CAPACCIO PAESTUM, CONVENZIONE PER L’UTILIZZO DELLA PISCINA DI GIUNGANO

 

LETTA CAPACCIO PAESTUM
Il Comune di Capaccio Paestum ha stipulato una convenzione con la società Agorà Sporting al fine di consentire l’utilizzo dell’impianto natatorio di Giungano agli iscritti alla piscina comunale “Poseidone” di Capaccio Paestum, a seguito della chiusura di quest’ultima per eseguire gli interventi di manutenzione necessari per riaprire l’impianto capaccese pestano.In questa fase, il Comune si impegna, quindi, a offrire agli iscritti della piscina “Poseidone” la possibilità di utilizzare l’impianto di Giungano a condizioni agevolate, grazie a un’apposita convenzione stipulata con l’Agorà Sporting, società che gestisce la piscina di Giungano.La convenzione prevede per gli iscritti alla piscina di Capaccio Paestum alla data del 30/03/2018 il pagamento solamente di 15€, costo di assicurazione obbligatoria, per due accessi settimanali. Per eventuali nuovi iscritti, invece, il costo agevolato dell’abbonamento sarà di 35€ mensili.Tutti, inoltre, potranno usufruire, di un servizio navetta (andata e ritorno) al costo di 15€ al mese.La convenzione partirà dal prossimo 23 aprile.Per ulteriori info è possibile contattare la segreteria del Comune, dal lunedì al venerdì (9-13), allo 0828100994671 oppure direttamente la piscina comunale di Giungano allo 08281994671.

C.S.

GIUNGANO, PRESENTATO IL PROGETTO “SPORT IS YOUR HEALTH, SPORT IS YOUR LIFE”

 

giungano
Sabato mattina, presso l’aula consiliare del Comune di Giungano, si è tenuta la presentazione del progetto Erasmus + Sport “Sport is your health, sport is your life”, coordinato dall’Avis Comunale di Giungano, in partenariato con l’associazione “The Change is in you” di Tryavna- Bulgaria e con “Association of Paraplegics, Tetraplegics and Phisical Disabled of Kavala”, proveniente da Kavala- Grecia. Il progetto persegue gli obiettivi della politica europea in materia di sport e salute e mira a promuovere e a sviluppare l’educazione e le competenze trasversali, attraverso lo sport, come parte integrante delle competenze chiave della cittadinanza europea, sottolineando l’importanza dell’apprendimento dei programmi per la prevenzione delle malattie e per la promozione della salute. Il progetto persegue anche gli obiettivi della Carta olimpica; il presidente Ennio Francia, infatti, ha sottolineato l’importanza di iniziative simili e dello sport in genere, come mezzi per eliminare qualsiasi discriminazione di nazionalità, di razza, di religione, di orientamento politico. Nel corso della conferenza, sapientemente moderata dalla prof. Ester Santomauro, le europrogettiste, l’Avv. Lucia Alfieri e l’Avv. Serena Vaina, nel sottolineare l’importanza dell’attuazione dei programmi europei e la rilevanza di progetti simili per piccole realtà come quella di Giungano, hanno invitato i giovani di età compresa tra i 16 e i 30 anni e i volontari nell’ambito della gioventù, a candidarsi al concorso per la selezione dei partecipanti alle attività sportive e ai numerosi laboratori che saranno realizzati nell’ambito del progetto. Nel mese di ottobre 2018, l’Avis Comunale di Giungano, rappresentata dallo staff e da 2 volontari selezionati, farà visita all’organizzazione greca a Kavala; nel marzo 2019, invece, il presidente e i volontari si recheranno in Bulgaria, per conoscere metodi e pratiche promossi dalle associazioni partner.All’incontro, hanno partecipato anche il Sindaco f.f. Cav. Giuseppe Orlotti, il Vice Presidente della Provincia di Salerno, Avv. Luca Cerretani, il Sindaco di Torcghiara, Avv. Massimo Farro, nonchè i Presidenti delle associazioni partners, George Konsoulas e Stanimir Chukov, che, nel ringraziare il presidente dell’Avis Comunale di Giungano, per la grande opportunità loro offerta, hanno auspicato di poter intraprendere un rapporto di collaborazione anche futura, nell’attuazione di altri progetti e nella promozione di altri programmi europei.

C.S.

Giungano, inaugurata l’Unità di Raccolta Sangue

24176651_1869997683028285_8890985495884438272_n

 

Con un incontro sul tema “ DONARE… E’ VITA”, sabato 02 dicembre 2017 è stato inaugurata l’Unità di raccolta sangue dell’AVIS Comunale di Giungano.
L’incontro si è tenuto presso la sede dell’AVIS Comunale di Giungano in Via San Giuseppe 16 – Giungano ( Sa) ed hanno partecipato autorevoli personalità in campo medico e numerose associazioni di volontariato testimoniando così, tutti insieme, il proprio consenso ed appoggio .
In particolare sono intervenuti sul palco
il Presidente dell’AVIS Comunale di Giungano Ennio Francia
il Senatore Franco Cardiello
il sindaco ff di Giungano Cav. Giuseppe Orlotti,
il Dott Giuseppe Pipolo ( direttore del servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale del presidio ospedaliero “ S. M. della Speranza” di Battipaglia ed Eboli),
il Dott. Giulio Feola ( responsabile del servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale del presidio ospedaliero “ San Luca “ di Vallo della Lucania),
il Dott. Carmine Oricchio ( responsabile del Centro trasfusionale del Presidio Ospedaliero “ Luigi Curto” di Polla e Direttore Sanitario dell’Unità di Raccolta Sangue dell’AVIS Comunale di Giungano)

All’Evento ha partecipato anche Sua Eminenza Monsignor Ciro Miniero, Vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, accogliendo con entusiasmo l’invito del presidente dell’Avis di Giungano.
Ennio Francia ha sottolineato come, aderendo alle iniziative AVIS , si possa vivere lo spirito e l’insegnamento del Vangelo. Il presidente dell’AVIS di Giungano, ha chiesto la benedizione di Sua Eminenza perché donare se stessi o una parte di noi è vivere la vita secondo i canoni della Chiesa divenendo così protagonisti di una storia affascinante e ricca di soddisfazioni. Sapere di aver contribuito a salvare una vita umana vuol dire semplicemente aver capito cosa significa amare. Il centro AVIS sarà aperto a tutti , assolutamente apolitico, il suo scopo non è economico o di potere sul territorio…. Sarà inattaccabile da ogni punto di vista perché si baserà su due principi fondamentali…quello della Legalità e della Trasparenza.
Questa sezione AVIS è stata creata da Ennio Francia nel 2006 dopo un percorso decennale in qualità di donatore volontario, fermamente convinto e pienamente consapevole del fatto che quel suo piccolo sacrificio, potesse essere motivo di vita per altri. Un gesto preziosissimo quindi, che come allora continua a ripetere 4 volte l’anno.
Allora i soci donatori erano pochissimi e le difficoltà tante ma è impossibile buttare la spugna quando si crede davvero in qualcosa e così non si è arreso.. ha continuato ad impegnarsi , a mettercela tutta affinchè questo suo progetto di volontariato potesse prendere forma nel modo giusto.
Finalmente il 27/09/2017, con la firma del decreto N 171, la Giunta Regionale della Campania , ha consentito all’AVIS di Giungano di riaprire e di poter quindi contribuire in modo tangibile a sopperire alla carenza di sangue che affligge il Cilento ed il Sud in genere.
La sede di Giungano ha dovuto subire ben due anni di attesa prima di essere accreditata come Unità di Raccolta Sangue, nonostante avesse i requisiti di idoneità. Il presidente Francia e i suoi collaboratori , nonché i donatori tutti( sono più di 1000 gli associati!) si sono trovati di fronte ad un bivio: arrendersi o far sentire forte la propria voce.
L’occasione è stata data dal programma televisivo delle “IENE” che ha finalmente dato spazio a questa piccola ma grande realtà permettendole così di crescere come è giusto che sia.
Triste pensare che le cose si siano sbloccate soprattutto grazie all’intervento dei MEDIA, ma si sono risolte!
l’AVIS di Giungano ringrazia di cuore la redazione delle IENE che nel proprio servizio ha saputo mettere in luce le difficoltà che vivono giorno dopo giorno i piccoli centri, dove la gente non rincorre grandi interessi economici o politici , dove i volontari sono appunto dei “volontari “e credono davvero in quello che fanno, spesso rimettendoci tempo e denaro.

l’Avis di Giungano, che oggi conta 1078 associati, non solo ha riaperto..è stata “ PROMOSSA” da semplice “punto prelievo” a Unità di Raccolta Sangue .
Questo vuol dire che le sono stati riconosciuti tutti i requisiti necessari ad un tale passaggi quali quelli strutturali, tecnologici e organizzativi.
Fino ad oggi questa sede è stata un importante punto di riferimento per la comunità perché
– sono stati offerti servizi medico-sanitari gratuiti ( visite specialistiche e contolli in genere)
– sono stati coinvolti nel volontariato validissimi medici che hanno messo la propria professionalità al servizio dei cittadini
– sono state sensibilizzate le coscienze alla donazione
– si è contribuito a salvare delle vite
– partecipa al programma Erasmus Plus Sport con il progetto “SPORT IS YOUR HEALTH, SPORT IS YOUR LIFE”
Questo progetto mira a promuovere e sviluppare l’educazione e le competenze trasversali attraverso lo sport, oltre a sviluppare la competenza di “imparare a comunicare” ed “imparare a stare insieme ad altre persone”, in particolare, con persone che hanno problemi di integrazione come disabili o immigrati .
Il progetto persegue anche gli obiettivi della Carta olimpica, sottolinea infatti che lo sport è un diritto per tutti e qualsiasi discriminazione di nazionalità, razza, religione, orientamento politico o qualsiasi altra forma di esclusione è intollerabile e incompatibile con una pratica sportiva responsabile.
Questo per sottolineare il fatto che l’AVIS di Giungano è stata sempre sensibile alle problematiche sociali ed umane. Non si è occupata soltanto della sua normale attività di raccolta sangue ma , da ben 10 anni, è un punto di riferimento fondamentale e validissimo per il territorio
ma da domani si potrà fare molto di più
si potrà permettere ai donatori di recarsi direttamente presso la sede AVIS senza recarsi in ospedale
Le iniziative ed attività AVIS saranno più immediate ed evidenti
Ci si potrà meglio relazionarsi e collaborare con le altre Unità di raccolta
Ci si potrà meglio muove con più libertà sul territorio e crescere liberamente
Mai un evento nel Meridione ha visto così tante associazioni di volontarato in un’unica serata ( associazione Gi Vi di Battipaglia, CIRENEUS di Capaccio Scalo, D V C di Vallo della Lucania, VOSS di Salerno, la Croce Rossa Italiana di Agropoli e del Cilento, Tante le consorelle AVIS presenti. Sono fioccati i ringraziamenti ..tutti hanno voluto testimoniare il proprio appoggio , disponibilità e collaborazione ad intraprendere un cammino difficile ma di sicuro utile ed appagante.
Gli impegni si moltiplicheranno, aumenteranno le responsabilità ..ma sarà tutto direttamente proporzionale allo scopo finale di questa associazione: regalare un po’ di sollievo ai meno fortunati.

Giungano, Festa della donna: “Donazione di sangue tutta in rosa”

 

 

L’Avis comunale di Giungano in collaborazione con l’U.O. di Medicina Trasfusionale del P.O. di Eboli invita a compiere un gesto di solidarietà Mercoledì 8 Marzo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 in occasione della Festa della Donna. “Donazione di sangue tutta in rosa” è questo il nome dell’iniziativa che per il secondo anno consecutivo l’U.O. di Medicina Trasfusionale del P.O. di Eboli unitamente all’Avis di Giungano promuove per sensibilizzare la donna, fonte di vita, alla donazione del sangue. Tutte le donne sono invitate a compiere un gesto di solidarietà.

REDAZIONE

Giungano, Domenica 15 Gennaio inaugurazione di una sala teatrale polifunzionale

manifesto_inaugurazione_teatro_giu ok.jpg

L’inaugurazione di una sala teatrale polifunzionale si svolgerà a Giungano domenica 15 gennaio alle ore 18:00.
“I PULICI C”A TOSSE” è un gruppo di appassionati di teatro amatoriale sorto a Giungano nel 2010 e legalmente costituito in associazione culturale nel 2013. attualmente composta da 14 soci così strutturata:
Nicola Passaro (presidente)
Florigi Colangelo (vicepresidente)
Teresa Paola Marrone (direttore artistico)
Bruno Sacchi (segretario e regista)
Anna Passaro (tesoriere)
Marilù Astone, Elena Passaro, Antonietta Cantalupo, Mariarosaria Santo, Luigi Miglino, Maria Pastena, Sara De Iasio, Francesco Maffongelli, Serena Vaina (soci)
L’associazione si è dimostrata subito molto attiva sul territorio cilentano ma anche fuori dai confini provinciali portando i scena spettacoli anche in alcuni comuni del napoletano. Dopo alcuni anni di vita è nata l’esigenza di uno spazio da dedicate alle proprie attività e grazie al Comune di Giungano, sempre sensibile alle attività culturali, è stato possibile realizzare tutto ciò.
Dopo l’inaugurazione si partirà immediatamente con la messa in scena di un nuovo spettacolo nei giorni 21 e 22 gennaio ma soprattutto partirà un progetto teatrale organizzato in partenariato con la scuola Gino Rossi Vairo di Agropoli “Scuola Viva”.

C.S.

Agropoli, al via il progetto “Viva.. e Vivo la Scuola”

15556381_10210276432941260_1507112021_o (1).jpg
Sabato 17 Dicembre alle ore 9.30 presso la Scuola Secondaria di 1° grado “Gino Rossi Vairo” di Agropoli sarà ufficialmente avviato il progetto “Viva.. e Vivo la Scuola” del programma “Scuola Viva” POR – FSE Regione Campania. Per l’occasione sarà anche inaugurato il nuovo laboratorio informatico-linguistico realizzato con i fondi strutturali europei e la cooperazione del comune di Agropoli. Il progetto reso possibile grazie ad un finanziamento di euro 55.000,00 comprende diversi moduli tematici e un numero totale di 380 ore. Tra i moduli previsti con sede di svolgimento ad Agropoli vi sono Crescercantando (60 ore), Orchestra “Ragazzi Insieme” (60 ore), Vivere in Natura (40 ore), Vivo.. dunque Creo! (40 ore) e Vivere.. con lo sport Agropoli (40 ore). Mentre i moduli Vivere .. con lo sport Giungano (40 ore) e Una Vita in Scena (40 ore) verrano svolti nel comune di Giungano. Per concludere il modulo Vivo .. e racconto (60 ore) si terrà sia nel comune di Agropoli che in quello di Giungano. Attraverso questo progetto, la Regione Campania intende ampliare l’offerta formativa e al contempo sostenere un’ intensa azione di apertura dell’Istituzione Scolastica al territorio.

REDAZIONE