Campania, Stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili in utilizzo presso le PP.AA. della Regione 

REGIONE LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI
Con decreto dirigenziale n. 43 del 25 otttobre 2018 pubblicato sul Burc della Regione Campania del 29 ottobre 2018 è stato approvato l’avviso pubblico per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili in utilizzo presso le PP.AA. della Regione Campania. L’avviso pubblico ha la finalità di attivare interventi di stabilizzazione del bacino dei L.S.U. della Campania, mediante l’individuazione dei datori di lavoro pubblici interessati all’assunzione. Infatti è stato approvato l’elenco degli Enti che hanno manifestato interesse alla stabilizzazione per complessivi n. 62 lavoratori socialmente utili. A tal proposito lo scorso mee di Settembre è stata stipulata la convenzione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Campania, per incentivare la stabilizzazione dei Lavoratori Socilamente Utili compresi nel c.d. bacino LSU a carico del FNOF. La Regione Campania riconosce agli Enti che assumono i lavoratori socialmente utili con contratti di lavoro a tempo indeterminato (part-time e full-time) il seguente incentivo € 9.296,22 – per 4 (quattro) annualità per un totale di € 37.184,88. Qualora il rapporto di lavoro dovesse essere interrotto prima dei 5 ( cinque) anni dalla data di assunzione senza giusta causa o giustificato motivo, la Regione Campania si riserva il diritto di richiedere la restituzione delle somme erogate previa valutazione delle cause che hanno determinato la cessazione del rapporto di lavoro. Le istanze, corredate della documentazione richiesta,dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro le ore 13,00 del 15° giorno successivo alla data di pubblicazione sul Burc della Regione Campania, all’indirizzo pec: staff.501191@pec.regione.campania.it.

REDAZIONE

Annunci

Regione, Prevenzione tumori: lo screening è gratuito

screening
La Regione Campania ha avviato un programma che sostiene la prevenzione offrendo un’assistenza diagnostica tempestiva, specializzata e gratuita. “Mi Voglio Bene”, è così denominato il programma che prevede controlli dedicati a donne e uomini residenti e domiciliati nelle cinque province campane. Sono garantiti la massima riservatezza e un concreto sostegno psicologico. La Regione Campania rende disponibili gratuitamente tre tipi di screening che consentono la prevenzione del carcinoma alla mammella, al colon-retto, al collo dell’utero. Lo screening per la diagnosi precoce del tumore mammario si rivolge alle donne residenti in Campania e garantisce percorsi di qualità gratuiti in tutte le fasi. Si rivolge alle donne dai 45 ai 69 anni nelle ASL NA1 Centro, NA2 Nord, NA3 Sud, Caserta; dai 50 ai 69 anni nelle ASL di Salerno, Benevento, Avellino. Si esegue ogni 2 anni, su invito della propria ASL. Nelle ASL NA 1 Centro, NA 2 Nord, NA 3 Sud e Caserta, la Regione Campania rivolgerà alle “Giovani donne” un programma dedicato per promuovere la cultura della prevenzione in epoca prescreening. Per quanto riguarda lo screening per il cancro del collo dell’utero, il test previsto è il Pap-test, offerto ogni 3 anni alle donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni. Infine lo screening per la diagnosi precoce del cancro del colon-retto si rivolge alla popolazione residente in Campania di età compresa tra i 50 e i 74 anni, va eseguito ogni 2 anni e garantisce percorsi di qualità gratuiti in tutte le fasi. Ulteriori Informazioni sono disponibili sul sito screening.regione.campania.it.

REDAZIONE

CAMPANIA, INVESTIMENTI PER 1 MILIONE DI EURO PER LE PMI ACQUICOLE: APPROVATO IL BANDO 

ACUACOLTURA FEAMP
“Abbiamo approvato il bando di attuazione della misura 2.48 “Piccoli investimenti nel settore dell’acquacoltura”del Fondo Operativo Pesca (FEAMP)- ad annunciarlo è il Capo della segreteria del presidente De Luca Franco Alfieri- il bando, dell’importo di 1 milione di euro, è destinato alle micro, piccole o medie imprese (PMI) acquicole” ha spiegato Alfieri. Obiettivo è appunto quello di sostenere investimenti produttivi nel settore dell’acquacoltura, l’ammodernamento delle unità di acquacoltura compresi il miglioramento delle condizioni di lavoro e di sicurezza dei lavoratori, i miglioramenti connessi alla salute e al benessere degli animali, nonchè la diversificazione del reddito delle imprese acquicole tramite lo sviluppo di attività complementari. Ciò in ragione del fatto che il Programma Operativo afferente al PO FEAMP 2014/2020 individua le Provincie Autonome e Regioni, tra cui la Regione Campania, quali Organismi Intermedi per la gestione diretta di alcune misure e di parte dei fondi assegnati al PO nel suo insieme, da delegare mediante sottoscrizione di apposite Convenzioni che disciplinano compiti, funzioni, e responsabilità connesse.Sono ammissibili al finanziamento esclusivamente le imprese acquicole che hanno una dimensione aziendale di micro, piccole o medie imprese.Il bando prevede il finanziamento di beni (acquisto di attrezzature e macchinari) necessari e integrativi ai processi produttivi dell’impianto di acquacoltura dell’impresa acquicola.Il termine di scadenza per la presentazione delle istanze è fissato in 30 giorni a far data dal giorno di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania.Per tutta la durata di apertura il presente Bando rimarrà integralmente pubblicato sul portale web della Regione Campania.

REDAZIONE

Campania, promozione del cinema: finanziati 49 progetti per 1 milione e 450 mila euro

tgpgo3z5v5fby93j

Ventisette festival, diciassette rassegne e premi, cinque cinecircoli – per un totale di 49 progetti – sono i beneficiari delle risorse per 1 milione e 450 mila euro che la Regione Campania ha destinato nel 2018 alla promozione e diffusione della cultura cinematografica e audiovisiva, per la seconda annualità di attuazione della legge regionale n. 30 del 2016 per il Cinema.

Rispetto ai trentuno progetti approvati nel 2017, l’incremento considerevole del 2018 conferma la strategia concreta, avviata nel biennio precedente, per la valorizzazione e il rilancio del comparto.

La varietà delle iniziative, da quelle ormai storiche e consolidate, alle più innovative ed emergenti, comprese le prime edizioni evidenzia una forte vivacità territoriale, ben distribuita e rappresentata dalle aree periferiche a quelle cittadine, accogliendo in pieno le direttive e le aspettative contenute nell’impianto normativo regionale.

Il ventaglio delle proposte, alcune delle quali saranno realizzate entro la fine dell’anno, evidenzia un importante valore aggiunto anche per l’attrattività turistica e la destagionalizzazione dei flussi con, in alcuni casi, un evidente respiro internazionale.

L’insieme delle 49 manifestazioni che la Regione Campania sostiene attraverso l’assegnazione di contributi, di fatto si presenta come una vetrina unica e di interesse popolare, grazie all’ampia partecipazione di pubblico e alla diversificazione dei concorsi e delle tematiche, che spaziano da quelle sociali e inclusive, alle educative con il coinvolgimento di scuole e università, senza dimenticare i settori specialistici.

Il contesto vede protagonisti i più affermati e noti registi, produttori e attori, accanto a giovani talenti, in un corollario diffuso di incontri, dibattiti, mostre, concerti, eventi spettacolari che si legano alla proiezione di centinaia di opere rappresentative delle cinematografie di ogni parte del mondo.

Questi i festival approvati: Ischia Film Festival XVI edizione; Napoli Film Festival; Festival Internazionale del Cinema Laceno d’oro; Linea d’ombra Festival XXIII edizione; Festival Nazionale del Cinema e della Televisione Città di Benevento II edizione; Marano Ragazzi Spot Festival; Coffi – CortOglobo Film Festival Italia (Festival del Cinema e delle Arti); Social World Film Festival – mostra internazionale del cinema sociale; Festival Internazionale del Cinema di Salerno LXXII edizione; Ischia Global Film Fest; Faito Doc Festival 2018 XI Edizione; Capri Film Festival alla Certosa 2018 (Capri Hollywood); Nzara Short Palestine Film Festival; Social film festival Artelesia 2018; Omovies Film Festival XI edizione; Prospe(c)tiva B.R.I.O.; Mediterraneo Video Festival; Cortodino Film Festival 2018 VIII edizione; Procida Film Festival; Cortisonanti; Pomigliano Work Film Festival; Italian Movie Award® – Festival Internazionale del Cinema; Naplesoterique – The Mistery Film Festival; Corto Nero – Concorso Cortometraggi Noir 2018 IV edizione; Villammare Film Festival; Festival di Cortometraggi I Corti sul lettino – Cinema e Psicoanalisi X edizione; Vesuvius Film Festival.

Queste le rassegne e premi: Rassegna Cinema intorno al Vesuvio 2018 XXV edizione; 23° Artecinema – Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea; Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento; Trame: periferie e marginalità nel cinema contemporaneo II edizione; Venezia a Napoli. Il cinema esteso 2018; Tam Tam Digifest – I viaggiatori dell’utopia; CartoonNA 2018; Rassegna Doppio Sogno Villa Pignatelli; Cinema e Diritto; Ateneum – Uomini ed Eroi; SS7ART – Storie e strade della settima arte; Premio Cinematografico Fausto Rossano per il Premio Diritto alla Salute; Galà del Cinema e della Fiction in Campania; Corto e a Capo; Il Cinema degli Ultimi; La riscoperta del genio musicale nei musicarelli; Inedito Film – Rassegna di Film Indipendenti.

Queste le attività di cinecircoli approvate: Il Cinema a Ponticelli; Giornata Internazionale del Cinema di Animazione; Audiovisual Future – Educazione all’immagine audiovisiva per ragazzi; Incontri, laboratori, proiezioni, dibattiti e seminari di innovazione e sperimentazione per la promozione e la diffusione del cinema e del comparto audiovisivo; Attività 2018 dell’associazione Tycho.

C.S.

CAMPANIA-FRANCIA, INTESE SU SVILUPPO, TURISMO E CULTURA: AMBASCIATORE E CONSOLE INCONTRANO IL PRESIDENTE DE LUCA

CAMPANIA-FRANCIA, INTESE SU SVILUPPO, TURISMO E CULTURA AMBASCIATORE E CONSOLE INCONTRANO IL PRESIDENTE DE LUCA

Rapporti sempre più stretti con le imprese francesi, molte delle quali già operano in Campania, nuovi investimenti, programmi comuni di promozione turistica, scambi commerciali e culturali. È stato un incontro cordiale e proficuo, nel segno della grande amicizia e vicinanza tra la Campania e la Francia. In particolare, le iniziative comuni hanno la possibilità ora di puntare sulle grandi convenienze che esistono nella nostra regione, a cominciare dagli incentivi che la Campania ha messo in campo per gli investimenti.

Il Presidente della Regione Vincenzo De Luca e l’Assessore alla Internazionalizzazione Valeria Fascione, hanno incontrato ieri mattina a Palazzo Santa Lucia l’ambasciatore di Francia in Italia Christian Masset, e il Console Generale di Francia Laurent Burin des Roziers. Presenti nella delegazione francese anche Vincent Guitton, Ministro Consigliere degli Affari Economici dell’Ambasciata di Francia in Italia e delegato agli investimenti dei grandi Gruppi francesi in Italia, Arnaud Guigné, Consigliere presso l’Ambasciata di Francia in Italia e delegato allo Sviluppo delle aziende francesi in Italia, Antoine Starky, Consigliere presso l’Ambasciata di Francia in Italia, Nicolas Dier, Rappresentante delle Piccole e Medie Imprese francesi in Italia, Pierre Louise Bertina, Presidente di Alstom Ferroviaria Italia, Antoine Ninu, Rappresentante delle Compagnie di Riassicurazione francesi in Italia, Françoise Marie Plantade, Avvocato presso Agathemis Studio Legale Associato, Segretario Generale della Associazione e Rappresentante i Membri della Légion d’Honneur in Italia, Marcel Patrignani, Presidente e Amministratore Delegato di Altran.

C.S.

Campania, formazione e lavoro: dalla Regione oltre 4 milioni a sostegno dei giovani campani

 

download
Con Decreto Dirigenziale n. 1094 del 12/09/2018, di prossima pubblicazione, è stato approvato l’Avviso pubblico per il sostegno e l’implementazione dei contratti di apprendistato professionalizzante con una dotazione di 4,2 milioni di euro. A partire dal 15° giorno successivo alla pubblicazione del Decreto sul BURC, si potranno inoltrare le domande di partecipazione all’Avviso. Le imprese interessate, prima di inoltrare la domanda, devono effettuare la comunicazione del contratto di Apprendistato, sull’apposito ed unico sito dedicato http://www.apprendistatoregionecampania.itLe notevoli risorse, che la Giunta regionale ha voluto destinare per promuovere la crescita professionale e incentivare la buona e durevole occupazione, segnano un ulteriore e concreto impegno a sostegno del lavoro. Formazione e lavoro – la loro integrazione con i contratti di apprendistato – sono fattori determinanti nella capacità di intercettare, valorizzare e fruire delle notevoli risorse umane presenti nel territorio per implementare la crescita e la competitività del sistema produttivo della Campania, affermano gli assessori, alla Formazione Chiara Marciani e al Lavoro Sonia Palmeri, che nel contempo annunciano la prossima pubblicazione degli Avvisi inerenti i contratti di Apprendistato per la Qualifica e il Diploma Professionale (giovani 15 – 25 anni) e di Alta Formazione e Ricerca (18 – 29 anni post diploma – post laurea).“L’obiettivo principale – chiarisce l’assessore Marciani, – è quello di valorizzare l’istituto dell’apprendistato quale strumento di promozione dell’occupazione dei giovani e della loro crescita personale e professionale, garantendo qualità dell’offerta formativa sul territorio regionale. Con questo avviso riusciremo a coinvolgere più di 500 giovani che non solo saranno formati sul campo, ma avranno anche l’opportunità di usufruire di un bonus occupazionale”.

C.S.

VACCINAZIONI, DATI IN CONTINUO MIGLIORAMENTO IN CAMPANIA

Vaccino-antiinfluenzale
In merito ai dati sulla percentuale di bambini vaccinati in Campania diffusi da alcuni organi di informazione, si precisa quanto segue: Da un anno – e non esisteva prima – la Regione Campania si è dotata dell’Anagrafe vaccinale, che raccoglie in tempo reale tutte le informazioni sui singoli vaccinati, anagrafe in continuo aggiornamento. Dal confronto dei dati di copertura vaccinale su Esavalente e Trivalente (Morbillo parotite e rosolia) risulta quanto segue: Nel 2017 al 31 agosto la Campania aveva una una copertura del 89.06 % per l’Esavalente, e del 81.29 % per il morbillo. Nel 2018, al 31 agosto, la copertura su Esavalente è del 93.71 % e dell’84.36 % per il morbillo. Dati quindi non in flessione ma in continuo miglioramento. In proiezione, al 31.12.2018 (termine ultimo di rilevazione dei dati ministeriali) i dati saranno ancora più positivi. Resta l’invito alle famiglie, a sottoporre i propri bambini alle vaccinazione, e in particolare anche quella del morbillo.

C.S.

Regione, sottoscritta una convenzione per il Diritto allo studio e la distribuzione delle cedole librarie

Diritto allo studio e cedole librarie

Regione Campania, “A.L.I.. – associazione librai italiani”, “S.I.L.- sindacato italiano librai” e A.N.C.I. Campania hanno sottoscritto una convenzione per il diritto allo studio e l’efficienza della distribuzione delle cedole librarie alle famiglie

L’obiettivo dell’accordo è mettere in campo un percorso virtuoso che coinvolga Enti locali e associazioni dei librai al fine di tutelare il fondamentale diritto allo studio.

Con la sottoscrizione della convenzione le parti si impegnano a garantire la tempestiva consegna alle famiglie dei buoni per i libri di testo – sotto forma di cedola libraria o voucher – allo scopo di assicurarne la effettiva utilizzazione da parte degli aventi diritto.

La Regione Campania intende consolidare il monitoraggio sui tempi di erogazione dei buoni per i libri di testo alle famiglie e sulla rendicontazione dei fondi trasferiti ai Comuni, anche al fine di  prevedere eventuali misure di prevenzione e contrasto di potenziali comportamenti distorsivi sull’impiego dei contributi erogati

L’ANCI si impegna a favorire la più ampia diffusione nei Comuni della Campania di pratiche amministrative e gestionali in grado di rendere efficiente l’acquisizione per tutti gli studenti dei libri di testo con modalità e tempi idonei a garantire i percorsi didattici previsti dai piani educativi presso ciascuna istituzione scolastica;

Le associazioni ALI e SIL si impegnano a condividere e promuovere specifiche campagne di comunicazione, informazione e divulgazione per la promozione del libro e della lettura rivolte alle istituzioni scolastiche ed alle famiglie. Si rendono altresì disponibili alla creazione, all’interno degli spazi e delle strutture degli operatori aderenti, di un punto di informazione dedicato a studenti e loro familiari per tutte le iniziative inerenti le cedole librarie.

C.S.