Pollica, recita sospesa: arrivano i chiarimenti della dirigente e del corpo docente della scuola 

pollica istitutoE’ polemica da parte di alcuni genitori degli studenti della scuola primaria “Patroni” di Pollica: motivo del malcontento l’interruzione della recita rappresentata dai bambini dedicata alla Grande Guerra e messa in scena per l’open day sabato scorso. Ad intervenire nel merito della questione e ad esporre la loro versione dei fatti chiarendo quanto accaduto sono la dirigente dell’istituto comprensivo “Patroni” di Pollica Gabriella Russo e il rispettivo corpo docente. “Bisogna precisare – spiegano – che tale evento è stato modulato secondo fasi ben delineate già durante gli incontri di pianificazione e di organizzazione pienamente condivisi con i responsabili dei vari plessi, dello staff di presidenza dei coordinatori di classe – sottolineano- al fine di dare spazio a tutti gli allievi, sono stati assegnati tempi contingenti per la presentazione di ogni lavoro, soprattutto per consentire agli studenti non accompagnati dai genitori di rientrare in casa con il servizio scuolabus nei tempi prefissati. La dirigente non ha interrotto la performance degli allievi della primaria di San Mauro, ma si è limitata a ricordare alla responsabile del plesso il rispetto del tempo concordato. A questo punto- fa sapere- si è sollevata la protesta da parte di un genitore, rappresentante di una classe del plesso di San Mauro”. Inoltre la dirigente e il corpo docente mettono in risalto come tale polemica lede il clima di collaborazione e di coesione intorno all’idem sentire, che si sta costruendo nell’istituto. “La missione formativa non può essere compromessa da una sterile propagazione di notizie non veritiere” fanno sapere la dirigente e il personale docente stupiti ma allo stesso tempo uniti in quanto parte di “una grande comunità educante e capacitante, animata da profondo spirito di abnegazione” come da loro sottolineato.

REDAZIONE

Annunci

DA DOMANI A POLLICA “VICULI E VICULIEDDI”


Tutto pronto per “Viculi e Viculieddi”, l’evento organizzato dal Comune di Pollica, in collaborazione con la Pro Loco e l’Associazione Viculi e Viculieddi, per celebrare i giorni del solstizio come simbolo di rinascita dell’uomo e della natura.

I giorni del 28, 29 e 30 Dicembre saranno, infatti, l’occasione per riscoprire la serena bellezza di Pollica in una magia di luci, colori e sapori della tradizione. Attraverso tre “quadri” pensati per l’evento – “l’Inverno” nella piazza centrale, “Il Solstizio” e “La vita che rinasce” in due dei vicoli più suggestivi del borgo – si potranno riscoprire i sapori di un tempo, le arti e i saperi della quotidianità pollichese passata e presente.

Con l’idea di rendere omaggio alla notte più lunga dell’anno, suggestivamente simbolo dell’inizio di una nuova vita, i visitatori potranno dedicarsi alla degustazione di squisiti “piatti d’inverno”, pietanze tipiche della cucina contadina alla base della Dieta Mediterranea patrimonio Unesco, godendo dei momenti teatrali e musicali a cura della compagnia Mansarda Teatro dell’Orco diretta da Roberta Sandias.

C.S.

 

A POLLICA TORNA “VICULI E VICULIEDDI”


Viculi e Viculieddi 

Nel fitto cartellone natalizio 2018 trova di nuovo spazio l’atteso “Viculi e Viculieddi”, l’evento organizzato dal Comune di Pollica, in collaborazione con la Pro Loco e l’Associazione Viculi e Viculieddi, per celebrare i giorni del solstizio come simbolo di rinascita dell’uomo e della natura.

L’edizione invernale prende il via il 28 Dicembre: i giorni del 28, 29 e 30 Dicembre saranno, infatti, l’occasione per riscoprire la serena bellezza di Pollica in una magia di luci, colori e sapori della tradizione. Attraverso tre “quadri” pensati per l’evento – “l’Inverno” nella piazza centrale, “Il Solstizio” e “La vita che rinasce” in due dei vicoli più suggestivi del borgo – si potranno riscoprire i sapori di un tempo, le arti e i saperi della quotidianità pollichese passata e presente.

Con l’idea di rendere omaggio alla notte più lunga dell’anno, suggestivamente simbolo dell’inizio di una nuova vita, i visitatori potranno dedicarsi alla degustazione di squisiti “piatti d’inverno”, pietanze tipiche della cucina contadina alla base della Dieta Mediterranea patrimonio Unesco, godendo dei momenti teatrali a cura della compagnia Mansarda Teatro dell’Orco diretta da Roberta Sandias.

Il solstizio come inizio di nuove fioriture, come evento naturale avvolto da miti e leggende” – dichiara il sindaco di Pollica Stefano Pisani – è, per la settima edizione consecutiva, l’occasione per festeggiare il presente restando legati alle proprie radici, l’ appuntamento giusto per dedicarsi alla convivialità tipicamente cilentana anche durante le feste di NataleImperdibile.”.

C.S.

A Pollica la Dieta mediterranea diventa 4.0

DM4.0

La Dieta mediterranea come modello capace di contribuire a indicare una via per generare nuove soluzioni alla complessità del nostro tempo. È l’idea da cui nasce “Dieta Mediterranea 4.0”, la tre giorni in programma tra Pollica e Acciaroli dall’11 al 13 ottobre, verso le celebrazioni per l’ottavo compleanno della Dieta mediterranea patrimonio Unesco.

“Dieta Mediterranea 4.0” è un contenitore di eventi e progetti pensato dal Comune di Pollica in collaborazione con il programma Societing4.0 dell’Università Federico II di Napoli, il Museo Vivente della Dieta mediterranea di Pioppi e il progetto PIDMed, che vede tra i suoi partner Unioncamere, le CCIAA di Caserta e di Salerno e la task force RuralHAck.

L’iniziativa parte dalla convinzione che la Dieta mediterranea non è una celebrazione di stili di vita passati ma è l’unica chance per riprendersi in mano il futuro. “Il Mediterraneo è stato il primo internet della storia! Il primo mezzo di comunicazione che ha messo in comune popoli e culture differenti”, sostiene infatti Alex Giordano, tra gli ideatori del progetto.

Il cuore degli eventi sarà il Castello Capano di Pollica, che ospiterà il workshop “(Post) digital Storytelling della Dieta mediterranea”, spalmato sui giorni 11 e 12 e tenuto da Marco Messina (99Posse) e Loredana Antonelli (Elem). Parteciperanno venti ragazzi locali e dieci dal resto d’Italia. Durante il workshop gli allievi realizzeranno delle interviste e delle ricerche, da cui sarà ricavato un lavoro finale.

Sabato 13 dalle 10,00, nel salone delle conferenze del Castello Capano di Pollica, si terrà il workshop PIDMed per le imprese, in collaborazione con la CCIAA di Salerno e l’Università Federico II di Napoli. Saranno coinvolti gli attori imprenditoriali locali che si occupano di promozione del territorio e della Dieta mediterranea (agrifood, turismo, cultura…) ai quali sarà presentato il piano voucher previsto dal Piano Nazionale Impresa 4.0 e gestito dalle CCIAA, che prevede contributi a fondo perduto per le micro, piccole e medie imprese che intraprendono un percorso di trasformazione digitale. Apriranno i lavori: Stefano Pisani, sindaco di Pollica; Andrea Prete, presidente della CCIAA di Salerno e vicepresidente Unioncamere nazionale; Tommaso Pellegrino, presidente Parco nazionale del Cilento, Alburni e Vallo di Diano; Alex Giordano, direttore scientifico PIDMed, Raffaele Esposito presidente provinciale di Confesercenti ed Enzo Tropiano, direttore di Coldiretti Salerno. Poi le aziende saranno divise per tavoli di lavoro per realizzare proposte progettuali specifiche che andranno ad essere candidate ai finanziamenti disponibili.

Quindi “Dieta Mediterranea 4.0” si sposterà nella piazzetta di Acciaroli per il convegno/networking “Narrare la Dieta mediterranea del/al futuro”, aperto a giovani, ricercatori, giornalisti e appassionati del settore. L’incontro vedrà le testimonianze di attivatori di esperienze innovative: Liviano Mariella di Transluoghi, Giuseppe Jepis Rivello di Camp di Grano, Michele Sica di RePainting Incartata, Carmine Minichinielo di Jambassa, Antonella Migliacca di Slow Food Giovani, Michele Lettieri de Le notti dell’Aspide, Somna Ridolfi de La Via Silente e Leandro Pisano di Liminaria. Ad aprire e coordinare i lavori sarà Valerio Calabrese, direttore del Museo Vivente della Dieta mediterranea di Pioppi.

A chiudere la tre giorni, il concerto/evento Electro+Jazz+Folk della Piccola Orchestra Provvisoria Dieta Mediterranea 4.0, con Marco Messina e Sacha Ricci dei 99Posse (sound machine e pianoforte), Fabrizio Bosso (tromba jazz), Marcello Colasurdo (voce e tammorra), gli anziani del Cilento (testimonianze multimediali raccolte durante il workshop) e Loredana Antonelli (video). A seguire DJset Gamino, tra i precursioni della contaminazione fra sonorità elettroniche e contesti rurali. 

Dall’esperienza nascerà un documentario con le interviste degli ambasciatori della Dieta mediterranea e dei vari ospiti presenti, per una narrazione collettiva volta a trovare una possibile relazione virtuosa tra l’innovazione tecnologica e il patrimonio della Dieta mediterranea.

I contenuti proposti per l’evento ambiscono a creare le basi per un vero e proprio spazio laboratoriale che candidi il Cilento alla guida di un approccio mediterraneo per un modello di innovazione autoctono. Un modello che parte dalla consapevolezza che la prosperità può essere raggiunta solo in collettivo, tenendo insieme impatti positivi sulle economie, sulle comunità e sull’ambiente, e sfruttando conoscenza, convivialità e festa come dispositivi per rispondere alla complessità del presente.

C.S.

Otto anni senza Angelo Vassallo, il ricordo di Pollica

 

Locandina_Otto_anni_senza_Angelo_Vassallo

A otto anni dall’impunito omicidio di Angelo Vassallo,
la città di Pollica si raccoglie per intitolare alla sua memoria il porto di Acciaroli e per
ricordare la sua preziosa eredità di azioni e di ideali. Martedì 4 e mercoledì 5
settembre è in programma “Quando la memoria diventa speranza”​, una due
giorni ricca di eventi, tra i quali spiccano, rispettivamente alle ore 19.00 e alle ore
20.00 di mercoledì 5 settembre, la Santa Messa in suffragio nella Chiesa
dell’Annunziata e la cerimonia di intitolazione del Porto di Acciaroli​, con la
partecipazione del vice governatore della Regione Campania Fulvio Bonavitacola e
di Franco Roberti​, assessore regionale alla Sicurezza.
Martedì 4 alle ore 19.00, invece, presso l’Istituto comprensivo “G.Patroni” di Pollica,
il presidio di Libera “Angelo Vassallo” di Pollica presenterà la rappresentazione
teatrale “Sui tuoi passi”​, tratta dal libro “La scelta” di Luisa Mattia, una storia di
mafia tra omertà e denuncia. Seguirà la presentazione di “Ivo e Otto e la Dieta
mediterranea” di Roberta Sandias, libro per bambini finalizzato a divulgare gli effetti
benefici di una sana alimentazione. Per l’occasione sarà sancito un gemellaggio tra
i presidi di Libera “Angelo Vassallo” di Pollica e di Bologna​.
La due giorni è promossa dal Comune di Pollica in collaborazione con il Comune di
Sasso Marconi, Legambiente onlus, Libera contro le mafie, l’Istituto comprensivo
“G.Patroni” di Pollica, Slow Food, Sprecozero.net, l’Associazione culturale “Sulle
orme di Angelo Vassallo” e la Fondazione “Angelo Vassallo”.
Tra gli altri eventi, martedì 4 settembre alle ore 18.00 presso l’Arena del Mare di
Acciaroli si terrà l’incontro “11° comandamento: non sprecare – Istituzioni e
cittadini contro lo spreco alimentare”​. Interverranno: Raffaele Donati​, presidente
di Slow Food Emilia Romagna; Alberto Capasso di Slow Food Campania; Valerio
Calabrese​, direttore del Museo Vivente della Dieta mediterranea; Gabriella Russo​,
dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “G.Patroni” di Pollica; Stefano Pisani​,
sindaco di Pollica e Stefano Mazzetti​, sindaco di Sasso Marconi. Il comune emiliano
porterà nel Cilento la propria esperienza nelle buone pratiche anti-spreco: il suo
sindaco è infatti l’ideatore del progetto Sprecozero.net, nato per riunire i comuni
italiani e fare rete contro lo spreco alimentare, idrico ed energetico.
E ancora, mercoledì 5 settembre alle 21.30​, avverrà la deposizione in mare della
corona commemorativa​, con l’accensione delle candele della speranza, mentre
alle ore 22.00 il ricordo si chiuderà con una fiaccolata ​per raggiungere il luogo
dell’omicidio. Un gesto simbolico e insieme una richiesta di giustizia e verità sulla
morte di Vassallo, sulla quale dopo otto anni ancora si brancola nel buio.
Pollica si prepara a due giorni ricchi di emozioni, per mantenere vivo il ricordo del
sindaco pescatore, del suo amore per la sua terra e per il suo mare. Ma soprattutto
per fare della sua memoria una speranza e un impegno concreto a portare avanti i
suoi sogni e la sua idea di bellezza.

C.S.

Legalità, ambiente e valorizzazione del territorio:  a Pollica la settima edizione del Premio Angelo Vassallo

 angelo_vassallo1_5_1

Si terrà venerdì 3 agosto al Palazzo Vinciprova di Pioppi, a Pollica (Sa), la cerimonia di premiazione della settima edizione del Premio Angelo Vassallo. Nella sede dell’Ecomuseo della Dieta Mediterranea, dalle ore 19, verrà consegnato il riconoscimento che ogni anno premia gli amministratori dei piccoli Comuni italiani impegnati in politiche lungimiranti e innovative che abbiano al centro l’ambiente, la legalità e la valorizzazione al territorio.

Il Premio, ispirato al “sindaco pescatore” Angelo Vassallo, è promosso da ANCILegambienteinsieme a Libera,SlowfoodFederParchi Comune di Pollica, con la collaborazione di Enel. Dalla sua prima edizione consiste nella consegna di una targa al vincitore, un sindaco della “bella politica”, e nella possibilità per il Comune di esporre per un anno una scultura che riproduce il Marlin di Pollica, in riferimento ad Ernest Hemingway che proprio qui immaginò Il vecchio e il mare.

Al termine della cerimonia di consegna ci sarà uno show cooking tra le comunità del cibo di Calitri e Pollica.

Sabato 4 agosto 2018, invece, dalle ore 10.30, passeggiata per il borgo di Pollica, “sulle orme di Angelo”. Alle 12.30, aperitivo al Museo della Dieta Mediterranea di Pioppi (Palazzo Vinciprova).

C.S.

Pollica, lavori di costruzione di locali polifunzionali e di una sala convegni alla frazione Pioppi: approvato il progetto

 

pollica
E’ stato approvato il progetto esecutivo inerente i lavori di costruzione di alcuni locali polifunzionali e di una sala convegni alla frazione Pioppi. Il tutto per un importo complessivo di circa 500.000,00 euro. Pertanto nell’ambito delle somme a disposizione del quadro economico di progetto, è stata prevista a carico dell’Amministrazione Comunale la fornitura degli elementi di seduta per la sala auditorium dell’intervento previsto. A tal proposito è stata approvata la lettera di invito per l’affidamento diretto all’operatore economico Eredi Caloi s.r.l. della fornitura relativa a 140 elementi di seduta da installare presso la sala auditorium nell’ambito dei suddetti lavori e nel rispetto dei principi di economicità, efficacia e trasparenza. Il sistema di sedute previsto consiste in 140 poltrone disposte su dieci file, da 14 sedute per fila per le quali la ditta ha richiesto un importo complessivo di 25.200,00 euro, offerta che comprende anche il trasporto e il montaggio del materiale entro il 15 Ottobre 2018 presso il luogo di installazione di Pioppi. Così l’amministrazione comunale, ritenendo la cifra conforme ai documenti progettuali, ha già espletato la procedura di negoziazione con l’operatore economico Caloi s.r.l. per la realizzazione degli interventi. Il responsabile del procedimento è il geometra Domenico Giannella responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale. Inoltre tutti gli atti relativi alla procedura in oggetto saranno pubblicati e aggiornati sul profilo del committente nella sezione “Amministrazione trasparente”.

REDAZIONE

Pollica, sviluppi sull’omicidio Vassallo: nel mirino un ex carabiniere

191916360-907e3ba3-ef18-4c08-b056-31731e29b63a
Nuovi sviluppi sull’omicidio di Angelo Vassallo l’ex sindaco pescatore di Pollica ucciso a colpi di pistola la sera del 5 Settembre 2010. Si tratta ancora oggi di un caso non risolto e che non ha individuato i colpevoli. Finore tutte le piste seguite dagli inquirenti sono state archiviate. Ma l’ordinanza di custodia cautelare eseguita nei giorni scorsi nei confronti di una cinquantina di persone indagate e al centro di una inchiesta su un traffico internazionale di droga, sarà trasmessa dagli inquirenti della Dda di Napoli ai magistrati della procura di Salerno, titolari delle indagini sull’omicidio di Vassallo. Nel mirino si trova infatti il brigadiere dei carabinieri Lazzaro Cioffi, che è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Napoli e accusato di stretti legami con uno dei boss del narcotraffico. Dunque le due procure, che collaborano tra di loro, stanno vagliando la posizione del carabiniere Cioffi. Il nome di quest’ultimo tra l’altro, accusato di appartenenza all’associazione per delinquere, spuntò nel corso delle indagini svolte sull’omicidio dell’ex sindaco pescatore. A quanto pare un testimone riferì della sua presunta presenza nella zona proprio nei giorni in cui avvenne il fatto. Ma ciò non è mai stato confermato dagli approfondimenti investigativi.

REDAZIONE