Roccagloriosa, la Parrocchia di San Giovanni Battista e San Nicola di Bari il 29 Agosto commemora il martirio di San Giovanni Battista

 

Progrtamma civile 2018

La Parrocchia di San Giovanni Battista e San Nicola di Bari a Roccagloriosa il 29 agosto commemora il martirio di San Giovanni Battista, Santo Patrono del paese insieme a San Nicola di Bari. San Giovanni Batista è l’unico Beato, fatta eccezione per la figura della Vergine Maria, ad essere ricordato sia nel giorno della nascita che in quello della morte.

Precursore del Signore già nel grembo materno, quella del Battista è una delle personalità più importanti dei Vangeli: Venerato da tutte le Chiese cristiane, definito il più grande dei profeti e il primo degli apostoli. La sua vita e predicazione è costantemente intrecciate con l’opera di Gesù Cristo.

Nella tradizione popolare viene anche chiamato “San Giuanni ri ‘i mulignami”, perché era abitudine in questo giorno festivo preparare una pietanza a base di melanzana, ortaggio che abbondava, nelle mese di agosto, sulla tavola delle popolazioni contadine.  Di San Giovanni a Roccagloriosa si festeggia anche la nascita che ricorre il 24 giugno.

In cartellone per i festeggiamenti civili troviamo la sera della vigilia, il 28 agosto in piazza Europa a partire dalle ore 21.00, il Clown Lenny che intratterrà grandi e piccini, ci saranno anche i gonfiabili e uno  show di burattini. Il 29 agosto, sempre in Piazza Europa alle ore 21.00 lo spettacolo di Manuel Scarpitta e della Folkband.

C.S.

Annunci

Agropoli, manutenzione parrocchia Padre Giacomo Selvi: cena di beneficenza Giovedì 16 novembre

LETTA CENA BENEFICENZA PADRE GIACOMO

Continua la raccolta fondi per la manutenzione della parrocchia Sacro Cuore di Agropoli. A tal proposito è prevista una cena di beneficenza Giovedì 16 Novembre a partire dalle ore 21.00 presso il Beermania di Agropoli. L’obiettivo è raccogliere fondi per la manutenzione della parrocchia che fu voluta da Padre Giacomo Selvi.

REDAZIONE

Agropoli, manutenzione parrocchia Sacro Cuore: 9 Novembre cena di beneficenza

LETTA CENA PADRE GIACOMO SELVI
Continua la raccolta fondi destinati alla manutenzione della parrocchia Sacro Cuore di Agropoli nata in occasione del trentennale di Padre Giacomo Selvi grazie al quale iniziò la costruzione della Chiesa. Questa volta è prevista una cena di beneficenza per Giovedì 9 Novembre a partire dalle ore 21.00 presso il Beermania di Agropoli. Finora diversi sono stati i lavori realizzati da Marco Funicello che si è offerto volontariamente per la riqualificazione della parrocchia oltre ai tanti cittadini che hanno offerto la loro prestazione gratuita per gli interventi che hanno interessato la chiesa del padre francescano.

REDAZIONE

Agropoli, continua la raccolta fondi per la manutenzione della parrocchia Sacro Cuore 

 


Continua la raccolta fondi per la manutenzione esterna della parrocchia Sacro Cuore di Agropoli. Una nobile iniziativa sorta in vista del trentennale dalla morte di Padre Giacomo Selvi che ricorre il prossimo 27 Settembre. Finora tante sono state le donazioni raccolte grazie alle quali è stato possibile effettuare alcuni dei lavori di ristrutturazione della Chiesa. Fino a Domenica 3 Settembre è stata raccolta una quota totale pari a 1.025 euro. Tra gli interventi realizzati finora la pulizia del viale dell’oratorio effettuata gratuitamente dai volontari “piccoli ambasciatori di pace” grazie ai quali, un pezzo che era abbandonato da anni al degrado, è stato ripulito e sistemato a nuovo. Decine sono stati i sacchi riempiti con rifiuti di ogni genere. E’ stata eseguita anche la pitturazione delle facciate esterne, delle grondaie e dei tubi. Ciò grazie alla disponibilità di un imprenditore del posto. E’ stato completato anche il ricalco dell’incisione sulla lapide, sono stati pitturati i mattoni circondanti la statua, pitturazione delle ringhiere, di panchine, mura e vasi. Anche la statua di Padre Giacomo è stata completamente lucidata. Nuove piante, vasi e porta sigarette sono stati disposti all’esterno della parrocchia. Gli interventi hanno interessato anche il rifacimento e completamento del muro e del cancello sottostante la Chiesa con rispettiva pitturazione. Per chi volesse sostenere questa nobile causa e dare il proprio contributo è libero di farlo recandosi presso la sede della parrocchia e rivolgersi a Don Nicola Griffo oppure offrendo il proprio aiuto nei lavori manuali.

REDAZIONE

Cilento, parroco rivolge un indegno invito ai suoi fedeli

foto parroco.PNG
Un singolare invito quello rivolto ai suoi fedeli da Don Olgierd, parroco della chiesa di San Biagio, nel piccolo comune di Montecorice (SA).
Banchi vuoti e fedeli che non partecipano alle celebrazioni eucaristiche durante i mesi estivi. Il parroco ha pensato di indirizzare loro un preciso messaggio, esponendo un manifesto nella bacheca dinanzi la chiesa.
“Vai a messa, non aspettare che ti portino gli altri…”. Ad indignare i fedeli è stata l’immagine provocatoria utilizzata nel manifesto, una bara portata a spalla dai becchini.
Pronta la reazione dell’amministrazione del comune cilentano. “E’ assolutamente poco rispettoso per la popolazione locale e per i turisti”, queste le parole di Rosario Meola, consigliere di minoranza, che aggiunge: “Spero che venga rimosso al più presto nel rispetto della comunità. Informerò anche la curia di questo triste e vergognoso evento”.
“Sono stato provocatorio per scuotere le coscienze dei miei parrocchiani”, queste le parole pronunciate da Don Olgierd, in sua difesa. Il religioso sottolinea, inoltre, come siano stati proprio i turisti, partecipando alle sue celebrazioni eucaristiche, a dargli una testimonianza di vita cristiana, diversamente dai suoi parrocchiani che, con il loro atteggiamento, hanno dimenticato i tempi dello Spirito”.
In questo caso verrebbe da dire che “il fine non giustifica i mezzi”. Invitare la popolazione a legarsi ad un ambiente parrocchiale, a praticare la fede, è un lodevole fine ma non può sicuramente giustificare il modo utilizzato dal parroco per raggiungerlo. Un invito non gradito, cui la popolazione ha risposto con la giusta dose d’indignazione.

Norma De Martino

Campania, pioggia di fondi alle parrocchie del Salernitano: ecco quelle finanziate nel Cilento

 

Parrocchia-Imc.jpg
In arrivo pioggia di fondi per le parrocchie del Salernitano. Si tratta di contributi previsti da una legge approvata nell’era Caldoro che mira a dare risalto al ruolo sociale degli oratori nella promozione di attività sportive, culturali e ricreative, secondo quanto riporta La Città di Salerno. La graduatoria assegna fondi, fino a 50mila euro, ai migliori progetti delle realtà ecclesiali, attingendo ai 6 milioni stanziati in bilancio. Oltre 150 le domande presentate alla Regione Campania da parte delle parrocchie nel salernitano di cui solo 33 potranno godere dei nuovi contributi. Tra le parrocchie salernitane ammesse in particolare quelle del Cilento ci sono: Ss. Pietro e Paolo di Agropoli; San Giovanni Battista di Padula; Santa Maria di Portosalvo di Ascea; Sant’Antonio a Lago di Castellabate; Santa Barbara di Corleto Monforte; San Biagio di Ceraso; San Daniele e San Nicola di Camerota; San Nicola di Bari di Casaletto Spartano; San Gennaro di Albanella; Santa Maria Assunta di Santa Marina; Santa Maria delle Grazie di Vallo della Lucania; Santa Maria dei Longobardi di Novi Velia; Santa Maria degli Angeli di Centola;San Matteo e Margherita di Sicignano degli Alburni. Le parrocchie con progetti ammissibili ma non finanziabili per esaurimento dei fondi sono Sacro Cuore di Agropoli; San Giovanni Battista di Felitto; San Matteo di Albanella; Ss. Giovanni Battista e San Nicola di Mira di Rofrano; San Pietro Apostolo e Benedetto di Polla; San Michele Maggiore di Atena Lucana; Ss. Giorgio e Nicola di Postiglione; Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Padula; Santa Maria di Loreto di Montesano sulla Marcellana; Santa Croce di Ogliastro Cilento; Cuore Immacolato di Maria di Sassano;Santa Maria della Misericordia di Oliveto Citra; ; Santa Maria Maggiore di Laurino; San Vito di Capaccio; Santa Eufemia di San Mauro La Bruca.

REDAZIONE

Castellabate, iniziativa di beneficenza per le attività pastorali della Parrocchia Sant’Antonio

LOCANDINA SANT ANTONIO.png
E’ in programma Sabato 10 e lunedì 12 giugno alle ore 20.00 presso la Parrocchia Sant’Antonio al Lago di Castellabate sita in Piazza Madre Teresa di Calcutta, la terza edizione di “Domani, al dì di festa – gusti, suoni e tradizioni”. La due giorni sarà allietata dalla degustazione di tanti buoni piatti della cucina tipica del Cilento come fusilli, pizze fritte, graffe e tanto altro. Tanti gli artisti che prenderanno parte all’iniziativa di beneficenza. Il 10 si parte con il ”Contastorie” Domenico Monaco. Lunedì 12 invece saranno presenti Edson D’Alessandro vincitore di “Tu si que vales”, Yuri D’Agostino direttamente da ”Ti lascio una Canzone”, Federico Di Napoli cantante della trasmissione di Rai 2 ”The Voice”, il chitarista Espedito De Marino, il cantante Ludo Brusco, Michele Vigorito specialista dell’arte della beatboxing, Ciro Olisterno cantante ed il chitarrista Niko Albano. Il ricavato della due giorni sarà devoluto in beneficenza per le attività pastorali della Parrocchia Sant’Antonio.

REDZIONE

CASTELLABATE, APPROVATA LA CONVENZIONE TRA PARROCCHIA E COMUNE PER TERMINARE L’AUDITORIUM

AUDITORIUM.JPG
Il Comune di Castellabate ha approvato, dopo condivisione con la Parrocchia di Santa Maria a Mare, una convenzione per farsi carico dei lavori di completamento dell’immobile incompiuto noto come Auditorium. Il progetto ambisce ad arricchire il territorio comunale di un’importante struttura che diventerà un centro di promozione e aggregazione culturale per la comunità locale ed è stato condiviso dopo un lungo percorso di dialogo e di intesa tra le parti. Il completamento del grezzo e la sistemazione dell’area adiacente a Piazza Emilio Giordano, come da Progetto di Fattibilità Tecnica ed Economica, prevede un costo di 500mila euro. La somma verrà reperita anche attraverso i finanziamenti pubblici di programmazione 2014-2020, sottoponendo all’approvazione della Parrocchia ogni relativo progetto. La Parrocchia concederà al Comune l’uso e la gestione dell’immobile a titolo di comodato gratuito per un periodo di 18 anni, prorogabile per altri 12. «Attraverso la convenzione stipulata, il Comune di Castellabate intende consegnare alla comunità tutta un’opera ferma da anni per mancanza di fondi», dichiara il Sindaco Costabile Spinelli: «Un progetto condiviso con la parrocchia di Santa Maria, proprietaria dell’immobile, nella persona del parroco Don Roberto Guida e del Vescovo di Vallo della Lucania S.E. Mons. Ciro Miniero, che ci permetterà di predisporre il piano di lavoro per terminare una delle opere più attese dalla nostra comunità, l’auditorium, che una volta terminato, sarà una ricchezza per tutti e diventerà certamente uno dei luoghi più importanti per l’aggregazione giovanile e culturale del comune».

C.S.