Sapri, arrestato per spaccio ai domiciliari, evade ma viene bloccato sul treno

cattura

Un pluripregiudicato per spaccio di stupefacenti è stato arrestato ieri pomeriggio dopo un rocambolesco inseguimento a bordo del treno regionale direzione Paola – Napoli.

Le accuse sono di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, false generalità ed evasione. Infatti il soggetto, Adinolfi Valentino classe ’86, si trovava sul treno poichè evaso dai domiciliari che stava scontando a Pontecagnano.

Ad intervenire è stato un militare del Nucleo Operativo della Compagnia di Sapri che si stava recando, a bordo del treno, a prendere servizio.

Il militare ha notato un soggetto che aveva un atteggiamento molto nervoso e guardingo. Decidendo di controllarlo, l’Adinolfi forniva delle generalità che poi si sono rivelate false. Appena si sono aperte le porte del treno, il malvivente, dopo aver colpito il militare con una gomitata, si è dato a precipitosa fuga. Ripresosi dal colpo, il carabiniere si è lanciato all’inseguimento bloccando il fuggitivo all’uscita della stazione e dopo una colluttazione l’uomo è stato infine ammanettato e condotto presso la Compagnia di Sapri in arresto per resistenza. I militari del Nucleo Operativo, non convinti di quanto aveva riferito l’arrestato, hanno approfondito i controlli in banca dati scoprendo le vere generalità dell’uomo e la circostanza della fuga.

Adinolfi infatti, già ai domiciliari per il reato di spaccio, nella giornata di ieri era stato trovato nuovamente in possesso di una cospicua quantità di stupefacenti, e per questo, arrestato nuovamente dai Carabinieri della Stazione di Pontecagnano. Questa mattina però, all’udienza di convalida in Tribunale a Salerno, Adinolfi non si era presentato, decidendo di fuggire all’aggravamento della pena previsto, dandosi alla latitanza. Pertanto il Tribunale aveva emesso un mandato di cattura diramato a tutte le Forze di Polizia.

Ulteriori indagini sono in atto per capire dove si stesse recando il catturando e se avesse complici durante la fuga.

L’uomo è ora rinchiuso presso il carcere di Potenza a disposizione delle Autorità giudiziarie di Lagonegro e Salerno.

L’intraprendenza del coraggioso carabiniere, che ha riportato solo leggeri traumi, ha permesso di assicurare alla giustizia un pericoloso uomo in fuga, pronto a tutto pur di assicurarsi la libertà.

C.S.cattura

Annunci

Sapri, arrestato il “signore delle truffe”, faceva truffe in tutta Europa promettendo lavori su yacht di lusso

carabinieri2

Attirava on line persone da tutta Europa in cerca di lavoro proponendo un incontro a Sapri, al termine del quale chiedeva una somma di denaro per spese o corsi da sostenere propedeutici al lavoro. Una volta pagato e avute le indicazioni di dove recarsi però, del lavoro promesso neanche l’ombra.

L’ingegnoso artificio è stato scoperto sabato scorso dai militari della Stazione di Sapri grazie alla denuncia di una donna francese che da Nizza si era recata a Sapri per avere il colloquio. Alla donna, che era già stata truffata una volta, era stato proposto un lavoro come manager a bordo di uno yacht di lusso ancorato al porto di Barcellona, prima di partire però, era necessario pagare, subito e in contanti, circa 700,00 euro per il corso sulla sicurezza per il personale da imbarcare. Il presunto funzionario, per rendere credibile la proposta, addirittura forniva i biglietti del treno e della nave, utili per raggiungere la località spagnola. Una volta giunta sul posto però, la vittima non trovava nessuno ad attenderla. A questo punto contattava via e-mail l’organizzazione, apprendendo che la nave dove si sarebbe dovuta imbarcare aveva subito un incendio, quindi veniva invitata a rientrare a casa, con la promessa che nei giorni seguenti sarebbe stata ricontattata per un nuovo incarico, senza avere più notizie.

L’uomo utilizzava nomi di fantasia come “Ferkor”, parlava solo in inglese fingendosi israeliano ed era abilissimo nel simulare voci differenti al telefono. Questa volta però, all’incontro con la donna c’erano anche i Carabinieri della Stazione di Sapri che hanno documentato lo scambio di denaro e le proposte fittizie e hanno proceduto all’arresto in flagranza. D.P. classe ’59 siciliano residente ad Ascea, con diversi precedenti per truffa compiuti in tutta Italia ora è in attesa di essere giudicato e dovrà rispondere di truffa aggravata.

Dalla documentazione rinvenuta si evince che probabilmente l’uomo portava avanti da diversi anni questo meccanismo truffaldino, forte del fatto che, truffando ragazze da tutta Europa e utilizzando ogni volta nomi e numeri differenti, sarebbe stato difficile per le polizie straniere rintracciarlo.

Per una volta il truffatore è stato “truffato” dalla vittima, grazie all’intervento risolutivo dei Carabinieri di Sapri.

C.S.

Sapri, aperte le iscrizioni per un Corso di Formazione sulla violenza di genere

Logo_SARA_WEB-300x133

 

Il Centro Antiviolenza Iris – Sportello Pierangela di Sapri, nell’ambito del Progetto S.A.R.A. – Sostegno Antiviolenza Rete Attiva, organizza il “Corso di Formazione base sulla violenza di genere per la Rete Territoriale”.

La Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa sancisce l’obbligo degli Stati di assicurare reali ed efficaci percorsi di uscita dalla violenza di genere e che tutti i professionisti devono essere messi in condizione di poter conoscere strumenti idonei a contrastare gli atti di violenza sulle donne nelle loro molteplici forme.

Con l’obiettivo di condividere un linguaggio e delle linee guida comuni tra gli operatori che a vario titolo si occupano di situazioni di violenza di genere, il Progetto S.A.R.A. prevede un corso di formazione dedicato alla Rete Territoriale.

Il Corso sarà gestito dalle docenti dell’associazione Differenza Donna, ONG di Roma che da trent’anni si occupa di contrasto alla violenza di genere, realizzando servizi e progetti in tutto il territorio nazionale e a livello internazionale.

Saranno affrontati i temi della violenza domestica, della violenza sui minori e delle sue conseguenze, degli strumenti disponibili sul piano legale e delle linee guida per l’accoglienza delle donne in ambito sanitario.

Le azioni del Progetto S.A.R.A., realizzate con il contributo di Fondazione Con il Sud, sono rivolte a supportare i Centri Antiviolenza dei territori dei Piani di Zona S9 e S10 potenziando le attività offerte.

L’iniziativa è accreditata presso l’Ordine degli Avvocati di Lagonegro, di Potenza e di Salerno e presso l’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Campania, ma è rivolto a tutte le professioni e a tutti gli interessati al tema.

Il Corso si avvierà il 15 gennaio 2019 ed è possibile iscriversi entro il 04 gennaio facendo richiesta all’indirizzo email sportellopierangela@gmail.com.

Per informazioni:

sportellopierangela@gmail.com

tel. 329/9524848, 0973/032524

facebook: Centro antiviolenza Iris  

C.S.

Sapri, chiusura punto nascita: il Rotary Club Golfo di Policastro dona all’ospedale un più moderno sistema di ossigenoterapia pediatrico

Mentre nelle fredde stanze ministeriali e regionali si decide di chiudere il punto nascita di Sapri, il Rotary Club del Golfo di Policastro continua a lavorare per sostenere, con una convinzione mai affievolitasi, il reparto di maternità-pediatria con iniziative e servizi a supporto dell’attività sanitaria ed a beneficio della nostra comunità. «Rispondiamo al decreto di chiusura del punto nascita di Sapri – incalza l’attuale Presidente Sergio Felicino – con la donazione all’Ospedale dell’Immacolata di un più moderno ed idoneo sistema di ossigenoterapia pediatrico». Il progetto e l’acquisto del sistema di ossigenoterapia è stato condiviso e sostenuto anche dalla sempre vivace Associazione “Carmine Speranza”, presieduta da Filomena Caputo, grazie al cui indispensabile contributo si è potuto finalmente concretizzare un sogno che il Club coltivava già da alcuni anni. Non è la prima volta che il Rotary Club Sapri-Golfo di Policastro scende in campo per il locale presidio ospedaliero. Già nel 2017 ha provveduto ad animare pittoricamente le grigie pareti del reparto di pediatria e ad acquistare dei giocattoli al fine di alleggerire il percorso di degenza dei piccoli ospiti. La consegna del sistema di ossigenoterapia avverrà entro la fine dell’anno in corso.

C.S.

SAPRI, ARRESTATO GIOVANE PUSHER

1496065561-carabinieri-giorno3

I militari della Stazione Carabinieri di Sapri, diretti dal Mar.Magg. Pietro MARINO, la scorsa notte, nel corso di una serie di controlli tesi alla repressione dei reati di larga diffusione, ma soprattutto di spaccio di sostanze stupefacenti, in aumento nelle località turistiche in questo periodo, hanno tratto in arresto un giovane classe 96 residente a Napoli. Il ragazzo era stato notato sul lungo mare di Sapri nel mentre cedeva alcune dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, i Carabinieri della Stazione hanno così deciso di fermarlo e sottoporlo al controllo, lo stesso dopo essere risultato in possesso di alcuni grammi di droga, è stato condotto presso l’abitazione ove dimora a Sapri per trascorrere qualche giorni di vacanza. Qui i militari hanno rinvenuto circa mezzo chilo di marijuana e materiale utile alla sua attività di pusher (bustine, bilancino e dosi già pronte). M.A. originario di Napoli è stato così tratto in arresto e condotto presso la casa circondariale di Potenza a disposizione dell’A.G. di Lagonegro, mentre i 5 giovani, tutti di Sapri, che erano in sua compagnia, sono stati segnalati all’organo prefettizio.

C.S.

SAPRI, ARRESTI E CONTROLLI NEL WEEK END

image002

I militari della compagnia Carabinieri di Sapri nel corso del week end hanno condotto un servizio coordinato teso al contrasto dei reati in materia di stupefacenti e di controllo al codice della strada. Sabato notte i militari della Stazione di Marina di Camerota, comandati dal Mar.Magg. CARELLI Francesco, al termine di attività info operativa, hanno tratto in arresto B.T. classe 66, di Licusati per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti. I militari della locale stazione, collaborati da quelli del nucleo cinofili di Sarno, hanno rinvenuto nelle disponibilità dell’uomo 3,5 Kilogrammi di Hashish, unitamente ad alcune dosi di cocaina e pasticche di ecstasy, oltre alla somma contante di 200 euro ritenuta provento illecito dell’attività di spaccio. Il reo al termine delle formalità di rito è stato così tradotto presso la casa circondariale di Vallo della Lucania messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I controlli sono proseguiti per tutto il week end ed hanno riguardato inoltre anche il golfo di Policastro: gli uomini della Stazione di Vibonati e di San Giovanni a Piro hanno infatti proceduto al ritiro di 5 patenti ad altrettanti guidatori risultati positivi all’alcool test, mentre sono stati segnalati all’organo prefettizio 9 giovani trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed hashish.

C.S.

SAPRI, ARRESTATO CORRIERE DI DROGA

IMG_3901

I militari del Comando Stazione di Sapri, comandanti dal Mar.Magg. Pietro MARINO, hanno tratto in arresto un pluripregiudicato trovato in possesso di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente. L’uomo individuato quale possibile corriere proveniente da Napoli, dedito alla distribuzione dello stupefacente tra Sapri e Maratea, è stato fermato lungo la strada provinciale che da Lagonegro porta a Sapri. I militari delle benemerita lo hanno bloccato a bordo della sua Ford Focus e, a seguito di un’approfondita perquisizione, hanno rinvenuto celati nel vano motore 4 involucri contenenti complessivi 200 grammi di cocaina purissima, unitamente a 2 involucri contenenti 100 grammi di eroina, oltre ad una somma contante di 3000 euro. Il tutto è stato sottoposto a sequestro, mentre i carabinieri contestavano al R.G., classe 66 residente a Napoli, il possesso di falsi documenti con i quali ogni volta il reo cercava di eludere i vari controlli. L’uomo in stato di arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio è stato tradotto presso la casa circondariale di Potenza, mentre proseguono le indagini dei Carabinieri al fine di identificare coloro a cui era destinato l’ingente quantitativo di droga.

C.S.

SAPRI, DUE ARRESTI A SEGUITO DI CONTROLLO STRAORDINARIO DEL TERRITORIO

carabinieri-650x366

 

I militari del Comando Compagnia di Sapri hanno eseguito una serie di controlli alla circolazione stradale atti a contrastare i reati di larga diffusione. Nel corso delle attività i Carabinieri della Stazione di Centola Palinuro, comandati dal Mar.magg. SANZONE Giuseppe, hanno tratto in arresto un cittadino rumeno risultato destinatario di mandato di arresto Europeo. Gli uomini dell’Arma lo hanno infatti fermato durante un posto di controllo, ed una volta riscontrato il mandato emesso nei confronti dello stesso, lo hanno tratto in arresto. P.I. classe 77, dovrà scontare una pena di un anno ed un mese di reclusione per il reato di minacce e violazione di domicilio commesso in Romania. Al termine delle formalità l’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania.  Nel corso dello stesso servizio coordinato i Carabinieri della Stazione di Sapri, guidati dal Mar.Magg. Pietro MARINO, hanno tratto in arresto un noto pregiudicato residente a Sapri. L’uomo, T.V. classe 85, è stato tratto in arresto perché evaso dal regime degli arresti domiciliari cui risultava sottoposto. Lo stesso dovrà attendere di comparire innanzi all’A.G. nel corso di apposito rito direttissimo. I controlli estesi sul tutto il golfo di Policastro hanno portato poi al deferimento per guida in stato di ebrezza di due persone oltre a rilevare sanzioni al cds per mancata copertura assicurativa verso 5 automobilisti.

C.S.