Capaccio Paestum, tassa di soggiorno per la città dei Templi

CAPACCIO PAESTUM TASSA DI SOGGIORNO
Tassa di soggiorno per la Città dei Templi a partire dal 2018: si tratta di un’imposta di carattere locale applicata a carico delle persone che alloggiano nelle strutture ricettive di territori classificati come località turistica o città d’arte. A darne la notizia è il primo cittadino di Capaccio Paestum Franco Palumbo. L’istituzione di una tassa di soggiorno era stata già proposta nel 2011 quando fu portata al vaglio dell’allora consiglio comunale della passata amministrazione del sindaco Pasquale Marino. Con questa novità, ai turisti che soggiorneranno nel territorio verrà richiesto un piccolo contributo per mezzo del quale verranno finanziati interventi in materia di turismo, valorizzazione dei beni culturali e ambientali, sostegno delle strutture ricettive e dei servizi pubblici locali. Tra l’altro questa tassa potrebbe andare ad arricchire le casse comunali, data l’alta presenza di turisti in particolare nella stagione estiva. Anche nella città di Agropoli si sta valutando la possibilità di istituire un’imposta di soggiorno da destinare a tutti coloro che decideranno di soggiornare nella cittadina agropolese. Se un’idea del genere dovesse andare a porto, il comune darebbe seguito ad una direttiva che è propria dello Stato.

REDAZIONE

Capaccio Paestum, la Nazionale italiana femminile di pallamano in vista ai Templi

nazionale femminile di pallamano
La Nazionale italiana femminile di pallamano sarà in visita martedì 29 agosto alle 10.00 a Capaccio Paestum, città natale della giocatrice azzurra e campionesse italiana con la Pro Jomi Salerno Antonella Coppola. Le atlete e lo staff tecnico faranno una visita guidata presso il Parco Archeologico di Paestum, per poi essere ricevute presso una delle sedi di rappresentanza del Comune, in piazza Basilica. Ad attendere il presidente della FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball) Pasquale Loria, le atlete azzurre e lo staff tecnico, ci saranno il Sindaco di Capaccio Paestum Franco Palumbo e l’assessore allo Sport Franco Sica.
La visita a Capaccio Paestum rientra nell’ambito dello stage che le azzurre stanno svolgendo in questi giorni (27-30 agosto) a Salerno, in preparazione alle qualificazioni ai Campionati Europei di Francia 2018. Due sfide ravvicinate attendono le azzurre: il 27 settembre a Lubin contro la Polonia e il 1 ottobre a Brescia contro il Montenegro.

Le azzurre saranno accompagnate dallo staff tecnico guidato dal DT Riccardo Trillini e composto dal tecnico Ernani Savini e dallo stesso team al lavoro anche con l’Italia maschile: Paolo Baresi (portieri), Fabrizio Tassinari (preparazione atletica) e Sergio Palazzi (statistica e video-editing).
Nella rosa delle convocate c’è anche Antonella Coppola, atleta capaccese e fresca vincitrice del campionato italiano femminile di pallamano con la Pro Jomi Salerno.

“Siamo orgogliosi di poter ospitare la Nazionale femminile di pallamano che in questi giorni sta svolgendo un importante stage a Salerno in vista dei prossimi impegni internazionali. – afferma l’assessore allo Sport, Franco Sica – Altresì, siamo felici di poter riabbracciare la nostra concittadina Antonella Coppola, vincitrice quest’anno del campionato italiano con la Pro Jomi Salerno e tra le atlete azzurre impegnate nelle prossime gare di qualificazione agli Europei”

C.S.

PAESTUM, 20 E 21 MAGGIO GRAN FESTA: 1 EURO PER LA SERA DEL SABATO

locandina_20-21_maggio_.jpgIMG_1075.JPG

Temperature primaverili per il fine settimana a Paestum, clima ideale per partecipare il 20 e 21 maggio alla Festa dei Musei.

Il 20 maggio per la Notte dei Musei apertura straordinaria fino alle 22:30 e chi entra dalle 19:00 pagherà solo 1 euro per visitare il Museo, e poter entrare nella Basilica e nel Tempio di Nettuno dove Gabriel Zuchtriegel – direttore del Parco Archeologico di Paestum – suonerà al pianoforte musiche di J.S.Bach e F. Chopin e ci trasporterà con il suo racconto nei giorni vissuti a Paestum da Gian Battista Piranesi.

Il programma è pensato per far trascorrere un piacevole fine settimana a tutti: laboratori per i bambini, passeggiate lungo il sentiero degli Argonauti – che dall’area archeologica ci porta fino al mare – accompagnati da Legambiente, “poesia” nel tempio di Nettuno, visite guidate al Tempio di Nettuno e alla Basilica con un percorso senza barriere e visite ai depositi del Museo, aperti in via straordinaria. Entrambe le visite sono sia in italiano che in inglese.

Le iniziative sono incluse nel biglietto d’ingresso al Parco e nell’abbonamento Paestum Mia, tranne alcune che hanno un costo aggiuntivo, indicato di volta in volta nel programma.

PROGRAMMA

Sabato 20 maggio apertura dalle 8:30 alle 22:30 (ultimo ingresso 21:50)

ore 11:00 laboratori didattici al Museo “Dal mito al tempio” € 3,00

ore 17:00 poesia nel tempio di Nettuno “Riti poetici offerte in onore degli dei e delle dee”

ore 19:00 tempio di Nettuno “Piranesi nel tempio: le parole sparite”

ore 19:30 laboratori didattici al Museo “Dal mito al tempio” € 3,00

ore 20:30 e 21:30 visite ai depositi del museo € 1,00

Domenica 21 maggio apertura dalle 8:30 alle 19:30

ore 11:00 il Sentiero degli Argonauti (appuntamento al museo)

ore 11:00 e 16:00 laboratori didattici al Museo “Dal mito al tempio” € 3,00

ore 10:00, 12:00, 16:00 e 18:00 “Paestum per tutti – Architetture senza barriere” visite guidate gratuite al Santuario Meridionale, appuntamento a Porta Principale, di fronte al tempio di Nettuno.

C.S.

PAESTUM, 20 MAGGIO PIRANESI NEL TEMPIO: LE PAROLE SPARITE AL PIANOFORTE

Zuchtriegel.jpglocandina_20_maggio.jpg

Piranesi e il suo viaggio a Paestum apre la seconda edizione degli “incontri nel tempio”, che nel 2016 hanno visto protagonista il Viaggio in Italia di Goethe. L’occasione è anche la “notte europea dei Musei” del MiBACT che promuove l’apertura straordinaria serale di 3 ore: a Paestum dalle 19:30 alle 22:30 (ultimo ingresso 21:50) sarà possibile visitare il Museo e area del Santuario Meridionale (tempio di Nettuno e Basilica) al prezzo simbolico di 1,00 euro che si può acquistare dalle 19:00
“Sarà un’esperienza del terzo tipo, almeno per me” – confessa il direttore del Parco Archeologico di Paestum, Gabriel Zuchtriegel – “sono un archeologo da campo, quindi il mio è un doppio azzardo: mi addentro non solo nella storia dell’arte settecentesca, ma mi esibisco anche come pianista… non posso garantire niente, solo che sarà una serata speciale!”
Speciale anche la location: l’iniziativa si svolgerà, infatti, all’interno del tempio di Nettuno. “Al di là del fascino dei suoi disegni, Gian Battista Piranesi rimane una figura enigmatica, piena di contraddizioni – spiega Zuchtriegel – da un lato è radicato nella cultura barocca, dall’altro anticipa il romanticismo. Ho cercato di colmare le tante lacune nella sua storia un po’ con la speculazione, un po’ con la musica. Perché nella storia della musica c’è la stessa affinità oscura tra barocco e romanticismo, si pensi per esempio a Chopin e Gounod…”
Gli incontri nel tempio di Nettuno, tra dibattiti e musica, si ripeteranno il 24 giugno e il 23 settembre – organizzati con l’Università l’Orientale di Napoli – sul tema Paestum e l’Oriente.
L’iniziativa rientra nel costo del biglietto d’ingresso al parco e nell’Abbonamento annuale Paestum Mia

INFO
Paestum, tempio di Nettuno, 20 maggio ore 19
apertura straordinaria dalle 19:30 alle 22:30 (ultimo ingresso 21:50): biglietto €1,00 che si può acquistare dalle 19:00
ingresso dalle 8:30 alle 19:30 (emissione ultimo biglietto d’ingresso ore 18:50) Museo e Area archeologica €9,00
Iniziativa inclusa nel biglietto del Parco Archeologico e nell’abbonamento annuale “Paestum mia”.

C.S.

Paestum, torna nell’Area Archeologica la regina del cantautorato italiano Fiorella Mannoia

Mannoia FOTO UFFICIALE 2016.jpgFIORELLA_COMBATTENTE_tour.jpg
Biglietti già disponibili nelle abituali prevendite autorizzate
Previsto un biglietto integrato per lo show e la visita al Parco Archeologico
Salerno, 14 aprile 2017 Farà tappa nell’incanto dell’Area Archeologica di Paestum il nuovo viaggio live della “combattente” della musica italiana: il 22 agosto al Teatro dei Templi di Paestum torna Fiorella Mannoia con il suo “COMBATTENTE IL TOUR”.
Vista la straordinaria richiesta delle prime tranche del tour, in estate l’artista sarà protagonista di nuovi live che toccheranno luoghi storici, prestigiosi e di straordinaria bellezza: nel ricco calendario estivo, che si snoderà tra giugno, luglio e agosto, non poteva mancare Paestum dove la regina del cantautorato italiano torna per un nuovo vibrante show dal sapore unico.
Al Teatro dei Templi Fiorella Mannoia regalerà al pubblico le note del suo ultimo album “Combattente”, i suoi grandi successi e le canzoni che hanno costellato il suo repertorio, in un live che coniugherà la straordinaria bellezza del suo percorso artistico e le suggestioni della location.
Con la sua consueta forza interpretativa, accompagnata dalla sua band, l’artista proporrà una scaletta come sempre ricca di momenti intensi ed emozionanti, a partire dalle tracce del suo ultimo album “COMBATTENTE”, ora disponibile nella versione speciale “sanremese” in doppio cd e stabile tra gli album più venduti, ha conquistato la certificazione Platino, mentre il brano “Che sia benedetta”, presentato al Festival di Sanremo, è stato certificato Oro. Il brano, definito dalla stessa Fiorella “un inno alla vita”, è contenuto nell’edizione speciale in doppio cd dell’album “COMBATTENTE” che ripercorre le tappe al Festival di Sanremo della carriera dell’Artista. Oltre ai brani di “Combattente” e a che “Che sia benedetta” nel doppio cd sono contenute anche la cover di “Sempre e per sempre” di Francesco De Gregori e i 4 successi “sanremesi” di Fiorella (“Caffè Nero Bollente” del 1981, “Come si cambia” del 1984, “Quello che le donne non dicono” del 1987, “Le notti di maggio” del 1988) registrate live nel corso della prima parte di “Combattente Il Tour” e una bonus track, la cover di “La cura” di Franco Battiato, anch’essa in una versione live. Tutti brani che certamente non mancheranno nello show.
I biglietti per la tappa al Teatro dei Templi di Paestum sono già disponibili sul circuito TicketOne e nelle prevendite abituali (costo da 35 a 55 euro). È previsto inoltre un biglietto integrato – a breve in vendita – che consentirà, oltre che la visione dello show, di accedere al Parco Archeologico ad un prezzo scontato. Un’iniziativa frutto della sinergia tra il Comune di Capaccio-Paestum, Il Parco Archeologico di Paestum e Anni 60 produzioni per la promozione congiunta dei tesori del territorio e degli eventi di qualità fruibili insieme.
Per informazioni sulla tappa: 089 4688156 – http://www.anni60produzioni.com, http://www.fepgroup.it.

C.S.

Premio Fashion in Paestum 2017: il 23 luglio l’Alta Moda internazionale farà tappa nell’Arena dei Templi

 

IMG_55071.jpg

Anche quest’anno è in pieno fermento l’organizzazione per la IV Edizione del “Premio Fashion in Paestum”, talent scout per giovani stilisti, prevista per il 23 luglio 2017 nell’Arena dei Templi. Nelle prossime settimane, il direttore artistico e ideatore della kermesse Lucio Di Filippo comunicherà gli ospiti “glamour”che insieme ai giovani talenti della Moda del domani sfileranno in passerella nella Città dei Templi. L’evento sarà realizzato in sinergia con l’attuale Amministrazione Comunale di Capaccio Paestum, la Fondazione “G.B.Vico” e la Proloco Silarus Porta del Cilento. A supporto della manifestazione testate giornalistiche nazionali e il TGR Campania. Giovani stilisti da ogni parte d’Italia, scelti da un attenta commissione di settore, si sfideranno in passerella e il vincitore sarà insignito del titolo di direttore creativo della Moda Paestum dell’anno successivo disegnando bozzetti e concept che saranno poi trasformati in capi da sartorie locali. Invitati in passerella numerosi ospiti della moda italiana. Nel 2013 fu ospite Alviero Martini, lo stilista viaggiatore. Nel 2014, dieci capi della maison Egon von Furstenberg, abiti di repertorio in ricordo della morte del maestro Egon, mentre Gai Mattiolo fu protagonista assoluto nel 2015.
“Da parte nostra – dichiara il Sindaco Italo Voza – c’è sempre stata massima attenzione per questa kermesse che porta a Capaccio Paestum l’Alta Moda, ospiti di prestigio e giovani talenti. Il progetto è un format completo in ogni sua parte che pone Capaccio Paestum al centro di un messaggio che veicola il territorio nel settore della Moda”.

C.S.

UNA NUOVA SCOPERTA DURANTE GLI SCAVI NELL’AREA ARCHEOLOGICA DI PAESTUM

Frammento_appena_trovato.jpgFrammento_in_corso_di_restauro.jpg

Inaspettata” secondo il direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel, “la quantità e la qualità di dati sull’abitato pre-romano, coevo ai grandi templi” che gli scavi di Paestum stanno restituendo in queste settimane. Le ricerche, finanziate dal Pastificio Antonio Amato e dal Parco Archeologico di Paestum, reso autonomo grazie alla riforma Franceschini, hanno l’obiettivo di gettare luce sulla vita quotidiana e sugli ambienti domestici nei secoli VI-V a.C.

Ieri gli archeologi, che indagano una struttura in blocchi con relativi piani di vita, sono stati premiati da un ritrovamento inaspettato, un frammento di un vaso ateniese del V sec. a.C. con raffigurazione del dio Hermes. “Cerchiamo le tracce della vita quotidiana e dell’economia, fatte di pietra, terra e cocci, ma non nego che trovare un bel vaso attico, come ne abbiamo anche dalle necropoli e dai santuari, ci emoziona. Conferma l’alto tono di vita che si intuisce anche dalla struttura in blocchi, forse una casa o si direbbe quasi un palazzo, dei decenni in cui nascono il tempio di Athena e la tomba del Tuffatore”, dichiara il direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel.

Fino al 12 dicembre, i visitatori possono seguire in diretta lo scavo, impostato sul modello dell’“archeologia pubblica”, sul posto o attraverso immagini e video pubblicati sui social del Parco e del Pastificio Antonio Amato seguendo l’hashtag #ilgustodellascoperta su Facebook, Twitter, Instagram e YouTube e non perdete l’appuntamento settimanale, su Repubblica Web!!!

C.S.

Parco Archeologico di Paestum, dal 22 Luglio aperture serali fino alle ore 24.00

locandina_entra_nei_templi.jpg

Aperture fino alle ore 24 dal giovedì alla domenica e un biglietto annuale al costo di 15 Euro che consente l’accesso all’area archeologica e al museo nonché a tutte le iniziative incluse nel biglietto regolare – sono queste le novità che il Parco Archeologico di Paestum mette in campo da venerdì 22 luglio.

Con queste due operazioni, il Parco Archeologico di Paestum lascia indietro il rapporto tradizionale tra museo archeologico e pubblico; da oggi siamo una community – commenta il direttore Gabriel Zuchtriegel. Dopo l’abbattimento delle barriere architettoniche nella c.d. Basilica, il tempio più antico di Paestum che è attualmente l’unico di questi monumenti in tutto il Mediterraneo accessibile a tutti, adesso abbattiamo anche le barriere immateriali: con l’abbonamento annuale e le aperture serali, il Parco Archeologico diventa un vero luogo di incontro, dove tutti si possono sentire a casa, in primis gli abitanti della zona.”

Le aperture serali, finanziati grazie a un progetto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Campania, andranno avanti fino al 11 settembre. Fino a quella data, ogni giovedì, venerdì, sabato e domenica sarà possibile usufruire di un percorso illuminato fino alle ore 24, ultimo ingresso alle 23. È a disposizione un’audioguida scaricabile gratuitamente o noleggiabile sul posto.

Biglietto acquistabile presso la biglietteria del Museo al costo di € 7,00 (gratuito fino a 18 anni e ridotto del 50% tra i 18 e i 25 anni).

C.S.