Castellabate, lidi cardioprotetti: acquistato un defibrillatore grazie ai titolari degli stabilimenti balneari 

 

Grazie all’iniziativa dei titolari degli stabilimenti balneari: Agave, Golden Beach, Hotel Alfredo, Tirreno, Pagliarella, Lido Dionea e Torretta 23 della frazione Lago di Castellabate, è stato acquistato un defibrillatore che garantirà maggiore sicurezza ai bagnanti. L’apparecchio è stato collocato presso la Torretta 23 come punto di prevenzione per eventuali emergenze legate a problemi cardiaci.
Ieri la consegna ufficiale alla presenza dei Consiglieri Comunali Assunta Niglio e Marco Di Biasi.
Fornire il primo soccorso significa non perdere minuti preziosi, fondamentali per salvare la vita delle persone.
Nel periodo estivo gli stabilimenti balneari accolgono un numero cospicuo di persone che trascorrono la gran parte del tempo in spiaggia. La sicurezza è fondamentale e, spesso, gli stabilimenti balneari vengono scelti dai bagnanti anche in base alla presenza o meno di certe attrezzature.
Già la scorsa estate circa 15 titolari di strutture balneari, sempre nella frazione Lago, si erano dotati di walkie talkie professionali per diffondere velocemente informazioni o segnalazioni in caso si pericolo.

C.S.

Agropoli, il 1° Circolo Didattico partecipa all’iniziativa nazionale Il Maggio dei libri

locandina 1 circolo

Fervono ormai da giorni i preparativi! Alunni e maestre preparano le attività conclusive di percorsi svolti durante l’anno scolastico in cui la parola d’ordine è stata: “Leggere, e leggere ovunque”. Gli alunni delle classi seconde e terze della Scuola Primaria, gli alunni della scuola dell’infanzia, sono pronti a cimentarsi, sono pronti a portare fuori dalla scuola, luogo abitualmente preposto alla lettura, l’amore e il piacere di leggere. Quest’anno ricorrono i 70 anni dell’entrata in vigore della Costituzione italiana, i cui principi si fondono sulla libertà, primo diritto insormontabile dell’uomo. “Libertà” interpretata sia come “libertà fisica” cioè diritto alla vita, alla salute, all’integrità fisica, sia come “libertà morale” cioè diritto di manifestare il proprio pensiero. Pensiero che si affina e diventa critico e quindi azione responsabile e consapevole attraverso la lettura. Perché la lettura fa conoscere e chi conosce sceglie! Ha il coraggio di essere se stesso e di vivere la vita! Perché, “Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… perché la lettura è una immortalità all’indietro”(U. Eco). Perché la lettura ti fa entrare in altri mondi e ti fa vivere mille e mille avventure! Perché leggere insegna a VOLARE!Mercoledì 30 Maggio 2018, dalle ore 10.15, in Piazza della Repubblica … per volare insieme, adulti e bambini!

C.S.

Paestum, 28 Aprile presentazione dell’iniziativa Practice e Prevention

 

locandina practice prevention FINAL VERSION.
International English Language Studio, presente sul territorio di Capaccio – Paestum da diversi anni fondata da Carrie Elise Rodella, si è sempre distinta per il suo dinamismo extra didattico integrandolo con una metodologia di apprendimento funzionale a diversi target.
Carrie Rodella, una donna  Californiana di nascita e italiana di adozione, vive in Italia per Amore, galeotta fu la visita a Paestum nel parco archeologico. Donna che conserva, ancora, il suo intercalare, amante dello stile italiano, del cibo e la sua grande passione è la Moda.
Mariangela Mandia, donna ecclettica con spiccato dinamismo intellettuale e professionale, attivamente impegnata nel sociale e sensibile alle tematiche della sostenibilità, crede nel territorio come risorsa di sviluppo , ponendo la centralità dell’uomo e le sue risorse come strumento di politiche istituzionali e aziendali capaci di generare sinergie che portino a nuovi sistemi economici. Ha elaborato un modello di management #Sistema Bellezza, che si fonda su due principi -Conoscenza e Ricerca ed ha come obiettivi: Innovazione, Integrazione, Sviluppo.

Carrie e Mariangela sono unite da diversi anni, fianco a fianco, per la diffusione della cultura della prevenzione al tumore al seno. Carrie fu la prima cliente per Mariangela come image consultant e da allora hanno condiviso una spiritualità che le unisce pur avendo diverse religioni, e la passione per trasmettere i valori in maniera unconventional agli studenti.
#Sistema Bellezza per International English ha elaborato “Practice prevention”,  modello che si basa su cinque elementi: learn, visit, cook, eat, e share.
I ragazzi sono accompagnati in questo percorso e supportati per valorizzare i propri talenti e contestualmente apprendere  una nuova cultura legato al significato del cibo. Per cui si parte da Paestum passa per Vallo della Lucania, altra sede della scuola, e si giungerà a Pioppi nel museo della dieta Mediterranea, grazie all’accoglienza del direttore Valerio Calabrese che ha mostrato grande disponibilità a questo progetto, impegnandosi in prima persona assieme alla Mandia. Patrocinato dalla Lilt sez.di Salerno , di cui la Mandia ne fa parte, Rotary Club Paestum Centenario e Trinity College London Campania.
Al seguito della visita, ci sarà un momento di cooking show con lo chef Alessandro Feo, a seguire la premiazione dei lavori degli studenti sulla dieta mediterranea. I premi consisteranno in prodotti e soggiorni donati da aziende del territorio.
La cosa più interessante del progetto consiste nello share, di tipo locale: un bando aperto al pubblico che ha come tema un progetto sulla dieta mediterranea e la prevenzione. Il premio consisterà in una borsa di studio “Caterina BANCO”, con esame finale Trinity college London GESE.
Lo share internazionale verrà divulgato nelle scuole dell’Australia, Canada, Inghilterra, Irlanda e Stati Uniti. Il Rotary Club Paestum Centenario di Capaccio , ha donato un budget a sostegno dell’iniziativa, ma il passo successivo sarà trovare fondi per questa meravigliosa iniziativa che vedrà l’italia portatrice nel mondo di un grande messaggio culturale e sociale.
Il ricavato verrà donato alla lotta contro i tumori e la diffusione della dieta mediterranea avrà una risonanza oltre oceano.
I ragazzi di Capaccio – Paestum e Vallo Della Lucania avranno uno zaino, realizzato per l’evento, ma secondo la Mandia rappresenta un bagaglio per essere . liberi , coraggiosi e sinceri per perseguire i loro sogni e mentre preparano cocktail mediterraneo mash … si può affermare che #Sistema Bellezza è un buon managemet .
Grande impegno e lavoro, da parte delle insegnanti e grande generosità dalle imprese locali, tutto questo è la prova che assieme si può svoltare.
#Sistema Bellezza e International English , hanno pensato di mirare sempre più in alto…come si dice in gergo #Staytuned !!!

C.S.

 

Il Comune di Camerota aderisce all’iniziativa nazionale ‘M’Illumino di Meno’

camerota per stampa

Il Comune di Camerota, almeno ad oggi, insieme al Comune di Castelnuovo Cilento e al Comune di Caselle in Pittari, sono gli unici nel Cilento ad aver aderito all’iniziativa ‘M’Illumino di Meno’ promossa da Caterpillar e Radio2. Quest’anno è dedicata alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. «Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo». Dal 2005, ogni anno, una trasmissione di Radio2, Caterpillar, chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Quest’anno sarà venerdì 23. «Festeggiamo il compleanno del Protocollo di Kyoto, il tentativo dell’umanità di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici» fanno sapere gli organizzatori.

Un’iniziativa simbolica e concreta – spegnere le luci e testimoniare il proprio interesse al futuro dell’umanità – che è diventata subito molto partecipata: si spengono sempre le piazze italiane, i monumenti – la Torre di Pisa, il Colosseo, l’Arena di Verona -, i palazzi simbolo dell’Italia – Quirinale, Senato e Camera – e tante case dei cittadini. Si sono spenti per M’illumino di Meno la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna. In decine di Musei si organizzano visite guidate a bassa luminosità, nelle scuole si discute di efficienza energetica, in tanti ristoranti si cena a lume di candela, in piazza si fa osservazione astronomica approfittando della riduzione dell’inquinamento luminoso.

Dall’inizio di M’illumino di Meno, in 14 anni, il mondo è cambiato. L’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante e le lampadine ad incandescenza che Caterpillar invitava a cambiare con quelle a risparmio energetico, adesso, semplicemente, non esistono più. Tanti italiani hanno sul tetto di casa i pannelli fotovoltaici e tutti i governi del mondo hanno fatto altri accordi, a Parigi nel 2015, per ridurre i danni dei cambiamenti climatici. Tutti meno uno. M’illumino di Meno è diventata anche la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. C’è mancato poco che diventasse legge dello Stato: due proposte, alla Camera e al Senato, hanno chiesto l’istituzione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

C.S.

Resto al Sud, la nuova iniziativa per i giovani della BCC Comuni Cilentani

Stampa

Resto al sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno. La BCC Comuni Cilentani si pone come partner finanziario.
Il regime di aiuto è gestito da Invitalia, per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e copre i costi di un’iniziativa imprenditoriale per importo massimo di € 50.000,00. Si articola in: a) Un contributo a fondo perduto pari al 35% delle spese ammissibili b) Un contributo a totale copertura degli interessi su finanziamento bancario di ammontare pari alla rimanente quota del 65% delle spese ammissibili. Le risorse stanziate per la misura sono pari a 1 miliardo e 250 milioni di euro, a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020 ripartite negli anni 2017-2025.  Per Giovani imprenditori di età compresa tra i 18 e i 35 anni.   Spese ammissibili • Opere edili relative a interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria nel limite massimo del 30% del programma di spesa; • Macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica; • Programmi informatici e servizi per le ICT connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa: • Spese relative al capitale circolante inerente l’attività di impresa nel limite massimo del 20% del programma di spesa; sono ammissibili le spese per materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti.
Scopri di più sul sito www.bcccomunicilentani.it
e consulta il sito www.invitalia.it

Roma, l’ass. Longobardi & Luca’s insieme per donare un sorriso ai bambini dell’ospedale “Bambin Gesù” 


Per il secondo anno consecutivo i componenti dell’associazione Longobardi & Luca’s Horses Team di Angri hanno compiuto un bellissimo gesto di solidarietà e di amore. Infatti i Cavalieri Longobardi della medesima associazione, in occasione delle festività natalizie, si sono recati presso l’opedale pediatrico “Bambin Gesù Palidoro” a Roma per regalare un sorriso ai bambini della struttura. Immensa la gioia e lo stupore dei bambini nel vedere arrivare Babbo Natale che insieme alla Befana e ad alcuni elfi hanno distribuito tantissimi doni ai piccoli. Anche lo scorso anno i componenti dell’associazione sono partiti da Baronissi muniti di slitta e mulo per giungere in serata a Tolentino in provincia di Macerata nelle Marche dove ad attenderli c’erano i bambini del centro Italia colpiti dal terremoto dello scorso anno. Grazie all’aiuto di persone, associazioni e commercianti furono preparate 200 calze consegnate in tre località diverse di Tolentino. L’iniziativa promossa dall’Associazione Longobardi e Luca’s Horses Team capitanata da Domenico Longobardi e Gianni Pierri, ha visto la collaborazione dei soci Mario Gargano, Marco Longobardi, Rita Gargano, Riccardo Iannone, Vincenzo Giordano e Paolo Pecoraro.I Cavalieri Longobardi Horses Team Associazione Sportiva Dilettantistica si trova a Angri ed è affiliata all’ OPES Organizzazione per l’Educazione allo Sport.

REDAZIONE

Agropoli, ritorna anche quest’anno “Un sorriso sotto l’albero” 

AGROPOLI UN SORRISO SOTTO L'ALBERO
Anche quest anno il Forum dei giovani di Agropoli ripropone “Un Sorriso sotto L’albero” giunto quest’anno alla sua sesta edizione in ricordo dell’amico Tanino Taddeo che solo di recente ha lasciato la comunità agropolese stroncato da un male incurabile, ricordato da tutti per il suo grande impegno nel sociale. Obiettivo dell’iniziativa è quello di donare un sorriso ai bambini più disagiati attraverso la donazione, da parte della cittadinanza tutta compresi enti pubblici e privati, di giocattoli nuovi o seminuovi. Ciò affinchè anche i bambini più bisognosi possano vivere lo spirito e la magia del Natale. Per chi volesse offrire il proprio contributo può consegnare i giocattoli recandosi presso il punto di raccolta Forum dei Giovani sito in via Pio X ad Agropoli nei giorni Martedì e Venerdì dalle 16.30 alle 19.30. Per maggiori informazioni è possibile chiamare al numero 333/2044871.

REDAZIONE

“Adotta una capra”, l’iniziativa contro lo spopolamento nel Cilento

 

capra
“Adotta una capra” si tratta dell’iniziativa di un gruppo di giovani cilentani facenti parte dell’associazione Giovani Speranze con l’intento di promuovere l’attività agricola e la pastorizia. Ciò per creare in particolare nuove opportunità di lavoro per tutti quei giovani che si trovano in condizioni di disagio a livello occupazionale. Scopo dell’iniziativa è quindi la cura, la conservazione e la valorizzazione della capra, di razze italiane ed autoctone cilentane, ma anche la promozione di prodotti tipici derivanti dalla lavorazione del latte. La capra per generazioni ha rappresentato una vera e propria fonte di sostentamento per le famiglie contadine cilentane. Dunque chi aderisce all’iniziativa riceverà le foto delle capretta adottata e ben sei chili del pregiato formaggio ottenuto dal suo latte. L’adozione dura un anno e il donatore inoltre può scegliere il nome da dare alla capra. Un pò come succede quando si adottano bambini a distanza. Ciò rappresenta un vero e proprio esempio di come valorizzare e sfruttare le risorse che il territorio offre e quando la volontà e la tenacia ci sono, come nel caso di questo gruppo di ragazzi, non diventa impossibile ottenere dei risultati.

REDAZIONE