Capaccio Paestum, Gara promozionale di Corsa Orientamento Mercoledì 23 Maggio

foto

Gara promozionale di Corsa Orientamento nell’oasi dunale di Paestum. L’iniziativa si svolgerà mercoledì 23 maggio a partire dalle ore 15.00.

Si tratta di uno sport, l’orienteering, che consiste nell’effettuare un percorso predefinito, caratterizzato da punti di controllo “lanterne” e con l’aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica.

Le gare sono riservate alle seguenti categorie:

Categorie

SCUOLA 1 M/F (per allievi delle scuole medie)

SCUOLA 2 M/F (per allievi degli istituti superiori)

DIRECT (solo per atleti tesserati Fiso)

Programma

Ore 14:00 Apertura Segreteria gara (Ritrovo) c/o Ristorante “La Capannina”, varco sud dell’Oasi dunale di

Legambiente, località Torre di Mare, Paestum.

Ore 15:00 Prima partenza

Ore 17:00 Premiazioni c/o il Ritrovo

Iscrizioni

Per le categorie Scuola 1 e Scuola 2 si prega di utilizzare l’apposito modulo in formato EXCELL scaricabile dal sito http://www.fiso.it/gara/2018332 ed inoltrarlo entro venerdì 18 maggio 2018 esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica info@aok.it

C.S.

L’Oasi Fiume Alento raggiunge un altro traguardo : ora è anche Fattoria Didattica

oasi-fiume-alento.jpg

L’Oasi Fiume Alento, ormai affermato attrattore turistico della Campania, è da sempre impegnata nel promuovere presso le scuole di ogni ordine e grado attività che esaltano le tipicità del territorio Cilentano, il rispetto dell’ambiente e la sensibilizzazione su tutte le tematiche inerenti alla natura e l’ecologia.
L’oasi ha ora ottenuto anche la certificazione di “fattoria didattica” iscritta all’Albo ufficiale della Regione Campania.
Fattoria Didattica è una definizione usata per aziende nelle quali viene svolta attività di accoglienza ed educazione “attiva”, di gruppi scolastici e altri gruppi di utenti, offrendo loro l’opportunità di essere coinvolti e di conoscere le attività dell’azienda e del contesto in cui si trova.
Il progetto nasce dalla volontà di avvicinare adulti e ragazzi all’esperienza del mondo rurale, non solo per sensibilizzarli a tale stile di vita ma anche come momento per imparare la correlazione esistente tra la produzione agricola, la salvaguardia delle risorse naturali del territorio e la valorizzazione dei prodotti tipici. La visita all’Oasi Alento per svolgere attività didattiche diventa così un’occasione unica per porre al centro dell’attenzione sia il lavoro nella natura sia il rispetto dell’ambiente.
Tra gli affascinanti percorsi dell’Oasi naturalistica piccoli e grandi potranno entrare nel cuore dell’agricoltura, nei campi, negli orti e scoprire come nascono i prodotti della terra. In particolare l’orto botanico, con i suoi sei ambienti diversi, permette una conoscenza completa di tutte le particolarità mediterranee.
Nell’Oasi è presente una ricca avifauna, che spontaneamente popola il paesaggio lacustre, come il cavaliere d’Italia, l’airone cenerino, l’alzavola, la gallinella d’acqua e molte alte specie di uccelli. Ma non solo. All’Oasi sono allevate anche pecore, asinelli e alpaca.
Come fattoria didattica l’Oasi propone una ampia offerta di laboratori didattici finalizzati alla conoscenza di molteplici e diversi aspetti della natura e della campagna come ad esempio il laboratorio sugli insetti sociali, l’erbario, il laboratorio sulle piante, quello sull’acqua, le rocce, la produzione del compost o l’osservazione delle cellule e dei tessuti al microscopio.
L’esperienza non sarebbe completa senza l’affiancamento di un percorso sensoriale e degustativo dei prodotti locali. In questa ottica il rinnovato ristorante “Sosta Mediterranea” propone ogni giorno ricette della buona tradizione cilentana realizzate esclusivamente con prodotti a Km zero, con menù elaborati ad hoc anche per gli ospiti più giovani.
Una visita a contatto con la natura insegna praticamente il suo valore economico e ambientale, il paesaggio rurale, i cicli della natura, i prodotti tipici del territorio. Un appuntamento imperdibile per conoscere questo straordinario mondo.

C.S.

CERASO, COMPLETAMENTO DEI LAVORI DELLA VASCA SPINETA

ajaxmail (1).jpg

 

L’opera, finanziata grazie ai fondi dell’Unione Europea P.O.R. Campania 2000-2006 misura 1.4, è inserita nel piano di ammodernamento degli impianti irrigui del Consorzio di Bonifica Velia.

Il Consorzio di Bonifica Velia, recentemente,  ha concluso i lavori della “vasca Spineta” realizzata grazie ai fondi dell’Unione Europea P.O.R. Campania 2000-2006 misura 1.4, inserita nel piano di ammodernamento degli impianti irrigui del Velia, sita nel comune di Ceraso.  Il bacino di alimentazione principale della vasca è dato dal Torrente Palistro attraverso un presa realizzata all’altezza di Massascusa. L’invaso ha una altezza di 9,9 metri, una capacità di 54.000 metri cubi è rappresenta una importante risorsa idrica per le comunità limitrofe. Sul sito del Consorzio http://www.consorziovelia.com e sulla fan page di Facebook http://www.facebook.com/consorziovelia, è possibile vedere la galleria di immagini che racconta la cronistoria dell’opera realizzata.

Il Consorzio di Bonifica del Velia è da sempre impegnato nella valorizzazione del territorio con la costruzione di dighe, impianti di irrigazione, reti di condotte per usi plurimi dell’acqua e vari ed importanti interventi sulla viabilità del Cilento. Il Consorzio Velia ha reso possibile la distribuzione dell’acqua e la produzione di energia elettrica in un’area che oggi comprende l’intero bacino di diversi fiumi tra cui Alento, Lambro, Mingardo e Fiumarella, per un totale di 81.712 ettari.

FOCUS vasca Spineta

Il progetto è stato cofinanziato dall’Unione Europea – P.O.R. Campania 2000-2006 misura 1.4
Bacino di alimentazione: Torrente Palistro, presa Massascusa
Capacità idrica: 54.000 m3
Quota: 400 m s.l.m.
Altezza: 9.9 m
Superficie Idrica: 9.760 m2

C.S.