AGROPOLI, BASTA MORTI! RIAPRIAMO L’OSPEDALE. AVVIATA UNA PETIZIONE ONLINE

ospedale-civile-di-agropoli-940x3641

Ad Agropoli nella giornata di ieri, domenica 9 Giugno,  presso lo stadio Guariglia un tifoso del Brindisi ha avuto un malore e nel corso della notte purtroppo è deceduto. Rabbia e sgomento in tanti che stavano assistendo alla partita dell’US Agropoli contro il Brindisi.

A pochi metri dal campo Guariglia un ospedale con un pronto soccorso chiuso e non funzionale. La vita del tifoso brindisino si sarebbe potuta salvare se fosse stato aperto?E’ la domanda che in tanti si stanno ponendo.

Per queste motivazioni il presidente dell’associazione Operatori Turistici di Agropoli, Loredana Laureana  ha lanciato una petizione popolare su change.org.  per sensibilizzare  ancora una volta le coscienze. L’iniziativa è inoltre indirizzata al Ministro della salute,Giulia Grillo

“Agropoli, la più grande cittadina del Cilento, ha un ospedale “nuovo” in posizione strategica che è stato chiuso per ragioni puramente politiche. – Inzia così la motivazione della petizione online -.

Dalla data di chiusura sono morte già diverse persone, l’ultima domenica (9 giugno) a pochi metri dall’ospedale.

Basta rimanere in silenzio! Rivogliamo il nostro ospedale! Un centro cittadino di oltre 20.000 abitanti a pochi chilometri da Paestum (con altri più di 20.000 abitanti) che d’estate raggiunge oltre 100.000 persone in affluenza turistica non può non avere il suo ospedale!

Firmate la petizione se volete salvare la vostra vita, quella dei vostri concittadini e dei nostri visitatori!”

REDAZIONE

Agropoli, al via i lavori di restyling pista di pista di atletica Stadio Guariglia

SAM_0701 SAM_0705 SAM_0717 SAM_0720

Sarà intitolata a Pietro Mennea . Il sindaco Alfieri: «Sarà la più funzionale del Mezzogiorno e sarà candidata per meeting nazionali»

 Hanno preso il via ufficialmente giovedì 9 luglio 2015 i lavori di rifacimento della pista di atletica leggera e di adeguamento dello stadio Raffaele Guariglia di Agropoli. Alla simbolica posa della prima pietra hanno preso parte il sindaco Franco Alfieri, assessori e consiglieri comunali; Sandro Del Naia, Ugo De Marsico e Marco Piscopo, rispettivamente presidente, vicepresidente e segretario regionale FIDAL.

Il progetto, approvato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Alfieri, per un importo di 450 mila euro, mira a rendere la struttura sempre più funzionale alle esigenze delle società ed associazioni cittadine e alle richieste delle diverse federazioni sportive.

Sarà rifatto il manto della pista, l’unico impianto funzionale ad otto corsie nel Mezzogiorno, con la sistemazione degli spazi per le varie discipline dell’atletica. Nello specifico, saranno realizzati la doppia pedana di getto del peso, il salto in lungo, il salto triplo, la pedana per il salto con l’asta, lancio del disco e lancio del martello, rendendo l’impianto l’unico di tutto il centro-sud da Rieti/Roma con tali caratteristiche.

Saranno effettuati, inoltre, interventi di messa in sicurezza ed adeguamento della recinzione interna rendendo lo stadio Guariglia ulteriormente migliorato nei suoi servizi e rispondente ai criteri previsti dalla Lega Pro di calcio.

«Poniamo un altro importante tassello nel potenziamento dell’impiantistica sportiva cittadina – il commento del sindaco Franco Alfieri – Una volta conclusi i lavori, la pista sarà un vero fiore all’occhiello, moderna, funzionale e potrà essere candidata per prestigiosi meeting di atletica a livello nazionale. Sarà intitolata a Pietro Mennea, cittadino onorario di Agropoli, scomparso di recente, sempre vicino alla nostra città e agli sportivi, modello da seguire per tutti i giovani. Il nostro obiettivo è inaugurare la rinnovata pista per il 12 settembre, in occasione del Memorial Mennea. L’augurio è che tra queste corsie possano nascere e crescere i futuri campioni dell’atletica italiana».

«Tra gli impegni programmatici sui quali l’amministrazione comunale ha posto grande attenzione – afferma l’assessore allo sport, Eugenio Benevento – rientra il potenziamento della rete dell’impiantistica sportiva. Con gli interventi che saranno realizzati, lo stadio Guariglia sarà ulteriormente migliorato nei suoi servizi, non solo legati alla pratica del calcio, ma anche all’atletica, disciplina che vede protagonisti sul territorio cittadino tantissime persone».

C.S.