CAPACCIO PAESTUM, LEGNA GRATUITA PER I RESIDENTI

legna
Inizierà domani gratuitamente la distribuzione della legna derivante dagli interventi di manutenzione eseguiti o ancora in atto, effettuati sulle superfici arborate ricadenti nelle aree comunali demaniali/patrimoniali e/o gravate da usi civici.Tutti i residenti capifamiglia potranno farne richiesta, redigendo domanda in carta semplice su un apposito modello da presentare allo sportello Protocollo, presso il Palazzo di Città, a Capaccio capoluogo, oppure presso la sede del comando di Polizia Locale, a Capaccio Scalo.Sarà data precedenza nell’assegnazione della legna ai nuclei familiari più numerosi e con condizioni economiche più disagiate, debitamente documentate, attestate e/o autocertificate, ai sensi di legge. La distribuzione, fino ad esaurimento, avverrà in parti uguali, per non più di 5 quintali cadauno (a famiglia/nucleo familiare).La distribuzione sarà effettuata a cura degli addetti dell’azienda speciale comunale Paistom, presso le aree deposito adiacenti al comando di Polizia Locale.I cittadini potranno reperire il modulo da compilare sul sito istituzionale dell’Ente, http://www.comune.capaccio.sa.it, nella sezione Albo Pretorio-Avvisi Vari.«I tanti interventi di manutenzione effettuati e quelli ancora in corso sul territorio comunale – spiega il consigliere al Monitoraggio Ambientale, Giovanni Piano – ci consentono di avere della legna, che abbiamo deciso di poter mettere a disposizione della nostra comunità. I cittadini potranno così fare la loro richiesta e ritirare, in base ai parametri pubblicati nell’avviso, la legna».Si ricorda, inoltre, che è vietato raccogliere la legna tagliata, ovvero oggetto di interventi manutentivi, senza l’apposita autorizzazione comunale. I trasgressori saranno perseguiti con una sanzione amministrativa pecuniaria da €. 100,00 a €. 600,00 salvo ed impregiudicato ogni altra sanzione prescritta dalla vigente normativa in materia.

C.S.

CAPACCIO PAESTUM, FASCIA COSTIERA: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO TURISTICO

invito

Sarà presentato mercoledì 21 febbraio alle ore 10.00, presso l’hotel Le Palme, il progetto turistico della fascia costiera di Capaccio Paestum. Durante l’incontro con i cittadini e con gli operatori dell’informazione, saranno svelati il documento urbanistico di indirizzo strategico (masterplan) redatto dall’architetto Luca Cerullo e il nuovo brand per la promozione della fascia costiera.

Saranno presenti i Sindaci della fascia costiera e del territorio, il Presidente della Provincia di Salerno Giuseppe Canfora, il Consigliere regionale con delega ai Trasporti Luca Cascone, e l’Assessore al Turismo della Regione Campania Corrado Matera.

C.S.

A Battipaglia la mostra “Cilento, che bontà!”

locandina Cilento che Bontà.jpg
L’Associazione Culturale “Radici” ha come scopo la promozione del territorio e del suo patrimonio, attraverso storicità, usanze e tradizioni.
Una delle finalità dell’Associazione stessa è la rivalutazione degli antichi sapori, quelli che fanno parte della nostra storia e del nostro vissuto, come mezzo di tutela e valorizzazione della cultura gastronomica italiana e dell’agricoltura sostenibile.
E’ proprio in questo ambito che si inserisce la mostra “Cilento, che bontà!”, patrocinata dal Comune di Battipaglia e da Slow Food Cilento, in collaborazione con l’Associazione “Le Amiche Buongustaie”.
Il Cilento, ricco di elementi genuini, con i suoi prodotti dotati di evidenti capacità nutritive, è una testimonianza vivente ed “assaporabile” della nostra cultura, un elemento “evergreen”, da riscoprire e da promuovere quale eccellenza, inserendosi anche nell’ambito della Dieta Mediterranea.
L’intero territorio cilentano viene raccontato, attraverso i presidi Slow Food e prodotti DOP ed IGP, pannello dopo pannello e ricetta dopo ricetta, in un continuum di sapori ed odori in cui prendono vita i frutti della terra, con le loro forme e i loro colori; proprio in ogni pannello, infatti, sarà presente una ricetta della tradizione (a cura dell’Associazione “Le Amiche Buongustaie”) che è un “suggerimento alla degustazione”, un consiglio per assaporarne al meglio il contenuto.
La mostra sarà visitabile a partire dal 9 Marzo 2018, per la durata di un mese, presso la “Tenuta Marrandino” (Via Fosso Pioppo 5, Battipaglia), dalle 18 alle 21.

Per maggiori info visitare la pagina Facebook @ACRadici (shortlink), dove sarà presente l’evento in aggiornamento.
Link evento: https://www.facebook.com/events/337216803453711/
Altri Contatti
E-mail: radici.ac@gmail.com

C.S.

 

Indagine Codacons: liti condominiali, in Campania 170mila cause pendenti

CODACONS INDAGINE
Sono circa 170mila le cause civili pendenti in Campania e relative a liti per questioni condominiali. La stima arriva dal Codacons, che ha stilato anche la classifica dei problemi più comuni alla base dei contrasti nei condomini della regione. Sempre più spesso litigi e acredini tra vicini di casa finiscono nelle aule di tribunale; discussioni che nascono per i più svariati motivi: il volume troppo alto del televisore, auto e scooter parcheggiate negli spazi condominiali, animali domestici che sporcano e piante sui balconi che infastidiscono chi abita ai piani bassi. Liti che rappresentano un costo non indifferente per chi decide di trovare soluzione ai contrasti rivolgendosi ad un giudice: tra ricorsi, controricorsi e spese legali la spesa è pari in media a 5000 euro a vertenza – spiega l’ associazione – Proprio per far fronte all’ ingente crescita dei costi nel settore della giustizia e aiutare i cittadini della Campania a risolvere le questioni condominiali senza svuotare il portafogli, il Codacons ricorda che è attivo il servizio “scudo legale” che l’ associazione mette a disposizione dei propri associati: una copertura assicurativa relativa alle spese per l’ assistenza giudiziale e stragiudiziale, senza alcuna franchigia né numero massimo di sinistri, che copre le spese legali connesse ad azioni e difese civili, difese penali, controversie relative alla proprietà/locazione di immobili e questioni insorte con compagnie assicurative (info e dettagli sul sito http://www.codacons.it). Di seguito la classifica Codacons dei principali motivi di lite nei condomini della regione: 1) odori fastidiosi provenienti da altri appartamenti (in genere legati all’ utilizzo della cucina); 2) rumori molesti provenienti da altri appartamenti (tv o radio a volume eccessivo, scarpe col tacco, sedie spostate); 3) animali domestici (cani che sporcano il cortile, che abbaiano eccessivamente, che attaccano altri condomini, gatti che miagolano di notte); 4) errato utilizzo delle aree condominiali comuni (auto parcheggiate in modo errato, materiali depositati negli androni, terrazze condominiali usate come ripostigli); 5) problemi connessi ai cortili o ai giardini condominiali (bambini che giocano a pallone, persone che parlano a voce alta); 6) vertenze con l’ amministratore di condominio (richieste inevase, lavori non eseguiti, manutenzione dei locali non effettuata); 7) piante e balconi (innaffiatura eccessiva, foglie che cadono, tovaglie e tappeti sbattuti dal piano superiore).

C.S.

Campania, Politiche sociali: via al bonus famiglia per gli asili nido

CAMPANIA ASILI NIDO
Da “Scuola Viva” all’aiuto alle famiglie più deboli, dall’integrazione per il Fondo sulle disabilità al trasporto scolastico gratuito, al potenziamento della rete degli asili nido. Un programma imponente quello avviato dal governo regionale in tema di politiche sociali, che ha una sua specifica strategia: offrire sempre maggiori servizi ai cittadini della Campania.“Sulle politiche sociali ci stiamo orientando ad essere la regione che ha il capitolo più consistente nel bilancio libero – ha detto Presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca. A Salerno, insieme all’assessore al ramo, Lucia Fortini, il governatore della Campania ha presentato gli investimenti regionali in tema di politiche sociali e le ultime misure per potenziare la rete degli asili nido.“La Campania purtroppo, insieme alla Calabria, vanta un primato negativo: abbiamo la rete più scarsa di asili nido; unica eccezione la città di Salerno, tra le prime 5 in Italia per questo tipo di servizi. Come Regione finanziamo dunque un programma che ci impegna per oltre 80 mln di euro. Abbiamo già finanziato 121 comuni per lavori di ristrutturazione e manutenzione degli asili (45mln). Con il nuovo bando destiniamo 30 mln di euro per realizzarne di nuovi e 10 mln di euro serviranno per dare un buono alle famiglie più povere che hanno difficoltà a pagare le rette mensili”.L’importo della retta (destinata a 1600 famiglie) sarà di un di 530 euro ma non sarà l’unica misura di sostegno: “Abbiamo destinato borse di studio per i ragazzi delle scuole medie superiori che vanno ad affiancarsi alla misura già concessa agli universitari. Con questi interventi la Campania si conferma la regione della solidarietà”.

C.S.

Regione, 12.380 borse di studio per gli studenti delle scuole superiori di II grado 

REGIONE BORSE DI STUDIO
La Regione Campania mette a disposizione 12.380 borse di studio, del valore di 400 euro ciascuna, per l’anno scolastico 2017/2018, da utilizzare per l’acquisto o la fruizione di prodotti educativi e culturali (libri, cinema, teatro ecc.), a favore degli studenti frequentanti le scuole superiori di II grado della Campania, pubbliche o parificate, provenienti da famiglie bisognose.L’avviso della Regione Campania è stato pubblicato sul Burc e prevede uno stanziamento complessivo di 5.1 milioni di euro destinati a studenti che, tra i requisiti fondamentali per l’erogazione della misura, devono avere un’attestazione familiare dell’ISEE ordinario 2018 non superiore a 15.748,48 euro. “La Giunta Regionale della Campania dimostra, ancora una volta, attraverso una misura strutturale, di voler puntare sull’istruzione e la scuola per combattere il disagio giovanile, sostenendo le famiglie nel percorso di educazione dei loro figli”, afferma l’assessore all’Istruzione Lucia Fortini. Si può presentare istanza di borsa di studio esclusivamente attraverso l’apposita piattaforma online, entro e non oltre le ore 13 del 12 marzo 2018. Gli uffici amministrativi degli istituti scolastici sono a disposizione per supportare le famiglie nella compilazione delle domande. Sulla piattaforma online sono disponibili anche i recapiti telefonici a cui rivolgersi per eventuali supporti/chiarimenti. Le borse di studio verranno accreditate dal Miur, erogate in un’unica soluzione, attraverso la Carta dello Studente.

REDAZIONE

ATENA LUCANA, ARRESTATI UN UOMO ED UNA DONNA PER STUPEFACENTI

LETTA ATENA LUCANA ARRESTO PER STUPEFACENTI
Nella mattinata di ieri, ad Atena Lucana (SA), i Carabinieri di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto una coppia di cittadini stranieri per detenzione al fine di spaccio di stupefacenti. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnati in servizi perlustrativi di prevenzione generale e per il controllo del traffico veicolare domenicale a ridosso degli svincoli dell’autostrada A2 del Mediterraneo, sottoponevano ad ispezione l’autovettura con a bordo i due conviventi – lui 31enne marocchino, lei 44enne rumena – e, visto l’atteggiamento sfuggente degli stessi, a seguito di perquisizione, rinvenivano mezzo chilogrammo di hashish al di sotto di un sedile e, nel corso delle operazioni di perquisizione domiciliare, venivano rinvenute ulteriori 31 dosi di cocaina ed un bilancino elettronico di precisione (foto allegata) per la suddivisione in dosi degli stupefacenti. Le dosi di cocaina erano state sapientemente occultate in un barattolo di vetro per generi alimentari, e nello specifico, tra chicchi di riso.
Gli arrestati sono stati condotti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro (PZ).

C.S.

Ascea, l’Amministrazione comunale programma l’efficientamento energetico dell’intero territorio

 

ASCEA EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

“Il comune di Ascea -afferma il sindaco Pietro D’Angiolillo- nell’arco di un anno migliorerà e ammodernerà gli impianti di Pubblica Illuminazione senza spendere nemmeno un euro, anzi risparmiando!!!”.
Con delibera di G.C. n.42/2018 il comune di Ascea da avvio alla procedura per un investimento di oltre 4 milioni di euro in project financing, per l’efficientamento energetico e la gestione ordinaria e straordinaria degli impianti di pubblica illuminazione a Salice, Stampella, Mandia, Catona, Terradura ed Ascea Cap; mentre per Ascea Marina è già in corso la progettazione (finanziata col fondo di rotazione) per la razionalizzazione e ammodernamento dell’intero impianto di pubblica illuminazione.
Si prevede, tra l’altro, l’installazione di sistemi di telecontrollo e call center per la segnalazione dei guasti, interventi di ammodernamento tecnologico e sostituzione dei punti luce esistenti con nuovi apparecchi a LED, l’interramento di parte delle linee elettriche, la realizzazione di nuovi impianti di illuminazione pubblica con punti luce a LED, censimento informatizzato di tutti i centri luminosi, risparmio energetico complessivo superiore al 50%.
“Si tratta di interventi massicci che, nel breve periodo di un anno circa, cambieranno volto al nostro comune -afferma con soddisfazione il sindaco Pietro D’Angiolillo- ed elimineranno i corpi di illuminazione vetusti, antiestetici e fatiscenti, migliorando la sicurezza degli impianti; il tutto con un notevole risparmio energetico. E così, con finanziamenti tramite terzi, ottimizziamo i servizi e riduciamo le spese dell’Ente.”.
Il dinamismo dell’Amministrazione comunale di Ascea, l’impegno costante, la consapevolezza delle scelte, sta cambiando volto, giorno dopo giorno, al paese e testimonia che la “buona politica” da sempre buoni risultati.

C.S.

Roccadaspide, lutto cittadino per la scomparsa di un giovane di 17 anni

ROCCADASPIDE LUTTO CITTADINO
Lutto cittadino, a Roccadaspide, ieri in occasione dei funerali di un ragazzo di soli 17 anni, scomparso lo scorso 15 febbraio a causa di un terribile male. Il sindaco, Gabriele Iuliano, ha proclamato il lutto cittadino e per tutto il giorno sono state esposte le bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali. Alle 14 c’è stato un minuto di silenzio e di raccoglimento in memoria del giovane. Cittadini, istituzioni, organizzazioni e attività private hanno manifestato il proprio cordoglio mediante la sospensione delle proprie attività (con esclusione dei servizi indispensabili) per tutta la durata del rito funebre, dalle 10 alle 13:30.Il sindaco e l’amministrazione comunale hanno affidato ad un manifesto affisso per le strade della città il proprio dolore per la scomparsa di un giovanissimo concittadino, e la propria vicinanza alla sua famiglia: “L’amministrazione – si legge nel manifesto – esprime il profondo cordoglio dell’intera città per l’improvvisa ed incolmabile perdita di un brillante, talentuoso e straordinario giovane, amatissimo da tutta la comunità e non solo, che ha colpito e scosso intimamente tutta la cittadinanza. Con grandissima riverenza e rispetto esprime e manifesta la profonda e sentita vicinanza ai familiari per il violento ed incommensurabile dolore che li ha colpiti”.

C.S.

Legambiente Campania, avvicendamento al vertice:eletta Mariateresa Imparato presidente e nominata in qualità di direttrice Francesca Ferro


Il direttivo regionale di Legambiente, riunitosi stamattina presso la sede di Piazza Cavour, ha eletto Mariateresa Imparato, nuovo presidente e Francesca Ferro, nuovo direttore di Legambiente Campania. Un percorso di avvicendamento avviato già nel corso del X Congresso regionale e che è proseguito in questi anni con l’obiettivo di fare di Legambiente un’associazione aperta e accogliente, in grado di parlare con tutti, nella società civile come nelle istituzioni, per raggiungere obiettivi concreti per il bene comune, per affrontare i cambiamenti e le battaglie che attendono l’associazione, perché l’ambiente è sempre più al centro del cambiamento in Campania e nel resto del Paese.Così come avvenuto in tutti i livelli associativi e nelle altre regioni negli ultimi anni, anche in Campania si porta a termine quindi un processo di cambiamento e di rinnovamento dei quadri dirigenti per affrontare al meglio queste sfide.Il direttivo di Legambiente Campania ha ringraziato Michele Buonomo, Antonio Gallozzi e Anna Savarese, per l’impegno profuso in questi anni nella crescita dell’associazione, capace di affermarsi nei cambiamenti in atto nella regione e di esserne parte attiva, sempre più coinvolta in qualità di interlocutore serio, equilibrato e affidabile. Il loro impegno, in altri ruoli e con altre responsabilità, continuerà anche nei prossimi anni all’interno di Legambiente.

C.S.