Agropoli, imbrattate le mura del Cineteatro “De Filippo”

CINETEATRO 1.jpgCINETEATRO 2.jpgCINETEATRO 3.jpg

Dopo la sala dei Francesi nel Castello Angioino-Aragonese della città di Agropoli, un altro atto vandalico è stato compiuto da parte di ignoti ai danni del cineteatro Eduardo De Filippo della città di Agropoli le cui mura sono state deturpate da diversi graffiti realizzati con bombolette spray. Le incisioni di cattivo gusto compaiono proprio sotto la firma di Eduardo De Filippo sul lato del Palazzetto dello Sport. Una vera offesa ad un simbolo della cultura e all’arte causata da una assoluta mancanza di senso civico. Indignati il gestore del Cineteatro Sergio Di Fiore e il direttore artistico Pierluigi Iorio che sfoga il proprio sdegno sulla propria pagina Facebook “Io sono favorevole a qualsiasi forma di arte, e sono certo che alcuni graffiti, creati da veri e propri artisti, diano bellezza ai muri sui quali sono dipinti e al contesto urbanistico – spiega Pierluigi Iorio – Qui, però, siamo di fronte a un deficiente che ha voluto semplicemente sporcare un teatro, simbolo dell’arte e della cultura – e conclude rivolgendo un appello all’autore di questa inciviltà – Se tu, deficiente, stai leggendo questo post, ti prego di soffermarti sulla terza fotografia: ti sarà subito chiaro il senso della tua esistenza”. Si spera di poter risalire al responsabile o ai responsabili del gesto attraverso le videocamere di sorveglianza poste nella zona e assicurargli la giusta punizione.

REDAZIONE

Annunci