Vallo della Lucania, al via il corso start up innovative organizzato dall’Ente Parco

 

IMAGE_FILE_142736.jpg
In linea con quanto evidenziato nella cerimonia del 16 Giugno scorso in occasione dell’inaugurazione di Villa Matarazzo a Santa Maria di Castellabate, è stato organizzato un corso gratuito per l’avvio di start up innovative e l’affiancamento dei giovani per il quale sono previsti appositi finanziamenti da parte della Regione Campania. Il corso organizzato dall’ Ente Parco ha l’obiettivo di avviare l’imprenditoria giovanile che possa creare occupazione e sviluppo per tutto il territorio. La prima sessione prenderà il via il giorno 26 Giugno alle ore 15.00 presso la sala polifunzionale del Centro Studi e Ricerche sulla biodiversità a Vallo della Lucania. Il corso si svolgerà anche nei giorni a seguire il 27, 28, 29 e 30 Giugno sempre a partire dalle ore 15.00 fino alle ore 19.00. Tra gli argomenti principali del corso: le fasi del ciclo di vita della Sturt Up, elementi di Internazionalizzazione di impresa, Marketing Plan, Business planning, la rivoluazione del digital marketing, elementi di diritto commerciale e societario, misure di sostegno alle start up e pmi innovative. Per prenotazioni ocorre inviare un’e-mail a corsostartup.campania@gmail. com. Il corso è gratuito.

REDAZIONE

Agropoli, tutto pronto per il progetto di servizio civile “Un mondo a colori”

 

12939239_10206455905938547_167918518_n.jpg
“Un mondo a colori” è così denominato il progetto di servizio civile destinato ai bambini dai 6 agli 11 anni di età. L’iniziativa partirà il prossimo primo Luglio ed avrà durata fino al 31 Agosto 2017 presso il centro visite di Trentova e il castello medioevale. I volontari del servizio civile organizzeranno una serie di attività ludiche- ricreative, giochi all’aperto, attività manuali che si svolgeranno dalle ore 9,00 alle ore 14,00 dal Lunedì al Venerdì. L’iniziativa ha come obiettivo l’ integrazione e l’inserimento sociale di minori in condizione di difficoltà presenti nel Comune di Agropoli, di prevenire o quantomeno ridurre il loro isolamento e il disagio, favorendo ambienti sociali sani, adatti a sostenere dinamiche produttrici di benessere: questo attraverso un miglioramento della proposta educativa, aggregativa e relazionale. Ci si propone dunque di incidere sulla qualità di vita di queste persone, agendo sia sul loro contesto che sulla loro autostima. Due il tipo di azioni proposte: una rivolta al recupero scolastico e l’altra alla socializzazione in altri contesti. Il progetto si basa essenzialmente su attività di laboratorio in quanto queste ultime permettono il raggiungimento di diversi obiettivi: il coinvolgimento attivo del minore e dell’immigrato, il rafforzamento delle capacità di lavoro in situazione individuale e di gruppo, il potenziamento delle capacità di espressione della propria personalità, dell’autostima e di una solida immagine di sè. Per maggiori informazioni consultare il sito Internet del Comune dove è possibile scaricare le domande che, i genitori interessati all’iniziativa, possono presentare al Comune di Agropoli presso l’ufficio servizi sociali, utilizzando l’apposito modello di domanda o ritirandolo presso i punti Info-Point del Comune.

REDAZIONE

CILENTO, ANCHE UNA DONNA CILENTANA NEL DIRETTIVO NAZIONALE DI FARE VERDE

 

FOTO FARE VERDE.jpg

L’assemblea nazionale degli iscritti all’associazione ambientalista Fare Verde Onlus, riunitasi a Fontana Liri (FR), ha eletto il nuovo direttivo nazionale e ha riconfermato nella carica di Presidente l’avvocato Francesco Greco.
Il nuovo direttivo nazionale del sodalizio ecologista risulta così composto: presidente nazionale Francesco Greco, vice presidente Massimo De Maio, consiglieri Silvano Olmi, Assunta Grippo, Marco Belli, Cristian Perruzza, Ilaria Tagliavia, Giuseppe Cazzolla e Domenico De Prisco.
Il Consiglio dei Garanti sarà composto da Sandro Marano, Salvatore Avella e Agostino Bottoni, e il Collegio dei Revisori dei Conti da Fabio Montefiore, Maria Rita Raponi e Federica Bussetti.
“Dopo due giorni di intenso confronto e dibattito – dichiara il riconfermato presidente nazionale Francesco Greco – incentrati sulla tutela dell’ambiente e della qualità della vita, sia nelle aule giudiziarie sia nei vari territori, Fare Verde rinnova il suo impegno di dedizione e attenzione contro tutti gli attacchi alla Natura e alle generazioni future, nonché a coloro, come gli animali, le piante, il mare e l’aria, non votano e per questo sono spesso oltraggiati.”

C.S.

Agropoli, pagaiando tra le Vele: ecco le nuove “sentinelle del mare”

Pagaiando 2017.jpgPagaiando 2017 (2).jpgPagaiando 2017 (3).jpgPagaiando 2017  sindaco Coppola.jpg
Segnaleranno anche loro agli organi preposti gli eventuali abusi in mare durante le passeggiate in kayak o in barca a vela. Sono le nuove “sentinelle del mare” che vanno ad aggiungersi a quelle formate da diversi anni grazie alla manifestazione sportiva-educativa “Pagaiando tra le Vele”, che quest’anno ha festeggiato il decimo compleanno. Hanno ricevuto gli attestati di “sentinelle del mare” ieri mattina, presso la sede del Circolo Canottieri Agropoli, proprio durante lo svolgimento di “Pagaiando tra le Vele”.
Nata grazie alla splendida sinergia tra il Circolo Canottieri Agropoli e la Lega Navale Agropoli, la manifestazione sta riscuotendo sempre più successo grazie alla duplice finalità di avvicinare i giovani agli sport acquatici e di sensibilizzarli al rispetto degli ecosistemi marini. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Agropoli, ha anche uno scopo solidale, testimoniato dalla raccolta di fondi destinati all’Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Melanoma per sostenere la ricerca.
Gran finale all’insegna della gastronomia a cura dell’associazione Punta Tresino, che ha deliziato il palato dei soci e degli ospiti con la classifica frittura di paranza.
Alla cerimonia sono intervenuti, oltre al presidente del Circolo Canottieri Agropoli Enzo Mazza e al presidente della Lega Navale Agropoli Antonio Del Baglivo, il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, la vicesindaca Elvira Serra, l’assessore allo Sport Eugenio Benevento, la consigliera comunale Monica Pizza, il presidente Lyons Club Agropoli Alfonso Di Biasi, il past presidente Lyons Club Agropoli Domenico Iacomino, il responsabile AIL Salerno Luigi Tulimieri e la referente di Agropoli Anna Noviello, e, infine, l’ammiraglio Romano Sauro.
Nell’occasione, il presidente Mazza ha annunciato un’altra iniziativa sociale del Circolo Canottieri Agropoli in collaborazione con l’associazione Stella Polare. Mercoledì 28 giugno, infatti, cinquanta bambini dell’area a nord di Napoli, che vivono in condizioni sociali disagiate, trascorreranno una giornata intera con gli istruttori del circolo agropolese che insegneranno loro ad andare in kayak.

C.S.

Morigerati, in piazza a ballare il tango: torna l’Agritango Roots

img.jpg

Dal 29 giugno al 2 luglio torna a Morigerati e Sicilì l’Agritango Roots. Per la sesta edizione l’organizzazione ha scelto di ospitare uno dei più grandi nomi del tango argentino,l’ artista di fama mondiale, Roberto Herrera, che terrà uno spettacolo sabato 1 luglio sul sagrato della chiesa di Morigerati

Sei anni di milonghe, di passi e abbracci. Morigerati e la sua frazione Sicilì ospitano anche quest’anno l’Agritango Roots, la quattro giorni dedicata al tango argentino che porta nei due borghi del basso Cilento tangheri provenienti da tutta Italia dal 29 giugno al 2 luglio, consolidando la formula sperimentata le scorse edizioni. La manifestazione, organizzata dall’associazione GTango di Salerno e dal Comune di Morigerati, accende la passione per le sonorità latine e diventa un appuntamento fisso dell’estate cilentana. Il tutto è nato nel 2012, da un evento itinerante e da un nutrito gruppo di tangheri. «Abbiamo realizzato il primo festival – spiega il sindaco Cono D’Elia –con la partecipazione di professionisti della danza provenienti da tutto il mondo, aumentando così la possibilità di scambi culturali. Negli anni abbiamo ospitato maestri argentini, turchi, appassionati ballerini da ogni parte d’Italia».

L’Agritango Roots aprirà il giorno 29 giugno con gli stage con uno dei riferimenti del tango argentino,; poi nel suo corso ci saranno milonghe notturne dove si danzerà fino alle 4 di mattina sul sagrato della chiesa di Morigerati ed esibizioni sotto le stelle. «C’è un gran fermento per il mondo tanghero. – continua D’Elia – Sono attesi sia i tangheri che frequentano Morigerati da anni sia i nuovi partecipanti: siamo certi che trascorreremo momenti indimenticabili in compagnia di grandi artisti». Da giovedì a sabato milonghe sotto le stelle sul sagrato della chiesa di Morigerati e il primo luglio lo spettacolo a mezzanotte dell’artista di fama mondiale Roberto Herrera, uno dei più importanti rappresentanti sia del tango tradizionale che delle forme più attuali di questa espressione artistica. Per tre giorni i partecipanti (quasi un centinaio gli iscritti finora) potranno apprendere i passi del tango accompagnati dai maestri. Ma il programma include anche degustazioni dei prodotti tipici nei ristoranti del posto ed escursioni e visite guidate tra le bellezze del territorio oltre che all’Oasi wwf di Morigerati.

C.S.

 

CAPACCIO SCALO: PREGIUDICATO INTERCETTATO DAI CARABINIERI CON AUTO RUBATA E REFURTIVA

FOTO CARABINIERI.jpg

Altro positivo risultato contro il fenomeno dei reati predatori conseguito dalla Compagnia Carabinieri di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna.
I militari della Stazione Carabinieri di Capaccio Scalo, nell’ambito di una incessante attività di prevenzione attuata sul territorio, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Salerno, in quanto responsabile del reato di ricettazione, un cittadino extracomunitario – domiciliato ad Eboli – già pregiudicato per specifici reati contro il patrimonio.
Un pattuglia della citata Stazione, durante la decorsa notte, in località Foce Sele, intercettava e bloccava un’autovettura Fiat Uno, i cui occupanti, alla vista dei militari, scendevano dal veicolo dandosi a precipitosa fuga nelle campagne circostanti.
Gli operanti riuscivano a bloccare il 31enne magrebino, E. M.J., già noto per aver commesso vari reati contro il patrimonio, mentre il complice, che è in via di identificazione, si dava alla fuga.
Le successive verifiche consentivano di accertare che il mezzo, circolava con targhe appartenenti ad altra autovettura, mentre il telaio risultava oggetto di furto denunciato nel mese di maggio 2017.
All’interno del veicolo venivano rinvenute 268 confezioni di fitofarmaci (foto allegata), di provenienza illecita, il tutto sequestrato, e per i quali gli operanti stanno eseguendo approfondite verifiche.
Proseguono intanto le indagini al fine di identificare il complice del reato, nonché i mirati servizi tesi a contrastare il particolare fenomeno sul territorio.

C.S.

Cilento, le aree marine di Camerota e Castellabate partecipano al concorso lanciato da Asdomar

areee marine protette.jpg
L’As do Mar è la seconda azienda nel mercato italiano tra i produttori di conserve ittiche e prima per produzione di tonno da intero. Nata sul finire degli anni ‘80 come società di distribuzione, nell’arco di poco più di dieci anni l’azienda è passata dall’essere una piccola realtà, che nel 2001 fatturava 20 milioni di euro, a diventare produttore, con un fatturato che nel 2015 si è chiuso con 187 milioni di euro, generati per la quasi totalità dalle vendite sul mercato italiano. L’azienda ha lanciato un concorso e invita tutti a partire con loro per «un viaggio alla scoperta delle aree marine protette italiane».«Seguici in questi mesi e vota fino al 3 settembre 2017 quella che più ti sta a cuore» si legge sul sito web del concorso. Alla più votata As do Mar donerà 20 mila euro per lo sviluppo di un suo progetto e e 3 mila euro in attrezzature subacquee Seac Sub. Il Cilento gareggia con l’area marina protetta ‘Costa degli Infreschi e della Masseta’, che ricade nel comune di Camerota e in quello di San Giovanni a Piro, e con quella di Santa Maria di Castellabate. Per votare è molto semplice: basta collegarsi al sito web http://areemarine.asdomar.it/areemarine e scegliere l’area marina che preferite.

C.S.

SAPRI: ARRESTATA LA BANDA SPECIALIZZATA NEI FURTI AL MERCATO             

IMG_0674.JPG

I Carabinieri della Stazione di Sapri, comandati dal Mar.asups Pietro MARINO, già da diverse settimane avevano posto in essere alcuni servizi preventivi in occasione del mercato che si svolge il venerdì mattina a Sapri. Tale attività infatti risultava necessaria al fine di poter individuare gli autori di alcuni furti seriali che nelle ultime settimane venivano commessi ai danni proprio di alcuni anziani frequentatori del mercato. Nella giornata di ieri, l’attività investigativa ha prodotto un importante risultato con l’arresto in flagranza di reato di 3 italiani, che si erano resi protagonisti di un furto con strappo ai danni di un’anziana signora residente a San Giovanni a Piro. I Carabinieri della Stazione di Sapri, infatti, sono riusciti a notare le due donne, risultate due sorelle, G.M. classe 60 e G.A. classe 71, con il marito, C.C. classe 62, tutti e tre residenti a Campagna, pluripregiudicati, nel mentre strappavano alla vittima il suo portafoglio con all’interno un somma contante di 200 euro. Seguito azione delittuosa i 3 malviventi hanno cercato di allontanarsi a bordo della loro autovettura, ma dopo un breve inseguimento sono stati fermati dai Carabinieri della Stazione. A seguito di immediata perquisizione personale gli stessi sono risultati in possesso, oltre che della somma di denaro appena sottratta alla Signora, e che le è stata legittimamente restituita dagli uomini dell’Arma, anche di ulteriori 480 euro, sequestrati dai militari operanti poiché ritenuti provento di similare azione delittuosa. Inoltre una delle donne aveva con se un’agenda in cui erano riportate esattamente le date dei vari mercati rionali della provincia di Salerno. Dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro, gli stessi son stati tradotti presso la casa circondariale di Potenza in attesa della fissazione del rito direttissimo.

C.S.

 

CAPACCIO SCALO FURTI IN ABITAZIONE: RECUPERATA REFURTIVA, DENUNCIATO DAI CARABINIERI DI AGROPOLI.

Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, nell’ambito di specifici servizi coordinati eseguiti dai militari dipendenti nella giurisdizione, hanno denunciato in stato di libertà un giovane residente a Vallo della Lucania ma domiciliato a Capaccio Paestum per furto aggravato. I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia cilentana, a conclusione di attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà alla competente A.G. un ragazzo di origini straniere che in data 21 giugno 2017, durante l’assenza dei proprietari e mediante l’effrazione della persiana di un balcone si era introdotto all’interno di un’abitazione sita in Capaccio Scalo, loc. via Magna Graecia, asportando del denaro contante custodito nella tasca di una giacca del proprietario di casa.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Proseguono intanto i controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia Agropolese per contrastare i reati predatori lungo la fascia costiera e nell’entroterra.

C.S.