Vallo della Lucania, festeggiamenti in onore di San Pantaleone: ecco il programma degli eventi

san-pantaleone
Dal 26 al 29 luglio 2018 come ogni anno Vallo della Lucania festeggerá San Pantaleone Medico e Martire, protettore della città e della diocesi Vallese. Il programma religioso e civile prevede numerosi appuntamenti. Il 26 Luglio alle ore 19:00 le statue dei santi provenienti dalle cappelle gentilizie della cittadina saranno accolte in cattedrale. Alle ore 20:00, dopo l’esposizione alla venerazione dei fedeli della reliquia contente il sangue del santo martire, il vescovo di Vallo della Lucania Mons. CIRO MINIERO presiederà i solenni vespri. Alle ore 21:15 inaugurazione della sesta edizione di “Luci d’autore”, con l’accensione in piazza Santa Caterina dell’artistica illuminazione curata dalla ditta LUMINARIE DE FILIPPO da Mercato San Severino. Il 27 Luglio, giorno della festa, alle ore 11:00 in Cattedrale il vescovo presiederà il solenne pontificale. Alle ore 19:00 avrà luogo la caratteristica e maestosa processione che vedrà tradizionalmente sfilare le numerose statue dei santi per le vie principali della città. Alle ore 24:00 spettacolo pirotecnico curato dalla premiata DITTA CARLO DI MUOIO da Vatolla. Il 28 Luglio l’appuntamento è alle ore 22:00 in piazza Vittorio Emanuele con “CANTA NAPOLI” : spettacolo musicale con VITO MARIANI e L’ORCHESTRA ALL’ITALIANA, con la partecipazione di LUCIO BASTOLLA. Il 29 Luglio alle ore 22:30 in Piazza Vittorio Emanuele i festeggiamenti si concluderanno con LUCHÈ e ENZO AVITABILE e I BOTTARI in concerto. Per informazioni e per il programma completo si può consultare la pagina Facebook “Comitato Festa San Pantaleone”.

C.S.

Vallo della Lucania, “E-LaborVallo: dai Talenti all’Impresa”: progetti imprenditoriali per i giovani

 

foto_vallo_lucania_1-650x412
Il comune di Vallo della Lucania ha in progetto di coinvolgere i giovani in laboratori per percorsi di sostegno e di accompagnamento alla creazione di impresa e al lavoro autonomo. I percorsi consisteranno in attività di assistenza, quali azioni di informazione, orientamento, consulenza specialistica, assistenza alla predisposizione del business plan/piano di attività ed eventuali strumenti agevolativi. L’obiettivo è innanzitutto la verifica della potenziale fattibilità dell’idea imprenditoriale, dopodiché il servizio di accompagnamento proseguirà con il supporto alla definizione di un progetto imprenditoriale completo e, infine, si favorirà la completa redazione del business plan/piano di attività. In termini generali i servizi di accompagnamento dei potenziali imprenditori o lavoratori autonomi saranno caratterizzati da uno o più incontri di consulenza per ogni progetto imprenditoriale. Le attività organizzate alla base del laboratorio, che prevedono sei fasi, intendono offrire ai giovani selezionati un concreto supporto che li possa aiutare a realizzare una propria impresa o un proprio lavoro autonomo. Tutto ciò nell’ambito dell’avviso pubblico della Regione Campania denominato “Benessere giovani – Organizziamoci” manifestazione di interesse per la realizzazione di attività polivalenti che mira a sensibilizzare i giovani dai 16 ai 35 anni alla cultura d’impresa e all’acquisizione di esperienze utili a favorire la loro crescita personale. Il progetto denominato “E-LaborVallo: dai Talenti all’Impresa” ha una durata di 24 mesi ed è rivolto prioriatamente a giovani NEET con età inferiore a 35 anni. Le attività verranno svolte presso la struttura “Mediterranean Factory” collocata nell’ex Monastero di Santa Caterina. E’ di 80.000,00 euro l’importo per il quale il progetto è stato ammesso a finanziamento.

REDAZIONE

Sanità, emergenza infermieri al “San Luca” di Vallo della Lucania: la denuncia della SNALV/Confsal Sanità Salerno

vallo-della-lucania-ospedale-san-luca
Il sindacato SNALV/Confsal Sanità Salerno interviene sulla questione inerente l’emergenza infermieri presso il presidio ospedaliero “San Luca” di Vallo della Lucania inviando una lettera al Direttore Sanitario. In particolare il sindacato chiede di conoscere urgentemente se vi sono risposte dall’Asl sulla disponibilità chiesta con i telegrammi ad Infermieri da assumere a tempo determinato dal 1 Agosto e se è stata verificata la fattibilità per reperire unità Infermieristiche dai Servizi, Laboratorio Analisi, Centro Trasfusionale e dalle Sale operatorie centrali, per destinarli per il mese di Agosto nei reparti ove vi è maggiore necessità. “Riteniamo e lo sosterremo con forza, che per “tamponare” anche ad Agosto, le problematiche relative alla mancanza di infermieri nei reparti, in attesa di nuove assunzioni di Infermieri a tempo determinato e poi di quelli per mobilità, si possono condividere soluzioni pratiche, come già proposte-si legge nell lettera- Inoltre si può immediatamente effettuare un’ottimizzazione delle Risorse umane del comparto del presidio San Luca, per consentire anche con l’aiuto dell’ausiliariato una buona programmazione della turnistica per Agosto. Ad estate inoltrata, con estrema franchezza, pensare ancora a fatidici accorpamenti di reparti, andando a creare degli agglomerati di pazienti, con tutti i rischi connessi, sarebbe la prova provata di una gestione dell’Ospedale San Luca, fallimentare- fanno sapere dal sindacato- siamo contrari a scelte fatte da persone che conoscono solo la scrivania, che andrebbero a penalizzare l’assistenza, con il rischio secondario di accorpamenti “permanenti”e a scelte a tutela di Infermieri che sono dietro una scrivania a discapito di chi sgobba tutto l’anno”. Intanto questa mattina alle ore 11.00 si terrà la riunione con il Direttore Sanitario per discutere della problematica e trovare delle soluzioni.

REDAZIONE

Vallo della Lucania, in arresto due pregiudicati del Salento per violenza e detenzione clandestina di armi

 

carabinieri-650x366

I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania coordinati dal Capitano Mennato Malgieri, hanno tratto in arresto C.G. classe 63 C.V. classe 1996, entrambi pregiudicati ed originari del comune di Salento(SA).
I militari dell’aliquota radiomobile, a seguito di una richiesta di intervento per una lite tra vicini, una volta giunti sul posto si sono trovati di fronte C.G., che in preda alla rabbia si scagliava anche contro i carabinieri. A dare manforte interveniva anche il figlio C.V. con minacce e resistenze.
L’intervento successivo dell’aliquota operativa, diretta dal S. Ten. Modica, permetteva di rinvenire presso il domicilio degli arrestati un fucile calibro 12 con relative cartucce ed una pistola cal. 6.35 carica ed armata. Le armi, tutte con matricola abrasa e il relativo munizionamento venivano sequestrate, mentre i due individui , accusati di resistenza, violenza, detenzione di armi clandestine e con precedenti specifici venivano condotti presso la Casa Circondariale di Vallo della Lucania a disposizione della locale Autorità Giudiziaria.

C.S.

Vallo della Lucania, piano triennale per l’edilizia scolastica: previsti interventi per gli istituti “Torre” e “Parmenide”

liceo-parmenide-vallodellalucania1
La Giunta Regionale della Campania, ha disposto l’avvio della Programmazione regionale in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018/2020. A tal proposito ha individuato gli interventi relativi a strutture che presentano il massimo rischio strutturale e sismico e al completamento degli istituti scolastici i cui lavori sono iniziati ma mai terminati per carenza di fondi. Di conseguenza è prevista la finanziabilità dei progetti inseriti nel Piano Triennale 2018/2020 al quale l’amministrazione comunale di Vallo della Lucania retta dal sindaco Antonio Aloia ha intenzione di candidarsi. L’intento è quello di intervenire in particolar modo sull’edificio scolastico sede del plesso “Torre” della scuola secondaria di primo grado e dell’istituto di istruzione Superiore “Parmenide” con opere di demolizione e ricostruzione in situ in accordo con l’Amministrazione Provinciale di Salerno. Ciò per consentirne la messa in sicurezza sotto il profilo delle caratteristiche strutturali e sismiche. Ma il responsabile del Settore Lavori Pubblici ha comunicato di essere impossibilitato a seguire da solo l’intero iter procedurale per la definizione degli interventi da presentare al Piano Triennale, non disponendo di adeguate professionalità all’interno del proprio ufficio. Di conseguenza ha manifestato la necessità di avvalersi di professionisti esterni mediante l’affidamento di incarico di supporto al Rup nel rispetto della normativa vigente.

REDAZIONE

Vallo della Lucania, lavori di ampliamento per la scuola dell’infanzia “G.Rodari” per realizzazione di Nido e Micronido

 

7190842429
Approvato il secondo livello progettuale dei lavori di ampliamento dell’edificio della scuola dell’infanzia “G.Rodari” sita in piazza De Hippolytis nel comune di Vallo della Lucania per la realizzazione di un Nido e Micronido. Il progetto, redatto dal dipendente arch. Massimo Sansone, è uno stralcio del progetto di fattibilità tecnico economica dei lavori di adeguamento di tale edificio approvato con una delibera del 10 Gennaio scorso. Il progetto definitivo prevede una spesa pari a 950.000,00 euro da destinare ad opere con elementi caratteristici di innovazione tecnologica, tra cui l’inserimento di fonti energetiche alternative (fotovoltaico), nonchè l’utilizzo di materiali ad elevata compatibilità e sostenibilità ambientale. Pertanto è intenzione dell’amministrazione comunale candidare l’opera a finanziamento a valere sugli aiuti messi a disposizione dal POR Campania FESR 2014/2020 nell’ambito dell’Asse 8 che finanzia piani di investimento comunali finalizzati anche al recupero di infrastrutture esistenti conformi alla normativa regionale. Tuttavia il comune si impegna a sostenere l’onere derivante dalla manutenzione e dalla gestione dell’opera per almeno i 5 anni successivi alla conclusione del progetto che è stato verificato anche dal RUP. Obiettivo del progetto in questione è favorire il sostegno ai nuclei familiari nell’accesso alla rete di servizi per la prima infanzia.

REDAZIONE

Vallo della Lucania, approvate le proposte di variante agli interventi previsti per la mitigazione della crisi idrica

download (1)

Questa mattina alle ore 10, presso il Ruggiero Park Hotel di Vallo della Lucania, si è tenuta una conferenza stampa congiunta Consac gestioni idriche spa – Comuni di Ascea, Camerota e San Giovanni a Piro, nel corso della quale è stato comunicato che con la delibera di giunta regionale – n. 366 del 12 giugno 2018 – sono state approvate le proposte di variante agli interventi previsti per la mitigazione della crisi idrica dello scorso anno.

Il Presidente Gennaro Maione ha aperto i lavori sottolineando che si tratta di un altro risultato importante per il territorio per il quale Consac si è attivato, in sinergia con i Comuni e con la Regione Campania, attraverso un’attenta e costante azione di pianificazione per la realizzazione di progetti strategici, che portino alla risoluzione definitiva dei problemi connessi alla scarsità di risorsa idropotabile.

Gli interventi sostitutivi approvati riguardano l’esecuzione di un nuovo pozzo a Licusati di Camerota per l’emungimento di risorsa idropotabile integrativa a favore del capoluogo, delle frazioni Lentiscosa e Licusati, nonché delle zone limitrofe, atavicamente colpite dall’emergenza idrica. “Sono stati mesi di lavoro intenso – interviene il Sindaco Scarpitta – ampiamente ripagati dal raggiungimento dell’obiettivo che ci eravamo prefissati. Grazie a questa stretta collaborazione, finalmente si garantisce alla popolazione un servizio essenziale che proietta definitivamente Camerota tra le località turistiche più ambite a livello nazionale”. 

Prevista inoltre la realizzazione di un nuovo pozzo a San Giovanni a Piro per attingere ulteriore risorsa a favore del capoluogo nonché delle zone Palazzone, Marcaneto alto e aree limitrofe. “Devo ringraziare Consac – afferma il Sindaco Palazzo – per aver intrapreso con il Comune di San Giovanni a Piro un percorso di condivisione volto alla programmazione non solo delle attuali criticità, quanto piuttosto intenzionato a realizzare un ordinario servizio idrico efficace ed efficiente per tutto il Comune, destinato ai nostri ospiti, ma ancor di più a chi risiede e gode i nostri territori tutto l’anno”.

Anche il Sindaco di Ascea D’Angiolillo esprime soddisfazione per il potenziamento del potabilizzatore sito in località Paìno di Ascea, in quanto “opera strategica per le esigenze della comunità e per l’economia legata al turismo grazie alla realizzazione di due nuove linee di trattamento che consentiranno di rispondere agevolmente alle richieste di picco del periodo estivo evitando le emergenze idriche degli scorsi anni”.

Questi interventi – conclude Maione – comportano indubbi benefici, in termini di quantità di acqua disponibile, per gran parte dei Comuni del Cilento, sia per quelli direttamente interessati dalla realizzazione delle progettualità menzionate, avendo a disposizione risorsa integrativa, sia per i centri abitati serviti dalla condotta “Faraone” (Pisciotta, Centola e, procedendo a ritroso, anche i centri abitati di Torre Orsaia, Celle Bulgheria, Roccagloriosa, San Giovanni a Piro e Camerota) verso i quali vi sarà un conseguente aumento di portata. Gli effetti positivi avranno ricadute anche in termini ambientali, dato che sarà necessario un minore prelievo di risorsa idrica dalla sorgente del Faraone, con un più elevato grado di sicurezza relativamente al rispetto del valore minimo di deflusso da assicurare al torrente omonimo, come stabilito per legge”.

C.S.

Vallo della Lucania, 16.000,00 euro da parte del comune a sostegno delle festività patronali

 

san panta
Il comune di Vallo della Lucania, considerate le diverse richieste di concessione di contributi da parte dei vari Comitati per i festeggiamenti patronali del comune vallese, ha ritenuto opportuno offire il proprio apporto per la realizzazione degli eventi previsti. Infatti per ogni Festività Patronale è stato assegnato un contributo a parziale sostegno delle spese sostenute dai Comitati: per il Decennale della Madonna delle Grazie sono previsti 8.000,00 euro. Si tratta di una festa in ricordo dell’incoronazione della sacra immagine della Vergine avvenuta nel 1788, custodita e venerata nell’omonimo santuario. 5.000,00 euro invece sono stati assegnati per la festività di San Pantaleone Medico e Martire; è pari a 1.000,00 euro invece la somma prevista per Santa Veneranda nella frazione di Angellara; 1.000,00 euro anche per San Cataldo e Madonna dell’Assunta in località Pattano e per la Madonna della Vittoria invece festività che si svolge nella frazione Massa sono stati assegnati altri 1.000,00 euro. Il tutto per una quota complessiva pari a 16.000,00 euro che l’ente comunale verserà a sostegno delle attività dei Comitati Festeggiamenti che annualmente, con enormi sacrifici, si prodigano per conservare e dare continuità alle tradizionali festività patronali. Ciò contribuisce a promuovere la conservazione delle tradizioni della cultura popolare nonchè la promozione turistica del territorio, incrementando l’offerta turistica e fornendo attrattive per i turisti con positive ricadute di natura economica.

REDAZIONE

Vallo della Lucania, accoltella la madre: arrestato minore per tentato omicidio

 

carabinieri-650x366
Una escalation di violenze familiari che ha portato nei giorni scorsi all’arresto di T.F. di CASALVELINO (SA) e questa notte di un minore di SALENTO (SA). I Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal Capitano Mennato MALGIERI, hanno tratto in arresto in flagranza di reato T.F., nel mentre aggrediva il padre, violenze che già da tempo si protraevano. Mentre il minore, nella trascorsa notte, con un coltello, ha inferto diversi fendenti alla madre che versa in prognosi riservata presso l’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Quest’ultimo, arrestato per tentato omicidio, è stato tradotto presso il centro accoglienza minori, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria del Tribunale per i minori di Salerno. T.F., è stato invece arrestato e tradotto presso il carcere di Vallo della Lucania.

C.S.

VALLO DELLA LUCANIA, SEQUESTRATI 50 KG DI “FUOCHI D’ARTIFICIO” ALL’INTERNO DI UN FURGONE: DENUNCIATO IL TRASPORTATORE

 

vallo

La Guardia di Finanza di Vallo della Lucania, nel corso di un controllo sulla strada
provinciale “cilentana”, ha individuato un furgone che trasportava manufatti pirotecnici e
diversi mortai, in assenza delle prescritte autorizzazioni rilasciate dalla competente
Autorità di P.S..
Il materiale esplodente trasportato, pari a circa 50 Kg., è stato sottoposto a sequestro dai
Finanzieri e il trasportatore è stato denunciato.
L’attività di servizio svolta conferma la presenza delle Fiamme Gialle sul territorio a
contrasto dei fenomeni illeciti.

C.S.