Campania, Carenza sangue: Appello urgente dell’ASL Salerno

donare-sangue-762x429-1440x564_c
A causa delle festività appena trascorse negli ospedali dell’ ASL Salerno si è registrato un alto consumo di sangue ed una contemporanea riduzione della raccolta di sangue ed emocomponenti, pertanto allo stato c’è una carenza di sangue, peraltro diffusa in tutta la Regione Campania. L’Asl Salerno invita tutti i donatori abituali e coloro che volessero diventare donatori di sangue di età comprese tra i 18 e 65 anni, a recarsi presso tutte le strutture trasfusionali dell’ASL, per effettuare, se le condizioni di salute lo consentiranno, una donazione di sangue e/o emocomponenti in favore dei pazienti, ricoverati e non. Tra le strutture ospedaliere del Cilento, è possibile donare presso il San Luca di Vallo della Lucania tutti i giorni feriali dalle 8.30 alle 12.00, presso l’ospedale “L.Curto” di Polla dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 12.00. Invece nei giorni Lunedi’ e Venerdì è possibile recarsi dalle 9.00 alle 13.00 presso il nosocomio di Roccadaspide e dalle 8.30 alle 12.00 tutti i giorni feriali è possibile invece donare presso l’ospedale dell’Immacolata Sapri. In ogni struttura trasfusionale dell’ASL sono inoltre previste delle raccolte straordinarie domenicali. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere alle singole strutture.

REDAZIONE

Giungano, inaugurata l’Unità di Raccolta Sangue

24176651_1869997683028285_8890985495884438272_n

 

Con un incontro sul tema “ DONARE… E’ VITA”, sabato 02 dicembre 2017 è stato inaugurata l’Unità di raccolta sangue dell’AVIS Comunale di Giungano.
L’incontro si è tenuto presso la sede dell’AVIS Comunale di Giungano in Via San Giuseppe 16 – Giungano ( Sa) ed hanno partecipato autorevoli personalità in campo medico e numerose associazioni di volontariato testimoniando così, tutti insieme, il proprio consenso ed appoggio .
In particolare sono intervenuti sul palco
il Presidente dell’AVIS Comunale di Giungano Ennio Francia
il Senatore Franco Cardiello
il sindaco ff di Giungano Cav. Giuseppe Orlotti,
il Dott Giuseppe Pipolo ( direttore del servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale del presidio ospedaliero “ S. M. della Speranza” di Battipaglia ed Eboli),
il Dott. Giulio Feola ( responsabile del servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale del presidio ospedaliero “ San Luca “ di Vallo della Lucania),
il Dott. Carmine Oricchio ( responsabile del Centro trasfusionale del Presidio Ospedaliero “ Luigi Curto” di Polla e Direttore Sanitario dell’Unità di Raccolta Sangue dell’AVIS Comunale di Giungano)

All’Evento ha partecipato anche Sua Eminenza Monsignor Ciro Miniero, Vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, accogliendo con entusiasmo l’invito del presidente dell’Avis di Giungano.
Ennio Francia ha sottolineato come, aderendo alle iniziative AVIS , si possa vivere lo spirito e l’insegnamento del Vangelo. Il presidente dell’AVIS di Giungano, ha chiesto la benedizione di Sua Eminenza perché donare se stessi o una parte di noi è vivere la vita secondo i canoni della Chiesa divenendo così protagonisti di una storia affascinante e ricca di soddisfazioni. Sapere di aver contribuito a salvare una vita umana vuol dire semplicemente aver capito cosa significa amare. Il centro AVIS sarà aperto a tutti , assolutamente apolitico, il suo scopo non è economico o di potere sul territorio…. Sarà inattaccabile da ogni punto di vista perché si baserà su due principi fondamentali…quello della Legalità e della Trasparenza.
Questa sezione AVIS è stata creata da Ennio Francia nel 2006 dopo un percorso decennale in qualità di donatore volontario, fermamente convinto e pienamente consapevole del fatto che quel suo piccolo sacrificio, potesse essere motivo di vita per altri. Un gesto preziosissimo quindi, che come allora continua a ripetere 4 volte l’anno.
Allora i soci donatori erano pochissimi e le difficoltà tante ma è impossibile buttare la spugna quando si crede davvero in qualcosa e così non si è arreso.. ha continuato ad impegnarsi , a mettercela tutta affinchè questo suo progetto di volontariato potesse prendere forma nel modo giusto.
Finalmente il 27/09/2017, con la firma del decreto N 171, la Giunta Regionale della Campania , ha consentito all’AVIS di Giungano di riaprire e di poter quindi contribuire in modo tangibile a sopperire alla carenza di sangue che affligge il Cilento ed il Sud in genere.
La sede di Giungano ha dovuto subire ben due anni di attesa prima di essere accreditata come Unità di Raccolta Sangue, nonostante avesse i requisiti di idoneità. Il presidente Francia e i suoi collaboratori , nonché i donatori tutti( sono più di 1000 gli associati!) si sono trovati di fronte ad un bivio: arrendersi o far sentire forte la propria voce.
L’occasione è stata data dal programma televisivo delle “IENE” che ha finalmente dato spazio a questa piccola ma grande realtà permettendole così di crescere come è giusto che sia.
Triste pensare che le cose si siano sbloccate soprattutto grazie all’intervento dei MEDIA, ma si sono risolte!
l’AVIS di Giungano ringrazia di cuore la redazione delle IENE che nel proprio servizio ha saputo mettere in luce le difficoltà che vivono giorno dopo giorno i piccoli centri, dove la gente non rincorre grandi interessi economici o politici , dove i volontari sono appunto dei “volontari “e credono davvero in quello che fanno, spesso rimettendoci tempo e denaro.

l’Avis di Giungano, che oggi conta 1078 associati, non solo ha riaperto..è stata “ PROMOSSA” da semplice “punto prelievo” a Unità di Raccolta Sangue .
Questo vuol dire che le sono stati riconosciuti tutti i requisiti necessari ad un tale passaggi quali quelli strutturali, tecnologici e organizzativi.
Fino ad oggi questa sede è stata un importante punto di riferimento per la comunità perché
– sono stati offerti servizi medico-sanitari gratuiti ( visite specialistiche e contolli in genere)
– sono stati coinvolti nel volontariato validissimi medici che hanno messo la propria professionalità al servizio dei cittadini
– sono state sensibilizzate le coscienze alla donazione
– si è contribuito a salvare delle vite
– partecipa al programma Erasmus Plus Sport con il progetto “SPORT IS YOUR HEALTH, SPORT IS YOUR LIFE”
Questo progetto mira a promuovere e sviluppare l’educazione e le competenze trasversali attraverso lo sport, oltre a sviluppare la competenza di “imparare a comunicare” ed “imparare a stare insieme ad altre persone”, in particolare, con persone che hanno problemi di integrazione come disabili o immigrati .
Il progetto persegue anche gli obiettivi della Carta olimpica, sottolinea infatti che lo sport è un diritto per tutti e qualsiasi discriminazione di nazionalità, razza, religione, orientamento politico o qualsiasi altra forma di esclusione è intollerabile e incompatibile con una pratica sportiva responsabile.
Questo per sottolineare il fatto che l’AVIS di Giungano è stata sempre sensibile alle problematiche sociali ed umane. Non si è occupata soltanto della sua normale attività di raccolta sangue ma , da ben 10 anni, è un punto di riferimento fondamentale e validissimo per il territorio
ma da domani si potrà fare molto di più
si potrà permettere ai donatori di recarsi direttamente presso la sede AVIS senza recarsi in ospedale
Le iniziative ed attività AVIS saranno più immediate ed evidenti
Ci si potrà meglio relazionarsi e collaborare con le altre Unità di raccolta
Ci si potrà meglio muove con più libertà sul territorio e crescere liberamente
Mai un evento nel Meridione ha visto così tante associazioni di volontarato in un’unica serata ( associazione Gi Vi di Battipaglia, CIRENEUS di Capaccio Scalo, D V C di Vallo della Lucania, VOSS di Salerno, la Croce Rossa Italiana di Agropoli e del Cilento, Tante le consorelle AVIS presenti. Sono fioccati i ringraziamenti ..tutti hanno voluto testimoniare il proprio appoggio , disponibilità e collaborazione ad intraprendere un cammino difficile ma di sicuro utile ed appagante.
Gli impegni si moltiplicheranno, aumenteranno le responsabilità ..ma sarà tutto direttamente proporzionale allo scopo finale di questa associazione: regalare un po’ di sollievo ai meno fortunati.

Vallo della Lucania, incidente a Castellabate: richiesta di sangue per i due giovani feriti

donare-sangue-762x429.jpg
Serve urgentemente sangue per i due ragazzi Alessandro Buccino e Giacomo Dente che Domenica scorsa sono rimasti coinvolti in un incidente stradale avvenuto lungo la via del Mare tra San Marco e Santa Maria di Castellabate. I due giovani mentre erano a bordo della propria auto si sono scontrati improvvisamente con un’altra autovettura. Si cercano esclusivamente donatori di sangue del gruppo zero positivo. La donazione si effettua di mattina dalle ore 8.30 alle ore 12.30 presso il San Luca di Vallo della Lucania. L’appello ha fatto subito il giro dei social ed è stato riportato da diversi esponenti politici locali. Anche il sindaco di Pollica Stefano Pisani ha pubblicato un appello sulla propria pagina Facebook:”Serve urgentemente sangue per i due ragazzi (Buccino Alessandro e Dente Giacomo) coinvolti nell’incidente stradale! Dalle 8:30 in poi si può donare al San Luca di Vallo della Lucania!!! Ci aiuti chi può!!! Aiutiamo tutti Alessandro e Giacomo!!!” si legge nel post del primo cittadino di Pollica.

REDAZIONE

Vallo della Lucania, emergenza sangue 0 Negativo: è possibile donare presso l’Avis di Agropoli e Capaccio

testimone-di-geova-2.jpg

Emergenza sangue 0 negativo presso l’ospedale di Vallo della Lucania. Chi vuole puo’ donare recandosi per questa settimana dalle ore 8.00 alle ore 12.00 domani Giovedì 11 Maggio presso la sede dell’Avis di Agropoli sita in viale Lombardia oppure anche nella giornata di Domenica a Capaccio.

Per quanto riguarda il programma delle raccolte di sangue presso la sede di Agropoli è possibile donare sempre dalle ore 8.00 alle ore 12.00 tutti i Giovedì, il primo Sabato e la prima e terza Domenica del mese

REDAZIONE

Giungano, Festa della donna: “Donazione di sangue tutta in rosa”

 

 

L’Avis comunale di Giungano in collaborazione con l’U.O. di Medicina Trasfusionale del P.O. di Eboli invita a compiere un gesto di solidarietà Mercoledì 8 Marzo dalle ore 8.00 alle ore 12.00 in occasione della Festa della Donna. “Donazione di sangue tutta in rosa” è questo il nome dell’iniziativa che per il secondo anno consecutivo l’U.O. di Medicina Trasfusionale del P.O. di Eboli unitamente all’Avis di Giungano promuove per sensibilizzare la donna, fonte di vita, alla donazione del sangue. Tutte le donne sono invitate a compiere un gesto di solidarietà.

REDAZIONE

VALLO DELLA LUCANIA, RICHIESTA URGENTE DI SANGUE ZERO NEGATIVO PER UN RAGAZZO DI 18 ANNI

sangue.jpg

RICHIESTA URGENTE DI SANGUE DEL GRUPPO ZERO NEGATIVO ALL’OSPEDALE SAN LUCA DI VALLO DELLA LUCANIA PER AIUTARE UN RAGAZZO DI 18 ANNI ORIGINARIO DI CAMEROTA CHE LO SCORSO LUNEDI’ E’ RIMASTO COINVOLTO IN UN INCIDENTE STRADALE. A CAUSA DEL FORTE IMPATTO IL GIOVANE E’ STATO TRASPORTATO AL NOSCOMIO VALLESE DOVE GLI SONO STATI DIAGNOSTICATI DANNI AGLI ORGANI INTERNI PER QUESTO NECESSITA DI SANGUE. DI TUTTO CIO’ E’ STATA INFORMATA L’AVIS DI AGROPOLI CHE SI E’ATTIVATA IMMEDIATAMENTE PER SOSTENERE LA RICHIESTA DI SANGUE. RICORDIAMO CHE LA SEDE DELL’AVIS DI AGROPOLI E’ UBICATA IN VIALE LOMBARDIA.

REDAZIONE

Cilento, dona il sangue: raccolta per tutto il mese di Dicembre

associazione donatori.jpg
L’associazione donatori volontari di sangue del Cilento organizza per tutto Dicembre, quindi dall’ 1 al 31 del mese, la “Donazione di Natale”, nei territori di Vallo della Lucania, Sapri e Roccadaspide. Tutti i soci-donatori ed i cittadini di età non inferiore a 18 anni sono invitati a a donare il proprio sangue in occasione del Santo Natale. A tutti coloro che si presenteranno per tale donazione l’Associazione offrirà un piccolo dono natalizio a ricordo di tale evento.E’ possibile donare il sangue presso il centro trasfusionale dell’ospedale di Vallo della Lucania e l’Unità di raccolta dell’ospedale di Sapri, dal Lunedì al Sabato a partire dalle ore 8.30. Presso l’Unità di raccolta dell’ospedale di Roccadaspide, invece, è possibile donare il sangue il Lunedì e Venerdì sempre a partire dalle ore 8.30. Inoltre dopo la donazione si avrà la possibilità, per chi vorrà, di compilare il modulo di adesione alla DVC e far parte dell’Associazione Donatori Volontari di Sangue del Cilento.

REDAZIONE