Marina di Camerota, il giovane Tambasco approda nel Benevento Calcio

tambasco.PNG

Massimiliano Tambasco, classe 2000, approda nel Benevento Calcio, nell’anno della sua promozione nella massima serie italiana.
Dallo scorso 31 agosto 2017, il giovane camerotano, esterno destro d’attacco dell’Asd Gelbison, entra ufficialmente a far parte della squadra Primavera del Benevento Calcio, allenata da Mister Nicola Romaniello.
Sabato 9 settembre 2017, Massimiliano Tambasco ha esordito con la casacca dei giallorossini per la prima giornata di campionato Primavera contro il Crotone, entrando nella ripresa.
Un sogno che si realizza dopo anni di impegno e sacrificio, in uno sport che lo ha entusiasmato fin da bambino quando, insieme al fratello gemello Antonio, tira i primi calci al pallone nella sua Camerota.
La madre incoraggia la sua passione iscrivendolo alla scuola calcio dell’A.S. Licusati, il cui Mister Giovanni Ciociano ne intuisce le innate qualità. Con allenamenti personali e mirati riesce a fargli raggiungere alti livelli, considerata la sua tenera età.
A 12 anni, a Marina di Camerota, milita con i “Leoni di Marina”, giovanissimi provinciali allenati da Lorenzo Citro.
Il Mister punta su di lui e lo porta con sé, a Sant’Arsenio, in occasione di una Rappresentativa locale riservata ai giovani classe ‘97/’98. Quest’occasione permette al giovane talento camerotano di ricevere l’attenzione degli osservatori della Salernitana.
Due anni con la maglia granata, giocando dapprima con i giovanissimi regionali, successivamente nei nazionali ed infine negli allievi nazionali.
Nel 2015 la nuova avventura con la Cavese costa a Massimiliano duri sacrifici per conciliare gli impegni sportivi agonistici con il fondamentale percorso scolastico.
Nel 2016 arriva a Vallo della Lucania, nei juniores dell’ASD Gelbison, squadra di serie D, dove nell’ultima parte di stagione riceve la convocazione in prima squadra per qualche partita.
Diverse società campane si interessano a lui. Nel marzo 2017, ad Ercolano, partecipa alla “Rappresentativa Regionale LND”.
Il 29 agosto 2017 il fortunato provino che gli ha permesso il prestigioso contratto con il Benevento Calcio.
Impegno, sacrificio e rinunce per costruire una carriera che ha sempre sognato e che lo porterà, come la famiglia e gli amici auspicano, sempre in vetta.

Norma De Martino

Cilento, la 6^ Camerota Live chiude il Circuito 2017 nel segno della lotta ai tumori

planimetria (1).jpgpomilia.jpgvincitore2016 (1).jpgaltimetria.jpg

Sta per calare il sipario sulla 4^ edizione del circuito podistico FIDAL “Cilento di Corsa – Antonio Amato”. Prima, però, c’è da godersi il gran finale con la 6^ “Camerota Live”, 11^ e ultima tappa organizzata dall’asd “3C Cilento Running Academy”. La gara è in programma sabato 16 settembre 2017 ed avrà inizio alle h.18, con partenza ed arrivo sul porto di Marina di Camerota.
I
runners saranno impegnati in un circuito cittadino di 3,3 km particolarmente tecnico, da percorrere 3 volte per un totale di circa 10 km.

Anche quest’anno ospite “in corsa” della Camerota Live sarà il pluricampione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra, vincitore, tra l’altro, nel Circuito 2017 alla Marcialonga di Castellabate.

Ma, come è accaduto negli anni passati, anche in questa edizione gli organizzatori corrono per sostenere la battaglia contro i tumori al seno. In collaborazione con la Casa di cura Cobellis di Vallo della Lucania è previsto, infatti, un momento dedicato a tutte le donne, che potranno sottoporsi ad uno screening completamente gratuito presso i locali allestiti al porto a partire dalle h.10 e fino alle 14 di sabato 16 settembre, oltre ad avere accesso a tutte le informazioni sui servizi presenti nel territorio ed ai programmi di prevenzione del tumore al seno (ulteriori info a camerotalive@libero.it. Per prenotazioni telefonare al 3803619387 – Mary Coppola). E per veicolare questo importante messaggio sociale a Camerota correrà il testimonial nazionale della LILT (Lega Italiana per Lotta ai Tumori), l’atleta siciliano Pino Pomilia.

La Camerota Live verrà ufficialmente presentata martedì 12 settembre alle h.18:00 nella casa canonica della frazione Marina, assieme al nuovo impianto di Orienteering, corsa di orientamento.

Sabato alle h.16 sempre in zona porto saranno protagonisti i bambini con la Camerota Live kid’s, staffetta 6×200.

Prima della partenza della 6^ Camerota Live, tutti in strada per la passeggiata “Di corsa si vince” con lancio di palloncini.

Al termine della gara, oltre alla presentazione del progetto FIAB SEM, sarà la volta della premiazione di tutti i vincitori della Camerota Live 2017 e dei trionfatori (nella classifiche maschile, femminile ed a squadre) del Circuito “Cilento di Corsa – Antonio Amato” alla presenza, tra gli altri, del presidente della Fidal Campania Sandro Del Naia e del sindaco di Camerota Mario Scarpitta.

Comandano il Circuito 2017, dopo 10 tappe, Kamel Hallag (Ideatletica Aurora Battipaglia), Rosanna Pacella (Isaura Valle dell’Irno) e l’Atletica Camaldolese.

C.S.

Agropoli, Torneo di Tennis Open Nazionale Maschile al Tennis Village Agropoli

AGROPOLI OPEN TENNIS.jpg
Agropoli si ripresenta all’appuntamento con il calendario nazionale Open 2017 con un torneo che registrerà la partecipazione di veri protagonisti del circuito al top del ranking nazionale. Il torneo che, al momento, vede rappresentate praticamente tutte le regioni del centro-sud Italia (Lazio, Campania, Sicilia, Puglia, Calabria) ma anche del centro nord (Abruzzo, Toscana, Piemonte), si avvia a vivere momenti di assoluta competizione agonistica raramente registrati nella provincia di Salerno. I seconda categoria iscritti sono 28 ed anche questo è un record. È stato sorteggiato il tabellone principale del trofeo città di Agropoli. Testa di serie numero 1 è il 2/1 Matteo Fago ed è la prima volta che un tennista di così alta classifica gioca ad Agropoli a testimonianza del valore dell’entry list del torneo (di tale classifica solo 20 giocatori in Italia). Matteo Fago è, inoltre, sparring ufficiale del Tennista Raonic, n. 9 del ranking mondiale (nel 2016 n. 3 al mondo). Il torneo si presenta al via anche con elementi del calibro di Giovanni Cozzolino e Antonio Mastrelia due dei tre più forti giocatori campani. Ci saranno insomma tutti gli ingredienti per un grande torneo e per un vincitore di prestigio. Le speranze locali per cercare di ben figurare e raggiungere un buon risultato sono riposte in Alessandro Montone, portacolori del Tennis Village. L’ingresso sui campi è libero per tutta la durata della manifestazione che terminerà con la finalissima di sabato pomeriggio. La BCC Comuni Cilentani, insieme a tutti gli altri sponsor, sostiene lo sport e le iniziative che possono dare prestigio e creare occasioni di sviluppo per il territorio.

C.S.

Castellabate, Gara di Voga in onore di Santa Maria a Mare: appuntamento Domenica 10 settembre

voga 1.jpgvoga 2.jpgvoga 3.jpg

Passione, sacrificio, amore, devozione, tradizione. C’è tutto nella storica “Gara di Voga” che vedrà i tradizionali gozzi in legno sfidarsi nelle acque dell’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate nella giornata di domenica 10 settembre alle 16.00.
La gara remiera, che era in programma lo scorso 13 agosto nell’ambito dei festeggiamenti in onore di Santa Maria a Mare, era stata rinviata a causa delle avverse condizioni meteomarine.
La manifestazione, aperta a tutti i comuni costieri, è organizzata dall’associazione “Cilentani doc” in collaborazione con l’associazione “Pescatori di Castellabate”, l’associazione “Punta Tresino”, il Circolo Canottieri Agropoli, e con il patrocinio del Comune di Castellabate.
Vi possono partecipare i gozzi tipici cilentani (mt 4,5) con equipaggi composti da due rematori. Inoltre, la gara è aperta anche alle donne.
Il percorso di gara, di circa 2 km, sarà allestito tra la scogliera antistante la piazza di Punta dell’inferno, zona storicamente utilizzata dai pescatori del posto per il ricovero dei gozzi, dove ci sarà la partenza, e lo specchio d’acqua antistante l’hotel S.Maria, dove si terrà il giro di boa, per poi fare ritorno all’arrivo sempre a Punta dell’Inferno.
“È un’antichissima tradizione, ripresa negli ultimi due anni, con l’obiettivo di far sì che non si perdi nuovamente e che diventi un patrimonio da custodire e da tramandare alle nostre future generazioni. – ricorda Francesco Federico, presidente dell’associazione Cilentani Doc – La Gara di Voga è stata, infatti, sempre una delle manifestazioni dalla comunità nell’ambito dei festeggiamenti in onore di Santa Maria a Mare. Rispetto al passato, però, abbiamo deciso di coinvolgere tutti i comuni cilentani della costa, con l’intento di far crescere l’iniziativa e farla diventare sempre più importante.

C.S.

“Benvenuti al Sud”, quinto raduno nazionale di sea-kayak dal 1 al 4 settembre nel Cilento 

image1.JPG

image2.JPG

Si rinnova anche per il 2017 il tradizionale appuntamento per gli amanti del sea-kayak lungo la costa cilentana con il raduno nazionale “Benvenuti al Sud”. Si tratta di un trekking marino che, dall’1 al 4 settembre, vedrà gli appassionati del settore percorrere circa cinquanta miglia nautiche (90 km) abbracciando undici comuni costieri, da Agropoli a Scario.

La manifestazione è organizzata dalle associazioni Kayak Agropoli I Trezeni, I Trezeni del Mediterraneo, in collaborazione con il Circolo Canottieri Agropoli e l’associazione Punta Tresino, e con il supporto dell’A.S.C. (Attività Sportive Confederate) e della Decathlon.

La prima tappa (1 settembre) sarà Agropoli-Acciaroli, con tappe intermedie a Santa Maria di Castellabate, a Punta Licosa e ad Ogliastro Marina, attraversando l’area marina protetta, prima di giungere ad Acciaroli, dove si terrà una breve cerimonia di commemorazione del sindaco pescatore Angelo Vassallo attraverso la donazione di una pagaia in legno alla famiglia Vassallo.

Il 2 settembre la carovana dei kayak si muoverà verso Palinuro, fermandosi a visitare il Museo Vivo del Mare di Pioppi, per poi puntare diritti verso Marina di Ascea e Marina di Pisciotta, dove è prevista una visita al centro storico. La seconda giornata di navigazione, sempre di 16 miglia nautiche, terminerà a Palinuro.

La terza giornata (3 settembre) porterà gli amanti del sea-kayak da Palinuro a Scario, con una serie di escursioni naturalistiche nei tratti più incantevoli dell’area marina protetta di Costa degli Infreschi e della Masseta.

Per vivere al meglio la magia del raduno, il rientro ad Agropoli del 4 settembre è previsto a bordo di un veliero di quaranta metri, il Tortuga.

“Oltre all’ammirazione di tratti naturalistici incantevoli – spiegano il presidente e il direttore generale del Circolo Canottieri Agropoli, Enzo Mazza e Leopoldo Catena – l’obiettivo è anche di quello di far conoscere i nostri caratteristici borghi marinari, abbinando tutto ciò alla degustazione di piatti tipici della Dieta Mediterranea. Il movimento è in crescita e ci può consentire, lavorando in quest’ottica di promozione, a favorire nel breve e medio termine un flusso turistico legato esclusivamente agli appassionati di questo sport”.

C.S.

A Pisciotta Iannone fa il bis. Trionfano anche Mugno e Podistica S.Giovanni a Piro

podio maschile (2).jpgvincitrice_mugno.jpgIannone_2.jpg

Prima ha trainato con sé il campione del mondo di ultramaratona Giorgio Calcaterra, Kamel Hallag, Francesco Gallo e Marco Landi, per poi staccarli nel punto più duro della salita verso la frazione di Rodio. La Storica Maratona degli Ulivi, giunta alla sua 3^ edizione e valida quale 10^ e penultima tappa del circuito podistico Fidal “Cilento di Corsa – Antonio Amato”, va come lo scorso anno a Gilio Iannone. Il portacolori dell’International Security Service arriva a braccia alzate sul traguardo di piazza Pinto fermando il crono sui 56’49”. Alle sue spalle Calcaterra (57’41”) ed Hallag (Ideatletica Aurora 59’02”). Resta imbattuto il primato assoluto della competizione di 49’01”, fatto segnare nel lontano 1989 dall’olimpionico di maratona di Seul Gelindo Bordin.
Tra le donne grande prestazione di Anna Laura Mugno. L’atleta dell’Orecchiella Garfagnana sbaraglia le avversarie vincendo con il tempo di 1h 05’17”. Dietro di lei Rosemary Antico dell’Atletica Sporting Calore, con un distacco di 5’24”, e Rosanna Pacella (Isaura Valle dell’Irno) a 6’52”.
Nella classifica di tappa a squadre trionfa la Podistica San Giovanni a Piro-Golfo di Policastro su 3C Cilento Running Accademy e Ideatletica Aurora Battipaglia.
Dopo 10 tappe le classifiche generali maschile, femminile ed a squadre del circuito “Cilento di Corsa – Antonio Amato” vedono al comando rispettivamente Kamel Hallag (Ideatletica Aurora), Rosanna Pacella (Isaura Valle dell’Irno) e l’Atletica Camaldolese.

In migliaia hanno seguito la Storica, organizzata dall’associazione culturale “…e compagnia bella” con la preziosa collaborazione di Anthony Mazzotti.
Gran finale sabato 16 settembre 2017 a Camerota con la Camerota Live, che concluderà la 4^ edizione del circuito.

C.S.

Vallo della Lucania, Nigro fa sua anche la Vallo in Corsa. Tra le donne domina ancora la Antico

vincitore 1.jpgvincitore 2.jpgvincitrice.jpg20170730_221717.jpg20170730_222244.jpg20170730_222324.jpg

Gara suggestiva, nervosa, emozionante l’8^tappa del circuito podistico Fidal “Cilento di Corsa – Antonio Amato”. La notturna della 5^Vallo in Corsa, 10 km sul circuito cittadino di Vallo della Lucania organizzata all’asd 3C Cilento Running Accademy e dell’associazione “Vallo in Corsa” e dedicata a Donatella Ferri, non tradisce le attese e regala entusiasmo alle migliaia di persone assiepate ai bordi del centro cilentano, vestito a festa per San Pantaleone.
Con un allungo già al secondo giro sul campione del mondo di ultramaratona
Giorgio Calcaterra, Giorgio Mario Nigro arriva ancora una volta a braccia alzate sotto lo striscione del traguardo. In piazza Vittorio Emanuele il portacolori dell’Atletica Camaldolese ferma il crono sui 30’55”. Per lui si tratta del 4°successo stagionale nel circuito 2017, il secondo consecutivo dopo il trionfo alla Corriroccadaspide. Alle spalle di Nigro si piazzano Calcaterra, con un distacco di 35”, e Kamel Hallag (Ideatletica Aurora Battipaglia) giunto al traguardo con un distacco di 1’01”. Quest’ultimo si conferma in vetta alla graduatoria maschile del circuito, aumentando seppur di poco il vantaggio su Marco Landi, quinto a Vallo.
Tra le donne
Rosemary Antico, dopo Exodus e Corriroccadaspide, primeggia anche a Vallo confermandosi in un’ottima condizione. La runner dell’Atletica Sporting Calore trionfa in 38’46” davanti a Rosanna Pacella (Isaura Valle dell’Irno), che mantiene la testa della generale femminile del circuito staccando ulteriormente Daniela Capo, e Gioconda Di Luca, anch’essa rappresentante dell’Isaura.
Nella classifica di tappa riservata ai team a fare la voce grossa è ancora la
Camaldolese (3758 punti) su 3C Cilento Running Accademy (2813) e Podistica San Giovanni a Piro Golfo di Policastro (2724).
La stessa Camaldolese prende, ormai, il largo nella generale a squadre di “Cilento di Corsa”.

C.S.

Circolo Canottieri Agropoli, 12 medaglie nel Parco della Sila

canottieri 3.jpgcanottier 2.jpgcanottieri 1.jpg
Grande successo a Lorica, nel cuore del Parco della Sila, per il Circolo Canottieri Agropoli, che ha ottenuto dodici medaglie ai Campionati Regionali Calabresi. Sesto posto, invece, nella classifica a squadre, per la squadra cilentana, la prima in assoluto tra i team campani partecipanti. Sono saliti sul podio Leopoldo Catena con quattro medaglie (tre ori e un bronzo), Giuseppe Napolitano con tre medaglie (due argenti e un bronzo), Nicola Carola e Giancarlo Russo (ciascuno con due bronzi).Per il Circolo Canottieri Agropoli le gare hanno rappresentato la degna chiusura di una quattro giorni di ritiro in terra calabrese, presso l’agriturismo Lorica Parco Natura, che ha ospitato tutta la delegazione composta dal presidente Enzo Mazza, dal direttore sportivo-atleta Leopoldo Catena, dell’allenatore-atleta Giuseppe Napolitano e dagli atleti Carmine Rosiello, Antonia Miglino, Giancarlo Russo, Pasquale Napolitano, Roberto Sergi, Raffaele Carola e Nicola Carola. “Abbiamo vissuto quattro giorni intensi di sport e di divertimento insieme ai nostri ragazzi, – ha detto al termine del ritiro il presidente Enzo Mazza – che hanno avuto modo di fare un’esperienza altamente formativa. Torniamo, inoltre, a casa con undici medaglie, frutto dell’impegno messo nelle acque del lago Arvo in occasione del Campionato Regionale Calabrese, dove c’erano team provenienti da zone diverse d’Italia. Sono orgoglioso del nostro Circolo Canottieri Agropoli e sicuramente anche in futuro ripeteremo esperienze simili”.

C.S.

Ungheria, l’atleta cilentano Giuseppe Filpi vince la medaglia d’argento alle olimpiadi giovanili

 

20248252_1509473069074479_6693628878886305595_o20264691_1509456115742841_9176831518319409645_n20287019_1509473082407811_7356163623634164922_o20428482_1527395167318768_1454863214_n
Medaglia d’argento sui 110 hs per l’atleta cilentano giuseppe filpi alle olimpiadi giovanili under 18 che si sono svolte in Ungheria. Il campano di Novi Velia, attivo ad Agropoli con il tecnico Angelo Palmieri, si è aggiudicato il secondo posto con il tempo di 14.21 secondi. “Grande risultato contro ogni pronostico della vigilia quando un temporale bruttissimo fa iniziare a singhiozzo un riscaldamento importante- fanno sapere dalla società atletica Agropoli- Stop totale di tutte le gare per via della tempesta ma aspettando la decisione dei giudici il riscaldamento a singhiozzo va avanti fino ad avere l’ufficialità del rinvio di 1 ora delle gare rispetto al programma iniziale. Pochi cambi di stati d’animo e mille esercitazioni ci portano a 30minuti prima della gara con l’ingresso in Call room. Corsia numero 8 asciutta, vento quasi assente ci fanno stare sempre tranquilli di ciò che fuori deve accadere.Correre forte vicini alle medaglie. Arriviamo a gyor con il quarto tempo e in finale scendiamo alla sesta posizione prima dello Start per via della qualificazione andata così così. “On your marks” (ai vostri posti) e si va sui blocchi. Set (pronti) e via fuori dai blocchi subito avanti con troppa, tanta determinazione che ci porta di nuovo sotto al primo hs toccato con la seconda gamba di richiamo- Ma niente poteva fermarci e dopo un passaggio pulitissimo ma in 5 posizione al 5o hs inizia la rimonta fino alla seconda posizione. Occhio al tabellone e avuta l’ufficialità urla di gioia a non finire con tutto il gruppo di Italia Team. Grande emozione risultato dietro all’olandese e davanti al Finlandese contro ogni pronostico della vigilia. “Una gara pulitissima” il commento del DT (direttore tecnico) Stefano Baldini “è stato bravissimo a stare calmo nel momento decisivo della gara e ad essere agguerrito quando c’era da prendersi la medaglia”.

REDAZIONE

Agropoli, è un Filpi Azzurro che Riceve i Saluti del Sindaco Adamo Coppola

WhatsApp Image 2017-07-20 at 17.55.36.jpegWhatsApp Image 2017-07-20 at 17.55.34 (2).jpegWhatsApp Image 2017-07-20 at 17.52.21.jpegWhatsApp Image 2017-07-20 at 17.55.34.jpegWhatsApp Image 2017-07-20 at 17.55.33.jpegWhatsApp Image 2017-07-20 at 17.52.22.jpeg


Presso l’aula consiliare di Agropoli il sindaco Adamo Coppola riceve Giuseppe Filpi per i saluti ufficiali e la simbolica consegna della maglia “azzurra” che vestirà l’atleta dell’Atletica Agropoli la prossima settimana a Gyor per gli Eyof. “E’ un’emozione forte il solo guardare questa maglia” dice il sindaco Coppola, “ho chiesto a Giuseppe che emozione si prova a indossare i colori dell’Italia perchè immagino che il lavoro per raggiungere questi traguardi cosi importanti è stato tanto e all’arrivo di questa grande soddisfazione l’emozione ha il sopravvento. Auguro a lui di vincecre l’emozione e di trasformarla in prestazione, cosi come in quest’anno ha già saputo fare con le due medaglie conquistate ai campionati italiani prima di Ancona e poi di Rieti che hanno arricchito il patrimonio sportivo della città di Agropoli, che ha creduto fortemente nello sport e in particolare nell’atletica e questo risultato ci riempie di orgoglio e ci fa sentire parte di un grande gioco di squadra amplificato dall’ottimo lavoro dell’Atletica Agropoli sul territorio”. Ad onorare quest’importante momento anche il Consigliere Regionale Udc Maria Ricchiuti, concittadina di Giuseppe Filpi augurandogli grandi risultati. “Ci siamo visti sportivamente al vostro Gran Galà di gennaio quando le cose non erano andate come immaginavate e come volevate nei cmapionati italiani di ottobre 2016” dice Maria Ricchiuti “oggi sono felicissima di poter dire che il Cilento con un ragazzo determitato e che ha saputo stringere i denti nei primi momenti di difficoltà agonistici ha trasformato la delusione in grinta per andare sempre più forte. L’augurio che Giuseppe possa difendere i colori della nostra terra portando son se un pezzo di Novi Velia e Agropoli sua città adottiva per la bella impiantistica sportiva presente sul territorio al fine di essere di esempio per i tanti giovani del nostro amato Cilento”. 

C.S.