentana ) “i canti processionali e delle congregazioni – Confraternite dell’area del Montestella ,la tarantella (proveniente da altre regioni, rielaborata con l’accompagnamento musicale della chitarra battente e dall’organetto) ,oltre a componimenti pastorali legati alla natività ( con l’accompagnamento “aulico” della zampogna ,delle ciaramelle e friscaruli ) con l’utilizzo di strumenti della tradizione fino ad arrivare alla forma del cantautorato.  E’ attorno alla forma cantautorale che ( grazie anche al lavoro avviato negli anni 80 dal compianto Aniello De Vita) oggi il Cilento vanta ed offre una variegata produzione di canzoni che parlano di sociale, narrano delle tematiche di vita, dei disagi, canzoni d’amore e di sdegno. Tutte le componenti storico-musicali sopradescritte sono parte integrante e fondamenta culturali del festival per un viaggio musicale sulle tipicità sonore e stilistiche territoriali dalla tradizione all’innovazione musicale. Una selezione di bravissimi artisti cilentani  si susseguono sul palco in un concerto – evento dalla durata di 2 ore e mezza annunciati dalla presentatrice, Alina Di Polito e introdotti da “jingle” musicale eseguiti dell’orchestra. Ognuno di loro esegue uno o due brani scelti dal proprio repertorio: Alina, Michele Pecora & Peppe Cirillo , Giovanna Germanò, Santino Scarpa , Angelo Loia, Pina Speranza, Paola Salurso, Fortunata Monzo, Daniele Botticchio , la Compagnia di musica popolare D’Altrocanto, Amleto Livia , Il contastorie Domenico Monaco. Ad accompagnare l’esibizione del singolo artista, eseguendo rigorosamente l’arrangiamento originale del brano l’orchestra Etno-pop e dal carattere mediterraneo formata da eccellenti musicisti ognuno con esperienze e competenze in diversi generi musicali: Luca De Marco (Batteria), Pasquale Mastrogiovanni (Basso), Lello Cardone (Chitarra acustica e buzuki), Giustina Gambardella (Percussioni), Hamlet Livia (Violino), Angelo Loia (Chitarra classica), Umberto Elia (Piano) , Mariano Castiello (Tastiere ), Lillo De Marco (Chitarra elettrica e Buzuki), Mauro Navarra (Flauto),  ,Fortunata Monzo (cori) Guest : Antonio Giordano (Chitarra battente e Zampogna), Martino Brucale (Ciaramelle e Friscaruli ) . Dunque un grande evento culturale che da forza al movimento musicale cilentano con i suoi interpreti .  Finalizzato alla valorizzazione di valori e culture del territorio legate alla musica etnica  quale salvaguardia, valorizzazione nonchè  promozione dei valori demo – etno — antropologici, storici e culturali della nostra terra per un viaggio musicale unico e accattivante dalla tradizione all’innovazione musicale. La BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani e la BCC di Capaccio hanno aderito al progetto che si propone attraverso la proposta musicale di pubblicizzare al meglio l’offerta turistica del nostro territorio.  Due Banche al servizio del territorio per assicurare assistenza e consulenza ai giovani che vogliono intraprendere una start up nei servizi,  nella filiera dell’agroalimentare, così fortemente articolato e di qualità.
C.S.