AGROPOLI, DIRIGENTE VASSALLO:”LUIGI NON E’ UN ABUSIVO. E’ IL CUSTODE BUONO E DISPONIBILE CHE MANCHERA’ A TUTTI “

 

SAMSUNG
Rabbia e sgomento da parte della dirigente della scuola elementare Gino Landolfi di Agropoli Anna Vassallo in merito alla gogna mediatica nella quale è finito il custode della rispettiva struttura scolastica, dopo che l’ente comunale ha emesso un’ordinanza che prevede lo sgombero del guardiano residente all’interno di un immobile comunale adibito ad uso appartamento sito in via Colombo. E’ entrata così nel merito della questione la dirigente Vassallo esprimendo il proprio rammarico attraverso un post su Facebook nonchè la propria stima e affetto per una persona che è stata definita ingiustamente come abusivo ma che in realtà con grande umiltà ha lavorato tanti anni all’interno della scuola. “E’ una persona per bene che ha lavorato a lungo nella scuola con dignità e dedizione, un dipendente esemplare, silenzioso, sempre disponibile- si legge nel post della dirigente – Non c’era bisogno di dargli disposizioni perchè svolgeva tutte le sue mansioni in maniera autonoma e diligente. Se entravi al mattino e gli facevi notare un graffio sul muro il giorno successivo ritrovavi la parete dipinta di giallo o di azzurro, tutto pur di rendere la scuola più bella ed accogliente-continua nel post- Che bello aver avuto l’opportunità di lavorare con una persona così speciale e nelle lunghe giornate di lavoro quante volte l’ho ritrovato nel mio ufficio a chiedermi di cosa avessi bisogno, a portarmi un caffè, un dolce, che grande cuore!”. La dirigente Anna Vassallo sottolinea che la persona in questione è consapevole di dover lasciare l’alloggio e sta cercando una nuova sistemazione: “Sapete non lascia la reggia di Versailles, ma un alloggio molto modesto. Di nessun abuso e di nessuna illegalità può essere imputato perchè è una persona semplice e meritevole di rispetto. E’ così facile scrivere parole che offendono su chi non sa difendersi, su chi le vive come macigni sul cuore, con intima e profonda sofferenza. Infine nel post la dirigente si rivolge a chi ha creato questa gogna mediatica pur di fare qualche click non accertandosi realmente dei fatti e di concentrarsi magari su situazioni di illegalità molto più importanti: “Ci saranno di certo illegalità ed abusi che possono fare tanto più scalpore di questa notizia! prima di scrivere su cose dette e fatte da una persona, non sarebbe forse il caso di ascoltare quella persona?”

ANNA LAURITO

Agropoli, interdetto l’accesso ad alcuni locali della scuola “G.Landolfi”

1.jpg

Un nuovo provvedimento è stato emesso per la scuola elementare “Gino Landolfi” della città di Agropoli interessata da circa un anno da lavori di ampliamento finalizzati alla realizzazione di una nuova ala dell’edificio lato Municipio. Infatti a seguito dell’ispezione dell’Asl Salerno avvenuta lo scorso 29 Marzo e del relativo verbale prescrittivo di chiusura di tutte le attività previste nell’ala dell’edificio, la struttura scolastica nella persona della dirigente Anna Vassallo ha provveduto ad interdire l’accesso ai locali ubicati nella predetta ala. “Gli alunni e il personale non potranno usufruire fino al termine delle lezioni- si legge nella circolare inviata al personale dell’istituto e ai genitori degli alunni – dei seguenti laboratori: informatico-multimediale, didattico, musicale, matematico-scientifico, artistico-espressivo e della Biblioteca di Istituto”. Inoltre il medesimo provvedimento resterà valido fino al ripristino delle vie di esodo nell’area interna dell’edifico attualmente occupata da cantiere edile. Causa di tale provvedimento la mancanza di vie di esodo rispetto all’ingresso principale poichè per la realizzazione dei suddetti lavori sono state precluse sia la scala antincendio esterna alla struttura sia la via interna alla scuola che conduce alla palestra e che potrebbero risultare fondamentali vie di fuga in caso di emergenza. La problematica,spesso oggetto di critiche, era stata sollevata nei mesi scorsi anche dai consiglieri di minoranza Emilio Malandrino, Agostino Abate e Vito Rizzo che avevano messo in evidenza il rischio legato all’assenza di vie di fuga, con la conseguente richiesta all’amministrazione comunale di una verifica dei requisiti di sicurezza. A rischio dunque l’apertura della struttura per il prossimo anno scolastico. Infatti se non si procederà al veloce ripristino delle vie di esodo la dirigente Anna Vassallo non consentirà il regolare svolgimento elle lezioni.

REDAZIONE

AGROPOLI -Progetto di nuova centralità urbana per l’ex Landolfi

landolfi

 Pubblicato l’avviso esplorativo per la manifestazione di interesse per la realizzazione dell’opera. Il sindaco Alfieri: <<Una agorà comunale da vivere tutto l’anno>> 

Pubblicato dal Comune di Agropoli l’avviso esplorativo per manifestazione di interesse relativo alla realizzazione di un’opera pubblica denominata “Nuova centralità urbana – Area dell’ex campo Landolfi” con trasferimento in proprietà, a titolo di corrispettivo del contratto, di parte dei beni immobili realizzati. Il testo completo dell’avviso è scaricabile dal sito www.comune.agropoli.sa.it e sull’Albo Pretorio On Line. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire in busta chiusa entro e non oltre le ore 12.00 del 30 aprile 2014 attraverso le modalità previste dall’avviso. L’area dell’ex campo Landolfi è inserita in un progetto strategico denominato “Parco del Testene”, per cui sono previste, tra l’altro, azioni di rafforzamento del ruolo di “nuova centralità urbana” anche attraverso il consolidamento del tessuto edilizio ad uso misto (residenziale, ricettivo, commerciale, servizi). Continua a leggere