MAXI SEQUESTRO DI AVORIO E REPERTI ARCHEOLOGICI NEL PORTO DI SALERNO

19624_Foto3.jpg

I Finanzieri del Gruppo di Salerno hanno proceduto al sequestro all’interno del porto commerciale di Salerno di numerosi e pregiati manufatti d’arte in avorio africano e asiatico, pelli ed oggetti di coccodrillo e varano, rarissimi coralli e reperti archeologici, occultati in casse di legno dotate di doppio fondo.

cattura-e1529419637704.jpg

C.S.

SALVO’ CITTADINI CAPACCESI DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE, CAPACCIO PAESTUM INTITOLERA’ UNA PIAZZA AL NONNO DELLA NOTA CANTAUTRICE GIORGIA

C_2_articolo_3118283_upiImagepp.jpg

 La piazzetta antistante la Chiesa della Madonna del Granato, a Capaccio capoluogo, sarà intitolata a Mario Giordano, figlio di questa terra che durante il periodo nazi-fascista salvò a Roma numerosi cittadini capaccesi presi di mira dai tedeschi. La Giunta comunale ha dato, quindi, il via libera per l’intitolazione della piazzetta a Mario Giordano, conosciuto anche per essere il nonno della nota cantautrice Giorgia, artista di fama internazionale che spesso torna nella sua amata Capaccio Paestum. L’Amministrazione comunale, nello specifico, ha voluto omaggiare Mario Giordano, nato a Capaccio Paestum il 07/09/1913 e deceduto a Roma il 03/06/1988 dove ha svolto le funzioni di Maresciallo di Pubblica Sicurezza presso la Questura della Capitale, per «ricordare le nobili gesta a favore specie della comunità capaccese, dove è nato ed ha vissuto fino all’età di 23 anni». Il suo amore per la terra natia non è mai venuto meno, tant’è vero che con la famiglia spesso trascorreva lunghi periodi nella casa paterna di Capaccio, mantenendo vive le proprie radici ed i rapporti affettivi con la comunità capaccese. Egli si distinse, in modo particolare, durante il periodo nazi-fascista, quando, come si legge nelle motivazioni della delibera, «con grande coraggio, rispetto ed abnegazione, e nonostante i grandi rischi per la propria vita e quella dei suoi familiari, ospitò per lunghi periodi cittadini capaccesi presi di mira dai tedeschi, i quali, se scoperti dagli stessi tedeschi o dai fascisti, sarebbero stati condannati a morte». Egli, infatti, quando si accorgeva di operazioni di rastrellamento da parte dei tedeschi, si posizionava sotto il palazzo ove abitava, indossando la fascia della polizia e, all’arrivo dei tedeschi, assicurava loro che avrebbe condotto le persone “irregolari” in carcere. In realtà, appena terminava il giro di rastrellamento, correva a tranquillizzare i suoi concittadini.

C.S.

Marina di Camerota, il 23 Giugno la premiazione dei vincitori della terza edizione del ‘Premio Inula’

 

28279981_2018482011772810_7941863549322657792_o

Si svolgerà sabato 23 giugno, in piazza San Domenico a Marina di Camerota, l’attesa cerimonia di premiazione dei vincitori della terza edizione del ‘Premio Inula’ con il tema: ‘Echi dal mare’, racconti, suoni, linguaggi e tradizioni culturali portate dal mare.
La giuria presieduta dal Rev. Gianni Citro e rappresentata da Diana Nese, Ezio Martuscelli, Dora Capobianco, Vincenzo Abramo, Emilia Bevilacqua e Carmen Lucia, si è pronunciata sulla rosa di nomi individuati per l’assegnazione del prestigioso riconoscimento organizzato dall’Associazione Tuttinsieme di Marina di Camerota con il patrocinio del Comune di Camerota che dedicano la terza edizione alla memoria del compianto dott. Maurizio Tortora, poeta cilentano e giudice delle due precedenti edizioni del premio Inula.
L’Associazione Tuttinsieme si mostra particolarmente soddisfatta della massiva partecipazione alla terza edizione, infatti opere di narrativa e di poesia sono giunte da ogni regione Italiana fino a computare circa centotrenta opere.
La cerimonia di premiazione sarà condotta dall’Avv. Marco Sansone e si avvale di ospiti di eccezione tra cui Paola Tortora che interpreterà un brevissimo estratto dello spettacolo Enigmi, dove mitologia, filosofia e poesia dialettale contemporanea si fondono in un unico canto tratto da Poema sulla natura Parmenide di Elea
e da A’ Museca Mea Maurizio Tortora.
Enigmi è un’Ode alla Natura che dà vita ad una Conversazione ideale dell’Essere, prima con se stesso poi con l’Universo. Nel programma della serata verrà presentato il romanzo del dott. Pietro Speranza dal titolo “Mare in tempesta”, giusto per restare in tema.
La serata si completerà di musica e danza oltre che della partecipazione di personalità del panorama della cultura e politica locale.
Inoltre, la commissione, composta da Giovanni Autuori, Sofia Caruso, Felicia Iannuzzi e Bianca Maria Salati, si è riunite per valutare gli elaborati prodotti dai gruppi di lavoro delle scuole primarie che hanno partecipato al concorso. Il premio Inula è stata una positiva occasione per stimolare nei piccoli allievi una riflessione sui temi del mondo marino e della sua tutela e valorizzazione, capace di avviare una produzione creativa e significativa. Dopo attenta lettura dei testi e l’analisi sistematica delle varie rappresentazioni grafiche/pittoriche, in linea con le finalità del concorso, la commissione, all’unanimità, ha ritenuto di premiare tutti i partecipanti attraverso l’organizzazione di una festa ludico/culturale che si terrà a Marina di Camerota nel prossimo settembre alla ripresa delle attività scolastiche.

La segreteria del premio Inula ringrazia il Comune di Camerota per il continuo stimolo e la fattiva collaborazione e quanti hanno garantito il proprio prezioso sostegno.
Infatti il Premio Inula, oggi alla terza edizione deve la sua riuscita alla passione e all’impegno costante dei componenti dell’Associazione Tuttinsieme di Marina di Camerota che rendono possibile sul territorio appuntamenti di grande valore e qualità.

C.S.

Provincia, extracomunitari a piedi o in bicicletta senza giubbotti catarifrangenti: la segnalazione dell’ass. italiana familiari vittime della strada

in-bici-senza-fanali
L’ associazione italiana familiari vittime della strada onlus mette ancora una volta in risalto il pericolo derivante dai numerosi extracomunitari che di sera circolano a piedi o con le biciclette sulle strade urbane ed extraurbane senza indossare giubbotti catarifrangenti come previsti per norma e in assenza di dispositivi luminosi sui veicoli a due ruote. Ciò con il rischio per gli automobilisti di investirli o di finire a loro volta fuori strada con la propria autovettura. Si tratta di una problematica che sta interessando diversi comuni della Provincia di Salerno, in particolare le strade maggiormente coinvolte risultano essere la SS 18, le località di Agropoli soprattutto la Zona Mattine, Capaccio Paestum, Battibaglia e la Litoranea. Tante le segnalazioni che quotidianamente giungono all’associazione per far presente il fenomeno. Ciò che l’associazione chiede è un maggior controllo e il rispetto delle regole del codice della strada. La richiesta è indirizzata in particolare ai sindaci del comprensorio cilentano e ai responsabili delle cooperative che hanno in accoglienza gli extracomunitari i quali hanno l’obbligo morale e civile di far rispettare loro le regole previste. Purtroppo sta diventando un fenomeno sempre più in crescita e molto pericoloso a cui bisogna porre urgentemente rimedio. Inoltre l’associazione italiana familiari vittime della strada onlus invita anche le forze politiche a fare la loro parte e a lanciare un grido d’allarme.

REDAZIONE

Agropoli, Recupero area ex Fornace: a breve la gara d’appalto per l’allestimento del museo.

fornace
In merito ad alcune notizie diffuse da alcuni organi di stampa sull’utilizzo della Fornace si precisa quanto segue: con apposita delibera di giunta n. 25 del febbraio 2018, venne approvato il progetto definitivo delle “Opere complementari finalizzate alla messa in esercizio del museo”. L’importo dei lavori previsto è pari a 100.000 euro. E’ stata operata richiesta di finanziamento alla Cassa Depositi e Prestiti, che ha dato esito positivo. Nel giro di qualche giorno, sarà indetta dagli uffici preposti, la gara di appalto che porterà ad individuare la ditta che provvederà all’allestimento del monumento che negli anni scorsi è stato recuperato dallo stato di abbandono e degrado in cui versava da decenni. Il progetto di recupero ha interessato anche le aree circostanti, con messa in opera di prato inglese e piantumazioni. L’intero complesso risulta ad oggi inglobato a quello del Parco pubblico. «L’area della Fornace – spiega il Sindaco Adamo Coppola – è aperta e fruibile a tutti. Negli scorsi mesi è stata utilizzata, all’esterno, quale location per i mercatini slow food. Questo in attesa di poter completare l’allestimento interno degli arredi, che la renderà nuovo punto di riferimento cittadino, quale polo culturale. Come ogni progettazione, anche quello relativo alla Fornace è costituito da varie fasi: completata la struttura esterna, ci stiamo muovendo per arredare l’interno. A tal proposito, è delle scorse ore la notizia dell’approvazione del mutuo di 100.000 euro. Una volta fatta la gara e completato l’allestimento, diverrà pienamente funzionante ed esperirà il ruolo per il quale è stata pensata».

C.S.

880°ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE DEL BEATO SIMEONE

IMAGE_FILE_150710.jpg

Il Comune di Castellabate in occasione della ricorrenza di quest’anno (1138 – 2018), l’880° anniversario della sottoscrizione dei privilegi concessi ai “Terrazzani” dal Beato Simeone, ha organizzato una serie di iniziative per celebrare il V Abate benedettino, compatrono di Castellabate e successore di San Costabile Gentilcore. Il programma delle commemorazioni verrà svelato durante il convegno previsto per mercoledì 20 giugno nella Chiesa dell’Immacolata in località Lago alle ore 19, alla presenza del Vescovo S.E. Monsignor Ciro Miniero. L’iniziativa coordinata dal dottor Antonio Grilletto, in collaborazione con i Parroci Don Pasquale Gargione della Parrocchia S. Antonio al Lago e Don Roberto Guida della Parrocchia Castellabate, intende sviluppare alcuni appuntamenti culturali per celebrare la figura del Beato Simeone, artefice della bonifica e dello sviluppo agricolo del “Laris” l’attuale frazione Lago, mediante l’acquisto di terre dai feudatari per liberare i contadini dalle loro angherie e servitù.
«Intendiamo fare memoria dell’apporto offerto dal Beato Simeone ai principali momenti della storia del nostro territorio attraverso una serie di iniziative che si concluderanno il prossimo 16 novembre, in concomitanza con la Festività a lui dedicata – commenta il Sindaco Costabile Spinelli – si parte con un interessante convegno che vedrà la partecipazione di importanti personalità del mondo della cultura e religioso per proseguire, nelle prossime occasioni, con altre attività correlate quali la processione delle Sante Reliquie provenienti dall’Abbazia benedettina di Cava dei Tirreni e la pubblicazione di un testo dedicato alla vita e alle opere del Beato».

C.S.

Capaccio Paestum, arrestato pregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona

carabinieri-650x366

I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretti dal Capitano Francesco Manna, nel pomeriggio di ieri 18 giugno 2018, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa detentiva in regime degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Salerno nei confronti di un 36enne di Trentinara, pregiudicato, dovendo lo stesso espiare una condanna definitiva ad 1 anno e 2 mesi di reclusione.

I fatti contestati risalgono agli anni 2010 e 2014, quando il prevenuto si sarebbe reso responsabile di vari reati contro il patrimonio e la persona.

I militari della Stazione Carabinieri di Capaccio, che hanno datato esecuzione al provvedimento, dopo le formalità di rito hanno sottoposto l’arrestato agli arresti domiciliari presso la propria abitazione dove dovrà espiare la condanna.

C.S.

Cilento, una “Casa dell’Acqua” per l’erogazione di acqua naturale e frizzante nei comuni di Trentinara, Torchiara e Sant’Angelo a Fasanella

casaacqua
La collocazione di una “Casa dell’Acqua” nel comune di Trentinara: si tratta di un’iniziativa di interesse collettivo proposta dal gestore del servizio idrico integrato ATO-Autorità di Ambito Sele con l’intento di potenziare e valorizzare l’utilizzo dell’acqua di rete, in modo tale da ridurre il consumo dell’acqua minerale in bottiglia di plastica. Ciò abbasserebbe di conseguenza gli impatti ambientali legati al quantitativo di bottiglie di plastica da smaltire, al trasporto e movimentazione di queste ultime. Per la realizzazione del progetto è stato individuato quale sito idoneo l’area comunale adibita a parcheggio pubblico in Via Verdi. Considerato che si tratta di moderni impianti di erogazione per la distribuzione di acqua naturale e frizzante tecnologicamente avanzati, in grado di fornire un servizio che rappresenta una sorta di valore aggiunto all’acqua distribuita tramite la rete del pubblico acquedotto, l’amministrazione comunale di Trentinara retta dal sindaco Rosario Carione ha accolto di buon grado l’iniziativa. Infatti fornire acqua potabile ad un costo molto competitivo consentirebbe un notevole risparmio alle famiglie, considerata anche la difficile congiuntura economica attuale. Pertanto mettere a disposizione della cittadinanza una struttura della “Casa dell’Acqua” che consenta l’erogazione di acqua naturale e frizzante, consentirebbe di dare maggiore impulso alla valorizzazione dell’acqua di rete. Oltre al comune di Trentinara, anche il piccolo borgo di Torchiara ha aderito all’iniziativa proposta dall’Autorità di Ambito Sele. Infatti la “Casa dell’Acqua” sarà collocata presso l’area adibita a parcheggio pubblico sita in Piazza Padre Sinforiano, ex piazza Europa, nella frazione di S. Antuono di Torchiara. Infine una simile struttura sorgerà anche nel comune di Sant’Angelo a Fasanella in corso Apollo XI dove l’amministrazione comunale ha accolto con favore l’iniziativa.

REDAZIONE

Vallo della Lucania, 16.000,00 euro da parte del comune a sostegno delle festività patronali

 

san panta
Il comune di Vallo della Lucania, considerate le diverse richieste di concessione di contributi da parte dei vari Comitati per i festeggiamenti patronali del comune vallese, ha ritenuto opportuno offire il proprio apporto per la realizzazione degli eventi previsti. Infatti per ogni Festività Patronale è stato assegnato un contributo a parziale sostegno delle spese sostenute dai Comitati: per il Decennale della Madonna delle Grazie sono previsti 8.000,00 euro. Si tratta di una festa in ricordo dell’incoronazione della sacra immagine della Vergine avvenuta nel 1788, custodita e venerata nell’omonimo santuario. 5.000,00 euro invece sono stati assegnati per la festività di San Pantaleone Medico e Martire; è pari a 1.000,00 euro invece la somma prevista per Santa Veneranda nella frazione di Angellara; 1.000,00 euro anche per San Cataldo e Madonna dell’Assunta in località Pattano e per la Madonna della Vittoria invece festività che si svolge nella frazione Massa sono stati assegnati altri 1.000,00 euro. Il tutto per una quota complessiva pari a 16.000,00 euro che l’ente comunale verserà a sostegno delle attività dei Comitati Festeggiamenti che annualmente, con enormi sacrifici, si prodigano per conservare e dare continuità alle tradizionali festività patronali. Ciò contribuisce a promuovere la conservazione delle tradizioni della cultura popolare nonchè la promozione turistica del territorio, incrementando l’offerta turistica e fornendo attrattive per i turisti con positive ricadute di natura economica.

REDAZIONE

Laurino, il 23 Giugno riapre VolaLaurino la prima zipline delle Gole del Calore

 

Il 23 giugno 2018 alle ore 10:00, riapre VolaLaurino, la prima “zip line” inaugurata della Campania, il volo delle Gole del fiume Calore che collega la montagna con il centro del paese. Un’esperienza di sport adrenalinico, per gli amanti del survival.   Si viene lanciati ad una velocità che può raggiungere anche i 90/100 chilometri orari, ad un’ altezza che va dai 600 a 500 metri, assicurati a un cavo d’acciaio sospeso su uno scenario mozzafiato per una durata di circa 55 sec.   Per il volo in coppia il peso massimo consentito è 135Kg, il peso minimo è 35 Kg. E’ necessaria l’autorizzazione da parte di un genitore nel caso di minorenni.  E’ gradita la prenotazione del volo. Verranno organizzati gruppi di circa 10 persone ogni 40 minuti. La biglietteria è presso il Convento in Contrada Sant’Antonio, 11  Laurino (Sa). 

 Per le giornate del 23-24 giugno l’offerta speciale per il volo è a soli 20 euro!
Per prenotazioni tel: 0974 274863 | cell. 338 7573801  – email: prenotazioni@volalaurino.it
C.S.