Sapri, nuova sede della Cisl Salerno: oggi l’inaugurazione

 

GERARDO-CERES-CISL-SALERNO3 (1)
La Cisl di Salerno, domani, giovedì 18 gennaio, inaugurerà, alle 16, la nuova sede di Sapri, al civico numero 20 di via Principe Amedeo.Saranno presenti il segretario generale, Gerardo Ceres, insieme a tutta la segreteria provinciale, il sindaco di Sapri, Antonio Gentile, il vice sindaco, Daniele Congiusti e i delegati zonali delle categorie della Cisl.Con l’inaugurazione della nuova sede, la segreteria provinciale della Cisl di Salerno conferma il suo impegno a rafforzare la propria presenza sul territorio, offrendo maggiori e più qualificati servizi sempre più prossimi ai bisogni degli iscritti dei vari settori e dei cittadini tutti. La vicinanza alla sede operativa dell’Inps agevola l’offerta di assistenza ai cittadini del territorio.“Vogliamo – afferma Gerardo Ceres – rilanciare la nostra attenzione sulle questioni fondamentali che interessano una realtà importante come quella del Golfo di Policastro, considerata, a torto, marginale e periferica rispetto al resto della provincia. Sul turismo, la mobilità delle persone, la sanità, la scuola, è necessario mantenere alta l’attenzione delle Istituzioni e lavorare sulle potenzialità di sviluppo economico di Sapri e delle comunità del territorio. La presenza di un sindacato come la Cisl – conclude Ceres – deve essere fattore che contribuisce a costruire una consapevolezza comune, insieme agli altri soggetti sociali, per far emergere le criticità sociali e proporre proposte e soluzioni utili alle prospettive di sviluppo”.

C.S.

Annunci

Agropoli, inaugurata Piazza Sanseverino nel centro storico: primo taglio del nastro dell’Amministrazione Coppola

 

foto taglio nastro piazza sanseverino
Si è tenuta la cerimonia di inaugurazione di Piazza Principe Sanseverino, nel centro storico di Agropoli. Gli interventi, che erano stati affidati a maggio scorso, hanno previsto la sistemazione e riqualificazione della piazza, adibita a parcheggio, che è stata completamente pavimentata, è stato inoltre creato un marciapiede dove sono state predisposte delle panchine. «Lo avevamo anticipato in campagna elettorale – ha affermato il Sindaco Adamo Coppola – che la nostra opera sarebbe stata in continuità con l’amministrazione Alfieri. E così è stato: un’opera avviata e finanziata dall’ex sindaco Alfieri, che oggi noi inauguriamo. Abbiamo riqualificato – ha precisato – un’area che era degradata e che oggi trova nuova luce. Verrà utilizzata certamente per una serie di iniziative, prima tra tutte la festa dei SS. Pietro e Paolo che tornerà ad essere ospitata nel suo luogo di origine. Questa è la prima di una lunga serie di opere – conclude – che arricchiranno e miglioreranno ancora di più la nostra bella Agropoli».

C.S.

“Spicchi caffè-caffetteria d’autore”: l’inaugurazione oggi alle 15.00 al Cilento Outlet Village

 

CILENTO OUTLET VILLAGE SPICCHI CAFFE IMAUGURAZIONE
“Spicchi caffè” si chiama così la caffetteria d’autore che verrà inaugurata oggi Martedì 19 Dicembre alle ore 15.00 presso il Cilento Outlet Village la città dello shopping che si trova alle porte di Eboli sita lungo la SS 18 Salerno-Paestum. Ospite d’onore il famoso pasticciere Sal De Riso. Nel corso dell’evento interverranno Esperti di Food con Bruno Sodano. La manifestazione sarà trasmessa in diretta su Radio Castelluccio e Cilento Channel canale 636 del digitale terrestre.

REDAZIONE

Agropoli, intitolazione del “Centro Aiuto alla Vita” a Tanino Taddeo: Venerdì 29 Dicembre

tanino taddeo
Nell’ambito del cartellone degli eventi natalizi della città di Agropoli, Venerdì 29 Dicembre alle ore 19.30 si terrà l’intitolazione del “Centro Aiuto alla Vita” della Parrocchia Santa Maria delle Grazie a Tanino Taddeo che solo un paio di mesi fa ha lasciato la comunità agropolese stroncato da un male incurabile. L’evento sarà allietato dalla musica del concerto di Marta Cappetta. Da sempre impegnato nel sociale, Tanino rivestiva la carica di presidente del “Centro aiuto alla vita“ di Agropoli, che costituisce un punto di riferimento per le famiglie in difficoltà con bambini. Tanino era conosciuto da tutti come una persona buona ed era noto in particolare per il suo spiccato senso di disponibilità verso il prossimo, specie verso i più deboli e i più bisognosi. Uomo dalla grande umiltà, era sempre pronto a tendere la mano a chi era in difficoltà. Tanino era uno stretto collaboratore del parroco Don Bruno Lancuba, al quale forniva ausilio anche per quanto riguardava la logistica, ai fini del funzionamento della parrocchia di Piazza della Repubblica e dava supporto alla Caritas parrocchiale di cui era responsabile. In passato Tanino ha rivestito anche la carica di direttore sportivo dell’Unione Sportiva Agropoli 1921. Negli anni ha sempre aiutato tantissime persone in difficoltà, poveri, ragazze madri, famiglie bisognose, fornendo loro tutto quanto era necessario. Tanino è ricordato anche per le numerose iniziative per l’estero.

REDAZIONE

Agropoli, un nuovo Centro-Famiglie per persone con bisogni speciali: l’inaugurazione Sabato 4 Novembre 

AGROPOLI CENTRO FAMIGLIE

Un nuovo Centro-Famiglie per la città di Agropoli promosso dall’organizzazione Cilento4all. L’inaugurazione si terrà Sabato 4 Novembre in via F.Crispi alle ore 12.30. Il Centro si rivolge a bambini, ragazzi e alle loro famiglie con uno sguardo privilegiato alle persone con bisogni speciali dove i genitori avranno l’occasione di condividere la propria esperienza con altre famiglie. Diverse le attività e le iniziative di carattere informativo, formativo e aggregativo che verranno proposte presso il centro: sostegno psicologico per famiglie; parent coaching; accoglienza famiglie con pesrone disabili; interventi educativi con approccio Aba; spazio mediazione familiare. Cilento4all è un’organizzazione di promozione che realizza servizi per il turismo accessibile per anziani, disabili, persone con ridotta capacità motoria, sensoriale, psichica e con bisogni specifici. La mission di Cilento4all è promuovere sul piano turistico il territorio cilentano in un’ottica inclusiva per tutti, rispondendo a ogni necessità o bisogno specifico per chi viaggia, si muove e intende conoscere le bellezze cilentane.

REDAZIONE

BCC DI AQUARA, INAUGURATA LA NUOVA FILIALE A SAN GREGORIO MAGNO


Operativa l undicesima filiale che servirà un ampio comprensorio
dalla Valle del Sele fino alla provincia di Potenza
La BCC di Aquara a casa dei clienti con l’apertura dello sportello a San Gregorio Magno
avvenuta domenica 8 ottobre alla presenza di numerosi cittadini del territorio e delle
autorità civili e religiose. «Con questa iniziativa la nostra banca si è mossa per
raggiungere meglio anche su questo territorio famiglie ed imprese. – ha sottolineato
Antonio Marino, direttore generale della BCC di Aquara – Così i residenti e chi opera a
Colliano, Buccino, San Gregorio Magno, tutti abituati a raggiungere Oliveto Citra per
effettuare le varie operazioni, ora hanno una struttura che li accoglie. Con questa filiale
non abbiamo fatto altro che andare noi dai clienti e non viceversa. Abbiamo fatto
un’opera di giustizia sociale avvicinandoci noi a questa comunità. Considerato pure
che i nostri tantissimi clienti in questa area alla lunga avrebbero potuto
abbandonarci proprio per le distanze. Chiaro che vogliamo fare bene e lo facciamo da
quaranta anni, come ci viene riconosciuto, sulla scorta di una politica dell’ascolto
attenta ai bisogni delle persone e del territorio. E l’apertura di questa filiale, come in
passato delle altre, per noi non rappresenta un punto di arrivo ma, piuttosto, uno di
partenza per svolgere sempre al meglio il nostro compito». Concetto di banca del
territorio espresso anche da Luigi Scorziello, presidente della BCC di Aquara:
«Apertura importante per noi della BCC di Aquara ma, speriamo, anche per tutto
questo territorio. La nostra è una banca in salute ed in regola con i conti. E la presenza
a San Gregorio Magno conferma come noi ci teniamo alle zone interne. Vicinanza al
territorio che significa non fare banca, ma stare vicini alle imprese e alle comunità per
farle crescere. Saremo sempre presenti convinti che se cresce la banca cresce l’intera
comunità che ha anche una occasione concreta per il proprio sviluppo».
Preposto dell’undicesima filiale della BCC di Aquara è Toni Fernicola: «Quanto ci
contraddistingue è il fattore umano che ci permette di affrontare, insieme con famiglie
ed imprese tutte le esigenze del caso con soluzioni idonee e convenienti. Tutti
potranno conoscere, con la filiale a San Gregorio Magno, la qualità dell’o_ erta della
BCC di Aquara. Noi aspettiamo tutti ed o_ riamo, insieme alla direzione, al consiglio di
amministrazione ed a tutti i dipendenti della banca la nostra assoluta disponibilità
orgogliosi di aver portato la BCC di Aquara su questo territorio e tra tante persone
operose»

C.S.

Moio della Civitella, il Museo della Civiltà Contadina: Domenica 17 Settembre l’inaugurazione

 

MOIO DELLA CIVITELLA INAUGURAZIONE MUSEO DELLA CIVILTA CONTADINA
Domenica 17 settembre, alle ore 18:30, a Moio della Civitella, sarà inaugurato il Museo della Civiltà Contadina. La nuova sede del museo è l’antica Casa Torrusio, nobile palazzo che affaccia su Piazza degli Eroi, cuore del centro storico della frazione Pellare. I visitatori potranno ammirare circa 700 reperti, quasi tutti raccolti dal compianto Professore Giuseppe Stifano. Il professore Stifano, nato e vissuto a Moio della Civitella, innamorato del suo paese e del suo Cilento, profuse decenni a ricercare materiale della vita e della memoria contadina, che mise prima insieme come mostra didattica nella locale Scuola Elementare, poi trasferita nel vecchio convento, dove fondò il Museo della Civiltà Contadina. Oggi, l’amministrazione comunale, trasferendo il museo nella nuova sede di Casa Torrusio, dà forma ad un sogno del professore Stifano. L’antico fabbricato, infatti, con grande naturalezza, accoglie attrezzi, utensili e altre memorie del nostro passato, che costituiscono un vero e proprio patrimonio etnoantropologico. Il Museo è diviso in sei sezioni: la Sezione domestica, tessile, cerealicola, olivicola, vinicola e storico-religiosa. Tra i reperti, un antichissimo torchio sul modello greco-romano, nella sezione olivicola un macino con due maestose mole ed un torchio in legno del XVII secolo. Chi si reca in visita al museo resterà certamente attratto da una base di torchio in pietra, con sopra incisi alcuni segni che, secondo il professore Domenico Ienna, rappresentano simboli astrali o, ancor più, segni superstiti di una “mappa del cielo”. L’illustre docente universitario, il giorno 7 settembre 2017, all’Università LA SAPIENZA di Roma, presso la Facoltà di Fisica, nel corso di un convegno di Archeoastronomia, ha presentato una interessante relazione su questa vecchia e deteriorata pietra dal titolo “Rotonda come il cielo o come il Sole”. Al convegno ha preso parte anche una delegazione dell’amministrazione comunale di Moio della Civitella. La stessa Amministrazione Comunale, con D.C. n° 32 del 16 novembre 2016, istituiva il Polo Museale che doveva comprendere il Museo della Civiltà Contadina, la Bliblioteca e l’Antiquarium. Con l’inaugurazione della nuova sede del Museo e, a breve, l’apertura della Biblioteca, possiamo dire che è stato compiuto un grosso passo avanti per la realizzazione del Polo Museale, ma auspichiamo quanto prima l’inaugurazione dell’Antiquarium che accoglierà i reperti rinvenuti nel Sito Archeologico della Civitella.Nella stessa seduta consiliare, l’Amministrazione Comunale, memore della passione profusa nel tramandare ai posteri usi, costumi e tradizioni della propria gente, esprimendo profonda gratitudine, approvava la proposta di intitolazione del nascente Polo Museale alla memoria del Prof. Giuseppe Stifano.

C.S.

Agropoli, inaugurato un nuovo asilo nido e micro-nido presso la scuola materna “Anna Mozzillo”

 


Altra inaugurazione per la città di Agropoli. Un nuovo asilo nido e micro-nido è stato disposto all’interno del locale della scuola materna “Anna Mozzillo” sita in piazza Mediterraneo (ex piazza mercato) nei pressi del cineteatro Eduardo De Filippo. Il nuovo servizio sarà gestito dalla Cooperativa Kastrom grazie ai fondi del Piano Sociale di Zona S/8. Il progetto nasce per dare risposte alle esigenze del territorio ma in particolare è dedicato alle famiglie meno abbienti che non hanno l’opportunità di sostenere rette di asili privati. Il servizio si avvale di quattro educatrici più il supporto di una operatrice per l’infanzia. E’ possibile accedere al nuovo progetto inoltrando le domande presso l’ufficio del servizio sociale sito in Piazza della Repubblica di Agropoli e presso il segretariato sociale con sede in via Madonna del Carmine. In base alla documentazione ISEE che verrà presentata, sarà fatta una graduatoria anche in base all’ordine cronologico delle domande inoltrate. Molte richieste sono state già presentate, ma chi fosse ancora interessato può ancora fare domanda ed essere così inserito in graduatoria. Nel caso in cui si liberasse un posto per via dell’età o della macata frequenza, verranno contattati altri genitori. L’età ammissibile è per i bambini fino a 3 anni. Le nuove attività hanno preso il via già questa mattina presso la medesima struttura.

REDAZIONE