AGROPOLI, DIRIGENTE VASSALLO:”LA NOSTRA SCUOLA E’ BELLA, PULITA E ACCOGLIENTE”

In merito alla segnalazione della consigliera comunale Gisella Botticchio, ad intervenire è anche la dirigente scolastica del I Circolo Didattico Anna Vassallo:”Mi sono recata questa mattina presso la scuola materna ed ho appurato che i riscaldamenti sono accesi dalle 7.30 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 15.15. Inoltre il personale dichiara che le aule sono adeguatamente riscaldate e i bambini non hanno alcun disagio legato a eventuali basse temperature. D’altra parte-sottolinea- se così fosse stato avremmo avuto le lamentele dirette dei genitori. Pertanto anche l’ente locale su richiesta, ha provveduto a far aumentare i tempi di riscaldamento in tutti i plessi scolastici del primo circolo. Per quanto riguarda invece la segnalazione riguardo il bagno del personale didattico e non dei bambini, questa mattina lo scaldino era regolarmente funzionante con una minima perdita d’acqua come si vede dalla foto. Tutti in regola per quanto riguarda i bagni dei bambini e il refettorio che è stato completamente riqualificato durante il periodo estivo. Insomma la nostra scuola-conclude la Vassallo- è bella, pulita e accogliente, puntualizzando che ha provveduto ad inviare invito formale al consigliere Botticchio per far visita a tutti i plessi del primo circolo in occasione dell’open day che si svolgerà giovedì 17 Gennaio per avere una visione completa ed esaustiva e non parziale degli ambienti scolastici”.

 

REDAZIONE

Annunci

Pollica, recita sospesa: arrivano i chiarimenti della dirigente e del corpo docente della scuola 

pollica istitutoE’ polemica da parte di alcuni genitori degli studenti della scuola primaria “Patroni” di Pollica: motivo del malcontento l’interruzione della recita rappresentata dai bambini dedicata alla Grande Guerra e messa in scena per l’open day sabato scorso. Ad intervenire nel merito della questione e ad esporre la loro versione dei fatti chiarendo quanto accaduto sono la dirigente dell’istituto comprensivo “Patroni” di Pollica Gabriella Russo e il rispettivo corpo docente. “Bisogna precisare – spiegano – che tale evento è stato modulato secondo fasi ben delineate già durante gli incontri di pianificazione e di organizzazione pienamente condivisi con i responsabili dei vari plessi, dello staff di presidenza dei coordinatori di classe – sottolineano- al fine di dare spazio a tutti gli allievi, sono stati assegnati tempi contingenti per la presentazione di ogni lavoro, soprattutto per consentire agli studenti non accompagnati dai genitori di rientrare in casa con il servizio scuolabus nei tempi prefissati. La dirigente non ha interrotto la performance degli allievi della primaria di San Mauro, ma si è limitata a ricordare alla responsabile del plesso il rispetto del tempo concordato. A questo punto- fa sapere- si è sollevata la protesta da parte di un genitore, rappresentante di una classe del plesso di San Mauro”. Inoltre la dirigente e il corpo docente mettono in risalto come tale polemica lede il clima di collaborazione e di coesione intorno all’idem sentire, che si sta costruendo nell’istituto. “La missione formativa non può essere compromessa da una sterile propagazione di notizie non veritiere” fanno sapere la dirigente e il personale docente stupiti ma allo stesso tempo uniti in quanto parte di “una grande comunità educante e capacitante, animata da profondo spirito di abnegazione” come da loro sottolineato.

REDAZIONE

AGROPOLI, FREDDO E BAGNI ROTTI ALLA SCUOLA MATERNA DI PIAZZA DELLA REPUBBLICA, BOTTICCHIO:”CHE VERGOGNA!”


Dopo lo sciopero indetto dagli studenti del liceo “Alfonso Gatto” di Agropoli per protestare in merito ai riscaldamenti inadeguati all’interno delle aule,stesso problema si presenta all’interno della scuola dell’infanzia Santa Maria delle Grazie situata nel pieno centro cittadino agropolese. A mettere in risalto la situazione attraverso un post è stata la neo consigliera comunale Gisella Botticchio che ha fatto visita presso la scuola materna in Piazza della Repubblica. “I riscaldamenti si chiudono alle 11.00 e il bagno delle insegnanti perde acqua- spiega la consigliera mettendo in risalto i problemi presenti all’interno della struttura e con tono sarcastico aggiunge- tutto tace, giustamente bisogna risparmiare.  Agropoli la città di Parentopoli famosa in tutta la Campania- spiega la Bottichio mettendo in risalto come “tutto grava sui cittadini”. Infine la consigliera comunale aggiunge con una certa nota di sdegno:”mi domando e dico: per questa gente quando va a dormire la sera, la loro “coscienza” che dice? che vergogna!” conclude così la consigliera comunale Gisella Botticchio.

REDAZIONE

AGROPOLI, OK AI LAVORI DI ADEGUAMENTO ANTINCENDIO PER LA SCUOLA DI INFANZIA “MOZZILLO”

scuola_mozzillo_anna

Ok al progetto definitivo dei lavori di Adeguamento antincendio per la scuola di infanzia “A. Mozzillo” della città di Agropoli. Il progetto, redatto dall’ing. Agostino Sica funzionario dell’Area Lavori Pubblici Porto e Demanio del Comune di Agropoli, nonché Responsabile del Procedimento, prevede interventi per un importo complessivo pari a € 75.000,00. Ciò in ragione del fatto che la Regione Campania, con Decreto Dirigenziale “Formazione di una graduatoria per la concessione di contributi straordinari per la messa a norma antincendio degli immobili scolastici..”, dà la possibilità di concedere fondi per gli interventi di adeguamento/miglioramento antincendio agli enti che ne facciano istanza, con successiva formazione di graduatoria di assegnazione fondi. E proprio tra gli obiettivi dell’ Amministrazione Comunale di Agropoli rientra l’adeguamento dell’istituto “A Mozzillo” alla normativa antincendio vigente. Ciò al fine di ottenere il certificato di prevenzione incendi. Tanti altri sono gli istituti scolastici nel Cilento e nella provincia di Salerno che rientrano nella graduatoria per la concessione di contributi straordinari per la messa a norma antincendio. Ciò è strettamente legato alla messa in sicurezza dei suoi utilizzatori, studenti, insegnanti, personale non docente, famiglie. Si rende urgente inoltre provvedere all’adeguamento normativo degli immobili, anche a seguito delle numerose segnalazioni e richieste da parte dei dirigenti scolastici relativamente a interventi di messa in sicurezza e di attestazioni circa lo stato di “salute” degli edifici scolastici.

REDAZIONE

GIUNGANO, FURTO PRESSO LE SCUOLE PRIMARIA E MEDIA: RUBATI DIVERSI PC PORTATILI

Furto presso le scuole primaria e media di Giugano dove nella notte dei balordi hanno scardinato le porte e portato via 4 pc portatili dalle LIM della scuola primaria e 3 pc portatili dalle LIM Della S. Media. Sollecitati dal dirigente scolastico dell’I.C. Rossi Vairo Bruno Bonfrisco amareggiato per quanto accaduto, sul posto si sono recati i carabinieri di Capaccio e il Sindaco Giuseppe Orlotti. Inoltre i malviventi hanno tentato di rubare anche i computer del laboratorio della scuola senza però riuscirci. Dell’accaduto sono state informate anche le forze dell’ordine.

REDAZIONE

Agropoli, al via da domani l’anno scolastico 2018-2019 anche per gli alunni della “Scudiero”

Resta confermato per domani mattina, 26 settembre, il via alle lezioni per gli alunni della scuola “Scudiero” di Agropoli. Per loro è stata predisposta la nuova ala della scuola “Landolfi” di piazza della Repubblica. Questa mattina si sono svolti gli ultimi accorgimenti per poter accogliere al meglio i discenti, in ambienti salubri e spaziosi. La nuova ala della scuola “Landolfi”, di ultima generazione ed antisismica, ospiterà le quindici classi della scuola “Scudiero” di via Verga. «Siamo pronti – evidenzia il sindaco Adamo Coppola – ad accogliere gli alunni della “Scudiero”, domani, per la prima campanella dell’anno scolastico 2018-2019. Grazie ad un grande lavoro di squadra, siamo riusciti a predisporre in poco tempo i nuovi spazi della “Landolfi” per poter ospitare gli alunni della “Scudiero”, in via temporanea. Non posso che augurare a loro e al personale scolastico un buono e proficuo lavoro». Agli auguri per il nuovo anno scolastico si uniscono l’assessore alla Pubblica Istruzione, Rosa Lampasona e l’assessore all’Edilizia scolastica, Gerardo Santosuosso. Si raccomanda ai genitori degli alunni di osservare alcune semplici regole per evitare che si creino ingorghi alla viabilità durante gli orari di ingresso ed uscita degli studenti. Ricordiamo che l’entrata/uscita avverrà, per i soli alunni della “Scudiero”, dal cancello di via Colombo; l’orario di entrata è fissato alle ore 8.00; l’uscita alle 13.00, sfalsato appositamente rispetto agli alunni della “Landolfi”, per i quali permane l’ingresso e uscita su Piazza della Repubblica. Per quanto possibile, si chiede di evitare di arrivare con le auto fino all’ingresso del cancello, preferendo di lasciarle a distanza e magari raggiungere l’ingresso a piedi. Resta confermato che i bambini delle tre classi dell’asilo frequenteranno, in via temporanea, la limitrofa scuola per l’infanzia “Padre Giacomo Selvi”. Si rammenta inoltre che gli uffici della segreteria della scuola “Scudiero” sono stati collocati al primo piano del Municipio.

C.S.

Agropoli, l’istituto scolastico “L. Scudiero” resta chiuso fino al 26 Settembre

scudiero
Solo ieri gli studenti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado della città di Agropoli hanno fatto ritorno sui banchi di scuola. Tutti ad eccetto di quelli frequentanti la scuola elementare “Luigi Scudiero” in località San Marco che negli ultimi giorni ha fatto tanto discutere per via dei dati emersi dalle perizie secondo cui l’istituto non sarebbe sicuro nè sotto il profilo sismico nè di quello statico. Così attraverso un’ordinanza firmata dal sindaco Adamo Coppola, è stata stabilita la chiusura del plesso scolastico in questione almeno fino al giorno 26 Settembre 2018 per consentire le dovute verifiche tecniche sulla staticità del fabbricato. Quindi i piccoli studenti dovranno attendere ancora un paio di settimane prima di far ritorno sui banchi di scuola. Ciò soprattutto per garantire la massima tutela della popolazione studentesca, nelle more della definizione dello stato di sicurezza degli edifici scolastici. A tal proposito solo pochi giorni fa si è tenuto un tavolo tecnico a cui hanno preso parte anche i genitori dei bambini frequentati le scuole primarie. L’incontro era stato voluto dal consigliere comunale del M5S Consolato Caccamo a seguito delle perizie eseguite sui plessi scolastici “G.Landolfi” e “L.Scudiero” in base alle quali il primo è risultato non rispondente ai criteri antisismici ma sicuro a livello statico. Mentre il plesso “Scudiero” è risultato pericoloso in entrambi i casi. Ora si dovranno solo attendere i risultati delle verifiche tecniche che verranno effettuate in questi giorni sulla struttura. In caso di esito negativo, si sta già pensando alla possibilità di far svolgere i doppi turni per consentire ai piccoli studenti di riprendere regolarmente le normali attività didattiche.

REDAZIONE