Roccadapide, concesso il rinvio al tribunale per ulteriore impugnativa al Decreto Commissariale

 

OSPEDALE-ROCCADASPIDE-1.jpg

All’udienza di questa mattina, dinanzi al TAR Campania – 1° Sezione, fissata per la decisione del merito sul ricorso proposto dal comune di Roccadaspide contro il Piano Ospedaliero e i successivi atti attuativi dell’ASL Salerno, il difensore del comune di Roccadaspide – Avv. Lorenzo Lentini – con la presenza in udienza del sindaco di Roccadaspide – Avv. Gabriele Iuliano – ha richiesto formalmente un rinvio al Tribunale per l’ulteriore impugnativa al Decreto Commissariale n° 1 dell’11 Gennaio 2017. Il Tar, preso atto della richiesta, ha provveduto a concedere il rinvio per consentire la ulteriore impugnativa con riserva di rifissazione dell’udienza di discussione.

C.S.

Santa Marina, rigettato il ricorso contro il comune per l’abbattimento di una struttura pericolante

Santa Marina, Municipio.jpg
“Ancora una volta trionfa la legalità e la giustizia, a dimostrazione del fatto che l’Amministrazione Fortunato ha sempre agito ed agirà sempre a favore del bene comune e mai contro di esso, nel completo rispetto della legge e della liceità”.
Così il Sindaco di Santa Marina Giovani Fortunato ha commentato l’ordinanza del TAR Campania – sez. Salerno, che ha rigettato di fatto il ricorso presentato contro il Comune per l’abbattimento di una struttura pericolante e abbandonata, ubicata nel centro storico del paese.
Il fabbricato rappresenta un pericolo per la pubblica e privata incolumità, dato che già nel 2013 si è verificato il primo crollo di un pezzo di balcone staccatosi dall’edificio, per questo, onde evitare il ripetersi di questo genere di eventi, l’esecuzione in danno dei lavori di demolizione non è ulteriormente rinviabile e sarà eseguita, secondo l’ordinanza sindacale n. 24 del 29.08.2013, il giorno 21.06.2016 a partire dalle ore 10.00, dalla ditta affidataria dei lavori Energy Costruzioni srls.
Considerati, inoltre, i ben noti episodi di intralcio verificatisi in data 16.05.02016, è stato richiesto l’ausilio delle forze dell’ordine di competenza al fine di consentire la materiale esecuzione dei lavori in danno previsti dalla predetta ordinanza.

C.S.

FERROVIE: TRENITALIA SCONFITTA DAL CODACONS FA MARCIA INDIETRO SUGLI INTERCITY

intercity_soppressi

Con una nota emessa oggi, Trenitalia annuncia marcia indietro sulla soppressione di 10 intercity, taglio contro il quale era insorto ieri il Codacons, attaccando duramente la società e il Sottosegretario Umberto Del Basso de Caro.
“Trenitalia è stata sconfitta dal Codacons, associazione che ha costretto l’azienda a mantenere in vigore i treni – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Continueremo comunque a vigilare nell’interesse dei passeggeri, e siamo pronti ad una raffica di denunce in caso di tagli ai collegamenti ferroviari”.
Nello specifico, qualora il tavolo tra il Ministro dei Trasporti e Trenitalia dovesse portare alla soppressione di uno o più intercity, il Codacons presenterà una raffica di denunce alle Procure della Repubblica delle città interessate contro la società ferroviaria e i responsabili del Governo, per i reati di interruzione di pubblico servizio e truffa, considerato che la cancellazione di treni più lenti in favore di treni più veloci e assai più costosi, costituisce un artificioso aumento delle tariffe ferroviarie a danno dei cittadini.