Camerota, cantieri e inaugurazioni. Scarpitta: «Via le chiacchiere, lasciamo il posto ai fatti»

 

parco giochi licusaticigliotocondotta lentiscosa

 

A Camerota ci sono cantieri che aprono altri che chiudono con i lavori portati a termine mentre le inaugurazioni si susseguono. Il popolo è travolto da un’ondata di rinnovamento. «Tante volte non abbiamo nemmeno il tempo di rispondere al chiacchiericcio dei fomentatori da social però, purtroppo, ogni tanto dobbiamo fermarci e smentire tutte le notizie infondate e le inesattezze che qualcuno usa con il semplice scopo di attaccare questa Amministrazione che non fa altro che lavorare per il bene di Camerota – spiega il Sindaco, Mario Salvatore Scarpitta -. La verità non si può nascondere. Non ci riesce nemmeno chi tenta di gettare fango in modo subdolo su di una squadra che riceve attestati di stima anche fuori dal nostro Comune». In paese c’è chi sostiene addirittura che «da oltre 40 anni un’Amministrazione non riservava questa attenzione per il nostro territorio».

Intanto il calendario si riempie di notizie buone per la cittadinanza. L’11 maggio 2018, alle ore 18.00, l’Amministrazione inaugura il Palazzetto dello Sport. «E’ un’opera che custodisce il lavoro di tutte le Amministrazioni che in questi anni si sono succedute alla guida del governo di Camerota – sottolinea il primo cittadino – io la sento molto mia perchè nel 2012 con l’associazione Tuttinsieme, della quale ero presidente, ho dato inizio ad una battaglia con manifestazioni, sit-in e iniziative per velocizzare e permettere l’ultimazione dei lavori. Una volta divenuto Sindaco sono stato diverse volte in Regione per ottenere documentazioni, pareri e per sbloccare una trance importante di fondi. Ora il sogno di tante persone di Camerota sta per divenire realtà».

Ieri, martedì, tutta l’Amministrazione ha incontrato le associazioni del territorio per organizzare insieme la giornata inaugurale tra benedizione, taglio del nastro, buffet e brindisi inaugurale, esibizioni sportive, la grande parata dei bambini, il talk show di Sebino Nela e Vincenzo D’Amico e tantissime altre sorprese. «Sarà una bellissima giornata di festa e di sport per tutta Camerota» chiosano Vincenza Perazzo, Assessore allo Sport e Manfredo D’Alessandro, delegato al rapporto con le Associazioni.

Mentre ci si avvia a donare una grande opera alla cittadinanza, questa mattina, mercoledì 2 maggio, sono state ritirate le tubature che serviranno a sostituire la condotta idrica in cemento-amianto che attraversa il centro di Lentiscosa, ritenuta da molti cittadini dannosa alla salute. E’ un intervento che il popolo di Lentiscosa attende da 30 anni. I lavori partiranno a breve dopo l’incontro che l’Amministrazione ha tenuto qualche settimana fa a Lentiscosa insieme ai tecnici e ai vertici del Consac.

Ultimi accorgimenti, invece, lungo la strada provinciale 66 ‘Ciglioto’. Gli operai della Provincia, seguiti dall’Assessore Giovanni Saturno, stanno ripristinando i muretti a bordo strada distrutti dalla frana di gennaio che ha causato anche la chiusura dell’arteria. L’Amministrazione nei giorni scorsi è riuscita ad ottenere l’intervento dei rocciatori e la pulizia delle cunette e della carreggiata, dopo una riunione sul posto con il Genio Civile, la Regione Campania, la Provincia di Salerno e la Comunità Montana Lambro, Bussento e Mingardo. Per il fine settimana la strada, che collega la Mingardina con la frazione di Licusati, dovrebbe essere riaperta.

Proseguono invece i lavori presso l’Ufficio Turistico sul porto di Marina di Camerota. L’Assessore all’Area Marina Protetta e al Porto, Teresa Esposito, insieme al delegato al Turismo, Domingo Ciccarino, seguono passo dopo passo gli interventi degli operai del Comune. L’intenzione dell’Amministrazione è quella di donare al paese un infopoint dove i turisti possono capire cosa visitare e, in subito dopo, acquistare anche i biglietti o prenotare gite in barca lungo la costa ed escursioni lungo le vie dell’Olio di Licusati, il percorso delle Chiesa di Lentiscosa e la visita del meraviglioso centro storico di Camerota capoluogo. «Sarà un ufficio innovativo e multimediale, accessibile a tutti, dove cercheremo di promuovere le nostre straordinarie bellezze di tutte e quattro le frazioni del Comune di Camerota» affermano Esposito e Ciccarino.

Sempre sul Porto è partita la riorganizzazione dei posti barca. Tra poco le cooperative avranno un ormeggio dedicato e una numerazione delle imbarcazioni. Banchina dedicata anche per i la piccola e la grande pesca. Nei prossimi giorni partirà anche il restyling dell’arredo «ma su questo – fa sapere l’Assessore Esposito – non vogliamo svelare molto. Sarà una piacevole sorpresa».

Lavori ultimati anche presso il Seggio di Licusati. In piazza San Marco sorgerà una bellissima biblioteca e un internet point a disposizione degli studenti e di tutti i cittadini che hanno bisogno di un computer per effettuare ricerche o navigare in internet. La biblioteca sarà inaugurata a breve mentre proseguono piccoli lavoretti di manutenzione tra le strade del paese ed in particolare nelle zone frequentate dai bambini, come il parco giochi.

Domani, mercoledì, partono i lavori per il rifacimento del manto stradale a Camerota capoluogo e alla frazione Marina. A Camerota i lavori verranno seguiti dal vicesindaco Francesco Calicchio, a Marina, invece, dal delegato all’Ambiente Josè Saturno. I lavori interesseranno le seguenti arterie:

Via Sirene (altezza supermercato Conad);
Via Sirene (dall’incrocio del Conad alla Fermmenta Leo);
Via Oberdan;
Via Diaz (dal negozio di ceramiche Raku alla fontanella nei pressi della Bottega dei Fiori);
Via Nazario Sauro (alle spalle della trattoria ‘Da Valentone’);
Variante Castello (all’altezza dell’incrocio nella zona alta);
Via Bolivar (dall’ex Despar alla Banca Carime);
Via Lungomare Trieste (altezza Fashion Bar);
Zona San Vito (fino all’incrocio con via Pasterola);
Strada che collega la fraz. Marina con Camerota cap. (alcuni tratti rovinati)
Sr 562 (piccolo tratto altezza chiesa Santa Maria di Lentiscosa)

«Preghiamo i cittadini di collaborare con noi in questi giorni – chiede il delegato alla Viabilità e alla Polizia Municipale Manfredo D’Alessandro – non lasciamo le auto in divieto di sosta e, soprattutto, prestiamo attenzione a non parcheggiare lungo le strade appena elencate. Vi ringrazio fin da subito per la disponibilità».

C.S,

CAPACCIO PAESTUM, LAVORI DI SOMMA URGENZA PER LA RIATTIVAZIONE DELL’IMPIANTO DI VAROLATO

 

LETTA CAPACCIO PAESTUM
Il Comune di Capaccio Paestum ha approvato il Piano dei lavori, da realizzare in somma urgenza, per il ripristino delle vasche dell’impianto di depurazione in località Varolato.Tale intervento è necessario a seguito degli eventi occorsi al depuratore nello scorso mese di febbraio tanto da provocare il fuori esercizio dell’ impianto stesso con bypass delle principali unità di trattamento, per cui le acque reflue provenienti dalla rete fognaria subiscono di fatto solo i trattamenti primari.«A seguito degli eventi verificatisi nel mese di febbraio, l’Amministrazione si è attivata per rimettere il prima possibile in funzione il depuratore. – evidenzia il nuovo responsabile dell’Area Lavori Pubblici, l’ingegnere Giovanni Vito Bello – Con la delibera odierna, abbiamo approvato un piano d’azione che consentirà nel giro di trenta giorni di riattivare la prima vasca, e successivamente anche la seconda, del depuratore. Si tratta di un nuovo procedimento teso alla riattivazione dell’impianto, che non ha nulla a che vedere con il vecchio procedimento che riguardava i lavori di adeguamento e di completamento dell’impianto, tra l’altro non ultimati e non consegnati ancora al Comune. Con questa soluzione, che è anche più veloce rispetto a quella immaginata dalla società esecutrice, riusciremo così a tornare in tempi brevi alla normalità. Per questo, oltre alla tempestività con cui a Palazzo di Città è stata affrontata la problematica, mi preme sottolineare anche la sinergia che c’è stata con la Procura e con il Ctu per giungere in tempi brevi, vista anche la stagione estiva alle porte, alla riattivazione del depuratore. Nel contempo, stiamo avviando anche le procedure di gare per l’intervento di ripristino della condotta sottomarina».Gli interventi si articolano in due fasi, ripristino linea A e linea B, così da consentire di poter avviare l’impianto nel più breve tempo possibile.

C.S.

Castellabate, lavori di completamento per il centro di Villa Matarazzo 

 

CASTELLABATE VILLA MATARAZZO
Lavori di completamento per il Centro di promozione di riserve marine e del paesaggio mediterraneo in Villa Matarazzo: è quanto previsto per l’immobile di proprietà dell’Ente Parco sito nella frazione Santa Maria del comune di Castellabate e per il quale sono stati finzanziati degli interventi da parte della Giunta Regionale della Campania. I suddetti lavori sono necessari al funzionamento ottimale del sistema costituito dalla Villa, dal Parco e dai Padiglioni (museo, villa, acquario e parco). La proposta progettuale degli stessi è stata redatta dall’arch. Ernesto Alfano. Pertanto, oltre alla realizzazione di un acquario, è prevista anche la fornitura in opera degli impianti presso il Museo della Flora per un importo di 65.000,00 euro. Ora si provvederà alla pubblicazione del bando di gara con il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Era lo Giugno dello scorso anno quando fu inaugurato il centro, restituendo alla comunità la storica dimora ottocentesca con l’annesso parco urbano. I lavori, iniziati nel 2012 sono ripresi un anno e mezzo dopo a causa di una serie di lungaggini burocratici. La realizzazione di un Centro studi delle Riserve Marine Italiane, con uffici ed area congressuale, rientrava nell’ ambito del progetto di riqualificazione di Villa Matarazzo, acquisita dal Parco del Cilento nel 1990. La prima parte dei lavori si è conclusa nel mese di Dicembre del 2016. Ora si procederà alla realizzazione dei suddetti lavori, che non erano previsti nella precedente progettazione. Dopo vari rallentamenti si potrà finalmente dare nuova luce al parco che rappresenterà il fiore all’ occhiello del territorio di Castellabate.

REDAZIONE

CASTELLABATE, VIA ADOLFO CILENTO: SI PROCEDE AI LAVORI PER IL RIPRISTINO DEL MURO DI CONTENIMENTO

 

VIA ADOLFO CILENTO

Il Comune di Castellabate ha affidato i lavori per il completare la messa in sicurezza lungo la SP 61 in via Adolfo Cilento, una delle arterie principali del capoluogo. Il cantiere, che è partito proprio in questi giorni, sta lavorando per ridurre le situazioni di pericolo e di congestione della viabilità in un tratto di strada che da molto tempo necessitava di una sistemazione. L’intervento si concentrerà soprattutto sul lato a valle dove i vecchi muri di contenimento in pietrame a secco non garantiscono più un’adeguata sicurezza per pedoni e gli automobilisti. Verranno inoltre colmate alcune criticità quali l’attuale assenza di parapetti, lo sfaldamento del manto stradale, l’interruzione del marciapiede e il restringimento della carreggiata in curva.
L’Assessore ai Lavori Pubblici Costabile Nicoletti sull’intervento: «Stiamo lavorando al miglioramento di Via Adolfo Cilento completando un intervento che era partito con il potenziamento della rete idrica e fognaria e che si sta concludendo con il miglioramento dell’arteria in termini funzionali e di sicurezza».

C.S.

Agropoli, messa in sicurezza e riqualificazione energetica della scuola elementare”Gino Landolfi”

 

SAMSUNG
Considerato che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha indetto l’Avviso pubblico del 16 Agosto 2017 per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico, l’amministrazione comunale della città di Agropoli retta dal sindaco Adamo Coppola ha intenzione di parteciparvi. In particolare l’obiettivo è infatti quello di approvare il progetto definitivo per la “Realizzazione di interventi strutturali di messa in sicurezza e riqualificazione energetica della scuola Gino Landolfi”. Si tratta di un progetto redatto dall’ing. Niggio Bonadies e che prevede un importo pari a 3.200.000,00 euro, di cui 2.350.000,00 per lavori e 850.000,00 per somme a disposizione dell’Amministrazione. Ma l’ente comunale, non avendo a disposizione i fondi del bilancio comunale per l’esecuzione dei suddetti interventi, ha candidato il progetto a finanziamento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che stanzia fondi per interventi che interessano gli edifici adibiti a sedi scolastiche. Il geometra Sergio Lauriana invece, Funzionario dell’Area Lavori Pubblici Tecnico – Manutentiva Porto e Demanio, in qualità di Responsabile Unico del Procedimento, dovrà provvedere all’individuazione dei successivi livelli di progettazione, anche con riferimento alla partecipazione di richieste di finanziamento. Solo di recente la scuola elementare Gino Landolfi è stata al centro di numerose polemiche per via di una sua possibile instabilità considerato che la struttura, la cui costruzione risale agli anni ’50, esige di adeguate opere di riqualificazione.

REDAZIONE

Castellabate, modifiche temporanee della circolazione stradale per lavori di metanizzazione

cartelli
Si rende noto che in occasione dei lavori di metanizzazione sul territorio comunale di Castellabate la circolazione stradale subirà delle modifiche temporanee. A tal proposito pertanto si comunica il divieto di transito assoluto nel periodo dal 30 Gennaio al 16 Febbraio 2018 dalle ore 8.30 alle ore 17.00 ad eccezione del Sabato e della Domenica sulle vie Vicenza/Rocchetta, Via Racioppi, Via Basile, Via Padova ed ultima traversa Corso Umberto I, alla Frazione San Marco. E’ prevista anche l’istituzione del senso unico alternato tramite impianto semaforico nel periodo che va dal 29 Gennaio 2018 al 9 Febbraio 2018 negli orari 8.30- 17.00 su via Sant’Andrea e Via A.Ianni, alla Frazione Santa Maria.

REDAZIONE

Vallo della Lucania, un progetto per la riqualificazione esterna della scuola primaria “Aldo Moro”

scuola-aldo-moro
L’Amministrazione comunale di Vallo della Lucania ha in programma un progetto che prevede la riqualificazione esterna dell’edificio della scuola primaria “Aldo Moro” sita in Piazza dei Martiri a Vallo della Lucania,nonchè il relativo efficientamento energetico e adeguamento sismico e impiantistico. Gli interventi hanno un costo pari a circa 3.000.000,00 euro. Si intende candidare l’opera a finanziamento a valere sugli aiuti e le risorse messi a disposizione con avviso MIUR nell’ambito del Piano Operativo Nazionale (PON) “per la scuola” 2014/2020. Gli interventi sono resi possibili grazie alla pubblicazione da parte del MIUR dell’avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici adibiti ad uso scolastico. Il PON “per la scuola” ha una duplice finalità: da un lato perseguire l’inclusione, l’equità, la coesione e il riequilibrio territoriale, favorendo la riduzione della dispersione scolastica e dei divari tra territori, scuole e studenti in condizioni diverse; dall’altro mira a valorizzare e sviluppare le potenzialità e i talenti anche attraverso la promozione delle competenze trasversali degli studenti. I beneficiari ammessi a presentare proposte sono gli Enti locali proprietari degli edifici scolastici delle 5 regioni meno sviluppate: oltre la Campania quindi anche Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia.

C.S.

Pollica, approvato lo stato finale dei lavori di completamento della rete idrica e fognaria

 

pollica3
E’ stato approvato il progetto dei lavori inerenti la ristrutturazione e il completamento della rete idrica e fognaria degli impianti di depurazione e condotta sottomarina del territorio comunale di Pollica. Il suddetto intervento è stato finanziato con fondi della legge 388. Al via dunque lo Stato Finale degli interventi con relativo certificato di regolare esecuzione e relazione sul conto finale come rimessi dalla direzione dei lavori da cui si evince un credito dell’impresa in circa 650 euro. Infatti a seguito di gara di appalto con Determina del Responsabile del Procedimento sono stati aggiudicati in via definitiva i lavori all’Impresa Rizzo Costruzioni s.r.l. con sede a Capaccio.

REDAZIONE

Acciaroli, un Ostello per la Gioventù in via Passolara

acciaroli_2
Al via la realizzazione di un Ostello per la Gioventù in via Passolara ad Acciaroli frazione del comune di Pollica: è quanto richiesto, con apposita documentazione, da Monaco Rosario e Schiavo Lucia. Infatti alla richiesta sono stati allegati le rispettive attestazioni e gli elaborati tecnici richiesti, che debbono essere valutati alla stregua anche del Piano Attuativo Zona Passolara. Gli ostelli della gioventù sono strutture ricettive attrezzate per il soggiorno e il pernottamento dei giovani e dei loro accompagnatori per un periodo di tempo limitato. Si tratta di impianti gestiti da enti o associazioni riconosciute ed ideali per chi cerca un alloggio a prezzi contenuti. Anche se vengono denominati ostelli della gioventù, in realtà sono aperti a tutti ospitando visitatori di ogni età. Ciò che li diversifica rispetto a un normale albergo, è che sono contraddistinti da un’atmosfera molto più in stile “community” dato che spesso si finisce per condividere con gli altri ospiti non solo la camera, ma anche il tavolo delle colazione, le lavatrici e così via. Si tratta di luoghi d’incontri dove è molto più facile relazionarsi, conoscere nuovi amici, dove incontrare e confrontarsi con gente di altri paesi e culture, che magari conoscono il posto e possono fornire indicazioni su dove andare la sera, cosa fare e cosa visitare. Un ostello della gioventù ad Acciaroli andrebbe ad incrementare ulteriormente i flussi turistici che giungono sul posto, viste le bellezze naturalistiche e paesaggistiche del piccolo borgo cilentano che si affaccia sul mare. Non a caso il paese ottiene, da numerosi anni, per la qualità delle sue acque le “5 vele” di Legambiente e la Bandiera Blu delle spiagge. E ciò le ha dato una certa notorietà incrementando il flusso turistico estivo.

ANNA LAURITO

Agropoli, ultimati i lavori in Piazza Sanseverino nel centro storico. Domenica l’inaugurazione

 

Piazza Sanseverino Agropoli
E’ in programma domenica 7 gennaio, alle ore 12.00, la cerimonia di inaugurazione di Piazza Principe Sanseverino, nel centro storico di Agropoli. Gli interventi, che erano stati affidati a maggio scorso, hanno previsto la sistemazione e riqualificazione della piazza, adibita a parcheggio, che è stata completamente pavimentata, è stato inoltre creato un marciapiede. Saranno presenti: il Sindaco di Agropoli, Adamo Coppola e i componenti dell’Amministrazione Comunale. «Restituiamo ai cittadini – afferma il Sindaco Adamo Coppola – un bene pubblico che si trovava in condizioni precarie, riqualificato e maggiormente funzionale in una delle zone più belle e visitate della nostra Città. Ancora un passo avanti nel miglioramento della nostra amata Agropoli».

C.S.